Come la pandemia ha cambiato persone, società e stati


L'apparizione dell'"micron", la sua marcia intorno al mondo e la diligente preparazione del governo russo per una nuova "ondata di micron" hanno messo fine alle discussioni sulla durata della pandemia di coronavirus. È ovvio che la vaccinazione di massa, sebbene riduca le conseguenze della malattia, non elimina il covid. Il dibattito su quando finirà la pandemia può essere interrotto, sta entrando nella fase di una malattia stagionale e il mondo è entrato in un'era di lotta permanente contro questa minaccia virale. Il Covid è per sempre.


La fantascienza nei loro dipinti apocalittici rappresentava terribili virus che "falciavano" metà della popolazione del pianeta, cambiando per sempre la vita abituale dell'umanità. Le previsioni si sono avverate, ma la realtà si è rivelata più prosaica, siamo attaccati da una SARS aggressiva con bassa mortalità. Tuttavia, la vita non sarà mai più la stessa.

Coronocrazia o spostamenti verso la razionalizzazione


La pandemia di COVID e le misure adottate per combattere la malattia hanno generato una potente reazione nella società di quasi tutti i paesi sotto forma di diffusione di teorie del complotto, massiccio scetticismo medico e crisi di fiducia nelle autorità. Le domande sulla virologia sono improvvisamente diventate luminose politico colore, sono iniziate a ribollire discussioni sull'attacco dello Stato ai diritti e alle libertà, sull'impatto delle misure antiepidemiche sul benessere dei comuni cittadini. Quasi istantaneamente, si è formata un'intera sottocultura di covid-dissidenti e covid-scettici con i propri valori, atteggiamenti e persino linguaggio: ad esempio, chiamano le maschere mediche "museruola"; e i codici QR sono "il sigillo dell'Anticristo". I più odiosi "anti-vaxers" sostengono che la vaccinazione è concepita per ridurre radicalmente la popolazione mondiale secondo i precetti di vari cannibali come Malthus.

È nato il concetto che il potere nel mondo passa nelle mani del backstage e la formazione di una "coronocrazia" è una forma di fascistizzazione della società, quando stati e corporazioni esercitano il controllo totale sulle persone attraverso la demagogia antiepidemica. In termini di questo concetto, "un'epidemia vieta le libertà individuali, diffonde discordia e distrugge il sistema democratico di controlli ed equilibri".

È sorprendente che le argomentazioni dei dissidenti covid sul fallimento delle istituzioni democratiche, sull'onnipotenza poliziesca dello Stato, sul favoloso arricchimento degli oligarchi non abbiano particolarmente eccitato nessuno di loro fino al 2021. Come se prima della pandemia tutto andasse bene ovunque, la democrazia fiorisse, gli stati fossero affettuosi e gentili e le corporazioni non si preoccupassero dei profitti, ma del bene pubblico. In effetti, i problemi sociali più acuti di diritti del lavoro, bassi salari, disoccupazione, aumento dei prezzi, assistenza sanitaria e istruzione hanno entusiasmato i manifestanti covid solo nell'aspetto di una pandemia.

Ora si parla di segregazione QR, che le autorità controllano tutti con i codici e così via. Ma agli oppositori dei codici QR non interessava il fatto che per dieci anni sono stati monitorati tramite Internet, carte bancarie, smartphone e le grandi città sono costellate di telecamere con riconoscimento facciale e persino silhouette. Non pensano alla "segregazione monetaria", quando il 4% della popolazione fa una vacanza di lusso all'estero più volte all'anno, mentre il resto è in vacanza a casa o nella propria dacia.

Inoltre, i dissidenti covid nella massa non sono interessati ai veri problemi dell'umanità: il mondo sta scivolando in una guerra fredda, conflitti regionali, povertà e disuguaglianza globali, onnipotenza del denaro e economico crisi. Reagiscono bruscamente solo a mascherine, vaccini e codici QR.

Per comprendere l'essenza di questo movimento dissidente, almeno nel nostro paese, possiamo condurre il seguente esperimento mentale. Come sapete, la maggior parte degli scettici covid appartiene alle generazioni che hanno fondato l'URSS. Quindi supponiamo che la pandemia di coronavirus sia avvenuta sotto il dominio sovietico, che Breznev ti costringa a indossare "museruola", pungere "shmurdyak" e ricevere il "sigillo dell'Anticristo". Inoltre, Leonid Ilyich non farebbe cerimonie, come le attuali autorità, con persuasione, buffonate e balli intorno al pubblico, dicono, per favore, capisci, questo deve essere fatto e così via. Quindi, il 99% di questi dissidenti soddisferebbe diligentemente tutti questi requisiti.

