Evitare i combustibili fossili porterà alla fame nel mondo


La crisi energetica globale e la tendenza globale all'abbandono delle fonti energetiche fossili a favore di quelle rinnovabili possono portare alla mancanza di fertilizzanti e, di conseguenza, alla fame nel mondo. Così credono gli esperti della risorsa Natural News.


Da più di un secolo la produzione alimentare su scala mondiale è possibile grazie al processo Haber, che trasforma l'azoto (il principale costituente dell'aria) e il gas naturale in ammoniaca. A sua volta, l'ammoniaca, se combinata con l'anidride carbonica, si trasforma in un prezioso fertilizzante urea. Inoltre, l'acido nitrico si ottiene da ammoniaca e ossigeno e il nitrato di ammonio si ottiene da acido nitrico e ammoniaca.

Così, l'intero processo di produzione di fertilizzanti viene avviato con l'aiuto del gas naturale, dal cui uso i globalisti "verdi" vogliono così rifiutare. Tuttavia, il vento e la luce solare non produrranno fertilizzanti: possono provenire solo da combustibili fossili.

Cioè, per iniziare una carestia globale, è sufficiente abbandonare l'uso di gas naturale e altri idrocarburi: non ci saranno fertilizzanti e, quindi, le scorte di cibo saranno nettamente limitate. L'impegno di molti Stati ad abbandonare le risorse energetiche fossili a favore di turbine eoliche e pannelli solari porterà a carenze energetiche e di fertilizzanti e cibo in tutte le regioni del mondo.

È interessante notare che a causa della carenza e dell'aumento del prezzo del gas, provocato dall'agenda "verde", la produzione di fertilizzanti in Australia, Gran Bretagna, Stati Uniti e molti altri paesi è già stata interrotta. Se questa tendenza continua, come crede Natural News, le rivolte per il cibo diventeranno una realtà inevitabile già nel 2022.
  • Foto utilizzate: Leaflet / wikipedia.org
33 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Cyril Офлайн Cyril
    Cyril (Cyril) 12 November 2021 18: 44
    -9
    Da più di un secolo la produzione alimentare su scala mondiale è possibile grazie al processo Haber, che trasforma l'azoto (il principale costituente dell'aria) e il gas naturale in ammoniaca. A sua volta, l'ammoniaca, se combinata con l'anidride carbonica, si trasforma in un prezioso fertilizzante urea. Inoltre, l'acido nitrico si ottiene da ammoniaca e ossigeno e il nitrato di ammonio si ottiene da acido nitrico e ammoniaca.

    Così, l'intero processo di produzione di fertilizzanti viene avviato con l'aiuto del gas naturale, dal cui uso i globalisti "verdi" vogliono così rifiutare.

    Strana conclusione. Qualcuno ha detto che in quei processi produttivi dove il gas naturale è insostituibile o ancora insostituibile, lo rifiuteranno? Rifiutano il gas naturale proprio come combustibile nel settore energetico, e non come materia prima o precursore di materie prime.

    Inoltre, il ciclo di produzione dell'ammoniaca non utilizza il gas naturale in sé, ma l'idrogeno ottenuto dal metano mediante steam reforming. In questo processo non si forma anidride carbonica serra, ma monossido di carbonio, il cui contributo all'effetto serra è piccolo.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) 12 November 2021 20: 46
      +4
      Strana conclusione. Qualcuno ha detto che in quei processi produttivi dove il gas naturale è insostituibile o ancora insostituibile, lo rifiuteranno? Rifiutano il gas naturale proprio come combustibile nel settore energetico, e non come materia prima o precursore di materie prime.

      Gli impianti di fertilizzazione chiudono per caso? Le serre olandesi iniziano a riscaldarsi con l'idrogeno? L'offerta sul mercato alimentare mondiale diminuirà, mentre i prezzi saliranno, e questo è praticamente un fatto compiuto.
      1. Cyril Офлайн Cyril
        Cyril (Cyril) 12 November 2021 20: 57
        -6
        Gli impianti di fertilizzazione chiudono per caso?

        Gli impianti di fertilizzazione stanno chiudendo a causa della carenza di materie prime (gas) e non a causa del passaggio all'energia verde.
        1. 123 Офлайн 123
          123 (123) 12 November 2021 21: 10
          +3
          Gli impianti di fertilizzazione stanno chiudendo a causa della carenza di materie prime (gas) e non a causa del passaggio all'energia verde.

          Cosa ha causato la mancanza di gas?
          1. Cyril Офлайн Cyril
            Cyril (Cyril) 12 November 2021 22: 17
            -5
            Molte ragioni. In sostanza - le caratteristiche dell'inverno precedente e gli alti consumi non pianificati della ripresa dal covid delle economie europee, la ridistribuzione della domanda di gas liquefatto nel mercato mondiale a favore dell'Asia.
            1. 123 Офлайн 123
              123 (123) 12 November 2021 23: 17
              +2
              Molte ragioni.

              E che questo mucchio non ha niente a che fare con l'energia verde?

              In sostanza - le caratteristiche dell'inverno precedente e gli alti consumi non pianificati della ripresa dal covid delle economie europee, la ridistribuzione della domanda di gas liquefatto nel mercato mondiale a favore dell'Asia.

              Caratteristiche dell'inverno precedente? Faceva caldo e il gas è evaporato? O freddo e freddo?
              Consumi elevati non pianificati? L'Europa non aveva intenzione di aumentarlo? Non sperate in una ripresa dopo il covid o sperate di sostituire le fonti energetiche rinnovabili?
              Ridistribuzione delle forniture in Asia? Ma è stato "ridistribuito" lì per una ragione. Anche lì c'è stato un deficit, che ha portato a un aumento dei prezzi. È stato l'inverno sbagliato in Asia e avevi intenzione di migliorare?
              Spiegare la carenza che si è verificata contemporaneamente in diverse regioni del pianeta con il fatto che il gas è stato ridistribuito su una di esse è piuttosto strano. Il deflusso di gas dall'Europa all'Asia ha solo esacerbato il problema, non sarà possibile ammortizzare tutto interamente sui cinesi.
              Almeno alcune delle ragioni sono comuni sia all'Europa che all'Asia. E uno di questi è una diminuzione degli investimenti nella produzione di idrocarburi, non ci sono investimenti di capitale, la produzione non sta crescendo e le crescenti esigenze non possono essere soddisfatte. Ma questa è una crescita di recupero a livello di banchina. L'industria del petrolio e del gas non è riuscita a ripristinare i vecchi volumi, non si parla di sviluppo.
              E gli investimenti diminuiscono perché vanno all'energia verde. Questo ora non è di moda e non è gradito, e talvolta sono costretti ad aumentare la quota di energia rinnovabile attraverso i tribunali.
              È impossibile aumentare simultaneamente e indolore la quota di fonti energetiche rinnovabili e ridurre la quota di idrocarburi. Secondo i collegamenti, c'è un po 'dell'essenza del problema.

