Biden: gli Stati Uniti non vogliono il conflitto con la Cina e non riconoscono l'indipendenza di Taiwan


Gli Stati Uniti e la Cina hanno tenuto il loro primo vertice virtuale. Durante la videoconferenza, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo omologo cinese, segretario generale del Comitato centrale del Partito comunista della RPC Xi Jinping, hanno discusso una serie di questioni fondamentali che riguardano entrambi i Paesi.


Come ha osservato il leader cinese, il rispetto reciproco degli interessi di Washington e Pechino è alla base di una proficua cooperazione tra i due Stati. Allo stesso tempo, Xi Jinping ha definito Biden "un vecchio amico", osservando che gli Stati Uniti e la Cina potrebbero benissimo coesistere pacificamente e mantenere una partnership reciprocamente vantaggiosa.

A sua volta, il presidente americano ha sottolineato l'inammissibilità della competizione tra i due paesi che si stanno trasformando in un conflitto internazionale. Per questo, secondo Biden, Washington e Pechino devono stabilire alcune restrizioni nei loro rapporti.

Penso che dovremmo stabilire dei limiti di buon senso, essere chiari e onesti dove non siamo d'accordo e lavorare insieme dove i nostri interessi si intersecano.

- Biden crede.

Il capo della Casa Bianca ha anche osservato che gli Stati Uniti continueranno ad aderire al principio di "una Cina" e non riconosceranno l'indipendenza di Taiwan. Xi Jinping ha comunque ricordato alla sua controparte americana che la Cina farebbe passi decisivi se le forze separatiste sull'isola attraversassero la linea rossa.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 16 November 2021 10: 16
    +1
    La prima e principale differenza tra la RPC e gli Stati Uniti è il sistema sociale.
    Il secondo sono gli obiettivi della politica estera.
    Le relazioni internazionali degli Stati Uniti sono un riflesso della politica delle multinazionali e delle banche, il cui obiettivo è la globalizzazione e il dominio del mondo, e l'obiettivo della RPC è costruire una società di destino comune e prosperità universale.
    Diversi metodi per raggiungerli derivano dalla differenza di obiettivi.
    Come ha detto Karl Marx, non c'è crimine che il grande capitale non commetterebbe per il 300% del profitto, anche sotto la minaccia della forca. Pertanto, gli sproloqui di Biden sull'onestà dove gli Stati Uniti e la Cina non sono d'accordo, e il lavorare insieme dove gli interessi si intersecano non valgono un centesimo. Ciò è evidente anche sullo sfondo della stessa Taiwan: gli Stati Uniti continueranno ad aderire al principio di "una Cina" e non riconosceranno la propria indipendenza, ma si opporranno con tutte le loro forze all'unificazione della Cina e promettono addirittura di schierarsi con Taiwan per prevenirlo, condurre una politica di sanzioni, condurre attività sovversive e mettere insieme i blocchi militari Quad e Aukus chiaramente non per la risoluzione pacifica del problema con la Cina e allo stesso modo rispetto a RPDC, RF, Iran , Siria e qualsiasi istruzione statale nel mondo
  2. Boriz Online Boriz
    Boriz (borizia) 16 November 2021 10: 26
    -1
    Per dirla semplicemente: dopo l'Afghanistan, gli Stati Uniti hanno unito Taiwan. E ora stanno negoziando con la Cina quanto costerà. Niente di personale ...
  3. Progressore10 Офлайн Progressore10
    Progressore10 (Sergey) 16 November 2021 12: 23
    0
    Ora, non solo la Russia (https://www.interfax.ru/world/796608), ma anche gli Stati Uniti stanno fondendo l'indipendente Taiwan con la Cina. (Stato del problema: https://topwar.ru/184668-tajvanskaja-jeskalacija-scenarii-razvitija-sobytij.html).

    Attualmente, Russia e Stati Uniti hanno dato alla Cina l'opportunità di confermare la fermezza delle dichiarazioni di Xi Jinping: "Pechino in nessun caso attaccherà altri Paesi, opprimerà nessuno o cercherà l'egemonia". In ogni caso, l'esercito, l'aeronautica e la marina di Taiwan devono essere pronti a tutto oggi.
    1. Progressore10 Офлайн Progressore10
      Progressore10 (Sergey) 16 November 2021 18: 17
      +1
      La Cina vede Taiwan come una provincia ribelle ed è solo questione di tempo prima che si riunisca con la terraferma.

