La lenta agonia dell'egemone: gli Stati Uniti sono sull'orlo della completa perdita di dominio


Gli Stati Uniti stanno lentamente ma inesorabilmente perdendo la loro egemonia globale. La maggior parte dei grandi stati, che per lungo tempo sono stati alleati fedeli ed sono entrati nell'orbita dell'influenza americana, non si limitano più a calciare e fare scherzi, ma sempre più spesso agiscono, indipendentemente dalle istruzioni dei capi di Washington.


Fallimenti e problemi ovunque: "rivoluzioni colorate", NATO, diplomazia, equipaggiamento militare


Il significativo spostamento delle forze armate americane dal Medio Oriente, la controproduttività delle guerre commerciali e delle sanzioni contro Cina e Russia, il vaudeville di politica interna delle ultime elezioni presidenziali, la presa a calci della Germania con Nord Stream 2 e della Turchia su una serie di questioni da l'acquisto dell'S-400 per la guerra del Nagorno-Karabakh, ma la cosa più importante è l'esodo degli Stati Uniti dall'Afghanistan e lo slittamento della tecnica tipica del Dipartimento di Stato: le "rivoluzioni colorate". Innanzitutto, la "palude" in Russia è fallita. Sembrava una battuta d'arresto temporanea, la prima pietra di paragone. Ma l'ulteriore sviluppo della situazione ha mostrato che l'intensificazione delle forze filoamericane all'interno della Russia, compresa l'operazione con l'avvelenamento di Navalny, è stata fermata con successo, e oggi la prospettiva dell'ascesa al potere dell'opposizione liberale è irrimediabilmente piccola. Nel frattempo, il colpo di Stato in Turchia (2016) è fallito, i Maidan falliti in Venezuela (2019), Hong Kong (2019-2020), Bielorussia (2020), Cuba (2021) mostrano che il tradizionale kit di strumenti per cambiare i regimi non è voluto. dagli Stati Uniti è gravemente malfunzionante.

Militari filo-americani aggressivipolitico La NATO, pilastro tradizionale della politica estera statunitense, è lacerata dalle contraddizioni tra i suoi membri. E non solo tra il leader dell'alleanza e altri partecipanti, come nella situazione con l'acquisto dell'S-400 o l'iniziativa francese riguardante AUKUS. Quindi, nel 2020, Grecia e Turchia erano sull'orlo della guerra e la Francia ha inviato una flotta e un aereo nel Mediterraneo per sostenere i greci.

La diplomazia americana fallisce dopo fallita. Non sono riusciti a frenare Kim Jong-un e nemmeno a spingere Xi Jinping. Gli Stati Uniti si sono trovati isolati dalla soluzione del problema del programma nucleare iraniano. L'appello di Pompeo all'intero "mondo libero" di iniziare una guerra fredda contro la Cina è rimasto inascoltato dalla maggior parte degli alleati. In generale, tutti hanno già capito che gli americani si stanno dando troppo da fare e nessuno ha paura di loro come prima.

Inoltre, negli ultimi anni, il mito della superiorità tecnico-militare dell'esercito americano è stato spazzato via. Si è scoperto che, nonostante i colossali finanziamenti, nelle aree più promettenti dello sviluppo di armi, o non hanno alcun vantaggio, o è controverso. Le stesse forze armate statunitensi si lamentano periodicamente che i potenziali avversari sono più avanti degli Stati Uniti nell'informazione, nelle tecnologie ipersoniche e senza equipaggio. E se escludiamo l'Arabia Saudita dalle forniture di esportazione di armi americane, che da diversi anni si disonora nello Yemen, perdendo contro gli Houthi in infradito, è chiaro che l'interesse per i prodotti del complesso militare-industriale d'oltremare si sta raffreddando sempre più.

È sempre più difficile per gli americani mantenere l'egemonia anche nel mondo occidentale, visti i fallimenti ei problemi in queste aree critiche: l'esportazione di influenza attraverso rivoluzioni colorate, diplomazia, blocco militare e armi. I governi e le forze politiche dei diversi paesi mettono a matita non solo ogni inciampo e ogni riserva di Biden, ma anche ogni fallimento della politica internazionale statunitense. La paura si trasforma in paura e la paura si trasforma in mancanza di rispetto e disprezzo. E per l'impero non c'è rischio più grande della mancanza di rispetto e del ritiro.

