Viene introdotto un coprifuoco nelle città del Kazakistan, si segnala la fuga dell'élite all'estero


In Kazakistan, continua lo sviluppo della crisi socio-politica, causata da un forte aumento dei prezzi del gas. Verso le 13:XNUMX ora di Mosca, diventa chiaro che le proteste nelle città del paese continuano e le unità di polizia praticamente non cercano di influenzare i manifestanti. Inoltre, ci sono casi di militari che si sono schierati dalla parte dei manifestanti.


I manifestanti, che in precedenza erano stati costretti a lasciare le strade e le piazze, tornano di nuovo e continuano a tenere manifestazioni, e i più radicali violano l'ordine pubblico. Così ad Almaty si registrano saccheggi e pogrom, durante i quali sono stati distrutti e saccheggiati 120 negozi e strutture commerciali, 180 esercizi di ristorazione e un centinaio di uffici di piccole e medie imprese.


La situazione è aggravata dal sequestro della residenza presidenziale ad Almaty. Allo stesso tempo, i media turchi hanno riferito della fuga dell'élite locale dal paese. A questo proposito, appare il nome di Nursultan Nazarbayev, da quando si è saputo della partenza dal Kazakistan del comproprietario di una grande impresa mineraria, che molti considerano lo "sponsor" dell'ex capo di stato. Anche il canale televisivo KTK, che appartiene alla Fondazione Nazarbayev, ha sospeso le trasmissioni.

Come risulta dai dati del servizio Flightradar, nelle ultime XNUMX ore una decina di jet privati ​​hanno volato da Astana e Almaty verso l'Europa. Appartengono a vari uomini d'affari in Kazakistan. Ovviamente, il futuro del presidente Tokayev e del clan Nazarbayev è tutt'altro che scontato. Potrebbe essere troppo tardi per partire presto.


Per normalizzare la situazione, il presidente Kassym-Jomart Tokayev ha introdotto lo stato di emergenza a Nur-Sultan dal 5 al 19 gennaio. Per questo periodo nella capitale sarà in vigore il coprifuoco dalle 23 alle 7, si sta creando un ufficio del comandante cittadino dotato di poteri speciali, si introducono le restrizioni ai diritti e alle libertà previste dalla normativa vigente. Misure simili sono state precedentemente adottate ad Almaty, così come nelle regioni di Almaty e Mangistau.

18 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 5 gennaio 2022 17: 01
    +1
    sembra che non ci siano strati di supporto d'élite nella società in Kazakistan che potrebbero scendere in piazza in opposizione ai manifestanti. Ciò significa che non c'è idea che possa diventare un motivatore per la lotta per l'attuale sistema di potere. In Russia, questa idea esiste: stanno cercando di distruggere il paese dall'interno, interrompere la sua crescita economica, cancellare l'unità della nazione e far precipitare la società e lo stato in un'infinita inimicizia - una minaccia esterna. In Kazakistan sembra esserci un enorme divario tra le élite e la società, visto che anche le forze di sicurezza stanno passando dalla parte della protesta. Cosa potrebbe offrire come idea il governo del Kazakistan alla sua gente? Grandezza imperiale? - No, entrare a far parte dell'impero russo nell'ambito dello stato sindacale? - Avrebbe potuto funzionare se ci fossero stati ovvi risonatori che dessero ai kazaki un motivo per essere orgogliosi di far parte dell'impero. Forse un kazako a capo dello stato sindacale. Alta qualità della vita? - chi la pagherà? Russia? Ci siamo già passati, pagare per la capacità di controllare la spesa dei paesi vicini è così così. Ma ci sono possibilità ed è possibile Bielorussia. Se la Federazione Russa e le BR creeranno uno Stato dell'Unione, dopo di che il tenore di vita nelle BR aumenterà notevolmente e le economie di entrambi i paesi cresceranno, questo potrebbe fungere da calamita per altri paesi periferici. Solo con l'attrattiva la Russia sarà in grado di creare qualcosa di simile all'URSS, e questo è, prima di tutto, il tenore di vita. Questo può essere ottenuto solo evitando la Guerra Fredda con l'Europa e gli Stati Uniti. Sullo sfondo di una guerra fredda, si può dimenticare la stabilità di qualsiasi formazione.
    1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
      Mikhail L. 5 gennaio 2022 19: 44
      +2
      La Guerra Fredda non è stata inventata nella Federazione Russa e non può essere evitata
      I paesi occidentali non sono contrari a smembrare la Russia per impossessarsi di fatto delle sue risorse naturali.
      Pertanto: il compito di elevare il tenore di vita della popolazione dovrà essere risolto sotto la pressione esterna!
      Cina - ci riesce!
  2. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 5 gennaio 2022 17: 09
    +4
    Finora, solo una cosa è chiara.
    T. n. Le "strutture di potere" del Kazakistan si sono rivelate una completa merda.
    Hanno permesso massicce manifestazioni anti-stato e non bruciano (per usare un eufemismo) con la determinazione di frenarle.
    I prossimi giorni o due chiariranno se avremo uno stato centralizzato nelle vicinanze o il Kazakistan seguirà il percorso del Kirghizistan.
    1. viktortarianik Офлайн viktortarianik
      viktortarianik (Vincitore) 5 gennaio 2022 19: 10
      +2
      Perché fa schifo? Da dove proviene il personale delle strutture di potere? Dalle stesse persone che sono venute a protestare. Solo l'élite del Kazakistan = l'élite dell'Ucraina. Dove hai tenuto quei e quei soldi?
  3. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 5 gennaio 2022 17: 19
    +5
    Citazione: Ulisse
    I prossimi giorni o due chiariranno se avremo uno stato centralizzato nelle vicinanze o il Kazakistan seguirà il percorso del Kirghizistan.