              https://www.iea.org/reports/the-oil-and-gas-industry-in-energy-transitions

              https://www.weforum.org/agenda/2021/02/can-oil-and-gas-investment-go-hand-in-hand-with-energy-transition/

              https://www.reuters.com/business/energy/appec-lack-investment-more-demand-drive-oil-price-volatility-industry-execs-2021-09-28/
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 12 November 2021 19: 15
    +3
    Tutto questo clamore sull'energia verde ha a che fare con la guerra economica e la politica neocoloniale.
    È più costoso e quindi inaccessibile alla maggioranza assoluta delle istituzioni statali nel mondo, il che le pone in completa dipendenza politica ed economica dai monopoli transnazionali, che le risucchiano risorse in cambio di beni di consumo.
    Non ci sarà la fame globale, perché oggi vengono prodotti molti tipi di additivi artificiali e mangimi per il bestiame, da cui la distanza dall'alimentazione umana è inferiore a un passo.
    Un'altra domanda per chi saranno prodotti, chi li mangerà - chiaramente non quei 72 milioni di persone la cui ricchezza supera il reddito del resto del mondo e, come crede Natural News, le rivolte della fame diventeranno una realtà inevitabile.
    1. Cyril Офлайн Cyril
      Cyril (Cyril) 12 November 2021 19: 57
      -5
      È più costoso e quindi inaccessibile alla maggioranza assoluta delle istituzioni statali nel mondo.

      Stranamente, le statistiche suggeriscono il contrario:

      In Cile la quota di FER è del 40%
      In Venezuela e Colombia - oltre il 60 percento ciascuno
      In Brasile - 84%
      In Messico - 20%
      In Romania - 44%

      I paesi elencati non sembrano appartenere alle locomotive dell'economia mondiale. Qualcosa nella tua logica non si adatta.
      1. Il commento è stato cancellato
        1. Cyril Офлайн Cyril
          Cyril (Cyril) 12 November 2021 20: 14
          -4
          Tu, naturalmente.
      2. 123 Офлайн 123
        123 (123) 12 November 2021 21: 02
        +1
        Stranamente, le statistiche suggeriscono il contrario:

        In Cile la quota di FER è del 40%
        In Venezuela e Colombia - oltre il 60 percento ciascuno
        In Brasile - 84%
        In Messico - 20%
        In Romania - 44%

        I paesi elencati non sembrano appartenere alle locomotive dell'economia mondiale. Qualcosa nella tua logica non si adatta.

        Vuoi essere schietto? In Venezuela, una centrale, Guri, fornisce il 65% del fabbisogno elettrico del paese.
        Le "locomotive" non promuovono l'energia idroelettrica, il verde per il sole e il vento. E questo è denaro completamente diverso.
        Semmai, ecco come appare la quota di generazione solare ed eolica in Brasile, in modo che sia più facile cercare, ho disegnato una freccia per te, altrimenti non troverai un granello marrone.


        Questa è la Romania


        Il resto è più o meno la stessa immagine.
        1. Cyril Офлайн Cyril
          Cyril (Cyril) 12 November 2021 21: 12
          -8
          Scemo, per favore?

          Io sono no, tu sei sì.

          Dove si dice che il concetto di "energia verde" promosso dalle "locomotive" sia legato esclusivamente alla produzione di energia eolica e pannelli solari? Per favore, mostrami un documento o una dichiarazione che lo dimostri.
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 12 November 2021 21: 48
            0
            Dove si dice che il concetto di "energia verde" promosso dalle "locomotive" sia legato esclusivamente alla produzione di energia eolica e pannelli solari? Per favore, mostrami un documento o una dichiarazione che lo dimostri.

            Per favore fammi vedere dove c'è scritto che

            il concetto di "energia verde" è legato esclusivamente all'energia eolica e ai pannelli solari

            ho scritto

            roba verde per il sole e il vento

            Sono cose leggermente diverse, non rinunciano all'energia idroelettrica, ma promuovono la generazione solare ed eolica. Si crede che

            I giacimenti idroelettrici sono una fonte di gas serra biogenici e in alcuni casi possono raggiungere gli stessi livelli di emissione delle centrali termoelettriche.

            La domanda che dicono richiede ulteriori studi, il limo che si deposita sul fondo dei serbatoi non è buono. Il piccolo idroelettrico è visto in modo relativamente condiscendente, mentre l'atteggiamento nei confronti delle grandi centrali idroelettriche è in qualche modo diverso.
            Sarà noioso vedere come stanno le cose in California, la considerano anche separatamente, solo le piccole centrali idroelettriche sono riferite a VEI, quelle grandi sono equiparate agli idrocarburi.

            https://www.energy.ca.gov/data-reports/energy-almanac/california-electricity-data/2020-total-system-electric-generation
            1. Cyril Офлайн Cyril
              Cyril (Cyril) 13 November 2021 00: 34
              -3
              Sono cose leggermente diverse, non rinunciano all'energia idroelettrica, ma promuovono la generazione solare ed eolica.

              Gli europei li stanno promuovendo a casa, perché in Europa queste sono le principali tipologie di fonti energetiche rinnovabili. I grandi fiumi, di cui non ce ne sono così tanti in Europa, sono stati a lungo costruiti da centrali idroelettriche.

              La domanda che dicono richiede ulteriori studi, il limo che si deposita sul fondo dei serbatoi non è buono. Il piccolo idroelettrico è visto in modo relativamente condiscendente, mentre l'atteggiamento nei confronti delle grandi centrali idroelettriche è in qualche modo diverso.

              Tutto è così, solo con una leggera precisazione: fondamentalmente le affermazioni riguardano vecchie centrali idroelettriche (costruite negli anni 30-50) con grandi serbatoi. Presentano infatti gli svantaggi descritti (sebbene l'effetto serra degli invasi sia ancora inferiore a quello delle centrali termoelettriche). Tuttavia, le centrali idroelettriche sono diverse: ad esempio, l'area totale allagata delle stazioni a cascata è molto inferiore a quella di una grande centrale idroelettrica di capacità comparabile. Esistono anche altri progetti per ridurre al minimo i danni ambientali causati dalle centrali idroelettriche.

              Bene, in più sì: puoi sostituire una grande centrale idroelettrica con molte piccole che non richiedono allagamenti di grandi spazi e problemi correlati.

              Il punto è che il danno delle centrali idroelettriche può ancora essere minimizzato e ridotto, se non a zero, quindi ad un minimo accettabile, mentre le centrali termiche hanno praticamente esaurito il loro "potenziale di ammodernamento".
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 13 November 2021 04: 55
                +1
                Gli europei le promuovono in patria, perché in Europa sono le principali tipologie di fonti energetiche rinnovabili. I grandi fiumi, di cui non ce ne sono così tanti in Europa, sono stati a lungo costruiti da centrali idroelettriche.