L'abitudine di dominare


I politici americani e l'oligarchia americana hanno da tempo sviluppato l'abitudine al dominio del mondo. Di solito nella letteratura, il ruolo egemonico degli Stati Uniti è spiegato semplicemente: l'America ha sconfitto l'URSS nella Guerra Fredda, quindi è rimasta l'unica superpotenza. Il mondo bipolare è diventato naturalmente unipolare. Ma la domanda dovrebbe essere posta un po' più a fondo: perché gli Stati Uniti sono riusciti a occupare un posto centrale nel mondo occidentale nel confronto con l'URSS?

Se si guarda un po' nella storia, è facile vedere che prima degli anni '1950 i paesi occidentali non erano meno ostili all'URSS che durante la Guerra Fredda. Tuttavia, non riuscirono a mettere insieme un fronte unito né negli anni dell'intervento nella Russia sovietica, né nel periodo tra le due guerre. Quale fattore è cambiato così radicalmente che dopo la seconda guerra mondiale l'intero mondo occidentale si è radunato intorno agli Stati Uniti contro il campo socialista? Si può presumere che la filigrana politica estera degli Stati Uniti sia stata la ragione di ciò, ma i fatti suggeriscono il contrario. Si può presumere che le ragioni di ciò fossero l'eliminazione del "cordon sanitaire" attorno all'URSS e il netto avvicinamento dei "confini del comunismo" all'Europa, che aveva davvero un certo valore. Si può anche suggerire che il dominio politico degli Stati Uniti sia stato causato dal loro dominio economico e dallo schieramento dell'Europa dilaniata dalla guerra, che aveva anch'esso una certa, ma non decisiva, importanza.

Tuttavia, sembra che la ragione principale per cui gli Stati Uniti hanno assunto un posto centrale ed egemonico nella Guerra Fredda contro l'URSS sia stata l'errata e irragionevole politica estera dell'URSS dopo Stalin. Se sotto il "capo dei popoli" era ancora confessato il principio della necessità di "giocare sulle contraddizioni tra gli imperialisti", avanzato da Lenin, allora Krusciov lo abbandonò a favore del "disgelo". La stessa URSS ha elevato gli Stati Uniti ai vertici del "mondo capitalista", e se stessa all'egemonia del "campo del socialismo", cercando di stabilire relazioni pacifiche tra queste due sostanze internazionali. La stessa URSS, con le sue mani potenti, ha forgiato l'unità di tutte le forze mondiali antisovietiche, ha contribuito al loro raduno intorno agli Stati Uniti. Il PCUS e il popolo sovietico, ovviamente, erano lusingati che il loro paese avesse radunato mezzo mondo intorno a sé e che fossero osteggiati dal decadente e avido Occidente, ma in realtà questa politica si rivelò ingenuamente stupida.

In primo luogo, quando il vertice del Partito Comunista dell'Unione Sovietica ha fatto crollare l'URSS, sono caduti anche gli altri paesi socialisti, i cui partiti al potere sono stati inabili senza gli ordini di Mosca. In secondo luogo, gli Stati Uniti hanno approfittato della loro occasione e hanno legato a sé il più possibile i propri alleati. È così che emerse un breve momento storico di assoluto dominio mondiale americano tra la fine del XX e l'inizio del XXI secolo. Ma nulla dura per sempre sotto la Luna, quindi gli alleati dopo il crollo dell'URSS iniziarono a rompere gradualmente i legami dello Zio Sam. E il tentativo degli Stati Uniti di radunarli contro la Cina sta fallendo soprattutto perché il PCC tiene conto della triste esperienza del PCUS, giocando sulle contraddizioni dei paesi occidentali, e non accoglie con favore l'"esportazione della rivoluzione".

Lancio finale della bestia ferita


La storia della perdita dell'egemonia e della leadership segue spesso lo stesso scenario. Ad un certo momento di appassimento, i politici hanno una "idea geniale" per risolvere tutti i problemi in un colpo solo. Vale a dire, una piccola guerra vittoriosa. Non ha ancora aiutato nessuno, ma l'inerzia dell'abitudine al dominio è sempre più forte della ragione e delle lezioni storiche.

Non c'è dubbio che la leadership politico-militare americana sia alla ricerca di opzioni per dimostrare con forza a tutto il mondo che "c'è ancora polvere da sparo nelle boccette", che la grande, potente, eccezionale America non ha detto la sua ultima parola.

