Simple Flying ha mostrato come saranno gli aerei passeggeri nel prossimo futuro


Istituto di aerospaziale tecnologia (ATI) UK, nell'ambito del progetto FlyZero, ha presentato il concept di un velivolo alimentato a idrogeno che sarà in grado di collegare due punti del pianeta con un solo scalo intermedio. Secondo la risorsa Simple Flying, l'aereo "verde" è progettato per trasportare fino a 279 passeggeri con la stessa velocità e comfort dei moderni aerei di linea.


Il velivolo, a differenza di un velivolo a fusoliera larga convenzionale, sarà in grado di percorrere 5250 miglia nautiche (circa 9723 km). Il transatlantico opererà con idrogeno liquido immagazzinato in serbatoi criogenici a una temperatura di circa meno 250 gradi Celsius. I serbatoi saranno posizionati nella fusoliera di poppa e due grandi serbatoi "guanciali" lungo il naso. Tali serbatoi saranno anche in grado di migliorare l'equilibrio dell'aeromobile durante il consumo di carburante durante il volo.



Nel frattempo, molti esperti sono critici sull'uso dell'idrogeno liquido come carburante per l'aviazione. Ad esempio, il direttore dello sviluppo sostenibile di Boeing, Chris Raymond, ha osservato in un'intervista a Simple Flying che l'idrogeno liquido richiede un complesso sistema di raffreddamento e stoccaggio. Inoltre, la differenza tra il contenuto energetico del cherosene e dell'idrogeno liquido è tale che quest'ultimo avrà bisogno di 4 volte di più per coprire la stessa distanza con un liner. Il risultato finale è un aereo in cui i serbatoi di carburante occuperanno più volume dell'abitacolo, il che metterà in discussione l'efficienza di tale trasporto.

Inoltre, la produzione di idrogeno liquido richiede una grande quantità di elettricità, e per rendere questo idrogeno "verde", è necessario utilizzare fonti di energia rinnovabile.

Ma nonostante tutte le apparenti difficoltà, il concetto di aeroplano a idrogeno FlyZero è un altro passo verso l'avanzamento dell'agenda verde. Come sottolinea Simple Flying, guidato dai risultati della ricerca che dovrebbero essere pubblicati all'inizio del 2022, il Regno Unito spera di lanciare un'industria aeronautica a zero emissioni di carbonio.
  • Foto utilizzate: FlyZero
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladislav N. Офлайн Vladislav N.
    Vladislav N. (Vlad) 8 dicembre 2021 09: 39
    +2
    Inoltre, la differenza tra il contenuto energetico del cherosene e dell'idrogeno liquido è tale che quest'ultimo avrà bisogno di 4 volte di più per coprire la stessa distanza con un liner. Il risultato finale è un aereo in cui i serbatoi di carburante occuperanno più volume dell'abitacolo, il che metterà in discussione l'efficienza di tale trasporto.

    follia verde dai "British uchons ™"
    1. Ibuprofene Офлайн Ibuprofene
      Ibuprofene (Romano) 13 dicembre 2021 00: 41
      0
      Allora perche. Tutto è corretto. Solo 71 chilogrammi di idrogeno liquido possono entrare in un serbatoio di metri cubi. È leggero, un'infezione. Cherosene - 750 chilogrammi, non è nemmeno necessario congelarlo.
  2. Valery Vinokurov Офлайн Valery Vinokurov
    Valery Vinokurov (valery vinokurov) 8 dicembre 2021 11: 05
    0
    Costruiranno - fantastico, solo l'aria sarà più pulita, io - per
    Fanno un casino: che problemi, voleremo su ciò che voliamo ..
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 8 dicembre 2021 23: 11
    0
    Ah, tutto questo è una sciocchezza. Ogni azienda ha un secchio di tali cartoni animati e progetti. O Cisterna, finanziata.
    E solo pochi entrano in affari.