                Perché non essere onesti a riguardo? Dicono che se non ci va bene, allora non accogliamo. Perché inventano fiabe sui serbatoi che rovinano la "fibra di carbonio"?
                E sì, la California è un po' fuori mano rispetto all'Europa.

                Tutto è così, solo con una leggera precisazione: fondamentalmente le affermazioni riguardano vecchie centrali idroelettriche (costruite negli anni 30-50) con grandi serbatoi. Presentano infatti gli svantaggi descritti (sebbene l'effetto serra degli invasi sia ancora inferiore a quello delle centrali termoelettriche).

                Le nuove centrali idroelettriche avranno piccoli serbatoi? Dove prenderanno l'acqua? Posso usare un camion dell'acqua? O lavori solo in primavera durante l'alluvione? Serbatoio ACQUA-STORE. Possono passare direttamente? Bene, loro queste dighe.

                Tuttavia, le centrali idroelettriche sono diverse: ad esempio, l'area totale allagata degli impianti a cascata è molto inferiore a quella di una grande centrale idroelettrica di capacità comparabile. Esistono anche altri progetti per ridurre al minimo i danni ambientali causati dalle centrali idroelettriche.

                Dipende dal terreno, questa soluzione è lungi dall'essere adatta ovunque.

                Bene, in più sì: puoi sostituire una grande centrale idroelettrica con molte piccole che non richiedono allagamenti di grandi spazi e problemi correlati.

                Davvero? sorriso



                Il punto è che il danno delle centrali idroelettriche può ancora essere minimizzato e ridotto, se non a zero, quindi ad un minimo accettabile, mentre le centrali termiche hanno praticamente esaurito il loro "potenziale di ammodernamento".

                oh!!! Quindi l'obiettivo è azzerare la tua impronta di carbonio? Se il fondo insabbiato dei bacini idrici è una tale minaccia, forse vale la pena dare pale agli attivisti verdi? Così possono dare un contributo personale a questa nobile causa. I canali e gli stagni artificiali potrebbero iniziare a essere interrati. O i fanghi si comportano in modo così disgustoso solo se ci sono turbine a valle? Quando hanno intenzione di iniziare a pulire il fondo dei bacini naturali?
                Probabilmente dovrebbe iniziare con la Finlandia. Questo è un terribile focolaio di fibra di carbonio assicurare

                Quando viaggi in Finlandia in estate, noterai che due colori dominano la natura di questi luoghi: il verde e il blu. Il verde delle foreste si colora di innumerevoli macchie blu di fiumi e laghi (anche se in alcune regioni del Paese, al contrario, l'azzurro dei laghi prevale sul verde dei boschi). È questo straordinario equilibrio naturale che ha fatto guadagnare alla Finlandia il nome di "terra dei mille laghi". In effetti, questo nome sminuisce il numero di laghi in Finlandia: ce ne sono 188 nel paese.La Finlandia abbonda di queste oasi del blu più puro, che si estende dalla regione della capitale Helsinki al villaggio di Inari nella Lapponia settentrionale.

                Hanno urgente bisogno di essere drenati e interrati? O fichi con loro, la persona non è da biasimare per questo e la coscienza è pulita. E la selezione... ma i fichi con loro? Il compito è quello di schiarirsi la coscienza?

                Il punto è che il danno delle centrali idroelettriche può ancora essere minimizzato e ridotto, se non a zero, quindi ad un minimo accettabile, mentre le centrali termiche hanno praticamente esaurito il loro "potenziale di ammodernamento".

                I tedeschi non sono d'accordo con questo. Dicono che useremo ancora il carbone, la nuova stazione non può essere più pulita buono Questo non è come i brutti serbatoi. sentire
                https://www.uniper.energy/de/datteln-4

                E i biocarburanti? Non lascia un'impronta di carbonio? Dopotutto, non hanno fretta di minimizzarlo. richiesta Quando inizieranno a combatterlo?
                Il senso di questa orgia è uno solo, vogliono ridurre la dipendenza dall'approvvigionamento energetico e rendere competitiva la propria produzione, imponendo le proprie condizioni al resto.
                1. Cyril Офлайн Cyril
                  Cyril (Cyril) 13 November 2021 20: 54
                  -1
                  Perché non essere onesti a riguardo? Dicono che se non ci va bene, allora non accogliamo.

                  Quindi non impongono a nessuno esattamente pannelli solari e turbine eoliche. Dove è più redditizio utilizzare, ad esempio, l'energia geotermica, viene utilizzata. Dove le stazioni di marea sono più redditizie, vengono utilizzate.

                  Perché inventano fiabe sui serbatoi che rovinano la "fibra di carbonio"?

                  Strano, ma RusHydro dice che non è una favola https://vestnik-rushydro.ru/articles/9-sentyabr-2020/nauka-i-tekhnologii/proverit-balans/

                  Probabilmente venduto alla "lobby verde".

                  Le nuove centrali idroelettriche avranno piccoli serbatoi? Dove prenderanno l'acqua? Posso usare un camion dell'acqua? O lavori solo in primavera durante l'alluvione? Serbatoio ACQUA-STORE. Possono passare direttamente? Bene, loro queste dighe.

                  Ebbene, non c'è una diga nella nuova centrale idroelettrica in Kabardino-Balkaria.

                  https://www.bfm.ru/news/342805

                  Nel Nord Europa e in Giappone si stanno realizzando piccoli progetti idroelettrici per rifornire piccoli insediamenti che non hanno dighe.

                  Inoltre, ci sono strutture e grandi centrali idroelettriche senza dighe - ad esempio, questa è stata costruita dai cinesi in Ecuador. L'unica cosa, in particolare in questo progetto, i cinesi non hanno tenuto conto dell'attività sismica della regione e la struttura della stazione è stata danneggiata dal primissimo terremoto.

                  La Russia ha anche un progetto per costruire piccole centrali idroelettriche di tipo derivato senza dighe in regioni remote della Siberia e degli Urali. La fitta rete di fiumi lo permette.

                  Cioè, con l'aiuto di centrali idroelettriche senza dighe con emissioni di serra quasi zero, è possibile fornire elettricità, se non grandi impianti industriali e megalopoli, almeno insediamenti che ora sono alimentati da centrali diesel o centrali termiche.

                  Dipende dal terreno, questa soluzione è lungi dall'essere adatta ovunque.

                  Se guardi l'elenco delle centrali idroelettriche a cascata a Vick, allora ci sono oggetti su vari tipi di rilievo: negli altopiani, nelle basse montagne, sugli altopiani, nelle pianure, ecc.

