La Turchia sceglie la tecnologia russa per il suo nuovo caccia


Ismail Demir, capo dell'Autorità per l'industria della difesa turca (SSB), ha affermato che il programma nazionale di aerei da combattimento TF-X utilizzerà inizialmente un motore americano. Tuttavia, anche il suo paese ha scelto il russo della tecnologia e lavorerà con la Russia alla produzione locale di parti per il suo ultimo jet da combattimento, scrive Defense New dagli Stati Uniti.


Il futuro TF-X turco sarà in grado di combinare le tecnologie americane e russe?

- chiede ai media.

Stiamo parlando dell'unità di potenza F110 di General Electric. Questo è un motore turbogetto by-pass (motore turboreattore) con postcombustore, prodotto da una sussidiaria di GE Aviation (USA).

Non ci sono problemi ad acquistare questo motore

- assicurò.

Il funzionario ha spiegato che la prossima fase del programma TF-X includerà modifiche, sviluppo, miglioramenti e localizzazione. Pertanto, spera che la società statale Tusaş Engine Industries (TEI) stabilisca la produzione su licenza di F110 (installato su caccia F-16), come è successo con il motore turbogetto F118 di General Electric (questo propulsore è installato anche su F-16 combattenti, si basano sul motore F110, ma non su una modifica).

Negozieremo con Mosca sulle parti per il caccia che vogliamo produrre a casa.

- ha aggiunto.

Tuttavia, gli analisti ritengono che è improbabile che il Congresso degli Stati Uniti approvi la vendita di motori per aerei alla Turchia. I legislatori americani sono negativi, il che contraddice l'ottimismo eccessivo e infondato della parte turca.

La società statale TEI è una sussidiaria di Turkish Aerospace Industries (TAI), progetta e sviluppa il TF-X. Un informatore di TAI ha detto alla pubblicazione:

RF possiede tecnologie nel campo dell'aeroacustica, dell'aerotermodinamica e delle infrastrutture per la creazione di un caccia. Mosca ha la tecnologia per creare un motore turbogetto per un caccia di quinta generazione. La collaborazione includerà anche avionica, radar, sensori, sedile eiettabile e sistemi di trasmissione dati.

Inoltre, il capo di SSB ha chiarito che il dipartimento ha recentemente inviato una proposta (RFP) alle aziende turche per sviluppare un motore domestico per il TF-X. Ankara vuole acquisire le proprie tecnologie per la produzione di motori a reazione, portando la costruzione di motori nazionali a un nuovo livello.

Dopo che gli Stati Uniti hanno escluso la Turchia dal programma F-35, il governo turco ha stanziato ulteriori 1,3 miliardi di dollari per implementare la prima fase del TF-X. Allo stesso tempo, TAI è stata informata che avrebbero costruito la seconda galleria del vento di qualità in Europa per questo aereo.

I turchi prevedono di lanciare il primo TF-X dall'hangar nel 2023, che dovrebbe prendere il volo nel 2025-2026. Allo stesso tempo, a novembre, Ankara ha deciso di acquistare un lotto di 40 caccia F-16 Block 70 per la sua Air Force, hanno riassunto i media.
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladislav N. Офлайн Vladislav N.
    Vladislav N. (Vlad) 10 dicembre 2021 08: 06
    +1
    L'ho letto fino alla fine. Soprattutto, l'opera ricorda questo vecchio aneddoto:

    - È vero che Rabinovich ha vinto il Volga alla lotteria?
    - Giusto. Solo non Rabinovich, ma Ivanov. E non il Volga, ma un centinaio di rubli. E non alla lotteria, ma alle carte. E non ha vinto, ma ha perso.
  2. Georgievic Офлайн Georgievic
    Georgievic (Georgievico) 30 dicembre 2021 16: 22
    0
    È stupido condividere la tecnologia militare con qualcuno che non è chiaro! In generale, questa pratica dei manager moderni dovrebbe essere bandita! Dovrebbero essere eliminati del tutto!
  3. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 1 gennaio 2022 09: 05
    0
    Citazione: Georgievic
    È stupido condividere la tecnologia militare con qualcuno che non è chiaro! In generale, questa pratica dei manager moderni dovrebbe essere bandita! Dovrebbero essere eliminati del tutto!

    Eliminare i manager moderni o quelli con cui condividere?