"Antonov", il cantiere navale di Nikolaev e lo stabilimento blindato di Kharkov: nella Repubblica Ceca nominati gli obiettivi della Russia in Ucraina


Al momento, la Russia “ha concentrato un enorme gruppo di truppe vicino ai confini dell'Ucraina. Tuttavia, dietro le controversie tra Mosca, Kiev e il blocco Nato, sfugge all'attenzione uno dei motivi, forse spingendo la Federazione Russa a una "invasione" che avrà conseguenze a lungo termine per l'Alleanza, richiama l'attenzione sull'edizione ceca di iDnes .


Durante la Guerra Fredda, l'URSS era il leader mondiale nella produzione di armi. Le autorità sovietiche, dopo aver appreso dalle lezioni della seconda guerra mondiale, distribuirono la produzione di difesa in tutto il vasto territorio del paese. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, una parte delle imprese del complesso militare-industriale, di importanza strategica, è finita in Ucraina.

Ma l'occupazione della Crimea nel 2014 è stata un vero disastro per l'esercito russo. Il complesso militare-industriale russo soffriva già di corruzione, mancanza di modernità tecnologia e produzione di bassa qualità. Successivamente, la Federazione Russa ha dovuto affrontare problemi tecnologici molto specifici.

- specificato nella pubblicazione.

È il desiderio di risolvere i gravi problemi tecnologici del suo esercito e del complesso militare-industriale che può indurre la leadership della Federazione Russa ad "invadere" l'Ucraina. Questa "aggressione" guarirà in parte i talloni d'Achille esistenti causati dalle sanzioni ucraine.

C'è una carenza di grandi cantieri navali in Russia dove possono essere realizzati ambiziosi progetti di costruzione navale. La maggior parte delle più grandi navi da guerra sovietiche, comprese le portaerei, furono costruite in un cantiere navale a Nikolaev in Ucraina. Inoltre, nello stesso Nikolaev c'è l'impresa Zorya-Mashproekt, dove vengono sviluppate e prodotte turbine a gas e motori navali, che sono estremamente necessari per la Marina russa.

Inoltre, la Russia ha problemi nel campo della costruzione di carri armati. Il colossale "Uralvagonzavod" a Nizhny Tagil è in uno stato deprimente e non è in grado di stabilire la produzione di massa degli ultimi carri armati T-14 "Armata". Allo stesso tempo, a poche decine di chilometri dal confine con la Russia, sul territorio dell'Ucraina, c'è un meraviglioso impianto corazzato di Kharkov, che produce carri armati T-80.

A sua volta, un altro problema tecnologico colpisce l'aviazione russa a causa del rifiuto dell'Ucraina di cooperare. Alla Russia mancano gli aerei Antonov (Kiev) e i loro componenti. L'aviazione da trasporto militare della Federazione Russa ha bisogno di An-178, An-124 e An-225. Allo stesso tempo, i motori per questi velivoli sono prodotti a Zaporozhye presso l'impresa Ivchenko-Progress. Inoltre, a Zaporozhye c'è una grande impresa "Motor Sich", specializzata nella produzione di motori per elicotteri, che sono anche molto richiesti nella Federazione Russa. Tutti questi impianti industriali possono diventare i principali obiettivi di "cattura".

Secondo l'intelligence occidentale, l'Ucraina della riva sinistra, la regione del Mar Nero e diverse regioni nel nord del paese potrebbero essere colpite dalle truppe russe. Si prevede che i russi prenderanno abbastanza facilmente il controllo di Kiev, Sumy, Kharkov, Zaporozhye, Nikolaev e una serie di altri grandi centri industriali, tagliando l'accesso dell'Ucraina al Mar Nero.

Con solo sei attività, la Russia rafforzerà la sua potenza militare proprio nelle aree più colpite oggi.

