Tre motivi per cui la domanda globale di oro ha stabilito un nuovo record


Nonostante un notevole calo del tasso di cambio (1700 dollari l'oncia contro i 2067 dollari di un anno prima), alla fine del 2021 l'oro ha stabilito un record in termini di domanda negli ultimi tre decenni. Il metallo prezioso viene acquistato da tutti: banche centrali, investitori professionali e individui. Cosa ha causato una tale impennata della domanda alla vigilia del nuovo anno?


Per quanto riguarda i record, non è un'esagerazione, oggi il volume totale delle riserve del "metallo giallo" nelle Banche centrali di tutti i paesi ha raggiunto il livello di 36mila tonnellate, un livello record negli ultimi 31 anni. Nel terzo trimestre dell'anno in corso, la Russia ha acquistato 6 tonnellate di oro, il Kazakistan - 7 tonnellate, il Brasile - 9 tonnellate, l'Uzbekistan - 26 tonnellate di oro e l'India - 41 tonnellate di questo metallo prezioso. Anche l'Irlanda e Singapore si sono unite ai ranghi degli "accumulatori" - rispettivamente 2 e 26 tonnellate d'oro.

Oltre alle banche centrali, la gente comune acquista attivamente metallo giallo nelle sue varie forme. Nei paesi del sud-est asiatico, la domanda di gioielli in oro è aumentata. Entro la fine dell'anno, la domanda aggregata in India potrebbe superare le 400 tonnellate e in Cina - 500 tonnellate. A proposito, sono i "gioielli" che rappresentano circa il 40-50% del metallo prezioso prodotto nel mondo. Ma non solo l'Asia, con il suo amore per lo chic ostentato e il glitter, sta aumentando la domanda di oro. I tedeschi conservatori stanno acquistando attivamente monete e lingotti. Il volume della domanda in Germania supera gli indicatori globali di almeno il 20%. L'interesse per il metallo giallo sta crescendo anche in altri paesi occidentali.

Ma perché sta succedendo questo? L'insieme delle misure in atto è oggettivamente finalizzato a ridurre la posizione dell'oro: innalzamento del tasso di riferimento, apparentemente per combattere l'inflazione, rafforzamento del dollaro. Tuttavia, nonostante la perdita di prezzo, il metallo prezioso è ancora molto popolare tra tutti. Presumibilmente, ci sono fattori più potenti che influenzano il sentimento degli investitori.

In primo luogo, questo è quello che si può chiamare approssimativamente un "progetto pandemico". Non neghiamo in alcun modo l'esistenza del COVID-19, il suo pericolo per la salute e la necessità di combatterlo, ma oggettivamente le pandemie, o meglio, i meccanismi per la loro prevenzione e lotta contro di esse, danno troppo potere nelle mani di un ristretta cerchia di persone per essere così facile con esso si rompe. L'introduzione dei lockdown, l'isolamento forzato di interi Paesi è un potente strumento di pressione politica ed economica.

Il vaso di Pandora è già aperto. Prima o poi, il coronavirus si esaurirà, ma un'altra malattia infettiva, forse più pericolosa, potrebbe prendere il suo posto. Una persona normale non ha nulla da opporsi a una tale disgrazia, quindi tutti cercano di creare un "cuscino di sicurezza" al meglio delle proprie capacità.

In secondo luogo, la grande minaccia arriva dalla cosiddetta "transizione energetica globale". Effettuato con i migliori auspici, l'abbandono delle fonti energetiche tradizionali a favore di quelle rinnovabili comporta molti nuovi rischi. Quindi, di recente, il Texas meridionale si è congelato, non essendo preparato per l'arrivo di un ciclone artico e il fatto che le pale si congeleranno su numerose turbine eoliche e il lavoro delle piattaforme petrolifere si fermerà. Il vento leggero ha fatto uno scherzo crudele all'Europa, dove ora sta crescendo una vera e propria crisi energetica.

A proposito, l'attuale crisi energetica è un effetto collaterale del tentativo dell'UE di abbandonare piuttosto i combustibili fossili. Siamo partiti in anticipo, non eravamo sufficientemente preparati, e questo è il risultato naturale. L'Unione europea sta ora pagando per l'agenda verde con prezzi anormalmente alti per l'energia e l'elettricità, il che porta a una diminuzione della domanda dei consumatori e della produzione industriale.

In terzo luogo, è fortemente aumentato il rischio di grandi conflitti armati, che sicuramente colpiranno il mondo l'economia... Prima o poi, ma la Russia dovrà in qualche modo risolvere il "problema ucraino", che porterà a nuove sanzioni economiche: disconnettere il settore bancario dalla SWIFT, vietare le operazioni con il debito pubblico, ecc. C'è un'alta probabilità che il transito del gas russo verso l'Europa diminuisca, o addirittura si fermi del tutto. La possibilità di schierare armi nucleari e ipersoniche americane nell'Europa orientale e in Ucraina, nonché una sorta di risposta militare del Cremlino a questo passo, non fa che aumentare i rischi politico e instabilità economica.

