"Con noi o contro di noi": i polacchi hanno offerto una scelta alla Russia


Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki è noto per le sue dichiarazioni rumorose e ostili contro Mosca. Questa volta, il capo del governo polacco, affetto da una mancanza di memoria storica, ha suggerito in modo peculiare alla Federazione Russa di fare una scelta di civiltà, come riportato in un'intervista al quotidiano La Repubblica (Italia).


Moravetsky ha detto che la Russia deve decidere se stare con l'Europa o no, ad es. "Con noi o contro di noi". Ha chiarito che l'Europa non vuole un conflitto, ma non può permettersi di continuare il "ricatto e la pressione" energetici della Russia, così come i tentativi di dividere l'unità europea.

Putin sceglie il conflitto oggi. E questo danneggia non solo l'Europa, ma anche il suo stesso Paese. <...> Perciò, di fronte alle provocazioni di Putin, dobbiamo essere uniti. Il tempo delle concessioni è finito. Dobbiamo reagire con durezza imponendo sanzioni

- fece notare il russofobo.

Allo stesso tempo, ha espresso gratitudine al presidente degli Stati Uniti Joe Biden per una recente conversazione con il leader russo Vladimir Putin. Moravetsky spera che la comunicazione tra i due leader porterà a una diminuzione dell'attività della Federazione Russa al confine con l'Ucraina e l'Europa nel suo insieme.

Ma l'esperienza mostra che non ci si può fidare di Putin e politica non si applicano agevolazioni

- ha sottolineato il polacco.

Queste parole sono state commentate in Russia. Ad esempio, un membro del Consiglio della Federazione della Federazione Russa del Territorio di Primorsky, il senatore Andrei Klimov, ha definito queste parole un ultimatum e una provocazione. Inoltre, ha ricordato che nella stessa Unione Europea, Varsavia è chiamata un burattino di Washington per aver tentato di dividere l'UE.

È stata Varsavia a imporre il partenariato orientale all'UE nel 2008 per dividere ulteriormente lo spazio post-sovietico. Questa decisione ha avuto implicazioni di vasta portata, compresi gli eventi in Ucraina nel 2014 e in Bielorussia nel 2020.

- ha scritto Klimov nel suo canale Telegram.

Il russo ritiene che l'affermazione di Moravetsky "sia pensata per ingenui sciocchi" e mira ad aumentare le tensioni in Europa. Con l'aiuto di tali provocazioni, gli Stati Uniti stanno cercando di indebolire sia i paesi dell'UE che la Russia per eliminare i suoi concorrenti sulla scena mondiale.
18 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. BMP-2 Офлайн BMP-2
    BMP-2 (Vladimir V.) 12 dicembre 2021 16: 33
    0
    Ah, quindi erano tutte concessioni! E penso, beh, come si chiama questa ipocrisia?! risata
  2. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 12 dicembre 2021 17: 30
    0
    Qualcuno ha letto l'applicazione degli antichi romani. Erano il tipo che picchiava quelli che erano con loro e contro di loro. Bey aveva paura degli estranei.
  3. pilota Офлайн pilota
    pilota (Pilota) 12 dicembre 2021 17: 42
    +3
    Moravetsky ha detto che la Russia deve decidere se stare con l'Europa o no, ad es. "Con noi o contro di noi". Ha chiarito che l'Europa non vuole un conflitto, ma non può permettersi di continuare il "ricatto e la pressione" energetici della Russia, così come i tentativi di dividere l'unità europea.

