Attacchi alla Russia e invasione del Campidoglio: una prospettiva cinese sugli eventi nel 2021


Ogni anno, l'agenzia statale cinese New China (Xinhua) pubblica dieci grandi eventi internazionali secondo, grosso modo, Pechino ufficiale. Da questi elenchi si può capire quali sono le questioni che preoccupano la Cina, qual è il punto di vista della Cina su alcuni processi globali e non molto, quali direzioni strategiche vede il PCC nel mondo politica... In Russia potremmo essere interessati a questo per tenere conto delle opinioni della più grande potenza amica.


Sequestro del Campidoglio degli Stati Uniti


L'evento chiave di inizio anno, secondo l'agenzia di stampa Xinhua, è stato l'assalto al Campidoglio da parte dei Trumpisti. "Le rivolte in Campidoglio hanno dissipato la fantasia della democrazia americana" - così i cinesi hanno intitolato il loro primo paragrafo. La "rivolta contro un ordinato trasferimento del potere", secondo Xinhua, ha sbalordito il mondo, diventando uno degli eventi di più vasta portata nella storia moderna degli Stati Uniti, un simbolo della sanguinosa politica americana, e ha dissipato l'ideologia della supremazia della democrazia in stile americano .

In modo molto delicato, l'agenzia di stampa Xinhua ha sottolineato, tra le altre cose, che l'assalto al Campidoglio ha messo in luce "l'enorme disuguaglianza sociale" della società americana. Apparentemente, i comunisti cinesi videro nella presa del Campidoglio un precursore della crescita dei sentimenti rivoluzionari negli Stati Uniti.

È difficile non essere d'accordo con i cinesi che la presa del Campidoglio è stato un evento importante dell'anno in uscita per gli Stati Uniti e indirettamente per il mondo intero, poiché la politica interna americana, per ovvie ragioni, ha una grande influenza sulla politica estera. Inoltre, Trumpomaidan ha diviso i moderni Stati Uniti in "prima" e "dopo", come l'11 settembre. Il fatto è che non solo è crollata l'ideologia della superiorità della democrazia all'americana, ma è diventato evidente anche il decadimento del modello bipartisan. Ancora più importante, il popolo americano ha iniziato a rendersi conto della fragilità del regime politico. Se una folla disorganizzata di trumpisti si impadronisse e schiacciasse così facilmente il Campidoglio, cosa potrebbe fare un gruppo ben organizzato di golpisti o, "peggio", un partito rivoluzionario che seguirebbe il movimento popolare? In parte, l'America ha sperimentato le ricette per una rivoluzione colorata, ma allo stesso tempo il "pubblico progressista" è arrivato a capire che il governo federale con tutte le sue forze armate, la Fed, la borsa e le multinazionali è un colosso con piedi d'argilla. E nel contesto del tradizionale separatismo confederale, questo può diventare un fattore importante nel progressivo indebolimento dello stato centralizzato negli Stati Uniti. E la repressione che Biden ha scatenato sui pogromisti trumpisti non fa che intensificare la fermentazione e il malcontento con Washington.

La fragilità dell'economia globale


Il secondo evento cronologicamente chiave, secondo la Cina, è stato il blocco del Canale di Suez, che ha dimostrato la fragilità del mondo economia... Il blocco del canale ha fortemente esacerbato la crisi pandemica e messo in luce lo squilibrio nella ripresa economica globale. Insieme all'interruzione delle catene di approvvigionamento, alla carenza di microcircuiti e all'aumento dei prezzi delle materie prime, c'è stato un divario crescente tra paesi ricchi e paesi poveri, anche in via di sviluppo. La Xinhua News Agency ritiene che la via d'uscita dalla situazione passi attraverso il rafforzamento della globalizzazione economica e un maggiore coordinamento tra le principali economie. I cinesi suggeriscono sottilmente che i problemi dell'economia mondiale devono essere risolti massimizzando la sua apertura, revocando sanzioni e restrizioni al protezionismo.