Non ci troviamo quindi di fronte a una critica virologica ragionevole ed equilibrata da parte dei dissidenti, ma a una generale “stanchezza della materia”, proprio come nel sopromat. Le persone sono insoddisfatte della vita, del potere, della mancanza di prospettive, e questo assume un'espressione così brutta sotto forma di protesta e resistenza alla politica antiepidemica dello stato. Pertanto, non funzionano argomentazioni e credenze ragionevoli e scientifiche.

Al contrario, se formuliamo un approccio alla pandemia di veri e propri liberali pragmatici che, a parte i principi di un'economia di mercato, non riconoscono nulla, combattere la malattia è inutile. Da questo punto di vista economico, la pandemia sta notevolmente “aprindo” la strada allo sviluppo economico. Di conseguenza, le "élite" si ammaleranno tranquillamente nelle cliniche private e i dipendenti e i pensionati più deboli e malati moriranno, "scaricando" così il bilancio statale. Le conseguenze economiche della malattia di massa della popolazione influenzeranno favorevolmente anche il mercato: le aziende deboli falliranno, il valore extra "fantasma" si autodistruggerà, le bolle di borsa si sgonfiano e, dopo un forte calo, un periodo favorevole seguirà la crescita. Proprio come accade a seguito di una crisi shock o di una grande guerra. Proprio un quadro simile si può osservare, ad esempio, negli Stati Uniti, dove le autorità stanno combattendo la pandemia, per lo più solo a parole. Lascia che muoiano centinaia di migliaia di neri, latini e vecchi, l'America sta solo meglio senza di loro.

In effetti, il problema della pandemia, così come è stato sollevato e risolto da governi sani di mente e organizzazioni internazionali, è diventato, forse, il primo esempio di quando la società su scala globale sta cercando di seguire un approccio umanistico. È da tempo che diciamo, fin dall'Illuminismo, che il valore più alto è la vita di una persona, il suo benessere. Ma in pratica, queste conversazioni non si sono mai materializzate in alcun modo. E ora, nel XNUMX° secolo, l'opinione pubblica e i politici più o meno ragionevoli sono maturati per cercare di combattere l'epidemia globale, mettendo in primo piano la questione veramente medica del contrasto alle infezioni. Un po' di potere è stato dato ai veri esperti di epidemiologia. La società ha cercato di rispondere scientificamente alla minaccia che incombe su di essa. In precedenza, ciò veniva osservato solo localmente, in caso di gravi calamità naturali.

Sì, il primo pancake, come dovrebbe essere secondo le leggi del genere, esce bitorzoluto. Molto è discutibile, la chiarezza scientifica non è ancora sufficiente, le aziende cercano disperatamente di incassare le pandemie, i concorrenti si stanno fallendo a vicenda, i politici stanno cercando di guadagnare rapidamente popolarità sul problema, i governi sono attivamente in competizione. Ma è importante vedere la cosa principale: questa è un'iniziativa per mettere al centro non l'economia e la politica, ma la vita delle persone. Questo è un elemento di razionalità nell'organizzazione della vita sociale, che ha una valenza strategica.

I filosofi sognavano fin dall'antichità che la società fosse governata da saggi, che la base delle relazioni sociali fosse la conoscenza scientifica del bene pubblico, e non gli interessi egoistici di individui, gruppi, ceti, ceti e ceti. La reazione dell'umanità alla pandemia del covid mostra in parte che questa direzione umanistica nella visione del mondo è viva e sta cercando di uscire dalla stratificazione di delusioni nazionaliste, religiose, economiche e politico-demagogiche. Sta arrivando il giorno in cui ci renderemo finalmente conto che è impossibile “digitalizzare” la vita e la felicità delle persone nelle statistiche, calcolare il benessere delle persone in valuta e credere nel formalismo dei diritti e delle libertà civili. Tutte le questioni della vita sociale devono essere risolte scientificamente e solo scientificamente.

Anche se siamo ancora molto lontani dall'attuare questo approccio, apprezziamo quegli elementi di un atteggiamento ragionevole verso i quali la società è cresciuta spontaneamente.
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 17 gennaio 2022 21: 40
    +1
    1) I virus hanno sempre accompagnato l'umanità.
    2) I corona virus sono stati scoperti nel 1965, da allora ne sono state studiate più di 1200 varietà.
    3) Solo a cavallo del 2019-2020, alcuni scaltri signori hanno deciso di fare soldi su questo, cosa che è stata fatta.
    4)
    Inoltre, Leonid Ilyich non farebbe cerimonie, come le attuali autorità, con persuasione, buffonate e balli intorno al pubblico, dicono, per favore capisci, questo deve essere fatto e così via ...