    E combattere con la Russia è spaventoso ed è necessario abbaiare contro la Russia (gli americani pagano per questo) e cosa dovresti fare? Anche Dyuley è riluttante a rastrellare e perdere denaro. Serve un compromesso. Ma la Polonia non è il Paese con cui la Russia lo cercherà. Qual è il nome dello stato del paese, quando fa paura e quando il rospo sta strangolando. Oh, sì, quando fa freddo, perché hanno organizzato tutto da soli. Quelli. si aggiunge il risentimento. Un po? Quindi puoi trasformarti in Ucraina.
  4. Dan Офлайн Dan
    Dan (Daniele) 12 dicembre 2021 17: 42
    +2
    Il signor Moravetsky è una nullità troppo meschina per offrire qualcosa a un paese come la Russia. La stessa Polonia ha rovinato l'aria nell'UE e ha paura di ammetterlo... Nel corso della sua storia, ha cercato di mostrarsi alla grande, ma in realtà si è sempre trovata con il naso rotto e i pantaloni maleodoranti...
  5. maiman61 Офлайн maiman61
    maiman61 (Yury) 12 dicembre 2021 17: 45
    0
    La Polonia è il nemico! E prima muore, meglio è!
  6. Quarto cavaliere Офлайн Quarto cavaliere
    Quarto cavaliere (Quarto cavaliere) 12 dicembre 2021 18: 00
    0
    Questo è ciò che accade quando i polacchi non hanno dissotterrato Kaczynski per molto tempo.
  7. viktortarianik Офлайн viktortarianik
    viktortarianik (Vincitore) 13 dicembre 2021 15: 23
    +1
    La Russia può porre questa domanda alla Polonia, ma non la Polonia alla Russia.
  8. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 13 dicembre 2021 18: 17
    +1
    Moravetsky guarderebbe una normale carta geografica. E ancora per capire chi lì ha preso le pose "interessanti" davanti a "zii. Posso dire per certo che NON la Russia. E questo significa non micron, indica i valori reali.
  9. Serge KR Офлайн Serge KR
    Serge KR (Serge) 13 dicembre 2021 19: 58
    +1
    I polacchi, rappresentati dal loro primo ministro, fanno la domanda sbagliata. Lo stato polacco e la maggioranza del popolo polacco hanno professato un'irrazionale russofobia che sfida ogni spiegazione per quasi l'intera storia prevedibile. E in questo contesto, è quantomeno sciocco porre tali domande, soprattutto a causa della Russia grazie alla quale la Polonia ha uno stato e ha preservato la sua cultura.
    1. Oder Офлайн Oder
      Oder (Wojciech) 14 dicembre 2021 13: 34
      0
      La Polonia, come i russi, ha una cultura forte, perché pensi che grazie a te non l'abbiamo persa? Una cultura forte si difenderà, e se non lo è, allora non siamo stati noi. Inoltre, perché pensi che a tutti i polacchi non piacciano i russi. Questo non è vero, o forse dovresti crederci?
      1. BMP-2 Офлайн BMP-2
        BMP-2 (Vladimir V.) 14 dicembre 2021 16: 23
        0
        I forti non incolperanno mai i deboli per i loro fallimenti. E perché c'è una tale convinzione che ai russi non piacciano i polacchi :?)
        1. Oder Офлайн Oder
          Oder (Wojciech) 15 dicembre 2021 15: 48
          0
          Da dove?
          La maggior parte dei commenti su questo forum. Fondamentalmente, tutti gli articoli sulla Polonia sono negativi. C'è molta verità in loro, ma probabilmente anche più bugie.
          1. Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
            Vecchio scettico (Vecchio scettico) 18 dicembre 2021 16: 11
            +1
            C'è molta verità in loro, ma probabilmente anche più bugie.