È difficile essere d'accordo con la Cina qui, perché ha attraversato un percorso unico di apertura dell'economia socialista al capitale straniero, in cui lo stato è stato in grado di sedersi su due sedie: tecnologia L'Occidente e allo stesso tempo preservare un settore pubblico potente e competitivo. È stata una lotta difficile e lunga, il cui esito, in generale, non è stato ancora del tutto determinato. Il successo dell'esperienza cinese è assicurato dalla dittatura politica eccezionalmente dura del PCC, in particolare dalla continuità del corso della sua leadership. Questo fattore è assente nella maggior parte dei paesi, quindi la ricetta cinese non è adatta per altri paesi. Qui, la Cina offre esclusivamente ciò che è vantaggioso per la Cina stessa, che sta attivamente espandendo il proprio capitale all'estero.

Il problema dell'economia mondiale risiede principalmente nel suo carattere di ultramercato, nel fatto che i paesi non si sforzano di sviluppare la propria produzione, ma si affidano alla vendita e all'acquisto di risorse, tecnologie e beni. In tali condizioni, inevitabilmente si verifica l'ascesa dei ricchi e la sminuzione dei poveri, la monopolizzazione globale. Inoltre, costringere un commerciante privato ad agire non in modo egoistico, ma nell'interesse pubblico è un compito separato, estremamente difficile, sulla cui soluzione la stessa Cina si è scervellata negli ultimi 40 anni. Sotto l'onnipotenza del PCC, i metodi dittatoriali riescono in qualche modo a gestire i proprietari privati. Ma, prima di tutto, cosa dovrebbero fare gli altri paesi con un consueto regime democratico? In secondo luogo, contrariamente alle affermazioni dei liberali brevettati, il potere della Cina è ancora fornito dal settore pubblico, non dal capitale privato.

Dopo l'inizio del confronto aperto con l'Occidente e l'imposizione di sanzioni, la nostra industria e agricoltura hanno cominciato a svilupparsi almeno in qualche modo. I politici hanno finalmente iniziato a parlare di industria e della necessità di fornire al Paese il proprio cibo.

Alcuni diranno che la divisione internazionale del lavoro è meravigliosa, un passo avanti, un passo verso l'ottimizzazione. Lascia che ogni paese produca ciò che corrisponde alle sue condizioni naturali-geografiche e industriali-logistiche, e prevale uno scambio attivo di merci. Ma il problema è che in condizioni di mercato non avviene alcuna ottimizzazione e il siberiano è costretto ad acquistare mele moldave e pomodori turchi. Cosa c'è di razionale nel fatto che non possiamo non solo produrre smartphone per noi stessi, ma anche coltivare mele e pomodori? Il mercato mondiale non fa che aggravare lo sviluppo irregolare dei paesi e trasforma la nostra Russia in un'appendice di materie prime dell'Occidente e della Cina.

L'agenzia di stampa Xinhua ha designato l'esplorazione dello spazio come il prossimo evento chiave dell'anno, in particolare una svolta nell'esplorazione di Marte.

Volo USA dall'Afghanistan


Inoltre, forse l'evento più significativo: l'espulsione degli Stati Uniti dall'Afghanistan. I cinesi stimano che 30 anni della guerra più lunga della storia degli Stati Uniti abbiano provocato l'uccisione di più di 30 civili e un flusso di 11 milioni di migranti dall'Afghanistan.

L'esercito americano è fuggito irresponsabilmente, lasciando gli afgani con sofferenze e disastri, dice il gossmi cinese.

Qui si possono notare due cose. In primo luogo, la vergogna degli Stati Uniti in Afghanistan è diventata un vero e proprio simbolo dell'appassimento dell'egemonia americana. Dopo questo fiasco, l'America non potrà più ripristinare il suo prestigio internazionale. In secondo luogo, alcuni sono inclini a considerare i talebani, banditi nella Federazione Russa, quasi un'organizzazione filo-cinese. Secondo l'agenzia di stampa Xinhua, non si dovrebbero trarre conclusioni così affrettate. La vittoria dei talebani non è ufficialmente presentata come la fine della lotta di liberazione nazionale del popolo afghano, cosa che, ovviamente, vedremmo se il PCC avesse simpatia per gli islamisti.

