I cui interessi sono serviti dal fascismo moderno


Oggi nel mondo è difficile trovare un termine che abbia una connotazione più negativa sia negli ambienti colti che tra la gente comune di “fascismo”. I fascisti, che hanno preso il potere in quasi tutta l'Europa nel XX secolo, hanno commesso così tanti crimini che la coscienza pubblica mondiale riconosce il fascismo come la tendenza politica e ideologica più misantropica della storia moderna. Un ruolo enorme in questo è stato giocato dai processi di Norimberga e dai cinegiornali sulla distruzione di massa e la tortura delle persone.


Lo stesso termine "fascismo" è diventato politico insulto. Solo gli elementi marginali più noti oggi si definiscono orgogliosamente fascisti, gli altri, fascisti comuni compresi, preferiscono definirsi con nomi completamente diversi, più morbidi.

Diverse definizioni


Così come non si può giudicare una persona da ciò che dice di sé, non si può giudicare un fenomeno sociale oggettivo - il fascismo - da come i fascisti si chiamavano, si chiamavano, e da cosa scrivevano e scrivevano di sé. Assolutamente non scientifico e persino immorale popolare nei circoli di "specialisti" letterale "spiegazione" che i nazisti erano in Italia, e in Germania - i nazionalsocialisti, in Spagna - i franchisti e così via. Diciamo, tutti questi sono fenomeni politici eterogenei che la propaganda sovietica ha deliberatamente mescolato.

Nella Federazione Russa, abbiamo una definizione legale completamente ufficiale di fascismo, formulata dall'Accademia Russa delle Scienze per l'Amministrazione Presidenziale nel 1995:

Il fascismo è un'ideologia e una pratica che afferma la superiorità e l'esclusività di una particolare nazione o razza e mira a incitare l'intolleranza etnica, a giustificare la discriminazione nei confronti di membri di altri popoli, a negare la democrazia, a stabilire un culto del leader, a usare la violenza e il terrore per reprimere gli oppositori politici e qualsiasi forma di dissenso, giustificazione della guerra come mezzo per risolvere problemi interstatali.

È vero, questa definizione non può essere definita essenziale, descrive solo i segni del fenomeno, e nella sua specifica forma storica, il fascismo europeo della Germania, dell'Italia e dei loro alleati.

Un tempo, il Comintern, su suggerimento dell'URSS, diede una definizione canonica negli ambienti marxisti del fascismo come "una dittatura terroristica aperta degli elementi più reazionari, più sciovinisti e più imperialisti del capitale finanziario al fine di realizzare esclusivamente predatori misure contro i lavoratori, preparare una guerra imperialista predatoria, attaccare l'URSS, schiavizzare e dividere la Cina e sulla base di tutta questa prevenzione della rivoluzione ".

Tuttavia, non è stato generalmente accettato né negli ambienti scientifici né in quelli politici. Il Comintern era un organismo puramente politico e aveva influenza principalmente solo sui comunisti. Inoltre, la pratica ha dimostrato che questa influenza era per la maggior parte non ideologica, ma amministrativa. Durante gli anni della guerra, il Comintern, in connessione con il riconoscimento che la direzione centralizzata del movimento comunista si era esaurita nelle nuove condizioni e che ogni partito doveva agire in modo indipendente nel proprio paese, si sciolse. Le sue linee guida teoriche cessarono di essere vincolanti per i partiti comunisti e iniziarono la naturale confusione e esitazione su molte questioni, inclusa l'essenza di una particolare linea politica. Ad esempio, dopo la morte di Stalin, i cinesi e gli albanesi hanno avanzato la teoria del "social-imperialismo" in relazione all'URSS, correlando chiaramente la sua politica con l'aggressione degli stati fascisti, e nella propaganda sovietica hanno accennato alla parentela del maoismo e hitlerismo. Ancora oggi nel PCC, la "banda dei quattro" è talvolta chiamata ufficialmente fascista. In breve, la definizione canonica del Comintern, come tutte le sue altre idee, cadde preda della discordia dei comunisti, che misero da parte i concetti teorici e cominciarono a chiamare fascismo o ad accennare in modo offensivo al fascismo anche in relazione tra loro.

