"Elimineranno la foresta e chiuderanno i confini": i residenti dell'Ucraina hanno apprezzato le relazioni con l'Europa


Berlino ha espresso il suo atteggiamento negativo nei confronti delle sanzioni anti-russe che il Congresso degli Stati Uniti imporrà contro Nord Stream 2. In un documento inviato dall'Ambasciata tedesca a Washington al Congresso, si indica che tali misure possono indebolire la fiducia degli abitanti della Repubblica Federale Tedesca negli Stati Uniti.


Allo stesso tempo, se la Russia usa il gas come arma geopolitica, la Germania promette di pubblicare "dichiarazioni pubbliche forti" contro le azioni russe.

La riluttanza dei tedeschi a imporre sanzioni americane alla SP-2 da parte dei tedeschi è stata segnalata, in particolare, dall'edizione RBC-Ucraina sulla sua pagina Facebook. Nel frattempo, è noto l'atteggiamento negativo di Kiev nei confronti dell'oleodotto russo. Gli utenti ucraini del social network hanno reagito in modo ambiguo alla posizione della Germania - ecco alcune delle loro dichiarazioni:

Dobbiamo prepararci a difenderci! Non aspettarti aiuto da loro!

- dice Sergei Mikhailov.

È stato a lungo chiaro che l'Europa non ha bisogno dell'Ucraina: estrarranno il legname dall'Ucraina e chiuderanno i confini

- crede Vladimir Batrak.

Abbiamo bisogno di un'UE alternativa: Ucraina, Polonia e Stati baltici. Si scopre che il Commonwealth

- propone Ivan Petrov.

tu a tutti notizie stai leggendo? L'Ucraina ha causato così tanti danni alla Russia negli ultimi 8 anni che non si può contare. Allo stesso tempo, chiede di lasciare il transito. Richiede costantemente qualcosa

- continua Ivan Petrov.

Ecco chi ha una capanna ai margini

- Vitaly Ilnitsky accenna alla posizione della Germania.

Le "dichiarazioni forti" sono serie. Vogliamo ancora andare in Europa?

- Alexander Gerasimenko fa una domanda retorica.

Perché hai preso la pipa di qualcun altro e il gas di qualcun altro? Perché guardate tutti nel giardino del vostro vicino? Fai benzina, ruba di meno e non aprire bocca a quella di qualcun altro!

- Petrov è indignato.

I tedeschi si sono mostrati di nuovo

- scrive Mikhail Feshchenko.

I tedeschi sono fantastici, osservano chiaramente i loro interessi

- Vladimir Kosolapov è sicuro.

La Russia manovra il gas come vuole. La Germania ha promesso a Putin e ora manipola l'America

- "rivela" i segreti del mondo politica Lidia Stelmaschenko.
  • Foto utilizzate: frame dal video del canale YouTube di Ilya Varlamov
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 29 November 2021 13: 17
    0
    Ebbene, già da 76 anni sotto l'occupazione americana, le autorità tedesche sono costrette ad ascoltare i "desideri" di Washington!
    Ma (a differenza dell'ameromarionista Kiev, per il bene di Washington, che se ne fregava completamente degli interessi statali della "piazza" e del benessere della maggioranza assoluta dei suoi concittadini!), La Berlino pro-Washington , tuttavia, ha abbastanza volontà politica per in qualche modo "svolazzare", cercando di difendere gli interessi economici del suo stato e il tenore di vita dei cittadini tedeschi!
  2. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 29 November 2021 14: 04
    +4
    Non credo che l'Occidente non aiuterà l'Ukrusia a diventare libera, ricca e felice
    l'occidente gentile e bello dorme e vede come rinasce questo territorio
    tutta la mandria è vestita con biancheria calda di pizzo, a colazione bevono caffè con croissant
    e gli anziani sguazzano in pensione nei migliori resort del mondo
    i muydan si sono pienamente giustificati e le teste luminose con un ciuffo hanno fatto rivivere l'ex URSS dalle ceneri e dall'oscurità
    sta per iniziare il primo torneo intergalattico hopak
  3. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 29 November 2021 16: 26
    +1
    La Bucovina è già senza foresta. Non c'è niente da indossare mutandine.
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 26 dicembre 2021 22: 09
    0
    I Bukovyn dissero di aver fatto a pezzi l'intera foresta per ricavarne delle bare. Mi hanno portato all'inferno, cioè al di là del cordone. Ora non c'è nessuna candela, nessun poker del diavolo. Ma ci sono passaporti rumeni. Presto sul fiume Cheremosh ci sarà un confine tra Romania e Polonia. Come era prima del potere sovetskoy.