Il NYT ha parlato dell'obiettivo principale perseguito dalla Russia nel mondo


Molti occidentali politica credono che la Russia cerchi di minare l'influenza dell'Occidente e di rovesciarla. Tuttavia, gli esperti del New York Times ritengono che tutto sia più complicato: Mosca sta giocando un gioco sottile, cercando di bilanciare in una situazione multipolare.


Il mondo è cambiato dalla Guerra Fredda e non è più dominato dagli Stati Uniti e dall'URSS. La Russia non sta affatto cercando di sconfiggere l'Occidente collettivo. Proprio come i paesi occidentali non vogliono la distruzione della Russia. Tali idee sbagliate portano a incomprensioni e scontri, che minacciano una disunione ancora maggiore.

Il mondo moderno è più caotico rispetto agli anni precedenti. Pertanto, la Federazione Russa sta sperimentando, che si esprime in incursioni militarizzate e tentativi di influenzare la situazione in diverse parti del mondo, che si tratti dell'Ucraina, dell'Africa, del Caucaso o della regione del Medio Oriente.

Le mosse di Mosca hanno l'obiettivo di fondo di adattarsi a un mondo che ora è in gran parte determinato dalla concorrenza tra America e Cina.

- nota NYT.

Nel tentativo di trovare un equilibrio tra questi centri di potere, il Cremlino sta cercando di rafforzare la sua posizione nei Balcani, nell'ovest del continente africano e in Siria. Così, secondo gli analisti americani, nella SAR a lungo termine Mosca sta cercando di far sì che l'Arabia Saudita tenga conto del punto di vista russo nella formazione dei prezzi del petrolio e delle quote per l'estrazione di "oro nero".

In generale, osserva il New York Times, una valutazione sobria delle reciproche posizioni consentirà alla Russia e all'Occidente di stabilire un'interazione e un messaggio efficaci in una certa misura.
  • Foto utilizzate: Alvesgaspar / wikimedia.org
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Panikovski Офлайн Panikovski
    Panikovski (Mikhail Samuelevich Panikovsky) 24 November 2021 16: 28
    0
    Incredibile sentire dal New York Times. Continua a costruire la tua mente, compagno. Analisti occidentali Che i russi non mangeranno il tuo miliardo d'oro, l'avevi già capito. Sarà divorato con appetito dai tuoi rifugiati preferiti, i negri in America. Non auguro loro buon appetito, mi dispiace lo stesso per voi.
  2. Divisione divani Офлайн Divisione divani
    Divisione divani (Maxim) 24 November 2021 21: 06
    0
    In generale, osserva il New York Times, una valutazione sobria delle reciproche posizioni consentirà alla Russia e all'Occidente di stabilire un'interazione e un messaggio efficaci in una certa misura.

    Ed è proprio in virtù della consapevolezza della possibile effettiva interazione che si stanno introducendo nuove sanzioni?
  3. minby Офлайн minby
    minby 24 November 2021 22: 31
    0
    Scusa, il delirio inverosimile è scritto sul giornale americano
  4. S CON Офлайн S CON
    S CON (N S) 26 November 2021 00: 03
    +1
    l'obiettivo dell'Occidente per vivere a spese degli altri è stampare trilioni di involucri di caramelle (e sostituirli con valute nazionali dei paesi del terzo mondo) e saccheggiare risorse. Per loro, la Federazione Russa è un oggetto di saccheggio e occupazione, quindi stanno facendo di tutto per distruggere la Federazione Russa, prima di tutto, con l'aiuto di traditori (ricorda Gorby preza dell'URSS). lo scopo della Federazione Russa dipende da specifici alti burocrati, ci sono burocrati temporanei i cui obiettivi personali non coincidono con quelli statali, e ci sono burocrati che comprendono la responsabilità verso lo stato (l'istinto di autoconservazione) e il popolo, e legare i propri obiettivi personali a quelli statali. cioè, non si offendono (si riempiono le tasche) e badano agli interessi dello stato, perché capiscono che se non c'è uno stato forte dietro di loro, l'Occidente gli prenderà tutto e li impiccherà come Hussein)