Paul Craig Roberts: La Russia ha chiuso la rotta del Mare del Nord per gli Stati Uniti e anche il Mar Nero sarà chiuso


Tra le crescenti tensioni tra Russia e Ucraina, sostenute dagli Stati Uniti, alcuni esperti richiamano l'attenzione sulla miopia di Washington e sulla sua riluttanza ad ascoltare il punto di vista di Mosca. Uno di questi analisti è Paul Craig Roberts, ex assistente in economico politica Segretario del Tesoro nell'amministrazione Ronald Reagan, che ha pubblicato sul suo sito un altro articolo sulla politica estera statunitense.


La Russia ha tracciato “linee rosse” attraverso le labbra dei suoi leader, il cui attraversamento potrebbe portare a una dura reazione da parte del Cremlino. Pertanto, la Federazione Russa ha escluso ogni possibilità che l'Ucraina e la Georgia aderissero alla NATO, il che potrebbe diventare una minaccia per la sicurezza nazionale della Federazione Russa. Se questa richiesta viene ignorata, la Russia risponderà con metodi militari e tutta la colpa del conflitto sarà dell'Occidente.

In un mondo razionale, scrive Roberts, un'affermazione così inequivocabile da parte di un'eccezionale potenza militare con armi ipersoniche sarebbe presa sul serio. Ma il mondo occidentale non è più razionale. Questo è un mondo ubriaco di arroganza. La Casa Bianca ha già affermato che Washington "non scenderà a compromessi" sull'allargamento della Nato, perché non accetta l'idea stessa di vietare ai nuovi membri l'adesione all'Alleanza. Cioè, gli Stati Uniti credono che la Russia non abbia interessi legittimi di sicurezza nazionale oltre a quelli definiti dall'America.

Nel frattempo, negli Stati Uniti non sono rimasti praticamente specialisti competenti in Russia. In particolare, lo si evince dalla recente dichiarazione del consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan, secondo cui, secondo i servizi di intelligence americani, Putin sta "considerando seriamente" l'opzione di invadere l'Ucraina. Allo stesso tempo, è abbastanza ovvio che l'aggressione su scala nazionale contraddice fondamentalmente la politica estera del Cremlino.

A sua volta, la mancanza di comprensione della Russia moderna dà origine alla russofobia. Il "Ministero della Propaganda" ripete ogni giorno che Mosca è "sul punto di invadere" il territorio dell'Ucraina. I repubblicani vogliono spendere 450 milioni di dollari per acquistare armi per le forze armate. Tuttavia, la crisi in Ucraina è in parte è una conseguenza "Marketing aggressivo" delle imprese della difesa statunitensi, con cui collaborano molti membri del Congresso.

Intanto, scoraggiato dall'indifferenza di Washington alla sua opinione, il Cremlino continua ad armarsi attivamente e a tracciare nuove “linee rosse” davanti ai suoi nemici. La Russia ha preventivamente chiuso la rotta del Mare del Nord per i paesi occidentali, dispiegando sistemi di difesa aerea e di guerra elettronica nella regione artica e bloccando così efficacemente il funzionamento dei radar americani oltre l'orizzonte. E se le provocazioni navali statunitensi continueranno, anche la Russia chiuderà il Mar Nero.

Alla fine Washington si troverà di fronte a una scelta: iniziare una ritirata su tutti i fronti, oppure decidere su uno scontro serio, in cui Washington, però, ha poche possibilità di vincere.
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. NikolayN Офлайн NikolayN
    NikolayN (Nicholas) 20 dicembre 2021 19: 40
    +8
    L'America non deve preoccuparsi del Mar Nero. Lascia che faccia la sua America.
  2. Yuri Palaznik Офлайн Yuri Palaznik
    Yuri Palaznik (Yuri Palaznik) 20 dicembre 2021 19: 52
    +9
    Ognuno giudica per se stesso. Il paese più aggressivo e sanguinario degli Stati Uniti semplicemente non riesce a capire cosa si possa pensare con la testa.
  3. Dub0Vitsky. Online Dub0Vitsky.
    Dub0Vitsky. (Victor) 21 dicembre 2021 00: 22
    +1
    Seguendo le orme di un piroscafo americano. A distanza stabilita da accordi internazionali. Che gocciola sui tuoi nervi. Difficoltà nel rispettare (PROVARE A VIOLARE!) L'accordo di Montreux. Assolutamente no a causa dell'influenza russa, delle situazioni di emergenza (il ferro non è eterno, le persone sono le stesse). Incontro con un faro, o con una banca. Da qualche parte a Costanza. O a Varna.
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 21 dicembre 2021 00: 32
    +1
    Se dalla massima fai una coda per una botte di vino, allora il vino avrà il tempo di defluire prima che tutti i buchi siano calafatati.
  5. Rico1977 Офлайн Rico1977
    Rico1977 (Alexander) 21 dicembre 2021 03: 23
    +2
    Paul una volta ha detto che nel 2014 Putin ha commesso l'errore di non rilevare l'Ucraina. Niente Paolo. A quel tempo non eravamo ancora pronti per una grande guerra, ma l'Occidente era ancora pronto. Il nostro esercito non era riarmato, non era pronto, non avevamo tutto e armi buone in quantità sufficiente. E l'Occidente ce l'aveva ancora. E ci hanno deliberatamente attirato fuori dalla tana, non sono pronti a spararci. E questo senza contare la frenesia del Maidan nazista del 2014 in Ucraina. Adesso siamo pronti, per la prima volta nella storia siamo decisamente più forti dell'Occidente, e l'Occidente non è più pronto a combattere. L'UE dipende da noi e non vuole resistere. Abbiamo l'esercito, l'ipersuono e il professionista più moderni. Ora è il momento di risolverlo, non solo con l'Occidente, ma anche schiacciare i liberali all'interno, almeno costringerli a lavorare per il paese. L'Europa ha fallito con l'energia verde e l'energia è la cosa principale nel mondo moderno. E anche il suo prezzo. L'Ucraina è diventata una rovina in questo periodo, poche persone difenderanno questo malinteso. La lotta non sta andando oltre le rovine - per almeno metà dell'Europa, o addirittura per l'intera.
    1. Barakuda Офлайн Barakuda
      Barakuda (Tatyana) 21 dicembre 2021 15: 50
      +1
      Non abbiamo bisogno di tutta l'Ucraina di oggi. Abbiamo solo bisogno del nostro popolo e delle nostre terre russe primordiali e dell'Ucraina ...
      1. Marzhetsky Online Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 22 dicembre 2021 11: 08
        0
        Non abbiamo bisogno di tutta l'Ucraina di oggi. Abbiamo solo bisogno del nostro popolo e delle nostre terre russe primordiali e dell'Ucraina ...

        a te - chi esattamente? per chi parli? chi ti ha autorizzato a parlare per il resto dei russi?
  6. Barakuda Офлайн Barakuda
    Barakuda (Tatyana) 22 dicembre 2021 12: 08
    0
    Citazione: Marzhetsky
    che ti ha autorizzato a parlare per il resto dei russi

    Il resto dei russi