      Questa la dichiarazione di Xi Jinping durante il suo incontro virtuale con il presidente americano, Joe Biden. Ma la classe operaia cinese, espropriata politicamente dal suo partito e da altra burocrazia, e tale stessa burocrazia, non sono la stessa cosa. Si potrebbe far notare a Xi Jinping che anche il dominio della burocrazia cinese sul proletariato cinese è temporaneo. Il movimento della dittatura del proletariato cinese, restringendosi lungo il sistema di una spirale burocratica, si avvia verso il suo inevitabile crollo, come è successo con l'URSS. Ciò che viene prima, la soppressione provincia ribelle o schianto Regime burocratico comunista cinese? Anche questa è una questione di tempo.
  4. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 17 November 2021 08: 26
    -1
    Biden: gli Stati Uniti non vogliono il conflitto con la Cina e non riconoscono l'indipendenza di Taiwan

    - Accidenti - da dove vengono questi argomenti ogni volta ...
    - Non c'è tempo - per guardare tutto ... - E il giorno dopo guardi - e questo argomento era ieri ... - e vieni costantemente "all'analisi del cenno del capo" ...
    - Va bene ...
    - Bene, e l'argomento, in generale, è vecchio ... - "Dove e cosa è" cattivo "e che la Cina non ha sbattuto l'intera umanità; e gli americani non hanno cercato di sopprimere la Cina in questo e riconquistare il primo Lo status quo americano (status quo) "è il punto centrale ... dell'argomento ...

    - In primo luogo ... - La Cina è diventata davvero insolente - e gradualmente inizia a comportarsi come un elefante in un negozio di porcellane e gradualmente si libera di quella cautela - alla quale ha aderito per tutti i secoli ... - E questo è molto brutto e cattivo non solo per gli americani - ma anche per tutta l'umanità ... - E solo uno stato suicida come la Russia - senza alcun riguardo per la cautela - può sostenere la Cina in tutto ... e fornirle armi moderne, tutti i tipi di tecnologie moderne e rifornirlo di risorse energetiche al prezzo più basso del mondo...
    - Che tu lo voglia o no; ma la stessa Russia allo stesso tempo - anche involontariamente, diventa pericolosa per l'umanità ... - ed è proprio questo (contro la sua volontà) che tutto il mondo inizia a percepirla (Russia) ... - un mondo che è esso stesso tutt'altro che senza peccato (soprattutto gli Stati Uniti) ...
    - La Cina ha approfittato dell'ideologia marxista-leninista - ma "davvero" non cerca di attuarla ... - e sempre più comincia a scivolare - al più primitivo nazionalsocialismo capitalista (in Cina sono rimasti solo slogan "da i bolscevichi") ... - Questo è lo stesso fascismo - quando lo sviluppo industriale è realmente realizzato a spese del capitale accumulato (enorme capitale iniziale fornito alla Cina - dagli stessi USA), una quota enorme del quale può essere concentrata nelle mani di singoli "imprenditori privati" - milionari o miliardari... - su cui l'intera ideologia comunista è già diffusa "puramente formalmente"... - Ebbene, allo stesso tempo, all'intera popolazione è promesso un buon benessere e un tenore di vita dignitoso ... - Ed esclusivamente ... (in questo caso) - tutto questo è solo per i cinesi. ..- Questo non è affermato direttamente - ma è chiaro a ogni cinese e quindi (come era " chiaro" una volta - a "ogni tedesco") ... - Ma questo è "tutto", inizialmente ... - l'intera popolazione è già dovrebbe d realizzare con il loro lavoro, facendo affidamento sull'"ideologia esistente e sulle garanzie dello Stato"... - e poi - "come andrà a finire"... - finora nessuno ha controllato... - fino al "vittorioso fine" - cosa accadrà lì di conseguenza ...... - "ho appena provato a controllare" ..
    - Ebbene, Hitler "ci è riuscito" - mentre era possibile impadronirsi di sempre più spazio e risorse... - e poi è stato "stroncato"...
    - Quindi in Cina (sebbene più della metà della sua popolazione sia povera) - ma finora tutti applaudono "i suoi successi"... - Ma la Cina - applausi troppo pochi... - ha bisogno dello "spazio di qualcun altro", le fonti gratuite di materie prime di qualcun altro (che ha già ricevuto dalla Russia, dal Turkmenistan, dal Kazakistan, ecc.), e già "diventa necessario" per altri popoli iniziare a lavorare per la Cina ... - E alla Cina semplicemente non frega un accidenti all'"internazionalismo proletario"!!!
    - E oggi non esiste un crimine del genere - che la Cina non accetterà a proprio vantaggio ... - La Cina si è appropriata di questo "biglietto da visita" oggi ... - La Cina avvelenerà i fiumi e abbatterà le foreste degli altri, e rovina interi popoli... - solo a proprio vantaggio...
    - Quindi il capitalismo, l'imperialismo (e come loro il fascismo) - fumano nervosamente in disparte...