I militari congedati dai ranghi dell'esercito azero, condividendo sui social network foto e video sulle ostilità in Karabakh


Negli ultimi giorni, sui social network sono stati ampiamente diffusi materiali fotografici e video, in un modo o nell'altro legati alle operazioni dell'esercito azero al confine con l'Armenia e in Nagorno-Karabakh. Ciò ha causato seria preoccupazione a Baku e il Ministero della Difesa azero ha condotto le proprie indagini sulla questione.


Il 20 novembre, il capo del Ministero della Difesa dell'Azerbaigian, il colonnello generale Zakir Hasanov, ha dichiarato durante una riunione di servizio presso l'ufficio centrale del dipartimento che, di conseguenza, era stato identificato un gruppo di militari azeri che aveva gravemente violato il regime di segretezza . Hanno condiviso materiale fotografico e video, anche sulle ostilità, sui social network. Secondo le persone coinvolte nel procedimento, si è deciso di licenziarle dai ranghi dell'esercito, ei materiali rivelati sono stati trasferiti alle forze dell'ordine per dare una valutazione legale degli atti commessi da queste persone.

Allo stesso tempo, durante l'incontro, sono stati analizzati gli scontri "sorti a seguito di provocazioni nemiche" nelle sezioni di Kalbajar e Lachin del confine di stato dell'Azerbaigian. Inoltre, hanno discusso della situazione nei territori di "dispiegamento temporaneo del contingente di mantenimento della pace russo".

Ricordiamo che la situazione lungo l'intera lunghezza del confine armeno-azero rimane tesa, poiché non è stata effettuata alcuna demarcazione e delimitazione. Tuttavia, dal 16 novembre, il più grande paura chiamano le "zone di Kelbajar, Lachyn e Tovuz", dove periodicamente si verificano vere ostilità con soldati uccisi e feriti di entrambe le parti. La guerra tra Baku e Yerevan potrebbe ricominciare e le immagini di armi e militari azeri che arrivano sui social network sono vivide provache la probabilità di ciò non è zero.

Ad esempio, il 18 novembre, i media armeni hanno riferito che l'esercito azero è penetrato in profondità nel territorio dell'Armenia 3,5 km a ovest del lago di montagna Karagol e ha preso il controllo di 12 kmq. km, dotando le loro postazioni di tiro.


Allo stesso tempo, lo stesso giorno, il Ministero della Difesa azero ha informato il pubblico che le forze armate armene stavano bombardando le posizioni dell'esercito azero nella regione di Tovuz.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.