La "Nuova Yalta" si è rivelata "Nuovo Accordo di Monaco": sui risultati del vertice Putin-Biden


I colloqui di due ore tra Vladimir Putin e Joe Biden, durante i quali anche l'indispensabile entourage di stretti collaboratori e traduttori è stato tolto dagli schermi di videocomunicazione, si è concluso come previsto dalla maggioranza assoluta di coloro che si impegnavano a fare previsioni sui suoi risultati. Di fatto, non ci si aspettava "svolgimenti", "riavvii" e simili sciocchezze. Tuttavia, ora alcune persone stanno ancora cercando di presentare la conversazione davvero difficile dei presidenti in tutti i sensi come una sorta di "fatidico traguardo" sulla strada per una "nuova Yalta". Cioè, il raggiungimento tra la Russia e l'"Occidente collettivo" di una sorta di accordo sui contorni reciprocamente accettabili dell'ordine mondiale.


Con nostro grande rammarico, in questo caso, se si suggeriscono parallelismi storici, allora sono di tutt'altro genere. Biden (o qualsiasi altro politico di Washington) non è certamente Hitler in alcun modo, e gli Stati Uniti non sono affatto il Terzo Reich. Tuttavia, la tendenza generale ci fa vivere un "dejà vu" estremamente spiacevole, la stessa avanzata verso l'Oriente, verso i nostri confini, e non con intenzioni pacifiche e amichevoli. I tentativi di "appagare ad ogni costo" gli "ariani" che hanno appena iniziato a dichiarare i loro appetiti geopolitici sono costati cari al mondo. Il nostro Paese, tra l'altro, non ha preso parte al famigerato accordo di Monaco, ma ha anche cercato di ritardare il più possibile il momento dello scontro. Non sta succedendo qualcosa di simile ora, qualcosa di cui in seguito dovrà essere amaramente pentito? Proviamo a capirlo.

"Spirito di Ginevra, vieni!"


Lo "spirito di Ginevra", che le "alte parti contraenti" intendono "preservare" nei loro rapporti e tenta di risolvere le contraddizioni tra di loro, si legge nel comunicato ufficiale del servizio stampa di Vladimir Putin, pubblicato alla fine di il vertice. Ciò che si intende specificamente con questo è profondamente incomprensibile, ma suona bellissimo. È vero, un appello agli spiriti e simili sarebbe più adatto per una seduta spiritica, e non per una conversazione tra capi di stato che sono già sull'orlo molto sottile di un conflitto su vasta scala. In questa situazione, le specifiche sarebbero molto migliori. Ma il guaio è che le cose non vanno molto bene con lei. Se proviamo a confrontare in modo imparziale le dichiarazioni rese alla fine della riunione dalla Casa Bianca e dal Cremlino, allora volenti o nolenti dovremo ammettere che ciascuno dei suoi partecipanti diligentemente e con fermezza "ha guidato il suo partito", infatti, completamente discordante con la sua controparte. Non c'era nessun "duetto" - c'erano due "assoli".

Ad esempio, il nostro presidente ha avanzato una proposta per "azzerare", senza indugio, tutti quei divieti e restrizioni alle attività delle missioni dei due Paesi, a cui la "guerra diplomatica" tra Washington e Mosca, che sta andando per molti anni, ha portato. Allo stesso tempo, Vladimir Vladimirovich non ha mancato di menzionare che è stato avviato dalla parte americana, che ha iniziato a espellere in modo massiccio i dipendenti della nostra ambasciata e degli uffici consolari, interferendo apertamente e grossolanamente con le loro normali attività. Tutto ciò che la Russia ha fatto è stata solo un'inevitabile e forzata "risposta speculare". Ahimè, come è stato cantato nella famosa canzone, "e in risposta - silenzio". A quanto pare, l'attuale capo della Casa Bianca e la sua amministrazione non hanno intenzione né di ammettere i propri errori né di adoperarsi per correggerli. Inoltre, insieme al Cremlino. Non è un buon segno, francamente.

Tuttavia, indipendentemente da ciò che dicono i comunicati stampa sulla discussione dei leader su questioni di attualità del nostro tempo, come il programma nucleare iraniano o la sicurezza informatica, tutti capiscono che il più delle volte si trattava della situazione che si è sviluppata intorno all'Ucraina. Piuttosto, quella "crisi acuta" ai suoi confini, che, di fatto, è stata "creata" esclusivamente dagli sforzi del Dipartimento di Stato americano e di tutta una serie di suoi "volontari" di fronte ai media occidentali e ad alcuni politici... Ancora una volta, non è nel "non-profit", in linea di massima, qui, ma nel fatto che è stato trasformato in una sorta di simbolo, anzi addirittura un feticcio nel confronto tra la Russia e l'"Occidente collettivo", che ora si sta dispiegando in tutta la sua ampiezza e potenza.