                  Davvero?

                  Almeno in alcuni casi.

                  Perché ho bisogno dei tuoi cartoni "spiritosi"? Hai delle obiezioni specifiche?

                  oh!!! Quindi l'obiettivo è azzerare la tua impronta di carbonio?

                  Questo è uno dei compiti principali, sì.

                  Quando hanno intenzione di iniziare a pulire il fondo dei bacini naturali?
                  Probabilmente dovrebbe iniziare con la Finlandia. Questo è un terribile focolaio di sosta di carbonio

                  Esatto, i corpi idrici naturali emettono gas serra nell'atmosfera. La loro differenza da quelli artificiali è che, essendo esistiti per decine, centinaia di migliaia, milioni di anni, fanno già parte di un ecosistema equilibrato. Le secrezioni da essi vengono assorbite ed elaborate, ad esempio, dalla vegetazione e come risultato di altri processi naturali.

                  Questo ecosistema è stato ricostruito nel tempo, anche secondo gli standard geologici. E qui, in soli 100-50 anni, una persona costruisce serbatoi artificiali che emettono un volume aggiuntivo di gas serra che non sono inclusi, per così dire, nel "bilancio" naturale. Inoltre, questo volume aggiuntivo di gas serra dai serbatoi artificiali non deve essere uguale o maggiore delle emissioni dei serbatoi naturali: è sufficiente solo per sconvolgere l'equilibrio e quindi il sistema squilibrato si autodistruggerà.

                  Per chiarire, un'analogia con il corpo umano. Una persona ha una temperatura corporea costante di 36,6 gradi. È il risultato di un equilibrio tra la produzione di calore interna dal metabolismo, la produzione di calore esterna e il trasferimento di calore dal corpo. Il corpo compensa un leggero aumento della temperatura regolando il meccanismo di trasferimento del calore.

                  Ma già un aumento costante della temperatura di 1,5-2 gradi (ad esempio, in caso di malattia o stare al sole aperto) ci mette a letto, un aumento di 3-4 gradi porta a febbre e annebbiamento della coscienza, e solo 5 -6 gradi sopra il normale - morte certa. Ma questo è solo 1/7 della temperatura corporea naturale.

                  O fichi con loro, la persona non è da biasimare per questo e la coscienza è pulita. E la selezione... ma i fichi con loro? Il compito è quello di schiarirsi la coscienza?

                  Il compito è preservare condizioni ambientali accettabili per la vita umana. Il problema con l'effetto serra e il riscaldamento globale non è che uccideranno tutta la vita del tutto - no, la vita nel suo insieme si adatterà alle temperature più elevate. Proprio mentre lo fa, molte delle sue forme attualmente esistenti, incluso l'Homo sapiens, si estingueranno. L'evoluzione, vedete, è lenta e violenta. Quando un caldo deserto appare sul sito delle attuali fertili steppe della regione della Terra Nera a causa del riscaldamento globale, diventerà molto, molto difficile viverci. Ciò darà luogo a un'emigrazione di massa verso le regioni più fredde, con conseguenti scontri tra "indigeni" e "nuovi arrivati", il che è irto di ciò che tu stesso capisci.

                  I tedeschi non sono d'accordo con questo. Dicono che useremo ancora il carbone, la nuova stazione non è mai più pulita bene Questo non è come i serbatoi disgustosi

                  Dov'è scritto che questo TPP è più pulito di un HPP di capacità comparabile?

                  E i biocarburanti? Non lascia un'impronta di carbonio? Dopotutto, non hanno fretta di minimizzarlo, quando inizieranno a combatterlo?

                  I biocarburanti emettono gas serra, sì, ma:

                  1. Innanzitutto, è una fonte energetica molto (almeno per ora) di nicchia con un effetto molto limitato sull'effetto serra. E non aumenteranno in modo significativo la sua quota nel bilancio energetico.

                  2. In secondo luogo, i biocarburanti sono prodotti principalmente da rifiuti umani. Questi rifiuti si decomporranno comunque e rilasceranno "carbonio" (metano e anidride carbonica) nell'atmosfera, ma sotto forma di biocarburante, questo "carbonio" sarà almeno benefico.

                  Il senso di questa orgia è uno solo, vogliono ridurre la dipendenza dall'approvvigionamento energetico e rendere competitiva la propria produzione, imponendo le proprie condizioni al resto.

                  Il significato principale di questo "bacchanalia" è preservare condizioni di vita accettabili per la vita umana su quanto più possibile della Terra. Ora questi territori si stanno restringendo. D'altra parte, la popolazione è in crescita.

                  Ma se preferisci il genocidio di milioni per il bene della sopravvivenza del resto nelle condizioni di decrescente condizioni abitabili - ok, la tua posizione è chiara.
                  1. 123 Офлайн 123
                    123 (123) 13 November 2021 22: 10
                    -1
                    Quindi non impongono a nessuno esattamente pannelli solari e turbine eoliche. Dove è più redditizio utilizzare, ad esempio, l'energia geotermica, viene utilizzata. Dove le stazioni di marea sono più redditizie, vengono utilizzate.

                    Non farmi ridere risata E ci sono molti di questi posti dove puoi usare la geotermia? sorriso Sono il sole e il vento che impongono sì

                    Strano, ma RusHydro dice che non è una favola
                    Probabilmente tutto esaurito alla "lobby verde"

                    RusHydro chiede l'abbandono dei bacini idrici? Conducono solo ricerche, devi discutere la tua posizione con qualcosa.

                    Ebbene, non c'è una diga nella nuova centrale idroelettrica in Kabardino-Balkaria.
                    Nel Nord Europa e in Giappone si stanno realizzando piccoli progetti idroelettrici per rifornire piccoli insediamenti che non hanno dighe.

                    Regioni selezionate, rilievo montuoso. Questo vale anche per l'Ecuador. Per il resto non funziona. O proponi di cambiare manualmente il paesaggio? Versare montagne sul Volga, un piccolo vulcano vicino a Mosca? E non faranno il tempo. Il volume non è grande, la maggior parte dei consumatori non si trova in aree remote della Siberia e non su piccoli fiumi.

                    Perché ho bisogno dei tuoi cartoni "spiritosi"? Hai delle obiezioni specifiche?

                    E cosa c'è da obiettare? Vuoi seriamente sostituire, ad esempio, Sayano-Shushenskaya HPP con un gruppo di piccoli?

