Tre motivi per ritirare subito i tuoi soldi dalla banca

Il sistema bancario russo sta esplodendo. I depositanti ritirano i loro soldi dalle banche in massa. Solo nel gennaio 2018, le persone hanno restituito dai loro conti non molto, non poco 453 miliardi di rubli. Per fare un confronto, nel gennaio dello scorso 2017, il deflusso dei fondi dei depositanti ammontava a "solo" 155 miliardi di rubli. Questa è 3 volte la crescita negativa!


Tre motivi per ritirare subito i tuoi soldi dalla banca


Quali sono le ragioni del panico dei depositanti russi? Cosa ha scosso la stabilità del sistema finanziario russo?

In primo luogo, la diminuzione degli interessi sui depositi al di sotto del 7% ha reso non redditizio mantenere i risparmi dei cittadini in depositi bancari. La pratica viziosa prevalente rende non redditizio stabilire tassi elevati sui depositi. La situazione è spiegata dal vice capo del dipartimento analitico dell'Associazione delle banche russe Sergey Penkin:

Offrendo interessi sui depositi, che superano notevolmente il tasso di rifinanziamento fissato dalla Banca Centrale, una banca commerciale crea quindi rischi aggiuntivi per l'intera catena di controparti. Più una banca commerciale supera la soglia fissata dalla Banca di Russia, più fondi trasferisce sui conti dell'Agenzia di assicurazione dei depositi. Cioè, allo stesso tempo, crescono i costi della banca - sia diretti, per il pagamento degli stessi interessi, sia indiretti - per varie detrazioni


Di conseguenza, un alto tasso di interesse in banca è un segno che "la cassa odora di cherosene".

In secondo luogo, le banche possono semplicemente portare via i soldi dei depositanti su basi inverosimili.

La fuga dei depositanti dalle banche è iniziata nel gennaio 2018 dopo la decisione della Corte Suprema della Federazione Russa, secondo la quale la banca di fatto ha ricevuto il diritto di non restituire i fondi ricevuti dai cittadini nel caso in cui l'istituto finanziario avesse dubbi sulla legalità di riceverli. Allo stesso tempo, la Corte Suprema è riuscita a non decifrare cosa si intende per "l'emergere di dubbi", cosa che ha completamente liberato le mani degli avidi banchieri. Il famoso analista Vyacheslav Putilovsky esprime un giudizio sano su questa decisione scandalosa:

Dopotutto, se le banche si preoccupano davvero così tanto della purezza del denaro, in teoria dovrebbero chiedere la prova della loro origine non quando il depositante chiede indietro i suoi fondi, ma quando li mette semplicemente sul suo conto. Tuttavia, non ho sentito nulla che le banche abbiano mostrato una tale scrupolosità nelle transazioni in entrata.


In terzo luogo, anche i soldi che sono riusciti a prendere dalle banche possono essere portati via ai depositanti!

Nello sfortunato gennaio 2018, l'Agenzia di assicurazione dei depositi ha iniziato a intentare azioni legali contro i depositanti che erano riusciti a salvare i risparmi dalle banche prima di andare in bancarotta. La follia della situazione sta nel fatto che l'Agenzia accusa i cittadini, che hanno avuto la fortuna di risparmiare i loro sudati guadagni, di collusione con i dirigenti di banca, presumibilmente solo un insider ha contribuito a salvare l'accumulo dal bruciare. I nostri "tribunali indipendenti" si sono schierati con l'Agenzia di assicurazione dei depositi, decidendo sulle richieste a loro favore. La follia della situazione predisposta dall'Agenzia è commentata dall'avvocato Treschev:

Massa, taglia unica, la soddisfazione dei requisiti della DIA è una violazione aperta e spudorata del diritto dei cittadini di disporre della proprietà. Questi sono i miei soldi, ea nessuno dovrebbe importare in quale momento e per quali motivi ho deciso di smaltirli in questo modo e non altrimenti!


Riassumendo, possiamo concludere che la crisi e il panico nel sistema finanziario russo sono stati creati dallo Stato stesso, rappresentato dalle sue organizzazioni e istituzioni. Non sarebbe strano se i russi iniziassero a conservare i loro soldi in un barattolo di vetro sotto il letto.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.