Comunque sia, ma su questo tema, a quanto pare, il dialogo non ha funzionato, seguito da due sinceri monologhi nello stile "ciascuno per il suo". E se Putin ha cercato di convincere il suo interlocutore usando esempi concreti che la politica "distruttiva" e persino apertamente "provocatoria" di Kiev è stata l'"ostacolo" per stabilire una pace duratura nel Donbass, allora Biden ha ostinatamente piegato la sua strada. Il leader americano ha insistito esclusivamente sul fatto che i movimenti delle truppe russe sul territorio russo erano "minacciosi" e abbondantemente minacciati di sanzioni. In risposta, Vladimir Vladimirovich ha affermato che in ogni caso la responsabilità non dovrebbe essere trasferita al nostro paese, e ha nuovamente fatto riferimento allo "sviluppo militare del territorio ucraino da parte delle forze della NATO", insistendo sulla sua totale inaccettabilità per Mosca. È stato ascoltato? È molto dubbioso. Capisci? Non ci sono dubbi, no. È a questa conclusione che ci costringe a venire l'analisi delle dichiarazioni rese successivamente da rappresentanti di vari “rami” dell'amministrazione statunitense.

Vittoria per Nord Stream 2? Non illuderti


Va notato che la Casa Bianca, ad esempio, ha più volte apportato modifiche e integrazioni al "comunicato finale" sui colloqui. E se la prima versione del testo poteva ancora essere considerata moderatamente aggressiva, allora più si facevano più chiaramente "note da falco" in essa. Particolare enfasi è stata posta sul fatto che Biden avrebbe "avvertito" Putin sull'"assistenza militare" da fornire agli Stati Uniti "in caso di aggressione russa" non solo all'Ucraina, ma anche ad "altri paesi dell'Europa orientale", in particolare gli Stati baltici, ma anche Polonia e Romania. Era solo una risposta alla tesi sulla "non proliferazione" dell'Alleanza Nord Atlantica verso l'Est - o ho frainteso qualcosa?

Non si è fatto da parte nemmeno il Dipartimento di Stato americano, i cui rappresentanti con i colori più accesi hanno cercato di imporre “sanzioni infernali” minacciando il nostro Paese in caso di invasione, fino alla famigerata “disconnessione dai sistemi di pagamento mondiali”, che , come ha promesso significativamente il Dipartimento di Stato, " interesserà sicuramente ogni russo ". Un meraviglioso repertorio di minacce e ultimatum, non esattamente nuovo, ma pieno di grande entusiasmo. Sì, Vladimir Putin non ha chiesto, ma ha chiesto a Biden "garanzie legalmente sancite" che le armi d'attacco della NATO e le sue basi non sarebbero apparse nei paesi adiacenti alla Russia. Tuttavia, il presidente americano ha ribadito ancora una volta che non si può parlare di garanzie e che le "linee rosse" del Cremlino sono per lui inaccettabili in quanto tali. In questo contesto, tutto il resto, francamente, non sembra altro che un guscio verbale e un vuoto tremolio d'aria. In effetti, alla Russia è inequivocabilmente negato il diritto a qualsiasi "interesse vitale" e "sfera di influenza". Questa è la cosa principale.

"Nord Stream 2" ... Ebbene, sì, sì, certo - il fatto che il progetto di bilancio della difesa presentato proprio dopo il vertice presidenziale al Congresso degli Stati Uniti manchi completamente di voci sulle sanzioni contro questo nostro "tesoro nazionale" è già in corso presentata come una "grande vittoria per Mosca". Inoltre, questo momento ha dato ad alcune persone un motivo per esprimere teorie assolutamente schizofreniche dal campo delle teorie della cospirazione del peggior tipo: presumibilmente l'intera storia con "l'invasione russa dell'Ucraina" è stata originariamente concepita e interpretata come gli astuti Biden e Putin. Obbiettivo? Il primo era affamato degli allori del "pacificatore" che è riuscito a "prevenire una crisi militare in Europa" ed è riuscito a lasciare da solo il Nord Stream-2 senza "perdere la faccia". Ebbene, e il nostro, ovviamente, ha cercato il "semaforo verde" definitivo per l'avvio del gasdotto. Mi permetterò di rovinare questo "miele" di dubbia qualità con una discreta quantità di catrame. La "vittoria" in questa situazione è stata assicurata esclusivamente dal freddo che si avvicinava all'Europa.

Washington sa bene che se ai paesi locali manca davvero l'energia russa e il tema della loro presenza o assenza si trasforma da questione politica a questione di sopravvivenza fisica per milioni di persone, qualsiasi "accordo nello spirito dell'unità euro-atlantica" le sanzioni andranno sprecate. Insieme alla stessa "unità", tra l'altro. Non è economicamente redditizio per gli americani salvare gli “alleati” che donano la quercia fornendo il proprio GNL. È molto più facile fare un "gesto ampio", chiarendo ancora una volta che l'Europa dipende davvero dalla buona volontà degli Stati Uniti in tutte le questioni serie, e non da una sorta di tubo russo. Inoltre, se necessario, può essere collegato in seguito.

