Rahr ha annunciato la minaccia dello scoppio delle ostilità in Europa


La situazione al confine tra Bielorussia e Polonia continua a scaldarsi a causa dell'afflusso di migranti. Secondo i media, lunedì 15 novembre si sono sentiti spari dalla parte bielorussa al checkpoint di Bruzgi. I polacchi stanno radunando le truppe in previsione dell'assalto.


Tutto ciò che accade è molto preoccupato per il politologo tedesco Alexander Rahr, che non esclude la possibilità di una guerra tra NATO e Russia. A suo avviso, attualmente non ci sono progressi in Europa verso la pace tra i paesi sulla base del rispetto e degli accordi reciproci. La Bielorussia e la Polonia sono sostenute rispettivamente dalla Russia e dall'Alleanza Atlantica e un conflitto regionale potrebbe diventare l'inizio di un grande scontro militare.

Sono spaventato dal confronto tra Polonia e Russia e Bielorussia. La Gran Bretagna si unisce ai polacchi, c'è un tintinnio di sciabole. Le strutture della NATO si stanno rafforzando ai confini orientali dell'UE .... Sono emersi troppi punti di appoggio. Regione del Mar Nero, Ucraina, dove la situazione non si calma

- ha dichiarato Alexander Rahr in un'intervista al canale YouTube di PolitWera.

Allo stesso tempo, l'esperto parla con cautela del desiderio dei migranti di sfondare dalla Bielorussia attraverso la Polonia verso il territorio tedesco. La Germania è appena pronta ora ad ospitare circa un milione di rifugiati ea pagare loro dei benefici. La Polonia, invece, è molto determinata e pronta in tutti i modi a prevenire la violazione dei suoi confini.
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 17 November 2021 13: 26
    +1
    Prima i polacchi hanno bombardato l'Iraq e l'Afghanistan, e ora sono sorpresi dall'afflusso di profughi da lì? E se scoppia una guerra, l'UE potrebbe bruciare in un bagliore nucleare. Afgani e iracheni saranno soddisfatti.
    1. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro 18 November 2021 01: 46
      +1
      Ecco un problema focoso, l'inizio, hanno dato gli ultimi soldi per i biglietti, sono volati dentro e hanno avuto soddisfazione risata buono
      Tuttavia, chiederanno soldi a Belavia per il viaggio di ritorno. occhiolino Potrebbe sorgere un conflitto.
      Una performance a buon mercato a causa dei soldi persi dai capitalisti appena coniati e da altre grandi persone da loro rispettate.
      I polacchi stanno facendo la cosa giusta, le frontiere sono chiuse e possono entrare nell'UE solo con documenti validi. Il processo di verifica dei dati personali non è rapido.
      Non c'è niente da biasimare per i rifugiati, ma le piccole persone che hanno fornito loro l'opportunità di arrivare direttamente dai paesi "Tmutarakan", per espresso, al confine con la Bielorussia, devono semplicemente essere puniti.
      Da che parte ha la Bielorussia per bombardare l'Iraq o l'Afghanistan?
      Forse eravate alleati sul territorio di questi paesi, nella sanguinosa lotta, con il regime americano? I mujaheddin afgani ei partyzan bielorussi hanno combattuto fianco a fianco nei deserti dell'Iraq? Ma no, papà per tutto questo tempo ha flirtato con tutti i "nemici" indiscriminatamente per tutto questo tempo. Fino a quando Sveta non gli ha fritto le "cotolette", quindi l'intera "danza rotonda dei giusti combattenti" per i diritti dei rifugiati sembra alquanto povera e artificiale.
      Ora, se le "razioni di Erdogan" vengono slacciate un po' alla tesoreria del padre, la situazione potrebbe subito cambiare radicalmente. Questa ipocrisia sembra essere compresa da tutti tranne che dai rifugiati (semplicemente non hanno un posto dove andare).

      L'UE potrebbe bruciare...

      Sì, non è redditizio per chiunque bruciare l'UE in una sorta di bagliore, tutti vogliono commerciare con essa, gas, petrolio e molto altro, avere una valuta forte e una vita ben nutrita.
  2. Eroi di Shipka Офлайн Eroi di Shipka
    Eroi di Shipka (Sergey) 18 November 2021 14: 29
    0
    Ragazzi, quando aprirete nel CARRELLO? Stanco di essere politicamente corretto qui!