Media tedeschi: le richieste "arroganti" della Russia saranno respinte dall'Occidente


I media tedeschi stanno discutendo attivamente dei negoziati russo-americani sulle garanzie di sicurezza in corso in questi giorni. E la maggior parte delle opinioni è radicalmente anti-russa, cosa che prima era più tipica della stampa polacca, rumena o baltica.


In particolare, sul sito del popolare canale televisivo ZDF, l'articolo “Die Ukraine wäre nur der erste Bissen” sottolinea la “natura paradossale” dei negoziati.

In particolare, lo sconcerto è stato espresso dal fatto che si discute del destino dell'Europa e dell'Ucraina senza, rispettivamente, gli europei e gli ucraini.

Ai colloqui di Yalta del 1945, l'Europa era divisa. Ora la minaccia di qualcosa di simile è emersa di nuovo e l'UE è costretta a guardare impotente come viene deciso il suo destino.

ha sottolineato il politologo Thomas Jaeger.

L'esperto ha espresso l'opinione che accettare tutte le richieste di Mosca sarebbe il crollo dell'idea transatlantica e della NATO.

Un altro esperto è stato ancora più schietto. André Hertel dell'Istituto tedesco per gli affari internazionali e di sicurezza (SWP) ha definito le richieste della Russia "arroganti", "del tutto inaccettabili e irrealizzabili".

Dopo aver ritenuto il Cremlino la piena responsabilità della crisi, l'esperto definisce un errore che gli europei non abbiano inizialmente partecipato ai negoziati sulla sicurezza, sottolineando che questo "avvicina Putin al suo obiettivo di dividere l'Occidente".

Allo stesso modo, lo stallo diplomatico è descritto nell'articolo "Gespräche mit Russland: Das erwarten Ukrainer vom Westen" sul sito web della Radio della Germania centrale (Mitteldeutscher Rundfunk).

Sebbene né l'Ucraina né la Georgia siano considerate candidate all'adesione al blocco, la NATO insiste sul fatto che "le porte dell'alleanza devono rimanere sempre aperte ai paesi che desiderano aderire".

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg sottolinea che l'alleanza non invaderà il diritto degli stati europei di determinare il proprio destino. Pertanto, è stato indicato a Mosca che impedire l'adesione di Ucraina, Georgia e altri paesi non può essere oggetto di negoziati. Ma il presidente [Vladimir] Putin ha ripetutamente definito l'ingresso dell'Ucraina nella NATO e il dispiegamento di armi della NATO lì una "linea rossa" per Mosca.

- dice l'articolo.

Come esattamente la preoccupazione del Segretario generale della NATO "libertà di scelta" per gli stati europei sia coerente con l'aggressione aperta e il bombardamento della Jugoslavia ventitré anni fa, la pubblicazione non specifica.

Anche la Westdeutsche Allgemeine Zeitung rileva l'impasse diplomatica, ricordando che lungo il percorso la Russia ha schierato forze imponenti al confine con l'Ucraina.

Allo stesso tempo, la pubblicazione, citando una fonte anonima nell'Alleanza del Nord Atlantico, ha suggerito che "l'offensiva inizierà" solo nel febbraio di quest'anno.

Inoltre, secondo le informazioni delle autorità americane, a cui si riferisce la pubblicazione, dalla Russia "aeroplani ed elicotteri vengono trasferiti nella regione".
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Potapov Офлайн Potapov
    Potapov (Valeria) 14 gennaio 2022 09: 37
    +5
    Se non vuoi di comune accordo, sarà come sempre...
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 14 gennaio 2022 09: 38
    +6
    La Germania occupata è schiava degli anglosassoni. cosa può dire contro il suo Maestro?
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 14 gennaio 2022 10: 15
    +5
    Nessuno dubitava che le richieste della Federazione Russa sarebbero state respinte all'unanimità. Il corpo diplomatico della Federazione Russa ha completato la sua parte di lavoro: ha informato i suoi colleghi occidentali e ha così liberato le sue mani per altri metodi per risolvere la questione.
    La domanda è: quali passi intraprenderà la Federazione Russa dopo aver ricevuto un documentato rifiuto da USA-NATO-OSCE, quale sarà la reazione di USA-NATO alle azioni della Federazione Russa e come andrà a finire tutto ciò.
  4. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Alexander) 14 gennaio 2022 19: 19
    +2
    Piuttosto, qui possiamo dire che le proposte di pace della Russia sono state respinte con arroganza dall'Occidente ... I tedeschi moderni sono pronti ad andare a morire per gli interessi degli Stati Uniti, o dei Neo-Banderiti!? Ne dubito ... se non sono pronto, non vedo motivo per la loro gioia sullo sfondo del fallimento dei negoziati di pace ...
  5. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 15 gennaio 2022 10: 09
    -1
    Bluffare con un ultimatum alla Russia non ha funzionato. L'Occidente è sollevato. Ma le carte non sono state ancora rivelate. C'è la speranza che non sarà più come prima: ansia e rimpianto e nient'altro.
  6. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 15 gennaio 2022 15: 15
    0
    Solo allora ti verranno date azioni arbitrarie tali che le tue orecchie si staccheranno per sbaglio !!!
  7. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 15 gennaio 2022 21: 41
    0
    Apparentemente dal punto di vista dei "veri" europei: "reali" sarebbero le richieste della Federazione Russa ... di accettare immediatamente l'Ucraina e la Georgia nella NATO e di schierare lì sistemi missilistici d'attacco diretti contro la Russia!