Si potrebbe parlare di una "nuova Yalta" se, dopo il vertice, Joe Biden affermasse chiaramente e distintamente che né l'Ucraina né la Georgia diventeranno mai membri dell'Alleanza Nord Atlantica. Se i militari americani di stanza negli stessi stati baltici ricevessero l'ordine di imballare le loro cose. Se solo fosse annunciato il ritorno dei nostri diplomatici a Washington e l'avvio di negoziati su larga scala tra Stati Uniti e Russia a livello di ministri degli Esteri, Ministero della Difesa e altri dipartimenti per risolvere almeno i più dolorosi e complessi problematiche, di cui si è già accumulata una vera e propria “massa critica” tra i Paesi. Niente di tutto questo è e, a quanto pare, non è previsto.

Gli Stati Uniti, infatti, fanno capire al nostro Paese: siamo pronti a non ledere particolarmente il vostro economico interessi (se coincidono con gli interessi dei nostri alleati), ma niente di più. La geopolitica sarà creata dall'"Occidente collettivo" e devi "adattarti" alla sua struttura o conoscere tutto il peso della sua rabbia. Lo status di "paese distributore di benzina" (o, se preferisci, di "hub del gas")? Ahimè, sì. È assolutamente impossibile vedere qualcos'altro nei risultati del vertice tenutosi alla vigilia, non importa quanto si voglia. "Squadre di entrambi i presidenti" condurranno "consultazioni su questioni delicate per i due paesi"? Bene, questo si chiama "accettato di negoziare".

Allo stesso tempo, la situazione si sta avviando verso la fase in cui qualsiasi accordo (e, di fatto, "pacificazione" di Washington per il suo rifiuto di introdurre una nuova porzione di sanzioni anti-russe) Mosca sarà in grado di raggiungere esclusivamente attraverso la resa diretta dei suoi interessi nazionali. Per quanto qualcuno non vorrebbe vedere qualcosa di diverso nel vertice presidenziale, ma questo è forse il suo risultato principale e più deludente.
36 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 8 dicembre 2021 13: 56
    -17%
    Ho elencato tutto correttamente, non mi sono perso nulla. Putin non ha nemmeno osato ripetere agli occhi di Biden la perdita dello stato dell'Ucraina. Putin ha ascoltato solo gli ultimatum che Biden gli ha rivolto. Peccato, non il presidente!
    1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
      Alexndr P (Alexander) 8 dicembre 2021 14: 16
      +5
      versa a questo personaggio in leggings allungati un bicchiere di surrogato, che si calmi
      Una vergogna, non una lyudina sovietica, ha perso completamente la faccia

      Solo lui può scrivere sediziose contro il comandante dell'esercito russo dal ritiro sullo sfondo dell'assenza di Royal, gli anni '90 non verranno rilasciati in alcun modo
      1. lavoratore dell'acciaio 8 dicembre 2021 14: 27
        -6
        scrivere sedizione contro il comandante

        L'articolo dovrebbe essere letto, non il mio commento! O ci sono molte lettere nell'articolo, troppo pigri per essere letti?
        1. Alexndr P Офлайн Alexndr P
          Alexndr P (Alexander) 8 dicembre 2021 14: 30
          +2
          Bene, mi dici ancora cosa fare. Ubriacarsi meglio. Vieni dalla lista delle concessioni di Putin. Hai scritto qualcosa di vago sugli ultimatum lì.

          Ecco la mia lista:
          Il Congresso degli Stati Uniti ha rimosso le sanzioni contro SP-2 e debito sovrano e 35 individui subito dopo una conversazione tra Putin e il nonno bunker.

          La Russia ha già allontanato le sue truppe dai confini con l'Ucraina, chiuso l'aeroporto di Baltimora? Ha dato via la Crimea? Hanno annullato l'integrazione economica del Donbass? I nostri passaporti russi sono stati cancellati lì? Scriviamo una lettera - andiamo dopo il fatto - senza il tuo discorso confuso di blu emotivo. E poi sei come un rashkin comunista - tranne che per il liquame, in effetti non c'è niente

          perché stai zitto adesso? hai letto l'articolo
          1. Vladislav N. Офлайн Vladislav N.
            Vladislav N. (Vlad) 8 dicembre 2021 20: 55
            +7
            il fatto che la tua assoluta maleducazione e insulti agli avversari non causino un divieto parla da sé di ciò che stai facendo qui. Beh, sì, uno scherzo con la tua occupazione.