- hanno riassunto i media.
  • Foto utilizzate: https://www.antonov.com/
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Serge_SB Офлайн Serge_SB
    Serge_SB (Potapov Sergey) 23 dicembre 2021 17: 59
    + 10
    Sì ...... Devi essere così ingannato dalla propaganda occidentale. Che diavolo è la difesa in periferia. È già stato bevuto dappertutto, venduto e arrugginito, e gli specialisti sono già tutti o in Europa o qui ...
  2. Dub0Vitsky. Офлайн Dub0Vitsky.
    Dub0Vitsky. (Victor) 23 dicembre 2021 19: 09
    +4
    Un esempio della Crimea, strappata, derubata e schizzata secondo gli standard della cultura = ukrami. I cantieri venduti e distrutti devono essere restaurati. Cosa che abbiamo già fatto molto. A casa. Abbiamo anche avuto molto caos e distruzione. E non sono da meno. Fare i propri affari è una buona cosa. Alzare le cose semplici... da altri è già oltre i limiti. Per niente, i nostri partner giurati hanno deciso di imporre sanzioni per la sostituzione delle importazioni? Quindi i risultati ci sono già!
  3. Adler77 Офлайн Adler77
    Adler77 (Denis) 23 dicembre 2021 19: 14
    +6
    Ah ah e ah) devi essere così... magra mente. Puoi anche fare questo: lo stabilimento automobilistico KAMAZ è in uno stato deprimente e un bellissimo stabilimento automobilistico ad alta tecnologia Zaporozhye si trova a un paio di decine di chilometri dal confine. risata
    Cantieri meravigliosi che non hanno costruito una sola nave seria negli ultimi 30 anni e sono stati fatti a pezzi...
    Etc.
    Sì, e le persone lì sono sincere, laboriose e quanto mature! ))
  4. puzza Офлайн puzza
    puzza (stan) 23 dicembre 2021 19: 24
    +2
    È davvero. Ma perché solo sei imprese? L'unificazione di Ucraina e Russia è un po' come l'unificazione della Cina con Taiwan. Un incubo per l'America.
  5. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 23 dicembre 2021 20: 21
    +3
    Ti ricordi come Germania, Polonia, Inghilterra, Francia e Italia hanno diviso la tua intera industria della difesa militare nel 1938 sotto l'"Accordo di Monaco"? E perché non restituiamo ciò che è stato costruito dalle mani del popolo sovietico, e insieme a le terre primordialmente russe.
  6. Yuri Palaznik Офлайн Yuri Palaznik
    Yuri Palaznik (Yuri Palaznik) 24 dicembre 2021 07: 41
    +1
    E i collettivi di queste imprese scapperanno semplicemente in questo caso)) Sì, inizieranno a lavorare in Russia come non hanno mai fatto nell'Ucraina separatista.
  7. piccola vite Офлайн piccola vite
    piccola vite (Gennady) 24 dicembre 2021 13: 35
    +1
    Nessuna firma.
    Non è stato il ceco a scolpire l'articolo, ma l'ossificato anglosassone, che ti ha attirato in guerra.
    Arriveremo alla fine della spartizione, un minuto prima della vittoria, diciamo ad Odessa: "non stavi qui, ti sei liberato di...".
  8. tempesta-2019 Офлайн tempesta-2019
    tempesta-2019 (tempesta-2019) 24 dicembre 2021 17: 50
    +2
    Il colossale "Uralvagonzavod" a Nizhny Tagil è in uno stato deprimente e non è in grado di stabilire la produzione di massa dei nuovissimi carri armati T-14 "Armata". Allo stesso tempo, a poche decine di chilometri dal confine con la Russia, sul territorio dell'Ucraina, c'è un meraviglioso impianto corazzato di Kharkov, che produce carri armati T-80.

    che sciocchezza assoluta!!!
    UVZ produce centinaia di serbatoi all'anno e KhTZ non ha prodotto un singolo serbatoio completamente nuovo negli ultimi 10 anni ...
  9. DVF Офлайн DVF
    DVF (Denis) 25 dicembre 2021 08: 27
    -1
    Abbiamo davvero bisogno anche di Antonov e del cantiere Nikolaev.
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) 25 dicembre 2021 16: 18
      0
      "Antonov" è più probabilmente morto che vivo, il cantiere navale Nikolaev ancora di più, perché ne abbiamo bisogno, è un'altra questione di esperti, ma sono già partiti in tutte le direzioni, ne sono rimasti solo pochi.
  10. Ursus maritimus Офлайн Ursus maritimus
    Ursus maritimus 25 dicembre 2021 08: 51
    +1
    E pensavo che solo gli olandesi stessero fumando qualcosa lì