Inoltre, anche la definizione del Comintern è molto storica. Secondo lui, il fascismo è una dittatura contro una rivoluzione, e chiaramente filo-sovietica, quindi, dove non c'è tale minaccia, logicamente, non c'è posto per il fascismo. Ma è davvero così? Probabilmente no.

Allo stesso tempo, l'Occidente ha sviluppato le sue idee sul fascismo secondo una logica ancora più triste. Il fatto è che dopo la dichiarazione americana della Guerra Fredda sull'URSS, sorse un certo incidente ideologico, che consisteva nel fatto che, in generale, il comunismo di fronte all'URSS salvò il "mondo democratico" dalla minaccia del fascismo. Quindi era ancora impossibile falsificare la storia che i coraggiosi soldati americani sconfissero praticamente da soli Hitler - la gente avrebbe semplicemente riso, compresi i veterani americani e britannici.

Quindi, i politici avevano urgente bisogno di dimostrare in qualche modo in modo chiaro e comprensibile che il comunismo e l'URSS sono cattivi e devono essere combattuti. Per gli strati più arretrati di americani ed europei bastava che i comunisti fossero contro Dio e non importava che ci fosse libertà di religione in URSS. "Chi non crede in un Dio cristiano è nemico dell'America!" - uno slogan del genere ha funzionato perfettamente. Anche il famoso "In God we trust" è stato stampato sulle banconote in dollari. Ma le persone con un'istruzione avevano bisogno di ricevere qualcosa di più importante e interessante.

Gli architetti della Guerra Fredda hanno sollevato il concetto teorico degli intellettuali americani su uno scudo ideologico, che ha permesso di mescolare facilmente e visivamente fascismo e comunismo. È stato incluso in tutti i programmi educativi e replicato nei media come universalmente riconosciuto. Questo è il concetto di dividere tutti i regimi socio-politici in tre tipi: democrazia, totalitarismo e autoritarismo. Il primo sono i corretti, buoni paesi occidentali. Il secondo sono i fascisti ei comunisti, e il terzo è tutto il resto. Quindi, da questo punto di vista, fascismo significa totalitarismo di destra, nazionalista, razzista.

Inoltre, l'idea stessa di una tale divisione era basata su fatti abbastanza oggettivi. Infatti, nei paesi occidentali esistevano le libertà democratiche nel senso classico delle rivoluzioni francese e americana (parlamento multipartitico, libertà di parola, movimento e altri diritti civili), mentre sotto il fascismo erano violate o assenti. Anche nei paesi comunisti queste libertà erano in parte presenti, ma in Occidente erano considerate scorrette e incomplete. In tutta onestà, va notato che i comunisti, a loro volta, consideravano le libertà ei diritti civili occidentali puramente formali e li criticavano attivamente.

Così, la definizione marxista di fascismo è stata data attraverso l'economia, attraverso il potere del capitale finanziario, mentre in Occidente si è formata una comprensione del fascismo attraverso la sfera della politica - se lo stato controlla tutte le sfere della società, allora questo è totalitarismo, che può essere di destra - fascismo e sinistra - comunismo.

Sull'essenza del fascismo


Certo, è molto più scientifico determinare il regime politico attraverso fattori economici che attraverso la politica stessa, perché l'economia è oggettivamente primaria in relazione alla politica, all'ideologia e alla cultura. Inoltre, non c'è un solo fenomeno nella società che non apparirebbe come il risultato di una catena storica inestricabile di relazioni di causa-effetto e non sarebbe direttamente o indirettamente associato a determinate leggi e leggi economiche. È proprio questo il difetto della definizione del Comintern, poiché non è chiaro da dove provengano gli "elementi più sciovinisti e più imperialisti del capitale finanziario" e perché siano diventati sciovinisti e imperialisti. Questo era solitamente spiegato dalla minaccia del comunismo, ma questo, come detto sopra, è un argomento molto debole.

