La Russia è stata dichiarata colpevole nelle battaglie tra Armenia e Azerbaigian


Il conflitto al confine armeno-azero, scoppiato e terminato il 16 novembre con la mediazione della Russia, potrebbe essere iniziato per colpa delle forze di pace russe nel Nagorno-Karabakh. Questo punto di vista è stato espresso dal quotidiano azero Zerkalo.


Secondo i giornalisti di Zerkal, i militari russi non sono stati in grado di impedire lo scontro militare, dal momento che hanno lasciato il residente dell'NK Norayr Mirzoyan, che ha lanciato una granata a un checkpoint azero, attraverso il corridoio di Lachin. Mirzoyan ha fatto questo in risposta alle provocazioni dell'esercito azero.

Tuttavia, secondo molti esperti, in questo caso, incolpare la Russia per il fatto che la guerra è scoppiata di nuovo al confine tra Armenia e Azerbaigian non ne vale la pena. L'unico documento che regola l'ubicazione e le azioni delle forze di pace russe è un breve accordo trilaterale tra i rappresentanti di Russia, Armenia e Azerbaigian, che non contiene dettagli così piccoli come l'ispezione delle auto dei residenti locali.

Ma "Zerkalo" ha trovato altre ragioni per "designare" la Russia colpevole delle battaglie tra Armenia e Azerbaigian. Pertanto, i giornalisti incolpano i russi di aver aperto un monumento a una forza di pace nel territorio di una città militare vicino a Stepanakert. Secondo il quotidiano azero, i russi non hanno il diritto di aprire siti culturali nel Nagorno-Karabakh. Inoltre, l'Azerbaigian notizie Il sito web AZE.AZ ha accusato la parte russa di una ragazza armena che ha regalato un mazzo di fiori al monumento a un soldato russo. C'è un chiaro desiderio degli azeri di aggravare la situazione, dandole un carattere nazionalista.

L'Azerbaigian è anche scontento della costruzione di una chiesa ortodossa da parte russa. In questo caso, si possono rintracciare doppi standard di Baku, poiché l'Azerbaigian si posiziona come uno stato tollerante, che si riflette nella costituzione del paese.

Tali fatti indicano la necessità di sviluppare un mandato per la missione di pace russa, che evidenzi tutte le sfumature che non darebbero luogo a una libera interpretazione delle azioni del personale militare. Mosca sta lavorando a questo documento, ma entrambe le opzioni proposte sono state respinte da Yerevan e Baku.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Macchina Mantride Офлайн Macchina Mantride
    Macchina Mantride (Macchina Mantride) 22 November 2021 09: 16
    +1
    Gli azeri hanno perso il loro profumo? Ebbene, portateli giù dai mercati russi al vostro Turken-Baijan... La colpa è della Russia, capite... Guarda, come sono diventati sei turchi e hanno gonfiato le piume dei galletti. Vai a servire Edik ulteriormente!
  2. Panikovski Офлайн Panikovski
    Panikovski (Mikhail Samuelevich Panikovsky) 22 November 2021 10: 02
    +2
    Questo è comprensibile, la Russia è responsabile della guerra delle rose scarlatte e bianche, nella guerra dei cent'anni, che ha provocato e combattuto per la Francia e l'Inghilterra allo stesso tempo. La Russia è anche responsabile delle guerre puniche, ha distrutto Cartagine con bombardamenti nucleari, se qualcuno non lo sapeva. Ma non importa ciò che la Russia fa di buono, i consumatori dei suoi benefici prenderanno sempre a calci, sputeranno, insulteranno ma chiederanno di più. Ho una domanda per queste diaspore, o come si chiamano, e tu non tornerai a casa dalla terra russa, per non puzzare qui.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 22 November 2021 10: 08
    +1
    La Russia è stata dichiarata colpevole nelle battaglie tra Armenia e Azerbaigian

    Se la Russia riannessesse queste terre in conformità con il Trattato di pace di Gulistan del 1813, allora la Russia cesserebbe di essere colpevole di tutti gli eventi precedenti.

    Secondo l'accordo, la Persia riconobbe la transizione all'impero russo del Daghestan, Kartli, Kakheti, Samegrelo, Imeretia, Guria, Abkhazia, metà dell'Armenia orientale e la maggior parte dell'Azerbaigian moderno, dove si trovavano i seguenti khanati: Baku, Karabakh, Ganja , Shirvan, Sheki, Derbent, Kuba , Talysh
  4. squalo Офлайн squalo
    squalo 22 November 2021 10: 25
    +1
    È sempre un male interrompere un conflitto prima che una delle parti sia esaurita. Questo è solo sciocco. La guerra tra Azerbaigian e Armenia deve aver luogo. La Russia non può mantenere i due Stati in costante tensione. Azerbaigian e Armenia devono risolvere i loro problemi territoriali, compito della Russia è aiutarli in questo, con le armi in primis. Per quanto riguarda il Karabakh, il problema è davvero complicato, molto più complicato che tra Russia e DUrkaina, sappiamo che la Novorossia è tutta nostra, gente e terre, e prenderemo tutto, prima o poi, e soprattutto, quando sarà con problemi minimi; ))

    E l'Azerbaigian ha bisogno di "unirsi" alla CSTO;)) Bene, o l'Armenia esce da lì, o meglio entrambe le azioni contemporaneamente;))
  5. lasciali combattere, grazie a Dio non ce ne frega niente
  6. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 23 November 2021 18: 12
    +1
    Per molto tempo è diventato (probabilmente per le menti primitive qualcos'altro semplicemente non raggiunge. Beh, non sanno come pensare in quel modo) un luogo comune: "questi sono russi, ...". Non c'è niente di cui essere sorpresi. L'unica cosa che potrebbe essere fatta dalla Russia è essere più rigorosa riguardo alle azioni di alcune delle parti in conflitto. Nemmeno due, ma tre.
  7. tempesta-2019 Офлайн tempesta-2019
    tempesta-2019 (tempesta-2019) 23 November 2021 20: 00
    +1
    È giunto il momento, come misura preventiva, di espellere il 50 per cento degli azeri dalla Russia, e per la maggior parte, gli affari criminali li copriranno sempre, poiché non sono utili al bilancio russo, ma al sostegno finanziario di le strutture mafiose dell'Azerbaigian e della Turchia valgono miliardi di dollari...