    Partiamo dal fatto che Leonid Ilyich non ha prestato alcuna attenzione a questa malattia, un po' più contagiosa dell'influenza.
    5) Personalmente non sono contrario alla vaccinazione in quanto tale, ma sono contrario all'iniezione di liquidi vari incomprensibili e poco studiati (anche se si chiamano Sino-Wak, Moderna o Fayzer).
    6) Ci sono persone per le quali la vaccinazione è severamente vietata per la presenza di varie malattie concomitanti.
    7) Solo un paio di giorni fa, il vice primo ministro Golikova ha annunciato circa 300.000 cittadini russi affetti da covid asintomatico. Perché hanno bisogno di essere vaccinati?

    PS Personalmente mi sono ammalato di covid il 20 maggio, con una temperatura di +37.5 e una leggera tosse; curato bevendo 4 compresse al giorno per 10 giorni. Non è stato vaccinato per la presenza di un alto livello di anticorpi.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 17 gennaio 2022 23: 03
    -2
    Che idealismo ingenuo. Dicono che daranno potere agli scienziati e tutto andrà meglio.

    Infatti, se ricordiamo la notizia, la prima e la terza ondata sono state portate dalle vacanze da deputati, funzionari ed élite degli affari, che non hanno nemmeno provato a ispezionare dopo le "boutique" europee. E la corona iniziò lentamente a diffondersi fuori Mosca...

    A differenza dei poveretti dell'Estremo Oriente, che venivano semplicemente messi in quarantena a frotte (ed era così che all'inizio evitavano un focolaio).

    E i medici continuano ad essere "ottimizzati" e allungati ... già senza dichiarazioni di pubbliche relazioni su un aumento senza precedenti delle loro entrate, come nel 18-19 ...
  3. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 18 gennaio 2022 10: 53
    0
    Un'analisi comparativa della diffusione, delle complicazioni, dei decessi per Covid e delle varietà influenzali chiarisce qualcosa.
    A differenza di altre malattie, come l'influenza, ad esempio, il Covid ha causato la comparsa insieme ai biopassaporti esistenti e al covid, un passaggio alla vita normale insieme. Non lontano è il passaggio ai passaporti genetici.
    Probabilmente in futuro si tratterà di combinare il crescente cumulo di passaporti diversi e la loro standardizzazione. I gadget esistenti non sono adatti a questo, ciò che rimane è la scheggiatura di tutte le persone e le tecnologie esistenti lo consentono.
    Il chip impiantato eseguirà molte funzioni, monitorerà lo stato di salute, la posizione, ecc.
    Sta al piccolo - svolgere un lavoro "educativo" tra la popolazione, simile a quello covid.
    Come è scritto nella Bibbia, negli ultimi tempi nulla si può comprare o vendere senza il marchio del diavolo, e ognuno porterà questo marchio sulla sua mano destra e sulla sua fronte.
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 27 gennaio 2022 16: 50
    0
    E non è Leonid Ilyich la colpa di tutto questo, ma semplicemente Ilyich. Chi ha capito che ci sarebbe stato un tale potere che ora esiste, ha piazzato una bomba sotto di esso. Eltsin, per favore non confondere. Non è stato lui a dare fuoco al cordone della bomba, ha giocato solo con i fiammiferi in una permanenza subconscia. Il cavo ha preso fuoco. La bomba non è esplosa, ma è bastato senza la bomba. Le teste grandi sono grossi problemi.
    1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 3 febbraio 2022 17:34
      +1
      VILenin è un grande teorico del marxismo, praticante e costruttore del primo stato al mondo in cui, per la prima volta nella storia del mondo, le persone non venivano scambiate all'ingrosso e al dettaglio, come lo sono oggi nella Federazione Russa e nelle formazioni statali dell'Occidente "democrazia".
      Eltsin e la sua banda dovrebbero essere processati per il colpo di stato, per il crollo dello Stato, per la guerra civile, per la perdita di 20 milioni. Popolo russo - per la realizzazione del caro sogno di Hitler.
      Gli oligarchi riconoscenti non lo permetteranno, che ha dotato di ex proprietà pubblica e quindi ha derubato tutti.
      IV Stalin costruì uno stato, rese un paese analfabeta al 90% il più istruito, lo elevò da aratro a prima centrale nucleare del mondo, gettò le basi per l'esplorazione spaziale, ecc., ma fu screditato dai discendenti e colui che distrusse lo stato da lui creato fu eretto l'enorme Eltsin cent è un vespaio e un terreno fertile per l'ideologia nemica e le attività sovversive.