Non c'è dubbio che la principale regione che gli americani considerano nei loro globi strategici è l'Asia, perché lì si trovano i principali avversari degli Stati Uniti. Gli scenari più probabili sono la guerra nella penisola coreana e il fomentare un conflitto militare nello stretto di Taiwan. Entrambi suggeriscono una soluzione nucleare locale.

Poiché l'inizio di una “piccola guerra vittoriosa” non implica preparazione diplomatica e maturazione di fattori conflittuali, è pericolosa per la sua repentinità. Solo un'opposizione decisa e coordinata di tutti i sostenitori della pace e degli oppositori dell'egemonismo americano, volta a modificare gli equilibri di potere in possibili "punti caldi", può confondere i piani dell'aggressore. Ma finora, né nella politica estera cinese né russa, né negli sforzi delle Nazioni Unite, c'è una tendenza ad azioni preventive. Tutti sono compiaciuti convinti che l'egemone fulminante nella sua agonia non raggiungerà un conflitto militare su vasta scala.
22 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 30 November 2021 10: 35
    0
    Il prossimo elemento della globalizzazione sotto gli auspici del vertice delle "democrazie" sarà la transizione verso una moneta unica, il cui emittente sarà il FMI, in cui le SSHA hanno una partecipazione di controllo e che ha una propria macchina da stampa, e i diritti speciali di prelievo cambieranno nome e acquisiranno lo status di moneta mondiale sostituendo il dollaro e l'euro.
    Dopo aver risolto i problemi organizzativi, l'ONU sarà sostituita da un'organizzazione basata sul vertice delle "democrazie", il FMI prenderà il posto del FRS e il dollaro - emesso dalle banconote del FMI, che diventeranno il mezzo di pagamento mondiale , non importa in quale forma: contanti, non contanti, digitale e qualsiasi altra. La cosa principale controllata dagli Sshasoviti.
    Un tale sviluppo di eventi metterà la RPC, la RF e tutti i cosiddetti. paesi “emarginati”, che non dovranno fare altro che aderire alle condizioni degli Stati Uniti, che è loro richiesto.
    Le prossime pandemie ridurranno gradualmente la popolazione in eccesso, lasciando per un po' di tempo specialisti qualificati, e il chip e l'ingegneria genetica completeranno la creazione di un nuovo mondo sotto il controllo di un governo mondiale.
    1. Divisione divani Офлайн Divisione divani
      Divisione divani (Maxim) 30 November 2021 12: 49
      +6
      Hai scritto terribili sciocchezze. Meglio la guerra.
      1. Valera75 Офлайн Valera75
        Valera75 (Valery) 30 November 2021 15: 01
        +5
        Davvero una stronzata. Perché non dovremmo fare altro che accettare la loro nuova valuta di riserva invece dell'euro e del dollaro sui diritti degli Stati Uniti? E ​​perché solo i paesi canaglia saranno costretti, e perché lo faranno? Hanno cercato di molto tempo per sfuggire all'influenza degli Stati Uniti e le loro azioni nell'OPEC ne sono la prova.Jacues Secovar ha scritto uno scenario molto precoce.
        1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
          Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 30 November 2021 17: 05
          0
          perché saranno costretti solo i paesi canaglia, e perché lo faranno?

          Perché tutti gli altri si uniranno all'organizzazione alternativa delle Nazioni Unite dopo aver superato la fase organizzativa al vertice delle "democrazie" e la successiva espansione.
    2. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 30 November 2021 15: 03
      +3
      La Torre di Babele era già stata costruita una volta. Tutto è finito tristemente per i costruttori.
    3. BoBot Robot - Free Thinking Machine 30 November 2021 18: 54
      +2
      Non proprio! gli stati si fonderanno silenziosamente dal piedistallo e cadranno a pezzi in bantustan separati. Invece, espelleranno la Cina e, forse, la Russia.
      1. Siluch Офлайн Siluch
        Siluch (nik) 8 dicembre 2021 15: 08
        0
        No, della Cina non ci interessa come prima... Pechino è a quattro zampe da Mosca... La Cina sì, dominerà, e ci "manterrà" negli alleati, traendo appoggio politico e militare, e come una fonte affidabile di risorse poco costose .. ...
    4. Il commento è stato cancellato
  2. shiva Офлайн shiva
    shiva (Ivan) 30 November 2021 20: 31
    +2
    Sono contento di avere persone sane. Ottimo articolo.
    La domanda è: cosa dovremmo fare? Spingendo lentamente via il cadavere puzzolente della democrazia occidentale? Prima o poi questo cadavere aprirà i denti, perché stupidamente vuole mangiare.
    E puoi ancora trovare un obiettivo nazionale globale?
    Abbiamo un problema con questo: dove e perché dovremmo andare? Forse l'obiettivo globale del popolo russo è prevenire il fascismo e costruire ancora il comunismo sul pianeta? Dall'altro c'è il modello del capitalismo globale. Ma non voglio viverci. Tutto è disgustoso lì. Puzza di sangue.
  3. 123 Офлайн 123
    123 (123) 30 November 2021 21: 52
    +6
    Elenco degli invitati alla celebrazione della vita.
    https://www.state.gov/participant-list-the-summit-for-democracy/