Poiché l'emergere del fascismo non è associato alle peculiarità dello sviluppo dei singoli popoli, ma è naturale per qualsiasi paese, l'impostazione metodologica di cui sopra significa che l'intero insieme delle relazioni economiche dell'umanità ha predeterminato l'inevitabilità dell'emergere dell'ideologia fascista e creato il pericolo dell'emergere di un regime politico fascista.

E qui voglio esprimere tre pensieri per il giudizio dei lettori al fine di avvicinarsi alla conclusione sull'essenza del fascismo, che dovrebbe determinarlo.

Primo. Qual è la tendenza principale del sistema di leggi economiche oggettive di quello che sta diventando obsoleto secondo V.V. Il modello di capitalismo di Putin? Le economie dei maggiori paesi dominanti sono già monopolizzate il più possibile, tutti i segmenti di mercato più intensivi di capitale sono controllati da gruppi delle più grandi società finanziarie e industriali, il che costringe i capitani d'impresa e i politici sotto il loro controllo ad ammettere che il continuo la crescita della redditività è possibile solo sopprimendo i concorrenti su scala globale.

È solo che non sempre esprimono questo riconoscimento, soprattutto in pubblico, ma lo nascondono con argomenti sulla "sicurezza nazionale", sulla "tutela dei valori occidentali", sulla "preoccupazione per i diritti civili" e sulla salvezza messianica dei popoli dall'autoritarismo e dal totalitarismo. . Hanno parlato delle minacce poste dal regime di Saddam e hanno messo una zampa sul petrolio iracheno. Abbiamo parlato degli orrori del regime di Gheddafi, e ci siamo impossessati delle viscere libiche. Hanno parlato della disumanità del regime di Assad e hanno teso le mani sul petrolio siriano. Abbiamo parlato dell'ultimo dittatore d'Europa, ma ci prudono le mani per l'industria bielorussa e le infrastrutture del gas. Soprattutto i fari americani della democrazia irritano i paesi con un forte settore pubblico e ricche risorse naturali.

Secondo. E qual è, infatti, la differenza essenziale tra l'hitlerismo e la politica coloniale dei vecchi imperi europei del XIX, XVIII, XVII... secolo? Non hanno lottato, come Hitler, per il dominio del mondo e non hanno applicato il genocidio su linee razziali ed etniche? Il razzismo non è stato affatto inventato in Germania, era un'ideologia imperiale abbastanza rispettabile in Europa molto prima di Hitler e dei nazisti. E, tra l'altro, il fascismo coloniale non è stato ostacolato dalla formazione e dallo sviluppo di istituzioni democratiche all'interno delle metropoli.

I politici che hanno scatenato la prima guerra mondiale non hanno detto essenzialmente la stessa cosa dei nazisti con il loro "spazio vitale" per i tedeschi? In generale, il fascismo tedesco e italiano ha guadagnato popolarità in gran parte sulla base di sentimenti revanscisti dopo il sistema di Versailles.

Terzo. Se in termini di metodi e mezzi la politica aggressiva della globalizzazione con l'imposizione del "libero commercio" e dell'ideologia occidentale è molto diversa dal militarismo di Hitler con la sua guerra totale e lo sterminio dei popoli, allora in termini di obiettivi finali sono identici. Inoltre, il colonialismo, l'hitlerismo e la globalizzazione nel senso americano-europeo sono una politica per stabilire il dominio mondiale di un gruppo etnico di magnati.

