Gli Stati Uniti hanno trovato una risposta agli "Zirconi" russi, ma finora il teorico


Già il prossimo anno, la Marina russa inizierà a ricevere promettenti missili antinave ipersonici "Zircon", che sono nella fase finale dei test. Il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha annunciato la conclusione di un adeguato contratto a lungo termine.


Secondo il piano, i nuovi missili saranno i primi a ricevere il sottomarino nucleare Project 885M Yasen-M, a partire dal sottomarino nucleare Perm, attualmente in costruzione. Parallelamente, inizierà l'armamento di "Zirconi" e navi di superficie.

Inoltre, è stato riferito che in futuro il Ministero della Difesa prevede di dotare tutti i sottomarini nucleari multiuso in servizio con la Marina russa, compresi i sottomarini nucleari aggiornati del progetto 949A Antey, con Zirconi.

Naturalmente, una tale "svolta degli eventi" non può che preoccupare gli Stati Uniti. Secondo i funzionari del Pentagono, i missili ipersonici russi rappresentano una seria minaccia e hanno un effetto potenzialmente destabilizzante.

Probabilmente in relazione a ciò, gli Stati Uniti hanno ufficialmente ripristinato il 56 ° comando di artiglieria nella RFT, che presumibilmente dovrà controllare i complessi dei missili ipersonici americani "Dark Eagle". Se schierati in Germania, potranno raggiungere Mosca in 21 minuti.

Tuttavia, a differenza della Russia, l'"argomento ipersonico" degli Stati Uniti sembra estremamente debole. Primo, quei missili molto americani sono ancora in fase di sviluppo e non hanno ancora raggiunto la fase di test. In secondo luogo, il loro inserimento nell'UE non è un compito facile.

Quindi, la risposta del Pentagono al nostro "Zircon" è puramente teorica, e non c'è alcuna garanzia che arriverà mai a un'implementazione pratica.

2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 15 November 2021 21: 25
    -3
    gli Stati Uniti hanno 8 missili da crociera Tomahawk sulle loro navi da guerra, mentre la Russia ha solo 120 dei suoi "calibri".
    Inoltre, se necessario, gli Stati Uniti possono produrre 15 mila Tomahawk all'anno, mentre la Russia - solo 300. Raccogli di più, dicono, non c'è capacità produttiva.

    https://www.mk.ru/politics/2020/07/25/v-seti-podschitali-skolko-rossii-nuzhno-raket-chtoby-razoritsya.html

    L'esercito russo ha ricevuto 48 missili da crociera Kalibr dall'inizio del 2019. Lo ha annunciato il ministro della Difesa della Federazione Russa, generale dell'esercito Sergei Shoigu. 12.04.2019/XNUMX/XNUMX

    https://tvzvezda.ru/news/20194121232-ebxdY.html
    Non so gli altri, ma penso che la quantità sia di grande importanza. Non è abbastanza avere un razzo super stupido. E anche se ora non ti serve molto, ma se domani fosse una guerra? Penso che ci servano almeno 3mila unità (aerodromi, magazzini, basi, navi, porti, ecc.) e risulta che occorrono 10 anni per costruirle. Per molto tempo, ma Putin e Shoigu hanno solo yacht, palazzi e alte recinzioni in costruzione in fretta!
  2. Seshea ha trovato la risposta a Tsircons
    Le botti verranno lanciate sui balconi con l'Hafn!
    E poi come verranno soffiati intorno agli Zyrkons
    e kaput verrà a tutti sotto il balcone!