                    Esatto, i corpi idrici naturali emettono gas serra nell'atmosfera. La loro differenza da quelli artificiali è che, essendo esistiti per decine, centinaia di migliaia, milioni di anni, fanno già parte di un ecosistema equilibrato. Le secrezioni da essi vengono assorbite ed elaborate, ad esempio, dalla vegetazione e come risultato di altri processi naturali.
                    Questo ecosistema è stato ricostruito nel tempo, anche secondo gli standard geologici. E qui, in soli 100-50 anni, una persona costruisce serbatoi artificiali che emettono un volume aggiuntivo di gas serra che non sono inclusi, per così dire, nel "bilancio" naturale. Inoltre, questo volume aggiuntivo di gas serra dai serbatoi artificiali non deve essere uguale o maggiore delle emissioni dei serbatoi naturali: è sufficiente solo per sconvolgere l'equilibrio e quindi il sistema squilibrato si autodistruggerà.
                    Ma già un aumento costante della temperatura di 1,5-2 gradi (ad esempio, in caso di malattia o stare al sole aperto) ci mette a letto, un aumento di 3-4 gradi porta a febbre e annebbiamento della coscienza, e solo 5 -6 gradi sopra il normale - morte certa. Ma questo è solo 1/7 della temperatura corporea naturale.

                    Se hai il compito di abbassare la temperatura, vengono scelte le misure più efficaci; in una persona malata, viene abbattuta con la droga. qui l'approccio è piuttosto strano, l'area e il volume dei bacini artificiali sono relativamente piccoli, così come l'influenza. Se vuoi riportare tutto al suo aspetto originale, inizia dall'Egitto, di sicuro saranno felici di tornare in vita nelle condizioni dell'annuale inondazione del Nilo.

                    Il compito è preservare condizioni ambientali accettabili per la vita umana.
                    Ciò darà luogo a un'emigrazione di massa verso le regioni più fredde, con conseguenti scontri tra "indigeni" e "nuovi arrivati", il che è irto di ciò che tu stesso capisci.

                    Gli alieni vanno in Europa e negli Stati Uniti da molto tempo, senza alcun effetto serra. Inoltre, gli stessi ultimi contribuiscono a questo.

                    Dov'è scritto che questo TPP è più pulito di un HPP di capacità comparabile?

                    Dov'è scritto che il "potenziale di modernizzazione" dei TPP è praticamente esaurito?

                    I biocarburanti emettono gas serra, sì, ma:
                    1. Innanzitutto, è una fonte energetica molto (almeno per ora) di nicchia con un effetto molto limitato sull'effetto serra. E non aumenteranno in modo significativo la sua quota nel bilancio energetico.
                    2. In secondo luogo, i biocarburanti sono prodotti principalmente da rifiuti umani. Questi rifiuti si decomporranno comunque e rilasceranno "carbonio" (metano e anidride carbonica) nell'atmosfera, ma sotto forma di biocarburante, questo "carbonio" sarà almeno benefico.

                    1) Paesi Bassi, Belgio, Austria, Ungheria, Germania... ci sono molti paesi che stanno aumentando la quota di biocarburanti. Vi ho mostrato ieri Romania e Brasile, dove i biocarburanti sono evidenziati in giallo, è difficile definirlo una "fonte di nicchia", è più probabile che l'energia geotermica rientri in questa categoria.
                    Sfoglia l'atlante, guarda tu stesso.
                    http://energyatlas.iea.org/#!/tellmap/-1118783123/3
                    2) I biocarburanti sono prodotti principalmente da colza e altre piante. Sono cresciuti, i trattori non sono fatti dalle fate nella foresta, non stanno guidando sul polline. Questa è metallurgia, idrocarburi. Non conta l'impronta di carbonio?

                    Il significato principale di questo "bacchanalia" è preservare condizioni di vita accettabili per la vita umana su quanto più possibile della Terra. Ora questi territori si stanno restringendo. D'altra parte, la popolazione è in crescita.

                    Bene, lascia che chi ha problemi lavori su questo, abbiamo abbastanza territorio, non c'è crescita demografica sfrenata.

                    Ma se preferisci il genocidio di milioni per il bene della sopravvivenza del resto nelle condizioni di decrescente condizioni abitabili - ok, la tua posizione è chiara.

                    Ti piace il genocidio? Gli USA, l'Europa e il Genocidio sono inseparabili l'uno dall'altro, sono il genocidio nella sua forma più pura e concentrata. Come hanno combattuto con la riduzione del numero di indiani non è un segreto, così come le attuali persone attente all'ambiente hanno fatto nelle colonie. E non voglio nemmeno ricordare cosa fecero questi civilizzatori nel nostro paese 70 anni fa.
                    Questi zazhravshi abituati a confortare i cittadini sono abituati a vivere per la luce degli altri, a prelevare risorse da tutto il pianeta. Lascia che calpestino la gola del proprio consumo. I cittadini stranieri dalla faccia chiara consumano 5 volte più benzina sui loro volti rispetto alla Russia o alla Germania. Il consumo è la vacca sacra dell'economia americana. Ma vogliono ancora mangiare in tre gole, e altri dovrebbero salvare. E tu difenderai i loro interessi fino all'ultimo. La tua posizione è chiara. Le ho dato una valutazione più di una volta.
                    1. Cyril Офлайн Cyril
                      Cyril (Cyril) 14 November 2021 03: 55
                      -1
                      Non essere ridicolo, ridendo Ci sono molti posti simili dove puoi usare il geotermico? sorriso È il sole e il vento che si impongono

                      Molto, in realtà. Nella sola Russia, questa è l'intera Kamchatka e le Curili, il territorio di Stavropol, il territorio di Krasnodar, il Caucaso.

                      loro già raccolto o padroneggiato ci sono fonti di energia geotermica negli Stati Uniti, Giappone, Islanda, Messico, Filippine, Italia e Indonesia.

                      E nessuno, ad esempio, costringe l'Islanda ad abbandonare la geotermia a favore dei pannelli solari.

                      RusHydro chiede l'abbandono dei bacini idrici? Conducono solo ricerche, devi discutere la tua posizione con qualcosa.

                      Hai detto che le emissioni di carbonio dai serbatoi sono una "favola". Ti ho dato la prova che non è così. Hanno fatto bene con la "fiaba" - quindi ammetti che ti sbagli e tutto ciò con cui, da piccolo, inizi a giocare?

                      Regioni selezionate, rilievo montuoso. Questo vale anche per l'Ecuador. Per il resto non funziona. O proponi di cambiare manualmente il paesaggio? Versare montagne sul Volga, un piccolo vulcano vicino a Mosca? E non faranno il tempo. Il volume non è grande, la maggior parte dei consumatori non si trova in aree remote della Siberia e non su piccoli fiumi.

                      In primo luogo, per le stesse centrali idroelettriche di derivazione, non è necessario avere quote elevate dirette. E sullo stesso Volga c'è l'altopiano del Volga, la cui altezza è abbastanza sufficiente. sì e

                      In secondo luogo, le montagne occupano il 36% del territorio: questa è una percentuale abbastanza ampia. Per le zone di pianura, è possibile utilizzare altri tipi di centrali idroelettriche (la stessa cascata) o utilizzare altre fonti energetiche alternative: vento, maree, sole. Nessuno dice di usare solo centrali idroelettriche, o solo turbine eoliche, o solo pannelli solari.

