La Russia dovrebbe usare il suo argomento principale contro l'aggressione americana


I negoziati tra Russia e Stati Uniti sulle garanzie di sicurezza si sono chiusi ancora una volta con un esito tradizionale per la diplomazia occidentale: hanno deciso di negoziare ulteriormente.


Ripensando alla storia trentennale delle relazioni tra la Russia post-sovietica e l'Occidente, sorgono involontariamente due interrogativi. 1) Quanto è predeterminata la traiettoria attuale di queste relazioni? Erano possibili scenari alternativi di cooperazione sostenibile? 2) In che misura la Russia ha bisogno dell'amicizia con l'Occidente? Ciò che aggiunge alla nostra cultura, identità, economico и politico il desiderio strategico della vita di entrare nella comunità dei paesi di orientamento euro-atlantico?

Tutti, anche il rappresentante del nostro Paese nei negoziati con gli Stati Uniti e la Nato, comprendono la condizionalità delle “garanzie di sicurezza giuridicamente significative” che abbiamo richiesto. I diplomatici sanno bene che molte grandi guerre sono iniziate con la violazione dei patti di non aggressione, è noto che tra Russia e Nato c'è un "atto costitutivo" del 1997, che è stato già più volte violato dall'America. Tuttavia, stiamo ancora cercando di raggiungere un accordo, stiamo cercando di cercare, principalmente per la comunità occidentale, non come emarginati, ma come partner civili. È come se non vogliamo seguire il loro esempio, ma vogliamo che l'Occidente veda la Russia come un soggetto di civiltà uguale.

Alcuni occidentali continuano a cercare le ragioni per cui la Russia si è allontanata dal corso filo-occidentale alla fine degli anni '1990, fantasticano su come la Russia potrebbe partecipare fruttuosamente alle istituzioni politiche della NATO, come la Francia del periodo 1966-2009, avrebbero un desiderio disciplinato di unirsi al L'UE, come la Turchia del periodo 1999-2016, e alla fine verrebbe accolta nella "famiglia amica" dei paesi dell'Occidente collettivo. Immaginano la Russia come una diligente studentessa dello Zio Sam - Polonia, pur dimostrando ogni volta a parole la propria particolarità. Varsavia può, perché Mosca non vuole? Dal loro punto di vista, l'attuale traiettoria delle relazioni tra Russia e Occidente è dovuta a fattori soggettivi: entrambe le parti, dicono, hanno mostrato insufficiente saggezza, perseveranza, pazienza e disponibilità al compromesso. Ma alla fine, ovviamente, la colpa è della Russia e, più specificamente, di Putin.

Con oppositori liberali e intellettuali liberali che sbavano sui paesi occidentali, tutto è stato a lungo chiaro, ma la centralità euro-atlantica non ha colpito solo la loro coscienza. In generale, al nostro popolo è stato insegnato a guardare sempre l'Occidente.

Pubblicisti e analisti si riferiscono spesso al “problema ucraino” come al principale ostacolo alla riconciliazione tra Russia e Occidente. Sono fiduciosi che se in qualche modo fosse possibile ripristinare le relazioni al livello precedente al 2014, il resto delle differenze sarebbe risolto. Anche in questo caso, la particolarità è presentata come il fattore decisivo, l'effetto come la causa.

Occidente collettivo


Per comprendere l'essenza del conflitto tra Occidente e Russia, è necessario capire di cosa parlano proprio l'Occidente collettivo di cui parlano diplomatici, politici e giornalisti.

I diplomatici usano l'espressione "Occidente collettivo" per le caratteristiche professionali del linguaggio, riferendosi all'egemonia statunitense. Politici e giornalisti, usando l'espressione "Occidente collettivo", hanno in mente anche l'egemonia degli Stati Uniti.