    Da un curioso...
    Ora sappiamo che l'Armenia democratica non è come l'Azerbaigian totalitario. Il dittatore ungherese Orban non varcherà la soglia della splendente grandine sulla collina. Ci sono due democrazie in Medio Oriente, Israele e Iraq. gli alleati arabi totalitari non si sono preoccupati di invitare.
    Tra gli invitati c'è Taiwan (suggerimento?). Allo stesso tempo, sono stati invitati Serbia e Kosovo (chissà cosa farà Vucic).
    Tuvalu, Ucraina e Vanuatu sono invitati (per esibirsi e intrattenere gli ospiti?).
    Mi chiedo se gli ospiti capiscono che molti sono invitati lì come personale di servizio, o anche per un pasto festivo?

    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 30 November 2021 22: 55
      +1
      Questo è quello che dicono. Selezione dal soffitto, il compito principale era creare una scena di folla.
      Ne hanno raccolte un centinaio, poi aggiungeranno, ma quante formazioni statali ci sono all'ONU?
      Si ottengono valori comparabili, e quindi è una questione di tecnologia. Dove gli Sshasoviti vogliono andare lì e girare.
      Da tempo si parla dell'inefficacia dell'ONU e del diritto di "veto" alla RPC e alla Federazione Russa, che impediscono agli sshasoviti di promuovere la "democrazia".
      La folla aumenterà e si formerà un'organizzazione alternativa, e le Nazioni Unite moriranno tranquillamente senza finanziamenti adeguati da parte degli Sshasoviti e di altri "democratici", i partecipanti al vertice.
      Il risultato sarà una nuova ONU senza RPC, RF, RPDC, Iran e altri paesi canaglia sotto il controllo esclusivo delle SSha.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 30 November 2021 23: 28
        +4
        Questo è quello che dicono. Selezione dal soffitto, il compito principale era creare una scena di folla.
        Ne hanno raccolte un centinaio, poi aggiungeranno, ma quante formazioni statali ci sono all'ONU?

        193 Stati membri (2011)

        https://www.un.org/ru/about-us/member-states

        Il risultato sarà una nuova ONU senza RPC, RF, RPDC, Iran e altri paesi canaglia sotto il controllo esclusivo delle SSha.

        I desideri dell'egemone sono sempre meno gli stessi delle possibilità. La presa non è la stessa. Piuttosto, ottieni un'imitazione di attività violente. Stanno cercando di creare una sorta di coalizione, ma nessuna efficienza. Hanno cercato di unire la regione Asia-Pacifico, per combattere le coalizioni in Siria. Qual è il punto con loro? Quindi extra.

        Paesi canaglia Cina, Russia, Iran, praticamente tutto il Medio Oriente e poi metà del mondo? Non è ancora chiaro chi diventerà un emarginato qui.
  4. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 30 November 2021 23: 19
    -3
    Il posto degli Stati Uniti non sarà preso affatto dalla Russia. Con un'economia di rendita di materie prime. E se il dollaro crolla, allora il rublo sarà kirdy. Quindi il commercio di petrolio e gas è legato agli Stati Uniti dollaro.
    1. Siluch Офлайн Siluch
      Siluch (nik) 8 dicembre 2021 15: 52
      0
      Bene, è tutto, domani - kirdyk per noi. È così che gli Stati Uniti vieteranno la circolazione del dollaro in Russia, tutto qui - non saremo in grado di vendere nessuna delle materie prime oltre la collina. E come possiamo sopravvivere senza un dollaro???
      Non vedo l'ora che questa felicità accada per il nostro paese, e gli speculatori del dollaro, sia gli individui che alcune banche, periranno, perché solo loro destabilizzeranno l'economia russa manipolando questa carta verde tagliata. E i cinesi stanno aspettando, non possono aspettare che lo yuan calpesti la collina, perché i paesi occidentali potranno ottenere gas, petrolio e altre risorse per le loro economie dalla Russia solo per lo yuan. E gli americani non metteranno sanzioni alla Cina, come alla Russia. Perché la risposta arriverà in modo tale che non sembrerà poco ... Quindi sì, il posto degli Stati Uniti non sarà preso dalla Russia, ma dalla Cina. Ed è vantaggioso per lui avere con noi rapporti di buon vicinato. In primo luogo, come una fonte affidabile di risorse poco costose (purtroppo non abbiamo molta scelta), e in secondo luogo, come un potente supporto politico-militare per il nostro corso egemonico.
      1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
        gunnerminer (mitragliere) 8 dicembre 2021 16: 02
        -3
        Bene, è tutto, domani - kirdyk per noi.