            Ecco la mia lista:
            Il Congresso degli Stati Uniti ha rimosso le sanzioni contro SP-2 e debito sovrano e 35 individui subito dopo la conversazione

            In cambio di cosa? In syshya il loro pop syshyashny dal loro campanile, anche se va in onda per niente, non fa sport - FATTO!
            35 PERSONE ??? I nomi di questi 35 "amici dell'oceano" non sono per un'ora Beridaska, Badramovich Mroterberg e così via. matanini? Quelli. Lei sostiene che gli interessi statali pagati per la rimozione delle sanzioni ai privati? Oh come!
        2. tulipano Офлайн tulipano
          tulipano 8 dicembre 2021 22: 03
          -2
          Steelmaker di zhmerinka, i tuoi mriya sono molto importanti per noi))) continua ad osservare dal tuo divano ipsoshny)))
    2. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
      gorskova.ir (Irina Gorskova) 8 dicembre 2021 20: 53
      -2
      Stalevar, eri presente durante la conversazione? In caso contrario, non mi fido di voi birre d'acciaio. Non sarai in grado di farlo bene.
    3. Vladimir Titov Офлайн Vladimir Titov
      Vladimir Titov (Vladimir Titov) 9 dicembre 2021 00: 40
      +4
      Tu, a quanto ho capito, eri il terzo nelle trattative.
    4. Vladimir Vladimirov_2, Офлайн Vladimir Vladimirov_2,
      Vladimir Vladimirov_2, 11 dicembre 2021 06: 32
      -2
      Putin ha ascoltato solo gli ultimatum che Biden gli ha rivolto.

      Anche tu sei stato trasmesso su questo canale e hai ascoltato quello che hanno detto lì, dichiarandolo.
  2. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 8 dicembre 2021 15: 06
    +2
    Gli Stati Uniti non sono interessati a riscaldare le relazioni con la Russia, perché dovrebbero? Provocano la Russia dallo "sviluppo dell'Ucraina da parte della NATO", costringendoci a reagire, che a sua volta viene utilizzata da loro per aggravare l'Europa, sperando di radunare l'Europa intorno a loro (per diventare un leader insostituibile e difensore dell'Europa, per costringere l'Europa a unirsi contemporaneamente ai ranghi della coalizione anti-cinese). Come dovrebbe reagire la Russia a questo? Per trasmettere al pubblico europeo il piano insidioso degli anglosassoni, che ovviamente causerà danni enormi alle economie europee, alla loro sicurezza e porterà benefici agli Stati Uniti in termini materiali e politici. Questo fatto ovvio e semplice deve essere trasmesso il più possibile attraverso tutti i canali, in modo che i processi di realizzazione dell'insidia degli Stati Uniti nei loro confronti inizino in Europa. Per rompere la falsa narrativa degli Stati Uniti, o meglio ancora per presentare l'Inghilterra come il principale istigatore.
    Non sappiamo cosa stiano effettivamente cercando di ottenere gli Stati Uniti dalla Russia, di cosa stessero parlando lì. Ora le azioni e le parole degli Stati Uniti sono ancora molto diverse. Forse Putin e Biden stanno facendo il loro gioco, che per noi è ancora incomprensibile (vista l'opposizione a Biden negli Stati Uniti).
    La Russia non sembra cercare il crollo del regime ucraino (permettendogli di acquistare elettricità dalla Bielorussia), forse temendo un'invasione ucraina del Donbas. La Russia potrebbe aspettare un cambio di potere lì, un congelamento del conflitto, ma questo non risolverà il problema in sé. Il congelamento del conflitto è una continuazione della "guerra" di 7 anni, la fornitura di armi della NATO, l'espansione della presenza della NATO (di cui si sente parlare continuamente). Gli anglosassoni con le loro azioni provocano la Russia a risolvere il problema ora. Ma non lo faremo. Aspettiamo ancora un po' il deterioramento della situazione in Ucraina, un cambio di potere - che costringerà gli Stati Uniti a scegliere: dare il via libera all'invasione delle forze armate ucraine nel Donbas (uno scenario molto pericoloso, potrebbe non funzionare e spaventare l'Europa lontano dagli Stati Uniti) o cercare di controllare il prossimo governo con lo stesso spirito. La Russia sta aspettando che l'Ucraina si disintegri mentre cerca di contenere la NATO in Ucraina.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 8 dicembre 2021 15: 41
      +3
      La Russia non sembra cercare il crollo del regime ucraino (consentendole di acquistare elettricità dalla Bielorussia),