                      E cosa c'è da obiettare? Vuoi seriamente sostituire, ad esempio, Sayano-Shushenskaya HPP con un gruppo di piccoli?

                      Almeno non puoi costruirne di nuovi così.

                      Se hai il compito di abbassare la temperatura, vengono scelte le misure più efficaci; in una persona malata, viene abbattuta con la droga.

                      Il modo più efficace per abbassare la temperatura di una persona malata è eliminare la malattia primaria che ha causato questa temperatura più alta :) Se, ad esempio, con la sepsi, riempi semplicemente una persona con farmaci antipiretici, morirà.

                      Quindi, uno dei motivi principali dell'"aumento della temperatura vicino alla Terra" è il fattore antropogenico. Questo è esattamente ciò che deve essere "trattato".

                      qui l'approccio è piuttosto strano, l'area e il volume dei bacini artificiali sono relativamente piccoli, così come l'influenza.

                      Tuttavia, ce ne sono abbastanza per emettere nell'atmosfera fino a 4,6 milioni di tonnellate di "carbonio" nella stessa Russia. Questo è davvero poco rispetto alle emissioni delle centrali termiche e dei veicoli, ma contribuisce comunque all'effetto serra. E se c'è un'opportunità per sbarazzarsi almeno di questa cifra o ridurla, allora perché no?

                      Se vuoi riportare tutto al suo aspetto originale, inizia dall'Egitto, di sicuro saranno felici di tornare in vita nelle condizioni dell'annuale inondazione del Nilo.

                      Non sto proponendo di chiudere tutte le principali centrali idroelettriche del mondo in una volta, non attribuirmi le tue congetture.

                      Gli alieni sono andati in Europa e negli Stati Uniti per così tanto tempo, senza alcun effetto serra. Inoltre, gli stessi ultimi contribuiscono a questo.

                      https://trends.rbc.ru/trends/green/60b0a6d59a794726b0de9e6d

                      Conosci il fenomeno dei migranti climatici. Non è ancora diffuso, ma è previsto nei prossimi 50 anni se le tendenze climatiche continueranno.

                      Paesi Bassi, Belgio, Austria, Ungheria, Germania... ci sono molti paesi che stanno aumentando la loro quota di biocarburanti. Vi ho mostrato ieri la Romania e il Brasile, dove i biocarburanti sono evidenziati in giallo, è difficile definirli una "fonte di nicchia"; è più probabile che l'energia geotermica rientri in questa categoria.
                      Sfoglia l'atlante, guarda tu stesso.
                      http://energyatlas.iea.org/#!/tellmap/-1118783123/3

                      Non si può negare che molti paesi stiano aumentando la loro produzione di biocarburanti. L'intera questione è quanto è nel bilancio energetico, quanto aumentano la sua quota e che tipo di biocarburante.

                      Sì, ho sbagliato a dire che i rifiuti sono la principale fonte di biocarburanti. Ma il fatto è che se ora il biocarburante è prodotto principalmente da colza o mais coltivati ​​appositamente per questo, in futuro la maggior parte del biocarburante può essere ricavata da vari tipi di rifiuti. Le tecnologie per questo sono già apparse.

                      In altre parole, l'equilibrio nei biocarburanti può essere spostato a favore di fonti più verdi, mentre il petrolio e il gas naturale no.

                      Dov'è scritto che il "potenziale di modernizzazione" dei TPP è praticamente esaurito?

                      Bene, punto giusto. Qui devi guardare un po 'più a lungo, ora non c'è ancora molto tempo. Ma cercherò di trovare prove.

                      Ti piace il genocidio?

                      A te? Ovviamente.

                      Gli USA, l'Europa e il Genocidio sono inseparabili l'uno dall'altro, sono il genocidio nella sua forma più pura e concentrata. Come hanno combattuto con la riduzione del numero di indiani non è un segreto, così come le attuali persone attente all'ambiente hanno fatto nelle colonie.

                      123, smettila con una stupida propaganda. Lascia che sia Isophat.

                      Assolutamente TUTTE le potenze coloniali (e non solo loro), compreso l'Impero russo, ricorsero al genocidio. Durante la colonizzazione del Caucaso, le autorità russe cacciarono allo stesso modo i locali in zone meno favorevoli alla vita, donando le loro terre e pascoli ai coloni russi. Distrussero deliberatamente pascoli e bestiame, creando artificialmente la fame e usandola come mezzo di coercizione. Allo stesso modo, hanno usato la politica del "divide et impera". Allo stesso modo, effettuavano incursioni punitive da soli o con l'aiuto di tribù subordinate. Coloni americani che infettano gli indiani con il vaiolo? Così fecero i russi durante la colonizzazione della Siberia:

                      Tra le battaglie, i russi ei Chukchi erano in uno stato di guerra fredda: ogni incontro casuale poteva trasformarsi in una violenta scaramuccia. Inoltre, i rivali non hanno evitato un astuto sabotaggio. Così, nel 1734, i russi rilasciarono un Chukchi prigioniero in abiti infettati dal vaiolo: di conseguenza, un'epidemia infuriò sul territorio del nemico per due anni.

                      https://arzamas.academy/materials/1823

                      Ma che dire della deportazione dei popoli durante gli anni del potere sovietico? È colpa anche di questa dannata Europa e degli Stati Uniti? A Pol Pot Cambogia, anche 1/3 della popolazione è stata massacrata dagli americani? E in Cina durante la Rivoluzione Culturale - anche negli Stati Uniti?

                      Questi zazhravshi abituati a confortare i cittadini sono abituati a vivere per la luce degli altri, a prelevare risorse da tutto il pianeta. Lascia che calpestino la gola del proprio consumo. I cittadini stranieri dalla faccia chiara consumano 5 volte più benzina sui loro volti rispetto alla Russia o alla Germania. Il consumo è la vacca sacra dell'economia americana. Ma vogliono ancora mangiare in tre gole, e altri dovrebbero salvare.

                      Più, più pathos! Andare avanti!

                      E poi corri a guardare le statistiche del mercato consumer per paese - https://credinform.ru/ru-RU/Publications/Article/00a72547c0a9

                      Cosa vediamo? Al primo posto, infatti, ci sono gli Stati Uniti con 14 miliardi di dollari di spesa. Ma ora al secondo posto - la Cina con 9 miliardi, al terzo - l'India con 6 miliardi. Russia a 6 con 2 miliardi. A prima vista, la Cina e l'India hanno molte più persone degli Stati Uniti. Ma vediamo più nel dettaglio:

                      Per la prima volta nella storia, la Cina ha superato gli Stati Uniti nel numero di abitanti, appartenenti al 10 per cento delle persone più ricche del mondo. Tali dati sono presentati nel sondaggio annuale della banca svizzera Credit Suisse sul benessere globale. I suoi risultati sono stati pubblicati lunedì 21 ottobre.