        Beh, non proprio domani. Non abbiate fretta. Lasceranno che il ragazzo torturi lo zamkadniki.

        Ed è vantaggioso per lui avere con noi rapporti di buon vicinato.

        Fino a un certo punto ha bisogno di risorse, è più facile portarlo via da un Paese degradato e corrotto.

        come un potente supporto politico-militare per il loro corso egemonico.

        Presta attenzione allo stato del KTOF e del Distretto militare orientale, alla popolazione dell'Estremo Oriente e della Siberia che corre dietro gli Urali grigi.
        1. Siluch Офлайн Siluch
          Siluch (nik) 8 dicembre 2021 16: 18
          0
          Sei in malafede, non tenendo conto delle realtà militari e politiche. I cinesi sono chiunque, ma non scemi, non ci toglieranno nulla. Portare via è combattere. Ciò indebolirà non solo lo sconfitto, ma anche il vincitore: sarà davvero solo contro l'Occidente collettivo. La Cina sarà "amica" di noi. Perché comprende perfettamente che aiuteremo a promuovere lo yuan nella principale valuta mondiale. che, in linea di principio, significherà egemonia mondiale. Ma questo percorso è lungo e non facile. Gli Stati Uniti si stanno muovendo verso l'egemonia da più di mezzo secolo...
          E sullo stato di KTOF e VVO, non spetta a te, un guerriero da divano, discutere. E non questi fattori saranno determinanti "...se domani è una guerra..."
          1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
            gunnerminer (mitragliere) 8 dicembre 2021 20: 35
            -2
            Cominciano a picchiare e derubare i più deboli.

            E sullo stato di KTOF e VVO, non spetta a te, un guerriero da divano, discutere.

            Questo fatto non può essere nascosto da alcun forum e agitazione. Guarda Channel One più spesso. Soprattutto il tempo del programma. Tre giorni fa, hanno mostrato come il tanto atteso "rifornimento è arrivato alla classificazione KTFO. Questo è con una vasta area di responsabilità di KTOF!
            1. Siluch Офлайн Siluch
              Siluch (nik) 8 dicembre 2021 20: 47
              0
              Che tu ci creda o no, non guardo la TV. E secondo la tua "opinione di esperto" diventa chiaro che tipo di esperto sei. Di coloro che sono pronti con uno sguardo furbo a discutere la questione "chi è più forte, una balena o un elefante..." ti ripeterò anche personalmente ancora una volta, ciò che ho detto sopra, ma non hai visto: ". .. sullo stato di KTOF e VVO, non per te, per il guerriero del divano per discutere. E questi fattori non saranno decisivi "... se domani è una guerra ..."
              1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
                gunnerminer (mitragliere) 9 dicembre 2021 11: 12
                -2
                Soprattutto la debolezza del VVO e del KTOF è visibile ai residenti dell'Estremo Oriente.
  5. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 1 dicembre 2021 10: 41
    -3
    Il crollo del dollaro e degli Stati Uniti è inevitabile come la smobilitazione del coscritto Il popolo sovietico ha vissuto con questo sogno.
  6. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 1 dicembre 2021 21: 44
    -1
    A volte fa paura leggere di nuovo del decadente Occidente e America, marciscono per molto tempo. Dai un'occhiata più da vicino a te stesso e allo specchio. Fai attenzione alla cancrena.
    1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
      gunnerminer (mitragliere) 8 dicembre 2021 16: 03
      -4
      È difficile guardarsi da vicino, anche allo specchio.
  7. Robby Офлайн Robby
    Robby (Robby) 15 gennaio 2022 01: 17
    0
    Citazione: Jacques Sekavar
    Il prossimo elemento della globalizzazione...

    La casseruola preme sul muschio?!.