Quindi, ci sono tutte le ragioni per credere che, in sostanza, il fascismo non sia affatto svastiche o addirittura campi di sterminio, ma un sistema di ideologia e politica al servizio dell'aspirazione delle più potenti e grandi corporazioni private (schiavistiche, feudali, di mercato) a sopprimere completamente i concorrenti su scala mondiale. Questa visione del fascismo è dettata dalla considerazione della ragione storica materiale per il suo verificarsi, e non c'è motivo di isolare il fascismo europeo durante la seconda guerra mondiale in un concetto separato a causa del ridimensionamento dei suoi mezzi e metodi criminali. In primo luogo, qualche impero britannico ha agito con gli stessi mezzi e metodi, anche se nessuno è stato condannato, e, in secondo luogo, vittime innocenti della secolare politica di guerra e terrore degli stessi democratici USA, che apertamente non usano la pulizia etnica, no campi di sterminio, forse di più.

Sulla base di quanto precede, è facile capire, ad esempio, chi sono le bande fasciste al servizio del Donbas, di cui difendono le pretese sul dominio del mondo. Ma la domanda può essere posta più ampia di come queste bande di Natsiks ucraini differiscano dallo stesso governo ucraino dopo il 2014 ...
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 13 November 2021 12: 53
    -3
    Chi dice liberalismo dice "individuale"; chi dice "fascismo" dice "stato".

    L'autore è ancora incline a una definizione marxista del fascismo, ma non è completa.
    E sì, il nazismo è diverso dal fascismo.
    Per i nazisti, lo slogan sopra sarebbe stato:
    “chi dice” nazismo”, dice “nazione”
    1. Shirokoborodov Офлайн Shirokoborodov
      Shirokoborodov (Anatoly) 13 November 2021 16: 02
      0
      1. Era una buona definizione, ma insufficiente e troppo specifica.
      2. Queste sono differenze minori.
      1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 13 November 2021 22: 27
        -1
        Citazione: Shirokoborodov
        1. Era una buona definizione, ma insufficiente e troppo specifica.

        Anche troppo privato. Né Mussolini né Hitler erano rappresentanti del capitale finanziario e facevano affidamento nelle loro politiche sul sostegno delle larghe masse dei cittadini dei loro paesi. L'essenza del fascismo è nella politica, non nell'economia. Il capitale finanziario ha cercato di usarli nel proprio interesse (nella lotta contro le idee di sinistra), ma si è subito pentito di averli portati al potere.

        Citazione: Shirokoborodov
        2. Queste sono differenze minori.

        Per me è così decente, ma soprattutto, il nazismo stava costruendo il socialismo per la nazione tedesca, il fascismo italiano stava costruendo uno stato italiano corporativo.
        1. isofat Офлайн isofat
          isofat (isofat) 13 November 2021 23: 17
          -7
          Oleg! Questa parola, socialismo, è stata aggiunta solo per raccogliere più sostenitori sotto le loro bandiere. Il tempo era così, il socialismo non era ancora stato viziato e la gente credeva.

          La componente nazionale è stata presa dai sionisti. Tyap, blooper ... e il gioco è fatto! Nazionalsocialismo! Sembra che anche le fonti di finanziamento dei sionisti e dei nazisti coincidano. E avanti per la lotta contro il comunismo. Così è andata. risata
        2. isofat Офлайн isofat
          isofat (isofat) 13 November 2021 23: 34
          -7
          PS Sarebbe più corretto dire che i nazisti si appoggiavano alle persone che ingannavano. sì
  2. lavoratore dell'acciaio 13 November 2021 13: 16
    0
    Per il fascismo hai parlato troppo dell'URSS, di Stalin e del Comintern. Questo non è accettabile per me! Svanidze e Mlechin sono parenti di te per caso?
    Non hai detto assolutamente nulla sul fascismo americano, riferendoti alle corporazioni, alla globalizzazione e alla Guerra Fredda. Ma sulla politica dell'Ucraina nei confronti del Donbass, di Israele nei confronti degli arabi, della Turchia nei confronti degli armeni, ecc. niente è stato detto al punto.

