La Russia ha rafforzato la difesa aerea di Kaliningrad con i missili antiaerei a più lunga gittata


In Occidente, si parla di nuovo del rafforzamento della "cricca militare russa", anche nella regione russa di Kaliningrad. Sui social network, "analisti" dei paesi della NATO stanno discutendo l'aggiunta ai ranghi dei sistemi di difesa aerea russi.


Secondo loro, la Federazione Russa ha rafforzato la difesa aerea di Kaliningrad con i missili antiaerei più a lungo raggio. Presumibilmente, una delle divisioni dei sistemi di difesa aerea S-400 nel 183° reggimento missilistico antiaereo dell'Ordine della Guardia Molodechno di Alexander Nevsky è stata rifornita con due lanciatori 51P6A (PU), che sono armati con missili guidati antiaerei di over-the- intercettazione orizzonte 40N6. Allo stesso tempo, i container di trasporto e lancio (TPK) sono stati rimossi da loro. Questi missili possono colpire bersagli a distanze fino a 400 km. Come prova è stata fornita un'immagine satellitare.


Il 183° reggimento missilistico di difesa aerea fa parte della 44a divisione di difesa aerea delle forze costiere della flotta baltica (Gvardeysk), che comprende anche il 1545° reggimento missilistico di difesa aerea e l'81° reggimento tecnico radiofonico. All'inizio del 2019, il gruppo russo nella semi-exclave aveva un totale di sei divisioni S-400 schierate e due divisioni S-300PS. Allo stesso tempo, il numero di sistemi di difesa aerea non schierati, ma situati nella regione, è sconosciuto.


Inoltre, è stato rinforzato il 568 ° reggimento missilistico antiaereo (unità militare 28042, Samara). È stato rifornito con un PU 51P6A. Allo stesso tempo, è stato rimosso anche il TPK con missili 40N6. Il reggimento fa parte della 76a divisione di difesa aerea, che è parte integrante della 14a armata dell'aeronautica e della difesa aerea (distretto militare centrale).
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.