      Questa elettricità viene utilizzata dalla NATO per costruire le proprie basi militari in Ucraina. + a questa ulteriore domanda: di chi è il carburante e i lubrificanti su cui lavora l'equipaggiamento militare delle forze armate dell'Ucraina?
      Quali sono i nomi di quelle imprese nella Federazione Russa e in Bielorussia che rafforzano il potere militare della NATO e delle forze armate dell'Ucraina in Ucraina?
    2. Vladimir Vladimirov_2, Офлайн Vladimir Vladimirov_2,
      Vladimir Vladimirov_2, 11 dicembre 2021 06: 41
      +1
      Gli Stati Uniti e l'Europa hanno contraddizioni, ma sono fatti della stessa pasta e il loro obiettivo è distruggere il superetno slavo.
      Vogliono distruggerlo fin dai tempi antichi, come gli antenati degli europei occidentali di oggi hanno distrutto quasi tutti gli aborigeni d'Europa, invadendo l'Europa dal Nord Africa circa 5000 anni fa.
      I resti della popolazione indigena d'Europa fuggirono in Oriente e furono presi sotto la protezione dei nostri antenati.
      Quindi da questa comunità nacquero gli slavi.
  3. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 8 dicembre 2021 15: 23
    -1
    Proviamo a capire.

    Proviamo.

    Se proviamo a confrontare in modo imparziale le dichiarazioni rese alla fine della riunione dalla Casa Bianca e dal Cremlino, allora volenti o nolenti dovremo ammettere che ciascuno dei suoi partecipanti diligentemente e con fermezza "ha guidato il suo partito", infatti, completamente discordante con la sua controparte. Non c'era nessun "duetto" - c'erano due "assoli".

    Tu stesso hai scritto un po 'più in alto, nessuno si aspettava scoperte, tutti si sono rivelati giusti nelle loro previsioni. sorriso
    C'è stata una banale riconciliazione di posizioni attraverso il "telefono incontaminato" di eventuali "rappresentanti speciali" come Nuland.

    Vittoria per Nord Stream 2? Non lusingarti.

    E nessuno è ingannato. strizzò l'occhio
    Gli Stati Uniti non hanno bisogno dell'SP-2, è il loro concorrente.
    L'enfasi sulla parte americana è chiara e comprensibile.

    Scopriremo se l'Europa ne ha bisogno entro la fine di questo inverno.

    Vladimir Putin non ha chiesto, ma ha chiesto a Biden "garanzie legalmente sancite" che le armi d'attacco della NATO e le sue basi non sarebbero apparse nei paesi adiacenti alla Russia. Tuttavia, il presidente americano ha sottolineato ancora una volta che non si può parlare di garanzie, e le "linee rosse" del Cremlino sono per lui inaccettabili in quanto tali. In questo contesto, tutto il resto, francamente, non sembra altro che un guscio verbale e un vuoto tremolio d'aria. In effetti, alla Russia è inequivocabilmente negato il diritto a qualsiasi "interesse vitale" e "sfera di influenza". Questa è la cosa principale.

    Il presidente degli Stati Uniti ha sottolineato ancora una volta la sua incapacità di negoziare.
    Questa non è una novità.
    Sapendo come i nuovi presidenti degli Stati Uniti abbandonino facilmente i precedenti accordi, e Senato e Congresso non meno facilmente bloccano tutte le “promesse” degli abitanti della Casa Bianca, sorge naturale la domanda su come sia generalmente possibile negoziare con questi” signori" senza una buona Colt nell'aggiornamento del 21° secolo. ...

    "Nord Stream 2" ... Ebbene, sì, sì, certo - il fatto che il progetto di bilancio della difesa presentato proprio dopo il vertice presidenziale al Congresso degli Stati Uniti manchi completamente di voci sulle sanzioni contro questo nostro "tesoro nazionale" è già in corso presentata come una "grande vittoria per Mosca".

    Una banale carota per un asino ingenuo.
    Spera che il "più oscuro" si comporti in qualche modo completamente stupido dalla parte americana.


    Gli Stati Uniti, infatti, fanno capire al nostro Paese: siamo pronti a non ledere i vostri interessi economici (se coincidono con gli interessi dei nostri alleati), ma niente di più. La geopolitica sarà creata dall'"Occidente collettivo" e devi "adattarti" alla sua struttura o conoscere tutto il peso della sua rabbia.

    L'autore (personalmente) si aspettava qualcosa di diverso ??
    Gli stessi nel titolo indicavano che nessuno "si aspetta scoperte".
    Tutto procede come al solito.