                      Quindi, in Cina, 99,9 milioni di persone sono state incluse nel 10% delle persone più ricche del pianeta, negli Stati Uniti, 98,8 milioni di persone appartengono a questa categoria e in Germania - 25 milioni, afferma lo studio.

                      Cioè, il numero di milionari rispetto all'intera popolazione in Cina è piccolo, ma il numero assoluto è già maggiore che negli Stati Uniti. E nelle grandi città delle regioni industrializzate della Cina il consumo è esattamente lo stesso degli Stati Uniti.

                      Inoltre, il consumo in Cina è in costante e forte crescita, mentre il consumo negli Stati Uniti rimane allo stesso livello.

                      Lo stesso è in Russia. Sì, in tutto il Paese il consumo è molto più basso che negli Stati Uniti. Ma c'è un po' di Norilsk e c'è Mosca. Non credo valga la pena spiegare che il livello di consumo a Mosca è molto più alto?

                      In altre parole, le persone sono le stesse ovunque. E più soldi hanno, più consumano. Indipendentemente dal fatto che sia cinese, americano o russo. Gli americani sono stati semplicemente i primi ad entrare nell'era del consumo, questa è l'intera risposta.

                      Quindi togliti i tuoi bei occhiali rosa
                      1. 123 Офлайн 123
                        123 (123) 14 November 2021 06: 49
                        -2
                        Molto, in realtà. Nella sola Russia, questa è l'intera Kamchatka e le Curili, il territorio di Stavropol, il territorio di Krasnodar, il Caucaso.

                        Popolazione del Kamchatka Krai - 311 667 persone
                        La popolazione delle Isole Curili è di 21 persone.
                        Stavropol e Krasnodar sono il Caucaso, non ci sono altre montagne lì richiesta ... Hai una vaga idea di geografia?
                        Non ci sono così tanti luoghi adatti per la costruzione, dove avrebbero potuto essere costruiti molto tempo fa. Non è possibile soddisfare le crescenti esigenze della popolazione, e ancor più dell'industria, con piccole centrali idroelettriche in Russia e nel mondo. Le centrali geotermiche sono piuttosto esotiche.
                        Questo è più o meno l'aspetto della produzione di elettricità per tipo di generazione. Geotermia laggiù nella sezione delle altre fonti. Da qualche parte sull'orlo dell'errore statistico.


                        Particolarmente impressionante è il volume compagno sul sito di Eurostat. Guarda attentamente, quella linea retta vicino allo zero non è il bordo del tavolo, è il volume della generazione geotermica. sì


                        Insisti ancora che questo è molto e con questo è possibile sviluppare l'energia del pianeta?
                        ps Fino a quando non decidiamo su questo problema, ulteriori discussioni non hanno senso. Le tue bugie dovrebbero essere spiegate proprio così, con calma e punto per punto. Non dovresti sperare che se hai lanciato un sacco di bukof, nessuno noterà nulla.
                        Tutto il resto l'hai buttato lì invano. Non puoi nasconderti dietro il volume del testo no
                      2. Cyril Офлайн Cyril
                        Cyril (Cyril) 14 November 2021 13: 22
                        -1
                        Popolazione del Kamchatka Krai - 311 667 persone
                        La popolazione delle Isole Curili è di 21 persone.

                        Da quando il potenziale di una fonte di energia è stato stimato dalla dimensione della popolazione?

                        Stavropol e Krasnodar sono il Caucaso, non ci sono altre montagne lì. Hai una vaga idea di geografia?

                        Tutta colpa dell'imprecisione. Per "Caucaso" in questo caso intendevo le repubbliche caucasiche della Federazione Russa, in particolare il Daghestan. Ma grazie per la correzione.

                        Non ci sono così tanti luoghi adatti per la costruzione, dove avrebbero potuto essere costruiti molto tempo fa.

                        Dove si dice?

                        Non è possibile soddisfare le crescenti esigenze della popolazione, e ancor più dell'industria, con piccole centrali idroelettriche in Russia e nel mondo.

                        E qualcuno lo dice solo a spese loro? Abbiamo solo energia idroelettrica da fonti energetiche rinnovabili?

                        Le centrali geotermiche sono piuttosto esotiche.
                        Questo è più o meno l'aspetto della produzione di elettricità per tipo di generazione. Geotermia laggiù nella sezione delle altre fonti. Da qualche parte sull'orlo dell'errore statistico.

                        Solo mezzo secolo è passato tra la prima stazione geotermica del mondo (1967) e la moderna energia geotermica. Tra la prima centrale termica (1882) e la moderna ingegneria termoelettrica è trascorso quasi un secolo e mezzo. Una volta, la quota di petrolio e gas nel bilancio energetico totale era di pochi punti percentuali. E di sicuro a quel tempo ce n'erano circa 123, che trasmettevano anche: "il petrolio è esotico!" E anche prima, un altro 123 stava trasmettendo: "il carbone è esotico, continuiamo a bruciare legna da ardere fino alla fine dei tempi!"

                        Insisti ancora che questo è molto e con questo è possibile sviluppare l'energia del pianeta?

                        Non ti arriva mai che l'attuale livello di utilizzo e il potenziale di utilizzo sono due cose diverse?

                        Le tue bugie dovrebbero essere spiegate proprio così, con calma e punto per punto.

                        Non puoi farlo con calma, inizi a schiarire :)

                        Tutto il resto l'hai buttato lì invano.

                        Beh, certo, invano :) Non appena si è scoperto che l'Impero russo si è comportato con i territori colonizzati del Caucaso e della Siberia allo stesso modo dei coloni americani, è diventato immediatamente "vano" :)
  • E Офлайн E
    E 12 November 2021 20: 14
    +7
    Citazione: Cirillo
    È più costoso e quindi inaccessibile alla maggioranza assoluta delle istituzioni statali nel mondo.

    Stranamente, le statistiche suggeriscono il contrario:

    In Cile la quota di FER è del 40%
    In Venezuela e Colombia - oltre il 60 percento ciascuno
    In Brasile - 84%
    In Messico - 20%
    In Romania - 44%

    I paesi elencati non sembrano appartenere alle locomotive dell'economia mondiale. Qualcosa nella tua logica non si adatta.

    Allora chi è la spina in ogni barile?
    1. Cyril Офлайн Cyril
      Cyril (Cyril) 12 November 2021 20: 30
      -8
      tu ovviamente :)
  • Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
    Vecchio scettico (Vecchio scettico) 12 November 2021 22: 01
    +2
    Citazione: Cirillo
    Gli impianti di fertilizzazione stanno chiudendo a causa della carenza di materie prime (gas) e non a causa del passaggio all'energia verde.