Il prossimo “evento” è il successo della diplomazia cinese, il cui culmine è stato il discorso del presidente Xi alle Nazioni Unite, dedicato al 50° anniversario del ripristino dei diritti in Cina.

Sotto la guida di Xi Jinping, scrive Xinhua, “la Cina ha contribuito a migliorare la governance globale, ha promosso i valori umani e ha contribuito a creare una comunità con un destino condiviso per tutta l'umanità, che è stata molto elogiata dalla comunità internazionale.

Da un lato, la Cina sta davvero cercando di elevare il grado di adeguatezza delle relazioni mondiali, ha fornito gratuitamente 2 miliardi di vaccini ai paesi e ha evitato in ogni modo possibile il confronto diretto con gli Stati Uniti. D'altra parte, questa politica difficilmente può essere definita un evento chiave dell'anno, perché la Cina non ha ancora ottenuto alcun successo notevole né nel creare un fronte antiamericano della Guerra Fredda, né nell'attirare l'UE dalla sua parte, o nell'isolare gli Stati Uniti.

Attacchi alla Russia


Inoltre, l'agenzia di stampa Xinhua nota che uno degli eventi chiave del 2021 è stato un forte aumento del confronto tra Stati Uniti e Russia. Qui la Cina è tutta dalla nostra parte e interpreta tutte le rivendicazioni dell'Occidente come intenzioni aggressive e un prodotto della mentalità della Guerra Fredda. È interessante notare che la Cina vede con saggezza la crisi migratoria al confine tra Bielorussia e Polonia come un tentativo di fare pressione sulla Russia.

La Cina considera anche l'adozione di un patto globale per combattere il cambiamento climatico a Glasgow come uno degli eventi più importanti dell'ultimo anno. Si rileva che i paesi sviluppati dovrebbero assumere un ruolo guida nella riduzione delle emissioni e nell'adempimento degli impegni per finanziare le decisioni prese. Qui, ovviamente, si manifesta l'ingenua convinzione della diplomazia cinese che il buon senso prevarrà sulla politica e che le parti in conflitto formeranno una sorta di cooperazione nella lotta per il clima.

Inoltre, un altro esempio di fede diplomatica: i cinesi ritengono che la videoconferenza tra il presidente Xi e il presidente Biden del 16 novembre, durante la quale entrambi i leader "hanno raggiunto un consenso fondamentale" per non scatenare una nuova guerra fredda (che è già in pieno svolgimento), aveva "un'importanza strategica, globale e fondamentale".

In conclusione, i cinesi celebrano i meriti della defunta Merkel "pragmatica e razionale" e i problemi che affliggono il nuovo governo tedesco: pandemia, difficile ripresa economica, conseguenze della Brexit e lentezza dell'integrazione europea. Si legge tra le righe che il nuovo governo si fermerà "sulla strada di un'autentica autonomia strategica dell'UE".

Ultimo ma non meno importante, la vaccinazione covid su larga scala, alla quale la Cina ha dato un contributo significativo, fornendo (per lo più gratuitamente) 2 miliardi di dosi di vaccini su 8,6 miliardi di iniezioni consegnate in tutto il mondo. L'agenzia di stampa Xinhua osserva che i paesi occidentali, a differenza della Cina, sono caduti nel "nazionalismo vaccinale".

Per vincere la lunga battaglia contro la pandemia, concludono i cinesi, è imperativo che tutte le parti collaborino, forniscano vaccini a beneficio del mondo e facciano pieno uso di vaccini, medicinali e misure preventive.

Quali cose importanti non sono state notate in Cina? L'ascesa al potere in Iran di un sostenitore della linea dura Ebrahim Raisi e, in generale, il rafforzamento dell'Iran. La sconfitta di Israele nella guerra con Hamas e il cambio di potere in Israele. La preparazione da parte dell'America dei suoi burattini nella persona di Giappone, Australia, Corea del Sud e Taiwan per un conflitto aperto con la Cina, la creazione di AUKUS. Si calma il conflitto tra Francia e Stati Uniti e Macron sulla questione di un contratto per la costruzione di sottomarini.