La probabilità di un grave conflitto armato in Medio Oriente è in aumento. L'Iran si è fermato letteralmente a mezzo passo dalla creazione delle proprie armi nucleari, che inevitabilmente comporteranno un'aggressione militare da parte di Israele e degli Stati Uniti. Una delle misure di ritorsione sarà il blocco dello Stretto di Hormuz da parte di Teheran, che potrebbe aggravare la già difficile situazione del mercato energetico mondiale.

È già chiaro che il prossimo anno 2022 sarà difficile. L'ex sistema "globalista" dell'ordine mondiale è scosso e sta cercando di trovare nuovi significati della sua esistenza per tornare a un equilibrio stabile. Questo è un grosso problema per tutti noi, e quindi non sorprende che coloro che possono permetterselo prendano l'oro come un tradizionale bene "difensivo".
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 28 dicembre 2021 13: 16
    +2
    È solo che le persone sentono che il dollaro potrebbe presto scomparire e non si sa chi lo sostituirà. È sempre stato così. In precedenza, i tesori venivano sepolti per un giorno di pioggia.
    1. al posto del dollaro ci sarà lo yuan, che altro?
  2. Roos Офлайн Roos
    Roos 28 dicembre 2021 14: 01
    +2
    Va aggiunto che la riunificazione di Taiwan e della RPC non è stata rimossa dall'agenda di Pechino, nonostante l'opposizione di Washington. Il che può anche portare a un conflitto militare così come a provocazioni di Israele contro l'Iran.
  3. Yuri Shishlov Офлайн Yuri Shishlov
    Yuri Shishlov (Yuri Shishlov) 28 dicembre 2021 14: 06
    +3
    La Russia ha acquistato 6 tonnellate e ne ha vendute oltre 200 ai britannici?!
    1. Roos Офлайн Roos
      Roos 28 dicembre 2021 14: 34
      0
      La mano sinistra nella RF non sa cosa sta facendo la mano destra.
    2. Perché non venderlo ai britannici, ai franchi e ai tedeschi, se stanno saccheggiando?
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 28 dicembre 2021 14: 46
    +1
    Questo è l'astuto piano di P.

    Ormai da 2 anni l'oro viene esportato a livelli record. 290 e 240 tonnellate.
    E i proventi di questo sono autorizzati a non tornare in Russia. Totò ha dato tutto selvaggiamente, ma i mandarini e le banane no.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 28 dicembre 2021 16: 07
      +2
      Sarebbe meglio se li vendessero alla loro popolazione in micro-lingotti.
  5. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 28 dicembre 2021 22: 36
    -5
    buono Soprattutto sul terzo punto. Concorrenza. Donbass o Iran Peggio ancora se Hel Hawir inizia uccidendo gli iraniani sulla testa di ponte siriana.
  6. Sergeyjluf Офлайн Sergeyjluf
    Sergeyjluf (Sergey) 29 dicembre 2021 10: 33
    +1
    Il decreto n. 6102 del presidente degli Stati Uniti Franklin Roosevelt sull'effettiva confisca dell'oro in lingotti e monete alla popolazione e alle organizzazioni è entrato in vigore durante la Grande Depressione il 5 aprile 1933.

    E non è un dato di fatto che non sia possibile farlo in nessun paese ora!
  7. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 29 dicembre 2021 12: 52
    +3
    1. Un eccesso di offerta di dollari gonfia una bolla finanziaria che minaccia di minare l'intera economia mondiale, ma tu vuoi vivere e vuoi vivere bene.
    2. Tutti sono in attesa di cambiamenti nell'ordine mondiale esistente, nel sistema finanziario, nella circolazione del denaro, ecc.
    3. Il sistema "globalista" dell'ordine mondiale oggi è la dittatura degli Stati Uniti e dei suoi alleati.
    La globalizzazione non significa l'odierna forma neocoloniale di dominio mondiale delle istituzioni statali, ma l'imminente transizione al dominio e al potere mondiali delle associazioni monopolistiche transnazionali!!!
  8. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 22 gennaio 2022 11: 06
    0
    La popolazione della Terra è di circa 7,5 miliardi di ore.
    La quantità totale di oro estratto sulla Terra è di circa 200 mila tonnellate.
    Dividiamo 200000 tonnellate di oro per 7,5 miliardi di ore = 266 grammi a persona. Questo è tutto oro, gioielli e moneta .... dall'articolo si può vedere che l'oro monetario è di circa il 60-50%, che è di circa 133 - 145 grammi a persona. La previsione per l'estrazione dell'oro per i prossimi 100 anni è di circa altri 55 grammi al massimo per naso. Allora ci sarà così poco oro, e sarà così difficile da estrarre dalle viscere che si può dire che questo è il limite. Quindi, si può approssimativamente immaginare che per ogni persona sulla Terra ci saranno 150-200 grammi di questo meraviglioso metallo. Però ci sono i ricchi e ci sono i poveri... quindi l'oro, come equivalente di beni disponibili e possibili, è un materiale ideale. Aumenterà di prezzo a lungo termine.