A rigor di termini, non esiste un "Occidente collettivo" in natura. Ci sono gli Stati Uniti che, per circostanze storiche, sono diventati un impero che rivendica il dominio del mondo. C'è la Gran Bretagna, il cui strato dominante è strettamente intrecciato con quello americano, apparentemente pronto a continuare a interpretare il ruolo di “fratellino” nel loro duetto anglosassone. C'è un'unione paneuropea, in cui Francia e Germania giocano un ruolo di primo piano, sostenendo di essere il partner dell'America, con la quale vuole condividere il dominio del mondo. E il resto dei paesi dell'“Occidente collettivo” sono territori controllati senza una reale sovranità.

I soggetti dell'"Occidente collettivo" sono identici sotto due aspetti: in primo luogo, sono costretti ad agire sulla scia della politica estera statunitense, riconoscono il patronato americano e, in secondo luogo, sono interessati a reprimere la concorrenza con un fronte unito di altri paesi, principalmente Cina e Russia.

Il predominio degli Stati Uniti e il raduno dei paesi intorno agli Stati Uniti nel "Occidente collettivo" si sono verificati durante la Guerra Fredda con l'URSS nel timore della diffusione del comunismo. L'inflazione del ruolo e del posto dell'America in Occidente è in parte responsabile della diplomazia di Krusciov-Brezhnev, che, invece delle tattiche precedentemente utilizzate di giocare sulle contraddizioni tra gli oppositori, ha scelto lo scontro frontale in prima linea - il "campo del capitalismo " contro il "campo del socialismo". In tali condizioni, tutti gli altri sono stati costretti a riconoscere due leader: due superpoteri.

A trent'anni dalla fine della Guerra Fredda e dal crollo dell'Unione, l'unità e la coesione dell'"Occidente collettivo" sono notevolmente diminuite, le contraddizioni tra i grandi paesi sono aumentate e gli Stati Uniti si sono logorati, avendo scelto la strategia economica ovviamente erronea dell'“economia dell'informazione”. Per mantenere la sua leadership, l'America sta ora scatenando una nuova guerra fredda contro la Cina, un elemento della quale è la pressione aggressiva sulla Russia.

In altre parole, abbiamo il tipico comportamento imperiale di cercare di mantenere il dominio mondiale degli Stati Uniti.

Tutta questa configurazione delle relazioni tra paesi gioca un ruolo così importante per la presenza di un mercato mondiale. Tutte queste forme politiche piuttosto brutte riflettono le esigenze di varie economie nello scambio di capitali, tecnologia, beni e persino manodopera, che sono distribuiti in modo estremamente diseguale tra i paesi. Durante la Guerra Fredda del XNUMX° secolo, l'aspetto militare è stato decisivo nella lotta tra le due parti, ma ora le sanzioni sono venute alla ribalta. Gli Stati Uniti hanno un disperato bisogno di mercati, materie prime, manodopera qualificata (quella che chiamiamo fuga di cervelli) e manodopera a basso costo (migranti). La Russia ha bisogno di capitali, mercati per materie prime, tecnologie e merci. E le questioni della sicurezza e del confronto militare servono allo scontro di questi interessi.

In parole povere, offriamo di vivere insieme e commerciare liberamente, ma tali condizioni non si adattano all'America. Lei, da vera imperialista, desidera ardentemente l'inclusione del mondo intero nell'orbita dei suoi interessi economici. In modo che ci fosse caos e devastazione ovunque, ingegneri qualificati sono fuggiti negli Stati Uniti, aumentando il loro potenziale tecnologico, le materie prime costano un centesimo e gli investimenti in altre economie hanno portato guadagni favolosi.

Corso occidentale o indipendenza


Quindi è chiaro che il vettore delle relazioni tra Russia e Occidente è stato predeterminato dalla nostra volontà di sviluppo economico. Se la Russia vuole costruire un'economia forte, allora è considerata dall'Occidente come un concorrente, quindi un conflitto con gli Stati Uniti è inevitabile.