Per il resto, il 2021 in termini di risultati militari e politici si è rivelato prevedibile: le contraddizioni si aggravano, i conflitti crescono, il mondo continua ad essere alle porte di una nuova guerra mondiale.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 3 gennaio 2022 11: 27
    +2
    La presa del Campidoglio è una ribellione spontanea contro il sistema elettorale, e quindi il motivo è una farsa delle elezioni presidenziali, più importante della conseguenza: la presa del Campidoglio.

    La fuga dall'Afghanistan non ha avuto conseguenze politiche evidenti per gli Stati Uniti, ma ha complicato la situazione per la Federazione Russa nella regione post-sovietica dell'Asia centrale e ha liberato il campo di attività per l'espansione economica della RPC.

    Gli attacchi alla RF sono programmati dall'esistenza stessa della RF, dalle sue dimensioni e dalle risorse naturali. Questi attacchi sono inevitabili e lo saranno sempre, aumentando o diminuendo periodicamente a seconda della sua economia e della sua politica estera.

    Non la fragilità dell'economia (mondo), ma la sua instabilità (!) è determinata non da alcuni fattori individuali come una congestione sul Canale di Suez o la chiusura delle città portuali e dei centri industriali della RPC in relazione a una pandemia, ma riflette il sistema economico dominante e la politica della classe dominante.
    Pertanto, l'evento principale e più importante del 2021 è il vertice delle "democrazie", che ha segnato l'inizio della transizione dalla divisione del mondo in formazioni statali e le loro unioni, alla globalizzazione e al potere delle associazioni monopolistiche transnazionali, che governare tutte le formazioni statali del mondo.
    Il principale e unico ostacolo su questo percorso è la RPC e il suo programma di costruzione di una società di un destino comune, che predetermina una diversa comprensione della globalizzazione e della lotta tra due sistemi sociali antagonisti.
  2. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 3 gennaio 2022 11: 49
    -4
    La Russia non crea problemi agli Stati Uniti. Non è la scala dell'economia, non le ambizioni del governo (se solo tace in Ucraina), non il livello di prontezza al combattimento delle forze armate. Interferisce con il Stati Uniti come supporto di materie prime per la RPC.
    1. TAM DV 25 Офлайн TAM DV 25
      TAM DV 25 (Registratore digitale 25) 3 gennaio 2022 12: 38
      +1
      Sei cattivo con le conclusioni, così come con una comprensione generale in generale. Faresti meglio a lamentarti di qualcos'altro. È divertente lì.
      1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
        gunnerminer (mitragliere) 3 gennaio 2022 13: 26
        -4
        Il tema principale della politica estera russa entro la fine del 2021 è l'espansione della Nato verso est, la richiesta di garanzie di sicurezza, sullo sfondo dei cosmonauti bloccati da molti anni sulla testa di ponte siriana, lo spazio, e di fatto non c'è più.
        1. TAM DV 25 Офлайн TAM DV 25
          TAM DV 25 (Registratore digitale 25) 5 gennaio 2022 03: 27
          -1
          Ecco un buon esempio. Le conclusioni non sono l'argomento, i problemi non sono il punto. Ci sono molte parole. Non ha senso. La diagnosi non è valida. Sciocco.
  3. E Офлайн E
    E 4 gennaio 2022 23: 35
    +1
    Citazione: gunnerminer euro patriot
    Il tema principale della politica estera russa entro la fine del 2021 è l'espansione della Nato verso est, la richiesta di garanzie di sicurezza, sullo sfondo dei cosmonauti bloccati da molti anni sulla testa di ponte siriana, lo spazio, e di fatto non c'è più.

    Cos'è cosa. A volte è meglio tacere che parlare. L'influenza del russo non gli basta questa volta. Divertente. Come è stato misurato l'impatto? Roulette? Collegamenti in Inghilterra? È davvero divertente. Hanno suggerito gli americani al-europei?