    PS Qui solo la geopolitica nei prossimi anni sarà creata non dal morente "Occidente collettivo", ma dal rapido sviluppo dell'Asia. sorriso
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 8 dicembre 2021 17: 45
    -3
    La parola più importante è azzeramento. La seconda parola principale è che gli americani hanno preso d'assalto e hanno preso Berlino. Abbiamo vinto la battaglia di Stalingrado, il Kursk Bulge e molto altro. E il Giappone è stato bombardato da Stalin.
  5. Volkonsky Офлайн Volkonsky
    Volkonsky (Vladimir) 8 dicembre 2021 20: 09
    -3
    un raro caso in cui non sono completamente d'accordo con Necropny. È troppo presto per trarre conclusioni, Alexander! Sembra che lei fosse presente personalmente alle trattative. Nessuno sa di cosa stessero parlando Putin e Biden. Le informazioni sono zero. Solo parole generiche. Scriverò di casi reali un po' più tardi. Credimi, non tutto è così brutto come hai presentato qui. Il testo sarà pubblicato in un giorno. Il mio nome è "I risultati del vertice Putin-Biden: SP-2 sarà lanciato a marzo, la terza guerra mondiale è cancellata, anche la guerra per l'Ucraina. Tutto con NG!"
  6. nikulinserj Офлайн nikulinserj
    nikulinserj (Sergey Nikulin) 8 dicembre 2021 20: 26
    +2
    scegliendo la vergogna, tra la vergogna e la guerra, otterrai sia la vergogna che la guerra (s)
    per qualche ragione, vedo cosa sta succedendo nel mondo in questo modo
  7. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 8 dicembre 2021 20: 50
    +1
    Non parlerò nemmeno di ciò che qualcuno ha detto. Ma il fatto che "cinque contro uno" non ti ricordi nulla della vita?
  8. miffer Офлайн miffer
    miffer (Sam Miffer) 8 dicembre 2021 22: 43
    -6
    Il nostro Paese, tra l'altro, non ha preso parte al famigerato accordo di Monaco, ma ha anche cercato di ritardare il più possibile il momento dello scontro.

    Ho provato così tanto, ho provato così tanto che ho firmato il Patto di non aggressione e il Trattato di amicizia e confini con Adolf, ma tutti questi tentativi hanno dato risultati quasi nulli.

    VVP ha detto meglio di tutto sulle trattative con Biden:

    La conversazione è stata aperta, sostanziale e costruttiva.
  9. Radziminsky Victor Офлайн Radziminsky Victor
    Radziminsky Victor (Radziminsky Victor) 9 dicembre 2021 00: 12
    -3
    L'Occidente ha compreso perfettamente le posizioni deboli del Cremlino e come parlargli adesso.
    Se, per il bene del Nord Stream, il Cremlino ha docilmente ceduto l'Ucraina a tutti i nemici della Russia, allora
    gli interessi commerciali guidano il potere in Russia.
    È per gli interessi commerciali dell'"élite" che il Cremlino sarà tenuto saldamente, ottenendo il risultato desiderato.
    E SP-2, in caso di aggravamento in Ucraina, agli Stati Uniti e alla Gran Bretagna verrà ordinato di chiudere e chiudere in un giorno.
    E le basi militari dell'Occidente funzioneranno intorno alla Crimea e nel Mar d'Azov - e questo non può essere cambiato o corretto. L'Occidente non lascerà l'Ucraina, lo sarà per molto tempo.
    E la popolazione dell'Ucraina, per dollari, si impegnerà in attività sovversive e terroristiche all'interno della Russia. E anche questo non può essere cambiato o corretto.
    Ecco perché il presidente degli Stati Uniti può parlare tranquillamente con Putin.
    Cosa può fare ora il Cremlino?
  10. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 9 dicembre 2021 00: 35
    -2
    Alexander, semplicemente non hanno parlato delle cose più importanti e interessanti, il che è comprensibile. Niente panico.
  11. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 9 dicembre 2021 07: 02
    0
    Il compagno uncropable ha infittito i colori. Come al solito. Gli Yankees stanno testando le acque, non più. Perché? Perché hanno bisogno di mobilitare risorse contro la Cina e una garanzia che la Russia non si afferri l'UE mentre stanno combattendo per il dominio con la Cina. Stanno cercando di usare l'Ucraina come merce di scambio. Moneta di Deshovka. Nessuna garanzia data. Identificati argomenti per ulteriori negoziati. Il primo round è finito. Il secondo round non sarà prima del 22 febbraio. E il tempo non è dalla parte degli Stati Uniti Stati.
  12. Rinat Офлайн Rinat
    Rinat (Rinat) 9 dicembre 2021 07: 56
    +1
    Necropico in questo testo assolutamente irragionevolmente tirato per le orecchie a confrontare la conversazione avvenuta e lo storico incontro di Yalta e l'Accordo di Monaco. Secondo la logica di quegli eventi lontani e la logica degli ultimi mesi, non vedo nulla in comune. L'allineamento delle forze e dei mezzi nel mondo è ora completamente diverso. Pertanto, il testo sembra in qualche modo torturato.
  13. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) 9 dicembre 2021 09: 29
    -3
    Se (molto probabilmente) la Russia viene sconfitta entro 5 minuti dal territorio dell'Ucraina e degli stati baltici, allora questa fine ingloriosa ha un cognome. Tutti la conoscono.
    Ne ha parlato il presentatore georgiano, e lo ripetono negli stadi d'Europa. Anche nella stessa Russia non è bene ricordare.
    1. Batka Makhno Офлайн Batka Makhno
      Batka Makhno (Batka Makhno) 10 dicembre 2021 01: 15
      0
      il fatto è che non lo farà, e la corsa del Biden e di altri come loro, proprio prima delle Olimpiadi di Pechino, mostra esattamente ciò di cui i "bolscevichi" li avevano avvertiti, l'alleanza tra Cina e Russia, è diventata ancora più reale . Sia alla Cina che alla Russia è stato consegnato un memorandum con una chiara indicazione che i sostenitori di un mondo unipolare non hanno più fiducia. E il Biden lo ha fatto. Così ora, nei panni di una scimmia di una parabola cinese, un tizio della Terra del Fuoco, se i colonialisti polacchi non gli hanno ancora sparato.
  14. acquario580 Офлайн acquario580
    acquario580 9 dicembre 2021 13: 28
    -7
    Nella Federazione Russa, la leggenda ufficiale è la versione sovietica della "storia"; questo è inaccettabile per l'Ucraina. Pertanto, l'Ucraina si armerà e si batterà per alleanze militari che la aiutino a evitare la tragedia del XX secolo. L'URSS ha avuto un periodo di stabilità e di relativa normalità: quando gli ucraini erano al potere a Mosca. Dopo la cacciata degli ucraini nel 20, il destino dell'impero fu segnato.
    1. Rzorner Офлайн Rzorner
      Rzorner (Oleg) 9 dicembre 2021 18: 19
      +3
      Bene, dimmi di più, ucraini, che la Russia ha rubato la storia all'Hohland ..)
    2. miffer Офлайн miffer
      miffer (Sam Miffer) 9 dicembre 2021 22: 46
      +2
      L'URSS ha avuto un periodo di stabilità e di relativa normalità: quando gli ucraini erano al potere a Mosca. Dopo la cacciata degli ucraini nel 1985, il destino dell'impero fu segnato.