La ricerca di modi per entrare a far parte delle fila dei paesi con orientamento euro-atlantico è associata alla trasformazione del nostro paese in una base di risorse per gli Stati Uniti e l'Europa. Ciò porterà al crollo della Russia in diverse Ucraina condizionate con una riduzione totale della popolazione.

Per quanto riguarda l'aspetto culturale, abbiamo già abbandonato la cultura sovietica che abbiamo creato a favore degli standard di vita e di pensiero occidentali. Abbiamo già costruito uno stato secondo i modelli democratici occidentali, adottato molti standard educativi, medici e norme di vita culturale. Ora la nostra società ha cominciato a pensare alle conseguenze di questa scelta. Sono emersi problemi che non sono incompatibili né con il nostro carattere nazionale né con la logica storica dello sviluppo della Russia. Diventa ovvio per sempre più persone che la cultura occidentale sta marcendo e abbiamo trascinato questa putrefazione nella nostra casa attraverso le mani di politici e intellettuali negligenti.

Negoziare con gli Stati Uniti su questioni di sicurezza è una causa persa. Questo non è nell'interesse dell'oligarchia americana. Gli Stati Uniti comprendono e rispettano solo la forza bruta. In linea di principio, la stessa posizione è stata espressa il 14 gennaio da Lavrov in una conferenza stampa. Pertanto, la cosa principale è impedire che la Guerra Fredda si trasformi in una terza guerra mondiale attraverso gli sforzi di tutti i paesi e politici ragionevoli.

Di recente, gli Stati Uniti hanno annunciato misure anti-russe in caso di guerra con l'Ucraina. Questo è un altro pacchetto di sanzioni, inclusa la disconnessione da SWIFT. Cioè, l'America non ha controargomentazioni, a parte l'isolamento economico, questo è il nostro punto debole.

Pertanto, l'argomento principale e più pesante contro l'aggressione americana, a mio avviso, è la riduzione della dipendenza del Paese dal mercato mondiale controllato dagli USA. Un'economia autosufficiente nelle condizioni, ovviamente, della presenza di uno scudo nucleare creerà terreno fertile per la crescita della sovranità e l'inviolabilità dei nostri confini.
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. ser-pov Офлайн ser-pov
    ser-pov (Sergey) 16 gennaio 2022 09: 38
    +4
    L'articolo è buono, se solo le parole dell'autore e dei nostri governanti nelle orecchie ...
  2. Ortodosso Офлайн Ortodosso
    Ortodosso (Ortodosso) 16 gennaio 2022 10: 34
    -2
    Non ci saranno cambiamenti in una direzione positiva in Russia mentre è al potere
    creature immorali e anti-russe che adulano l'Occidente!

