Tedeschi e polacchi stanno lentamente trasportando le loro attrezzature ai confini bielorussi


L'occidente, armato fino ai denti, continua a dimostrare i suoi “valori democratici” ai profughi disarmati dei paesi distrutti dalla Nato, nonché ai “regimi totalitari” di Mosca e Minsk, accusando questi ultimi di “aggressione ibrida”. Pertanto, al confine tra Polonia e Bielorussia, la situazione operativa rimane complessa e imprevedibile.


La Germania è iniziata di recente trasferimento i loro carri armati, cannoni semoventi, veicoli corazzati e altre armi in Polonia. Con questo, Berlino ha deciso di dimostrare il suo sostegno a Varsavia, che "è diventata un muro" sulla via di "orde di aborigeni" dall'Asia e dall'Africa ai confini orientali dell'Unione europea, preservando la pace ben nutrita degli europei.

Anche la Polonia si fermò al confine, prima 12mila, e poi più di 20mila truppe e un gran numero di veicoli corazzati. I cannoni ad acqua, i gas lacrimogeni, i riflettori e le sirene notturne, così come gli spari sopra la testa delle persone, non esposizione profughi sopravvissuti al bombardamento.

I polacchi ei tedeschi non stanno ancora costruendo campi di concentramento con crematori, pensano di limitarsi ai carri armati. Tuttavia, c'è tempo per questo e abbastanza esperienza, l'Olocausto ne è una prova diretta. Attualmente, Varsavia e Berlino continuano a portare lentamente il loro tecnica al confine bielorusso, come riportato dagli utenti dei social network. Alcuni commentatori scherzano tristemente sul motivo per cui i tedeschi e i polacchi non hanno ancora dato un passaggio alla MLRS: è molto più conveniente "quando si fa una raffica attraverso le piazze".





Va aggiunto che la Gran Bretagna è uno dei più attivi istigatori di nuove tensioni. Per le esercitazioni militari della NATO in Polonia, lei spedito solo un piccolo gruppo di militari, in segno di solidarietà, si è impegnato a inviare circa 100 ingegneri militari in più per erigere recinzioni di confine.
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Il commento è stato cancellato
  2. Adler77 Офлайн Adler77
    Adler77 (Denis) 21 November 2021 13: 00
    +2
    E ora non un solo cane straniero urlerà che i tedeschi e i polacchi stanno aspettando il momento di attaccare la Bielorussia ...
    1. Viso Офлайн Viso
      Viso (Alexander Lik) 21 November 2021 13: 04
      0
      Non è per questo che vengono nutriti.
  3. Yura Zhavoronkov Офлайн Yura Zhavoronkov
    Yura Zhavoronkov (Arno Funke) 21 November 2021 13: 08
    -5
    Bene, ecco la risposta. Cominciare....
    Qualcosa è andato storto"? Tutto è semplice qui. In primo luogo, i fratelli-gopnik si sono imbattuti nei polacchi più decisi e motivati. "Marzo-marzo, Dombrowski!"
    Questo non è il confine russo-finlandese nel 2015, quando gli stessi musulmani sono andati in Finlandia. Ricordando le lezioni della storia, che, nel complesso, non esistevano nell'URSS, si potrebbero ricordare il 1830, il 1863 e il 1920 - e indovinare. Non su quelli incontrati! Non tutti voi ragazzi, 1939...
  4. Yura Zhavoronkov Офлайн Yura Zhavoronkov
    Yura Zhavoronkov (Arno Funke) 21 November 2021 13: 10
    -5
    Quindi non c'è dubbio che i polacchi non si arrenderanno e non si sposteranno, due citazioni di persone non più sconosciute.

    La Polonia ha versato sangue nella guerra d'indipendenza degli Stati Uniti; Le legioni polacche combatterono sotto le bandiere della Prima Repubblica francese; con la sua insurrezione del 1830, impedì l'invasione della Francia, pianificata dai paesi che divisero la Polonia; nel 1846 a Cracovia fu la prima in Europa ad alzare la bandiera della rivoluzione, nel 1848 diede un glorioso contributo alla lotta rivoluzionaria in Ungheria, Germania e Italia; e infine, nel 1871, fornì alla Comune di Parigi i migliori generali ei soldati più eroici.