    Non capisci davvero? O stai fingendo?
    Spiego:
    la riduzione del consumo di gas naturale ne rende non redditizie la produzione e il trasporto. E chi fornirà il gas agli impianti chimici.
    1. Cyril Офлайн Cyril
      Cyril (Cyril) 13 November 2021 00: 38
      -4
      la riduzione del consumo di gas naturale ne rende non redditizie la produzione e il trasporto.

      Prima che la produzione di gas diventi non redditizia, è necessario ridurne il consumo molto, molto. Molto più forte di quanto previsto dal passaggio all'"energia verde". Quanto alla fornitura di gas all'impianto chimico, se la montagna non va a Magomed, allora Maometto va alla montagna. In altre parole, è possibile localizzare le imprese chimiche che utilizzano il gas come materia prima intorno ai giacimenti di questo stesso gas.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 13 November 2021 05: 02
        +1
        Prima che la produzione di gas diventi non redditizia, è necessario ridurne il consumo molto, molto. Molto più forte di quanto previsto dal passaggio all'"energia verde". Quanto alla fornitura di gas all'impianto chimico, se la montagna non va a Magomed, allora Maometto va alla montagna. In altre parole, è possibile localizzare le imprese chimiche che utilizzano il gas come materia prima intorno ai giacimenti di questo stesso gas.

        Sei serio? Vuoi trasferire la produzione a Yamal o in Qatar? sorriso E le materie prime lì, i prodotti finiti tornati da locomotive a vapore e piroscafi? Sul posto, puoi utilizzare cervi e cammelli per ridurre l'impronta di carbonio risata Il trasporto di gasdotti è più economico, è più facile fornire gas all'impresa.
        Sembra che proporranno di farlo e di imporre tasse alle imprese. sì Dicono che sei così cattivo, quindi ti strapperemo 3 pelli.
        1. Cyril Офлайн Cyril
          Cyril (Cyril) 13 November 2021 21: 14
          -1
          Vuoi trasferire la produzione a Yamal o in Qatar?

          Ti dirò ancora di più - non voglio, ma le autorità dell'Okrug autonomo di Yamalo-Nenets.

          http://www.regionspb.net/news/vlasti-yamala-namerenyi-postroit-v-zapolyare-zavod-po-proizvodstvu-mineralnyix-udobrenij.html

          In Qatar, tra l'altro, ci sono anche fabbriche per la produzione di fertilizzanti e altri "prodotti chimici"

          https://tcj.ru/wp-content/uploads/2013/12/2010_5_40-43_ekonomica-katara.pdf

          E le materie prime lì, i prodotti finiti tornati da locomotive a vapore e piroscafi?

          Perché trasportare "indietro"? I prodotti non dovrebbero essere venduti in mercati vicini? Ad esempio, le fabbriche situate in Siberia o in Estremo Oriente possono fornire prodotti finiti nel sud-est asiatico. Le fabbriche situate vicino ai depositi europei possono fornire prodotti finiti in Europa.

          Il trasporto di gasdotti è più economico, è più facile fornire gas all'impresa.

          Ma è altamente specializzato, in contrasto con le strade stradali e ferroviarie, le navi. Sulla stessa ferrovia, puoi ricevere materie prime e inviare prodotti finiti, ma questo non funzionerà con i tubi.
      2. Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
        Vecchio scettico (Vecchio scettico) 13 November 2021 21: 17
        -1
        Cioè: proponi di chiudere le fabbriche di fertilizzanti a Geyrop e lasciare migliaia o addirittura decine di migliaia di gayropici disoccupati.
        Certamente non mi dispiace, ma questi sono gli europei gay, inizieranno a piangere per la monopolizzazione del mercato dei fertilizzanti da parte della Russia, e che ora non possono mangiare a causa dell'insidiosa Russia.

        E io sì, sono d'accordo con te.
        Non mi sono mai piaciuti questi ragazzi.
        E se c'è un'opportunità, mettili "nella posizione del razzo di lancio" (in senso figurato, non siamo loro), alza entrambe le mani.
        1. Cyril Офлайн Cyril
          Cyril (Cyril) 13 November 2021 21: 28
          -1
          Cioè: proponi di chiudere le fabbriche di fertilizzanti a Geyrop e lasciare migliaia o addirittura decine di migliaia di gayropici disoccupati.

          Non scrivere sciocchezze. L'Europa stessa ha i suoi grandi giacimenti di petrolio e gas per rifornire di materie prime i suoi impianti chimici. I "gayropeans" non rimarranno senza lavoro.
          1. Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
            Vecchio scettico (Vecchio scettico) 13 November 2021 21: 35
            -1
            Oh Wei! E perché stanno piangendo tada?
            Sho le petroliere salparono verso una terra lontana.
            Hanno tutto.
            Come in Grecia.
            Quindi sono anche persone alci?
            1. Cyril Офлайн Cyril
              Cyril (Cyril) 13 November 2021 21: 42
              -1
              Gli europei "piangono" solo perché i loro campi operativi impediscono loro di riempire i loro impianti di stoccaggio di gas prima dell'inverno.

              Vedi, non puoi semplicemente prendere un tubo e infilarlo in un campo e iniziare a pompare gas. Lo sviluppo del campo è un processo piuttosto lungo. E hanno bisogno di gas ora.

              In altre parole, hanno problemi reali a breve termine, ma non a lungo termine. In parte sono responsabili di questo, preferendo acquistare gas russo invece di svilupparne uno proprio. Beh, niente, impara dagli errori.
              1. Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
                Vecchio scettico (Vecchio scettico) 14 November 2021 17: 40
                -1
                Qual'è la verità? E dove stanno facendo nuovi buchi?
                In particolare senza acqua.
  • BoBot Robot - Free Thinking Machine 12 November 2021 23: 52
    +3
    Lascia che soffrano la fame: ci sono grossi problemi con l'obesità in Europa e in America
  • Panikovski Офлайн Panikovski
    Panikovski (Mikhail Samuelevich Panikovsky) 13 November 2021 17: 21
    +1
    Ma la Russia non abbandonerà i combustibili fossili per il bene dell'Occidente, quindi, sono sicuro che non corriamo il rischio di morire di fame.
  • Oleg Valevsky Офлайн Oleg Valevsky
    Oleg Valevsky 13 November 2021 20: 27
    -2
    Evitare i combustibili fossili porterà alla fame

    Esatto!.. ma solo in quei paesi in cui il benessere si costruisce proprio su questi fossili.

    Ecco perché questi dinosauri stanno afferrando così diligentemente la risorsa del vecchio ordine tecnologico, che sta scomparendo nell'oblio. E spaventare il mondo intero con la fame