    Il potere nella Santa Russia dovrebbe appartenere a persone veramente russe, veramente ortodosse, non possidenti, oneste e modeste nella vita di tutti i giorni !!!
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 16 gennaio 2022 13: 08
    +2
    I colloqui si sono conclusi con un esito tradizionale per la diplomazia: hanno deciso di negoziare ulteriormente, il che contraddice direttamente la dichiarazione di Vladimir Putin.
    L'attuale traiettoria delle relazioni è predeterminata dai seguenti fattori:
    Territoriale - tre dozzine di formazioni statali europee relativamente piccole e una grande, in 1/5 del territorio, inoltre, pesantemente armate
    L'alternativa al capitalismo è il socialismo, ma dopo il colpo di stato il proletariato è stato declassato, le istituzioni proletarie sono state sciolte e i leader proletari sono stati diffamati.
    Il sistema multipartitico esprime gli interessi degli "sponsor" che stanno dietro di loro e le elezioni formalmente democratiche danno alla popolazione l'opportunità di scegliere l'uno o l'altro capo.
    Un'altra "alternativa" è stata espressa dall'ex Segretario di Stato americano Hillary Clinton: la "deframmentazione" di 1/5 della terra in diverse dozzine di entità statali, territorialmente paragonabili a quelle europee
    Dopo il colpo di stato e la restaurazione del capitalismo, come in tutto il mondo "civilizzato", tutto nella Federazione Russa è subordinato al denaro.
    Con lo sviluppo delle forze produttive, lo sfruttamento si trasforma da sfruttamento di alcune persone - di altri, alla schiavitù di alcuni enti statali - di altri, alla formazione di alcuni blocchi e unioni per combattere con altri blocchi e sindacati per la presa di territori e risorse straniere .
    Poiché il capitale è concentrato nelle formazioni statali, il potere nelle formazioni statali passa alle associazioni monopolistiche nazionali, che, nel perseguimento di superprofitti, vanno oltre il quadro ristretto delle formazioni statali nazionali e formano associazioni transnazionali di produzione e monopolio finanziario che si elevano al di sopra dello stato nazionale formazioni e gestirle per il bene di tutti gli stessi obiettivi: aumentare il potere e il denaro.
    La ricchezza dei 72 milioni di persone più ricche della Terra (l'1% della popolazione mondiale) ha raggiunto i 125 trilioni di dollari l'anno scorso e ha superato la ricchezza del resto del mondo.
    Continua il processo di concentrazione dei capitali, che porta inevitabilmente alla creazione di un governo mondiale sulla strada verso la quale si sta muovendo il socialismo nella Repubblica popolare cinese.
    Pertanto, la Repubblica popolare cinese è il principale nemico dell'imperialismo e la stessa Repubblica popolare cinese è il Partito Comunista Cinese.
  4. lavoratore dell'acciaio 16 gennaio 2022 13: 09
    -5
    è una riduzione della dipendenza del Paese dal mercato mondiale controllato dagli USA.

    La conclusione è assolutamente corretta! Sarebbe un incubo per gli Stati Uniti se Putin mettesse uomini di stato a capo del governo, e non venditori ambulanti. Vorrei smettere di vendere proprietà statali, fermare l'esportazione di capitali e l'esportazione di oro dal paese, nazionalizzare vodka e tabacco per cominciare. Sarebbe un incubo per gli Stati Uniti. E così... La Russia non ha una propria sicurezza alimentare, non c'è ingegneria meccanica, elettronica e Putin parlerà ad armi pari con l'Occidente.

    Il deflusso netto di capitali dalla Russia è aumentato del 54% dall'inizio dell'anno
    L'indicatore era di $ 65,7 miliardi

    https://tass.ru/ekonomika/12897801
    C'è un detto: "E Vaska ascolta, ma mangia". Qui l'Occidente ascolterà Putin e continuerà a fare ciò che vuole!
    Oggi il Kazakistan non cambierà la sua politica nei confronti della Russia e Putin e Lavrov sognavano di parlare con gli Stati Uniti su un piano di parità.
  5. Rostislav Rabinovich Офлайн Rostislav Rabinovich
    Rostislav Rabinovich (Rostislav) 16 gennaio 2022 13: 31
    -1
    Il defunto Brzezinski ha dichiarato:

    La Russia può avere tutte le valigie nucleari e i pulsanti nucleari che vuole, ma dal momento che 500 miliardi di dollari dell'élite russa sono nelle nostre banche, devi ancora capirlo: è la tua élite o è nostra? Non vedo una singola situazione in cui la Russia utilizzerà il suo potenziale nucleare.