      Questo è spettrale, sugli "ucraini".
      Delirio di un castrone syvy.
    3. Batka Makhno Офлайн Batka Makhno
      Batka Makhno (Batka Makhno) 10 dicembre 2021 02: 22
      +2
      accidenti, beh, sei un narratore, le decisioni sono state prese dal compagno Krusciov, essendo in Ucraina ed essendo il segretario del Partito Comunista dell'Ucraina,
      con "Holodomor" ti agiti costantemente con le foto degli agricoltori del Kansas dello stesso anno. Questo dimostra solo che c'era carestia in tutto l'emisfero settentrionale nelle regioni della steppa. Cioè, c'è stato un Holodomor, ma ha colpito Stati Uniti, Ucraina e Russia, e cosa c'entra Mosca con questo? È che Dio vive a Mosca, o un governo mondiale? la tua seconda tesi ... Krusciov, colpevole delle massicce repressioni che hanno fatto arrabbiare persino Stalin, le parole "calmati ..." gli appartengono, ha portato molta felicità all'Ucraina come segretario generale? Butta via il tuo delirio e non tornarci.
  15. Rzorner Офлайн Rzorner
    Rzorner (Oleg) 9 dicembre 2021 18: 17
    +2
    Che altro può chiedere un paese che sta conducendo una deindustrializzazione mirata, che è diventato fornitore di materie prime e accumula i suoi soldi in Occidente?! Le è stato mostrato, senza alcun inchino, il suo posto, e Putin può dire qualsiasi cosa ed esprimere qualsiasi "preoccupazione" e parlare della "inaccettabilità" delle azioni dei "partner".
  16. Batka Makhno Офлайн Batka Makhno
    Batka Makhno (Batka Makhno) 10 dicembre 2021 01: 10
    +1
    l'autore è ben fatto, non importa quanto i discendenti dei falchi della guerra fredda possano accusarci di revanscismo, sono i revanscisti - nel vano tentativo di dimostrare che non sono peggiori dei padri che "vinsero la guerra fredda". La linea di fondo è che nessuno ci crede, né dall'antico Afghanistan, né a nessun "europeo", qualunque cosa significhi. Sono esattamente ciò che è peggio dei loro padri e Biden non fa eccezione. Hanno cercato di costruire l'impero più violento e globale della storia, e hanno fallito.
  17. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 10 dicembre 2021 10: 16
    +1
    Chiunque accenna anche che questa è una "nuova Yalta" è decisamente fatto con qualcosa di osceno e ha il delirio con glitch. E nemmeno "Monaco". Scambio di opinioni e minacce. Non siamo stati d'accordo su nulla, tranne che faremo finta che proveremo, ad esempio, creeremo commissioni ...
  18. Vladimir Vladimirov_2, Офлайн Vladimir Vladimirov_2,
    Vladimir Vladimirov_2, 11 dicembre 2021 06: 30
    0
    Si trattava di negoziati tra rappresentanti di due gruppi sureo-etnici ostili e incompatibili: l'Europa occidentale e lo slavo. L'unico insulto è che tutti gli stati slavi (eccetto la Serbia) sono diventati alleati degli europei occidentali.
    La Germania dell'Est era precedentemente abitata da slavi, ma gli europei occidentali li distrussero e un altro nome per questo territorio: "cimitero slavo".
    Se gli europei occidentali riusciranno a sconfiggere la Russia, il suo territorio e il territorio di altri stati slavi saranno esattamente lo stesso cimitero slavo della Germania orientale.
    Sono le persone che combattono per una base alimentare per se stesse e per i loro discendenti, e gli stati sono solo uno strumento in tale lotta.