    K. Marx.

    La Polonia può essere distrutta, ma non conquistata, è possibile adempiere alla minaccia di Nicola di lasciare al posto di Varsavia solo un nome e un mucchio di pietre, ma è impossibile farne uno schiavo sul modello del pacifico Baltico province.
    Siamo con la Polonia, perché siamo per la Russia. Siamo polacchi, perché siamo russi. Vogliamo l'indipendenza per la Polonia, perché vogliamo la libertà per la Russia. Siamo con i polacchi, perché una catena ci lega entrambi. […] Siamo contro l'impero, perché siamo per il popolo!

    A. Herzen
    1. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 21 November 2021 19: 30
      +2
      Quindi non c'è dubbio che i polacchi non si arrenderanno e non si sposteranno, due citazioni di persone non più sconosciute.

      Nonostante il fatto che Herzen agli occhi di Marte fosse un Untermensch e un barbaro. lol

      Quando Herzen fu invitato a parlare a un incontro a Londra dedicato al movimento operaio internazionale, Marx si oppose nettamente alla partecipazione degli emigranti russi: "Marx ha detto che non mi conosceva personalmente”, ha ricordato Herzen, “ma ha trovato sufficiente che fossi russo e che, infine, se il comitato organizzatore non mi avesse espulso, lui, Marx, sarebbe stato costretto ad andarsene ... "

      Il critico inconciliabile del regime zarista, che pubblicò una traduzione del Manifesto comunista a Kolokol, Marx chiamò un "spregevole moscovita", un uomo dal "disgustoso sangue russo-calmuco".

      Marx era ancora un russofobo..
  5. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 21 November 2021 17: 26
    -3
    Tedeschi e polacchi stanno lentamente trasportando le loro attrezzature ai confini bielorussi

    - Hmm... - com'è... - in fondo qui... ecco... qui ripetevano costantemente che... che... che l'esercito tedesco oggi è semplicemente "nessuno" e, dicono - in esso e non c'è nessuno con cui combattere oggi ...
    - E qui - una volta, e ... e ... e i carri armati tedeschi sono già ai confini orientali della Polonia ...
    - Sì ... - E i carri armati russi - come erano sul territorio della Russia (nemmeno ai confini della Bielorussia) - continuano a resistere ...
    - È come... come 80 anni fa - "Non cadere nelle provocazioni" e così via...
    - E nel frattempo ... - Lukashenko - non ha permesso alle unità di carri armati russi e alle divisioni meccanizzate nel territorio della Bielorussia ...
    - Sì, Lukashenka di sicuro - "non cede alle provocazioni" ...
    - Ma - se si verificasse anche un conflitto locale - e la Russia si trovasse immediatamente in una situazione piuttosto svantaggiosa ... - Dopotutto, dovrai schierare e trasferire urgentemente truppe russe su tali distanze e schierare urgentemente formazioni di battaglia e prendere posizione lì ... - Mentre il nemico può già applicare tutto "sul posto" ... - Sì, Lukashenka è molto "saggio" ... - tutto può essere "aspettato" da lui ...
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 21 November 2021 23: 05
      0
      intimidire una donna araba con una dimostrazione di una mascella ariana quadrata si chiama già guerra? i tedeschi hanno combattuto molto in Jugoslavia, Siria, Afghanistan? tra i primi ad essere evacuati.
  6. Oder Офлайн Oder
    Oder (Wojciech) 25 November 2021 17: 00
    -1
    Ma l'articolo è una totale assurdità. Se Lukashenka non avesse portato gli emigranti in aereo e non avesse cercato di mandarli oltre il confine, questo non sarebbe quello che abbiamo. Inoltre, questi sono mezzi corazzati polacchi ROSOMAK e cannoni KRAB polacchi da 155 mm Non vedo tedeschi qui.