    Solo Khazin può credere che lo zar di Pontar calpesterà i boiardi, non altrimenti ... che i boiardi "si raduneranno" attorno allo zar di Pontar contro l'Occidente, nessuno, in generale, crede inequivocabilmente ... e come lavoratore di massa - l'intrattenitore uscirà da questa "presentazione" all'internazionale dei ladri, Dio solo sa se ti panim ...
    C'è un'opinione secondo cui questa è una produzione congiunta con Langley per salvare il miglior agente dai sospetti dei cari russi, che hanno iniziato ad abituarsi ai suoi affari, tuttavia ... al diavolo, con l'Ucraina o la Georgia - solo costi e senza senso, .. ma con RF trilioni di dollari come da un cespuglio ...
    1. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 16 gennaio 2022 15: 50
      -1
      La Russia per gli Stati Uniti con un tale governo è un'oca che depone uova d'oro e taglia diamanti nei fine settimana.
  6. Il commento è stato cancellato
  7. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 16 gennaio 2022 17: 52
    -5
    La diplomazia di Krusciov-Brezhnev è in parte responsabile per aver gonfiato il ruolo e il posto dell'America in Occidente,

    E ho pensato che tutto fosse iniziato sotto Stalin.

    In parole povere, offriamo di vivere insieme e commerciare liberamente, ma tali condizioni non si adattano all'America. Lei, da vera imperialista, desidera ardentemente l'inclusione del mondo intero nell'orbita dei suoi interessi economici. In modo che ci fosse caos e devastazione ovunque, ingegneri qualificati sono fuggiti negli Stati Uniti, aumentando il loro potenziale tecnologico, le materie prime costano un centesimo e gli investimenti in altre economie hanno portato guadagni favolosi.

    È altamente discutibile, se c'è caos e devastazione intorno, chi comprerà i loro beni? Il flusso migratorio verso gli Stati Uniti è sempre stato elevato. Esci dall'impero russo quanti sono andati lì, e poi gli Stati Uniti non erano nei primi ruoli.

    Se la Russia vuole costruire un'economia forte, allora è considerata dall'Occidente come un concorrente, quindi un conflitto con gli Stati Uniti è inevitabile.

    E come è riuscita la Cina a collaborare con gli Stati Uniti dai tempi di Deng XiaoPing per entrare nelle prime economie mondiali? Senza il denaro e la tecnologia americani, non ci sarebbe il "miracolo" cinese. Come ha avuto successo il Giappone occupato? Germania e Italia? Polonia alla fine?

    La ricerca di modi per entrare a far parte delle fila dei paesi con orientamento euro-atlantico è associata alla trasformazione del nostro paese in una base di risorse per gli Stati Uniti e l'Europa. Ciò porterà al crollo della Russia in diverse Ucraina condizionate con una riduzione totale della popolazione.

    E ora non la base della materia prima dell'Occidente? La popolazione è in calo?

    Per quanto riguarda l'aspetto culturale, abbiamo già abbandonato la cultura sovietica che abbiamo creato a favore degli standard di vita e di pensiero occidentali.

    La cultura sovietica non è "occidentale"? Secondo me, i bolscevichi erano gli "occidentali" degli "occidentali".

    Diventa ovvio per sempre più persone che la cultura occidentale sta marcendo e abbiamo trascinato questo marciume nella nostra casa attraverso le mani di politici e intellettuali negligenti.

    Passano i secoli e non cambia nulla.

    Nelle nostre relazioni sincere e amichevoli con l'Occidente, non ci accorgiamo di avere a che fare come se avessimo a che fare con una persona che è portatrice di una malattia infettiva e malvagia, circondata da un'atmosfera di alito pericoloso. Ci baciamo con lui, ci abbracciamo, condividiamo un pasto di pensieri, beviamo una tazza di sentimento ... e non notiamo il veleno nascosto nella nostra comunicazione incurante, non annusiamo la festa del futuro cadavere nel divertimento, di cui già profuma.

    SP Shevyrev 1841


    Di recente, gli Stati Uniti hanno annunciato misure anti-russe in caso di guerra con l'Ucraina. Questo è un altro pacchetto di sanzioni, inclusa la disconnessione da SWIFT. Cioè, l'America non ha controargomentazioni, a parte l'isolamento economico, questo è il nostro punto debole.

    E se non combatti con l'Ucraina?