    Piuttosto, l'Ucraina ...
    1. Ulisse Офлайн Ulisse
      Ulisse (Alex) 5 gennaio 2022 18: 38
      +5
      Piuttosto, l'Ucraina ...

      clanness dell'Asia centrale, basato sulla parentela, è molto diverso dalla divisione convenzionale dell'Ucraina in est e ovest.
      Lì, i russi non saranno in grado di trasformarsi in "larghi" in volo.

      Non mi aspetto molto nemmeno dal "Donbass" del Kazakistan settentrionale.
      1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) 5 gennaio 2022 19: 09
        +6
        Vivo nella regione al confine con il Kazakistan. Abbiamo molti conoscenti russi dal nord del Kazakistan, si sono trasferiti da lì per molto tempo, acquistando appartamenti negli Urali meridionali.
        Loro stessi dicono questo: il Kazakistan è chiaramente diviso in Sud e Nord. Al nord ci sono molti russi e kazaki di etnia completamente russificati che non conoscono nemmeno la lingua kazaka.
        E c'è quello meridionale, dove vivono i Selyuk-Raguli condizionali, che insegnano con insistenza a tutti come essere correttamente kazaki. Fu lì che furono messi in scena gli schizzi nell'asilo sull'esecuzione di uno studente kazako da parte delle truppe sovietiche. Lì, non solo i russi, ma anche i kazaki di etnia del nord soffrono gli attacchi dei meridionali.
        Tutto è molto difficile. Semmai, lì è tutto pronto per una guerra civile.
        1. Ulisse Офлайн Ulisse
          Ulisse (Alex) 5 gennaio 2022 21: 58
          +2
          La moglie è di Chimkent.
          Comunica con gli amici da sud a nord.
          Sì, è tutto molto complicato.
          Ma i russi preferiscono starsene seduti a casa.
          Non c'è nessuna forza che unisca la diaspora russa.
          Le autorità kazake l'hanno fatta marcire nelle carceri o l'hanno spinta in Russia.
          Qualcosa del genere.
        2. squalo Офлайн squalo
          squalo 5 gennaio 2022 22: 31
          +1
          Beh, solo una copia da DUrkaina :-) Ci sono anche occidentali e orientali... E i raguli, alla fine, anche se i più inutili, ma ormai sono il principale volano! Tutto il resto si è sdraiato tranquillamente sotto di loro, tranne la Crimea e il Donbass. Ma la Crimea non si è mai considerata un dUrkaina e non si è considerata - tutto è andato a finire in modo logico con esso, ma i raguli del Donbass sono stati semplicemente cacciati quando non hanno accettato di mentire sotto di loro ...
  4. Canich-dotoshnii Офлайн Canich-dotoshnii
    Canich-dotoshnii 5 gennaio 2022 18: 49
    -6
    Ma la pazienza del popolo russo può solo essere invidiata. Dopotutto, i prezzi della benzina e del gas in Russia sono persino più alti che in Kazakistan.
    1. Degrin Офлайн Degrin
      Degrin (Alexander) 5 gennaio 2022 20: 12
      +2
      L'ucraino si vede da lontano
    2. viktortarianik Офлайн viktortarianik
      viktortarianik (Vincitore) 5 gennaio 2022 20: 39
      +1
      Il rapporto tra prezzi e salari è importante, e non solo per il gas-benzina. L'atteggiamento delle autorità nei confronti della gente è importante, ciò che viene promesso e ciò che viene fatto. In generale, hai sicuramente ragione.
  5. Degrin Офлайн Degrin
    Degrin (Alexander) 5 gennaio 2022 20: 10
    -4
    Non mi dispiace per loro. Affatto. Così come gli ucraini. Lascia che si uccidano di più a vicenda. Non sono comunque alleati della Russia
  6. Citazione: Marzhetsky
    Il Kazakistan è chiaramente diviso in Sud e Nord

    portiamo il nord in Russia, guidiamo il sud in montagna per mangiare kumis con le mosche.
  7. Vedo che la volpe artica è arrivata in Kazakistan?
  8. Ursus maritimus Офлайн Ursus maritimus
    Ursus maritimus 5 gennaio 2022 22: 36
    0
    Niente di nuovo. La sceneggiatura è standard. Una minoranza militante e ben organizzata. E dove erano e quali erano i servizi speciali impegnati? Ora chiedono alla CSTO di inviare truppe. Per quello? Per scopi di polizia? Ragazzi! Ci sono tonnellate di esempi. I più iconici: Ucraina, Cina, Crimea... Vediamo i risultati
  9. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 6 gennaio 2022 14: 00
    -1
    Nazarbayev segretamente, ma ha incoraggiato il progresso degli interessi americani in Kazakistan, per non parlare di quelli turchi. Oggi sono le bande filo-turche di nazionalisti e solo banditi che si sono scatenate. Per la Russia, l'espulsione del nazarbayevismo, cioè il tradimento degli interessi dell'EAEU, dovrebbe essere vantaggiosa. Sebbene sia un grande amico di VVP, anche se ha molti nemici aperti della Russia nei suoi amici, come Chubais e simili.
  10. Igor Berg Офлайн Igor Berg
    Igor Berg (Igor Berg) 7 gennaio 2022 15: 52
    0
    In Kazakistan è molto bello che sia salito al potere un altro clan al posto di quello di Nazarbayev. Bisogna essere completamente stupidi per considerare che la mano di Washington ha firmato i decreti sull'aumento del prezzo del gas, ecc. A proposito, quel ministro, o chi ha firmato lì (e con il permesso o l'ordine di chi) questo decreto, è ancora vivo?