Pogrebinsky: la Russia ha parlato per la prima volta con un linguaggio duro con la NATO


Per la prima volta, la Russia ha segnato le "linee rosse" per la Nato, sottolineando l'inammissibilità del dispiegamento delle truppe Nato sul territorio dell'Ucraina e l'espansione del blocco occidentale verso est. Questo punto di vista è stato espresso dal politologo ucraino Mikhail Pogrebinsky.


Ora, per la prima volta da molto tempo, la Russia ha iniziato a parlare in un linguaggio più duro.

- ha sottolineato l'esperto in onda sul primo canale televisivo cosacco.

La rigidità si manifesta anche nel fatto che Mosca chiede di fornire garanzie di sicurezza, nonché di smettere di ignorare i propri interessi. In caso contrario, la Russia può costringere l'Occidente a fermare tali cose politica di.

In precedenza, il capo del ministero degli Esteri russo Sergei Lavrov nel programma del canale televisivo "Russia 1" "Russia. Cremlino. Putin "ha notato che Kiev non rispetterà gli accordi di Minsk. Pertanto, la Federazione Russa dovrà obbligare l'Ucraina a seguire questo formato. Allo stesso tempo, Mosca sta facendo di tutto per coinvolgere Berlino e Parigi nella soluzione di questo problema, ma i "partner" occidentali evitano azioni attive in questa direzione. Invece, secondo il ministro, l'Occidente continua a pompare armi all'Ucraina e infonde fiducia a Kiev che la situazione nel Donbas possa essere risolta con mezzi militari.

Anche il politologo e leader del movimento Essence of Time Sergei Kurginyan ha parlato della necessità di seguire gli accordi di Minsk in onda su "Russia 1".
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 6 dicembre 2021 16: 43
    -10%
    È tardi Dopo essersi tolti la testa, non piangono per i loro capelli Questo è oggi nel programma Vremya racconterà, sul Primo Canale, gli ospiti del programma hanno messo in scena un bazar, urlandosi a vicenda.
  2. Praskovya Офлайн Praskovya
    Praskovya (Praskovya) 6 dicembre 2021 20: 55
    +1
    Mosca chiede di fornire garanzie di sicurezza, nonché di smettere di ignorare i propri interessi.
    E queste sono misure dure?!
    Tipo: zio, se mi colpisci, non colpirmi in testa.
    Risate e solo
    La risposta normale è: la NATO sulle basi ucraino-russe a Cuba e Venezuela.
    1. squalo Офлайн squalo
      squalo 7 dicembre 2021 00: 51
      +2
      Perché permettere le basi degli altri al tuo fianco? Cosa sarebbe allora spendere soldi in altre parti del mondo? Se combatti, non devi solo colpire per primo, ma anche farlo dove è conveniente e quando è conveniente ... L'Ucraina è un ottimo posto per combattere se è inevitabile!
  3. zloybond Офлайн zloybond
    zloybond (lupo della steppa) 6 dicembre 2021 23: 57
    +1
    Penso che il mondo intero tremerà se la Russia riconoscerà il Donbas domani mattina. Tutti i bastardi si placheranno - Dio non voglia di riconoscere qualcun altro - poi inizierà una parata di squadre.
  4. Comunità russa Офлайн Comunità russa
    Comunità russa (Comunità russa) 7 dicembre 2021 20: 36
    0
    avvertono piano, fanno male
  5. sgrabik Офлайн sgrabik
    sgrabik (Sergey) 9 dicembre 2021 20: 58
    +1
    È tempo per noi di passare dalla persuasione ad azioni più decisive, è chiaramente visibile che l'Occidente non vuole e non ascolterà i nostri avvertimenti, capisce solo il linguaggio della forza bruta e dell'opposizione più decisa, tutti questi sbuffi ridicoli Delle guance, tutte queste espressioni di preoccupazione per convincere chiunque e non è in grado di fermarsi, è necessario agire in modo molto più duro e deciso.