    Un'economia autosufficiente nelle condizioni, ovviamente, della presenza di uno scudo nucleare creerà terreno fertile per la crescita della sovranità e l'inviolabilità dei nostri confini.

    l'autocrazia non ha ancora fatto bene a nessuno ed è quasi impossibile nel mondo moderno.
  8. Rosa 123 Floyd 328 Офлайн Rosa 123 Floyd 328
    Rosa 123 Floyd 328 (Fluido Rosa) 16 gennaio 2022 21: 15
    -1
    La domanda principale è di cosa si trattava? Questo è tutto: la pubblicazione di bozze di accordi che sono ovviamente inaccettabili dall'altra parte. Requisiti per accettarli interamente perché - "non un menu". Inoltre, "rapidamente, senza sfocature". Sembra che stessero per firmare un atto di resa incondizionata in Russia, oppure hanno deciso che gli Stati Uniti e tutti i paesi della NATO sono diventati parte della Russia come sudditi della Federazione Russa e puoi parlare con loro nello stile della verticale russa del potere secondo la regola eterna "Io sono il capo - tu".

    In Russia, negli ultimi 5-6 anni, la diplomazia è scomparsa come sfera autonoma, che si distingue principalmente per uno specifico linguaggio di comunicazione. I diplomatici russi sono passati con sicurezza alle lingue della porta e della cucina comune.

    Così, il capo della delegazione russa ai colloqui di Ginevra, il viceministro degli Esteri Sergei Ryabkov, in un'intervista a TASS il 9 gennaio, ha consigliato alla NATO di "raccogliere denaro" e di "andare alle frontiere del 1997".

    Alla sua conferenza stampa annuale, Putin ha chiesto "di dare garanzie" che la NATO non si espanderà verso est "e immediatamente", e in risposta alle preoccupazioni per le azioni della Russia, ha detto: "Vai con le tue preoccupazioni. Vogliamo garantire la nostra sicurezza". Alla fine, però, non è stata la Nato a dover “andare” ma la Russia, insieme alle sue richieste.
  9. ont65 Офлайн ont65
    ont65 (Oleg) 16 gennaio 2022 22: 34
    -1
    L'autosufficienza è il mito del muro di ferro dell'autoisolamento. Il commercio internazionale era, è e sarà anche quando sarà limitato alle singole regioni. Anche questo è successo più di una volta. In generale, la scherma ha già sostituito la globalizzazione, ma le istituzioni regionali che formano i legami economici non sono scomparse e continuano a funzionare. Gli Stati Uniti, la Cina e persino la Federazione Russa stanno attivamente formando i loro cesti. E come senza di loro? "Brave New World" nasce nel dolore.
  10. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 17 gennaio 2022 05: 03
    -2
    Citazione: Ortodosso
    Non ci saranno cambiamenti in una direzione positiva in Russia mentre è al potere
    creature immorali e anti-russe che adulano l'Occidente!

    Il potere nella Santa Russia dovrebbe appartenere a persone veramente russe, veramente ortodosse, non possidenti, oneste e modeste nella vita di tutti i giorni !!!

    Troppo aggressivo
  11. Yuri Neupokoev Офлайн Yuri Neupokoev
    Yuri Neupokoev (Yuri Neupokoev) 17 gennaio 2022 12: 12
    -1
    Abbiamo bisogno di una nuova politica economica (un grande argomento a parte) e avrebbe dovuto iniziare ieri. Ma gli economisti finanziari al potere hanno studiato secondo i manuali dell'élite finanziaria mondiale, e lo servono. Resisteranno. E "i quadri decidono tutto" - questo è sempre vero. Senza una nuova NEP, tutti i nostri ultimatum non sono nulla in futuro.
  12. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 17 gennaio 2022 17: 18
    0
    Il ragazzo vola nel cortile con un grido - evviva, abbiamo vinto. Le orecchie sono strappate dalla bocca con il sangue, la manica della maglietta è strappata. Tutti a lui - dove sono gli altri? E vengono ancora picchiati!