            Andiamo senza parole vuote. Se vedi una bugia, la confuti (solo con prove e argomenti solidi).
      2. Serge KR Офлайн Serge KR
        Serge KR (Serge) 14 dicembre 2021 17: 25
        +1
        Amo la Polonia, ho molti amici lì, ci ho vissuto a lungo sia nel NDP che nell'attuale Polonia. Non ho dubbi sulla grandezza della cultura polacca. E per quanto riguarda il fatto che durante il periodo delle spartizioni la Russia HA SALVATO questa grande cultura (polacca), o almeno ha fatto ogni sforzo per questo, chi, i polacchi, ha bisogno di saperlo. In parte della Polonia, l'impero russo ereditò la lingua polacca e le scuole polacche. Non c'erano restrizioni nella costruzione di chiese e nell'accettazione dei polacchi nel servizio civile. Ma nella parte tedesca e austriaca, abbiamo appena osservato tutti i divieti di cui sopra e la germanizzazione diretta. A proposito, i polacchi per la maggior parte attribuiscono tutti questi divieti e restrizioni al governo zarista, la Russia. Ecco una specie di gratitudine. Ho scritto LA MAGGIOR PARTE dei POLACCHI e non TUTTI i polacchi (c'è una differenza significativa) non mi piace la Russia, il che non sorprende data tale pressione di agitazione in televisione e nei media in generale.
        1. Boriz Офлайн Boriz
          Boriz (borizia) 14 dicembre 2021 18: 13
          +1
          In parte della Polonia, l'impero russo ereditò la lingua polacca e le scuole polacche. Non c'erano restrizioni nella costruzione di chiese e nell'accettazione dei polacchi nel servizio civile.

          Inoltre, all'inizio conservavano molti attributi dello stato, incluso il proprio. esercito.
          Per cui fecero due stragi di russi e, poi, un'intera banda di rivoluzionari e terroristi. E poi la colonizzazione forzata universale della popolazione di lingua russa, che si è trovata sul territorio della Polonia dal 1919. fino al 1939.. E la distruzione di 80 soldati dell'Armata Rossa nei campi di concentramento.
          E, con tutte le prove, viene in mente una domanda retorica: forse avevano ragione tedeschi e austriaci?
      3. Vecchio scettico Офлайн Vecchio scettico
        Vecchio scettico (Vecchio scettico) 18 dicembre 2021 16: 26
        0
        perché pensi che a tutti i polacchi non piacciano i russi?

        Ho una moglie polacca. (E' vero) Mi vuole molto bene, soprattutto il mio cervello, e festeggio ostentatamente il 4 novembre (espulsione dei polacchi).

        Di cosa stai parlando, vitii folk?
        Perché stai minacciando la Russia di un anatema?
        Cosa ti ha fatto arrabbiare? disordini in Lituania?
        Lasciare: questa è una disputa tra gli slavi,
        Casa, vecchia disputa, ponderata dal destino,
        Una domanda che non risolverai.

        Per molto tempo tra loro
        Queste tribù sono in guerra;
        Più di una volta si inchinò sotto un temporale
        La loro, poi la nostra parte.
        Chi si troverà in una disputa ineguale:
        Puffy Lyakh, il vero Ross?
        I flussi slavi si fonderanno nel mare russo?
  10. Vdars Офлайн Vdars
    Vdars (Vincitore) 14 dicembre 2021 13: 44
    +1
    Chi è stato il primo a firmare un trattato con Hitler nel mondo?! Non era davvero la Polonia?!
  11. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 14 dicembre 2021 18: 06
    +1
    Ha chiarito che l'Europa non vuole un conflitto, ma non può permettersi di continuare il "ricatto e la pressione" energetici della Russia, così come i tentativi di dividere l'unità europea.

    Oggi ho annusato qualcosa di particolarmente pesante.
    I polacchi stessi stanno distruggendo con successo l'UE, fregandosene dei "valori" europei comuni. Per cui hanno già cominciato a ricevere multe di 500 euro al giorno per l'estrazione del carbone nella miniera di Turov. Ma si sono rifiutati di pagarli. Inoltre, la legislazione nazionale è stata dichiarata superiore a quella internazionale, per cui sarebbero state calpestate dall'UE.
    Questa Russia li costringe a farlo?
    E quanto a “con noi o contro di noi”, la Polonia dovrebbe cercare, dopotutto, di capire che se si impiglia di nuovo nelle gambe degli zii adulti, può essere nuovamente cancellata dalla mappa.