    I cui interessi sono serviti dal fascismo moderno

    E chi è il nostro fascista? Dov'è la risposta nel tuo articolo?
    Non puoi uccidere le persone!! Ma io sono per la pena di morte! Sono russo. Non sono nazionalista, non estremista, non fascista! Ma quando leggo le dichiarazioni di Chubais, Kudrin, Gref e qui "Bendyuzhnik", per qualche ragione voglio diventare loro.
    1. Shirokoborodov Офлайн Shirokoborodov
      Shirokoborodov (Anatoly) 13 November 2021 16: 07
      +1
      1. Ho solo cercato di portare il lettore all'idea che equiparare comunismo e fascismo = demagogia.
      2. In sostanza, la politica dell'Ucraina in relazione al Donbass è fascista, ma questo fascismo non è essenzialmente ucraino, ma americano, poiché il governo è un burattino. Anche la politica di Israele nei confronti degli arabi è fascista ed è direttamente correlata all'influenza degli Stati Uniti nella regione. Ma la Turchia, in relazione agli armeni e ai curdi, è incline al fascismo basato sugli interessi della stessa grande aspirazione turca a dominare il mondo. Perché l'autore non l'ha scritto direttamente? In modo che il lettore possa trarre egli stesso queste conclusioni.
      3. Chubais, Kudrin, Gref, ecc. il pubblico sta portando avanti lo stesso fascismo americano, almeno a parole, di sicuro.
      1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 13 November 2021 16: 40
        -3
        1. Il tuo messaggio è che democrazia = fascismo demagogia.
        2. Quali segni di fascismo vede in Ucraina?
        1. isofat Офлайн isofat
          isofat (isofat) 13 November 2021 18: 58
          -6
          Oleg, devi dimostrare le tue affermazioni! Ti consiglierei di iniziare con una definizione.

          A livello quotidiano, i nostri cittadini identificano nazismo e fascismo. Credo che questo sia corretto.

          Non c'è bisogno di chiacchierare con le persone con controversie "filosofiche" ed evitare problemi. Sei d'accordo con me Oleg? sentire
      2. lavoratore dell'acciaio 13 November 2021 18: 02
        -1
        Stavo solo cercando di far riflettere il lettore

        I tuoi lettori sono istruiti e pensano come vogliono. E affinché possano pensare nella giusta direzione, devi essere specifico.

        Lo stesso fascismo americano, almeno a parole, di sicuro.
  3. Shirokoborodov Офлайн Shirokoborodov
    Shirokoborodov (Anatoly) 13 November 2021 16: 20
    +1
    Il principale inconveniente dell'articolo può essere considerato che la connessione tra la politica del fascismo e l'ideologia non è del tutto definita. Il punto qui è che a questi monopoli privati ​​non interessa quale modo ideologico e teorico di servire il desiderio di distruggere i concorrenti globali. Dire che si tratta di persone sottosviluppate, come hanno fatto nella Germania nazista per il bene degli interessi della Siemens e della Krupp, o, ad esempio, incolpare la violazione dei diritti umani, "minoranze" o chiamarle "terroristi" e "totalitarismo" ." A loro non interessa COSA rimproverare al nemico. La cosa principale è dire che vivono "sbagliatamente" ed è necessario bombardarli/rovesciare il governo, ecc., per sopprimere il potenziale economico e impadronirsi delle risorse.
  4. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 14 November 2021 14: 54
    0
    Ciò che la RAS ha formulato per l'amministrazione presidenziale è una distrazione così furba dalle azioni del presidente russo. In effetti, FASHISM è una forma di dittatura aperta basata sul razzismo e sullo sciovinismo, volta a sradicare la democrazia, stabilire un regime di reazione brutale e preparare guerre aggressive. Hai qualche associazione?
  5. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 14 November 2021 16: 29
    0
    Il filosofo e poeta americano definì il fascismo e il nazionalismo la più alta forma di imperialismo.