    Gli europei occidentali hanno fretta. Dopotutto, la Russia ha ora un'arma con cui è inevitabile la sconfitta degli europei occidentali.

    Ma tali armi sono POCO, POCO, POCO. L'Occidente ha fretta di mettere in ginocchio la Russia.

    E se tali armi fossero sufficienti, i Poseidon potrebbero essere schierati lungo la costa degli Stati Uniti negli oceani Pacifico e Atlantico, intorno alla Gran Bretagna, al largo della Francia e della Germania.
    I razzi "Burevestnik", i complessi ipersonici "Dagger", Zirkon "potrebbero colpire le basi dei sottomarini nucleari, i silos missilistici, l'AUG, ecc.

    I missili ipersonici distruggerebbero i missili balistici nemici subito dopo il lancio. i complessi "Peresvet", S-500, S-400 potrebbero distruggere missili balistici in avvicinamento e satelliti militari.
    Un missile balistico con testate ipersoniche "Avangard" avrebbe combattuto nella distruzione delle strutture militari degli europei occidentali.

    Con un numero sufficiente di tali armi, si potrebbe dichiarare un udtimatum e chiedere che gli europei occidentali distruggano tutte le armi offensive.
    Solo in questo caso i popoli della Russia possono sentirsi al sicuro.
    Ma abbiamo POCO di tali armi per oggi. Pochi.
  19. Vladimir Vladimirov_2, Офлайн Vladimir Vladimirov_2,
    Vladimir Vladimirov_2, 11 dicembre 2021 06: 43
    +1
    Questo dopo i colloqui tra Putin e Biden.

    Gli Stati Uniti hanno lanciato un nuovo round di confronto, chiedendo a 55 diplomatici russi di lasciare il Paese, ha affermato il viceministro degli Esteri Sergei Ryabkov. Mosca ha trasmesso "i requisiti per gli specchi", ha detto

    https://www.rbc.ru/politics/10/12/2021/61b34cda9a7947c15d0ea018
  20. Sergej Starinov Офлайн Sergej Starinov
    Sergej Starinov (Sergej Starinov) 11 dicembre 2021 13: 15
    +1
    È un peccato che non ci sia NOSTRO zio Joe su Joe, oh, come non abbastanza !!!
  21. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 13 dicembre 2021 17: 47
    0
    Tutto è corretto. Scambiare ultimatum con rimpianti. La politica della Russia, quando invece della forza si combatte con i rimpianti, porta al fatto che anche la Moldavia caccia la Russia dopo aver fatto sconti sul gas. Non sono rimasti quasi più paesi che non considerino una regola di buona forma sputare in faccia alla Russia ogni giorno. Quando abbiamo la forza, non la dimostriamo, come nel Donbass, che la Russia tradisce da 7 anni per rispettare gli accordi di Minsk, non forniamo nemmeno armi lì, sebbene l'intero Occidente mandi armi a Kiev.
  22. NikolayN Офлайн NikolayN
    NikolayN (Nicholas) 26 dicembre 2021 10: 56
    0
    Non c'è bisogno di andare di lato. Non ci offrono di adattarci da nessuna parte. Forse avremmo dovuto essere più duri: chiedere lo scioglimento della NATO, come organizzazione che non rispetta la sua Carta (Trattato).
    Le grida dell'Ucraina su ciò che loro stessi hanno il diritto di decidere sono per fessi. Secondo la sua Carta, la NATO è invitata ad aderire alla NATO. Quindi diciamo loro: non invitate più.
    Non esigiamo nulla da loro oltre la loro Carta. Chiediamo solo di rispettare la Carta. Per trollarli, dovrebbero inviare un'altra lettera aperta con l'obbligo di rispettare la loro Carta.
    Ora siamo in una posizione: chi la prenderà. Dobbiamo assicurarci di vincere ancora, come nei 45 metri, altrimenti saremo dilaniati.