Il "cardinale grigio" del liberalismo Bernard-Henri Levy ha parlato del "rapimento" dell'Europa da parte di Putin


La Russia e la NATO sono impegnate a discutere della sicurezza europea e gli esperti parlano dei piani e delle intenzioni delle parti. Secondo il filosofo e politologo francese Bernard-Henri Levy, Putin mira a stabilire il dominio sull'Europa.


Levy dalle pagine della rivista Le Point attira l'attenzione dei lettori sulla straordinaria attività della Russia negli ultimi anni. Così, i combattenti della Wagner PMC stanno operando in Mali, i russi stanno bombardando Idlib in Siria, Putin sta collaborando con Erdogan e le élite autoritarie dell'Asia centrale nell'arena della politica estera.

In connessione con i recenti eventi in Kazakistan, la “grigia eminenza” del liberalismo ci riporta agli eventi in Cecoslovacchia e Ungheria, quando i carri armati sovietici rimbombavano per le strade e le piazze rispettivamente di Praga e Budapest.

E, naturalmente, Levi ricorda tradizionalmente il "desiderio" di Mosca di opporsi all'Ucraina, concentrando circa 150mila soldati e un numero incalcolabile di truppe militari vicino ai confini di quest'ultima. attrezzatura. Allo stesso tempo, la Russia, per bocca dei suoi funzionari, pone "ultimatum" all'Occidente e definisce "linee rosse", il cui attraversamento minaccia l'uso della forza militare e un attacco preventivo. Allo stesso modo, ritiene l'esperto, Israele minaccia l'Iran.

Il filosofo scrive anche di nuove armi russe, citando i missili ipersonici Zircon, che possono occuparsi rapidamente delle portaerei americane e rendere più convincenti le proposte di sicurezza del Cremlino. Secondo gli esperti militari russi, le armi nucleari russe possono distruggere fisicamente l'Europa.

Bernard-Henri Levy osserva che c'è un'evidente coerenza nelle azioni di Vladimir Putin. Quindi, prima la Russia "occupa" la Crimea, poi "invade" l'Ucraina ei Balcani e "neutralizza" la Polonia. Poi arriva il turno del resto d'Europa. L'esperto ritiene che processi simili abbiano avuto luogo dopo l'accordo di Monaco del 1938. Così, secondo il filosofo francese, Putin ha di fatto dichiarato guerra all'Europa, finora fredda.

A ottanta giorni dalle elezioni presidenziali in Francia non dovrebbero esserci discussioni più accese di quelle dedicate al nuovo rapimento dell'Europa

dice Bernard-Henri Levy.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Roos Офлайн Roos
    Roos 14 gennaio 2022 12: 26
    +6
    La "grigia eminenza" Levi ha un'immaginazione malata. )
    È ora che vada nella stanza N6.
    1. nikolaj1703 Офлайн nikolaj1703
      nikolaj1703 (Nicholas) 14 gennaio 2022 13: 12
      +5
      È appena scappato da lì per candidarsi alla presidenza della Francia!
      1. chemurij Офлайн chemurij
        chemurij (chemurij) 14 gennaio 2022 19: 19
        +2
        Citazione: nikolaj1703
        È appena scappato da lì per candidarsi alla presidenza della Francia!

        Povera Francia, apparentemente per prendere a calci il suo destino fino a quando non darà alla luce un nuovo Charles de Gaulle.
    2. chemurij Офлайн chemurij
      chemurij (chemurij) 14 gennaio 2022 19: 15
      +1
      Citazione: Rusa
      La "grigia eminenza" Levi ha un'immaginazione malata. )
      È ora che vada nella stanza N6.

      Era già stato liberato da lì, cronaca, inguaribile.
  2. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 14 gennaio 2022 18: 51
    +2
    Quindi, secondo il filosofo liberale francese: l'aggressività personale di V. Putin è una lontana conseguenza della cospirazione di Monaco delle democrazie occidentali con A. Hitler!
    Inutile intimidazione degli europei da parte del presunto nuovo Fuhrer!

    A proposito: "Prima la Russia "occuperà" la Crimea, poi "invaderà" l'Ucraina ei Balcani e "neutralizzerà" la Polonia. Poi è il turno del resto d'Europa".
    "Invadere" è un ucraino distorto. Che la Russia stia per... invadere l'Ucraina e poi gradualmente conquistare l'intera Europa è una banalità quotidiana della propaganda ucraina rivolta all'Occidente.

    È chiaro dove soffia il "vento filosofico"!
  3. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 15 gennaio 2022 10: 12
    +1
    Il vecchio schizo sulla sua ghironda non cambia la melodia. Solo a causa dell'età
  4. EMMM Офлайн EMMM
    EMMM 16 gennaio 2022 23: 40
    0
    Non voglio nemmeno rispondere al vecchio schizofrenico