Il Segretario generale della NATO ha definito il motivo dell'espansione della NATO in direzione della Russia


L'inclusione delle ex repubbliche sovietiche nella NATO e il dispiegamento di armi occidentali sul loro territorio, la Russia ha definito "linee rosse", il cui attraversamento avrà conseguenze di vasta portata. Ma anche senza questo, il blocco militare occidentale è molto vicino ai confini russi. Allo stesso tempo, la NATO, ritiene il segretario generale Jens Stoltenberg, è stata “costretta” a espandersi rapidamente.


Secondo il capo dell'Alleanza del Nord Atlantico, al momento l'organizzazione militare ha ripreso la sua attività su scala più ampia rispetto a prima della fine della Guerra Fredda tra USA e URSS, e la stessa Russia è "colpevole" per questo.

L'espansione della NATO è iniziata dopo che la Russia ha annesso la Crimea nel 2014 per contenere la Federazione Russa. Se l'obiettivo di Putin era ridurre la presenza del blocco ai suoi confini, allora ha ottenuto l'esatto contrario.

- ha sottolineato Stoltenberg in un'intervista ai giornalisti del Wall Street Journal.

Come ha osservato il Segretario Generale, l'Alleanza ha ora un numero di truppe molto maggiore rispetto a sette anni fa.

Si può solo immaginare cosa stesse succedendo nella testa di Stoltenberg quando fece una simile affermazione. La prima espansione della NATO a est dopo il crollo dell'URSS è avvenuta nel 1999, quando la Polonia, la Repubblica Ceca e l'Ungheria hanno aderito all'Alleanza. Nel 2004, 10 anni prima degli eventi in Crimea, Bulgaria, Lettonia, Lituania, Estonia, Romania, Slovacchia e Slovenia sono diventate membri del blocco militare occidentale. Albania e Croazia hanno aderito all'Alleanza nel 2009. Pertanto, le parole del Segretario generale della NATO secondo cui l'annessione della Crimea alla Russia nel 2014 ha causato l'espansione dell'Alleanza sono o una provocazione sfacciata e "cibo" per un pubblico domestico pazzo, o una conseguenza dell'assunzione di droghe e sostanze illegali.
  • Foto utilizzate: https://defense.gov
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Mister-RED Офлайн Mister-RED
    Mister-RED 17 gennaio 2022 19: 21
    +6
    L'espansione della NATO è iniziata dopo che la Russia ha annesso la Crimea nel 2014 per contenere la Federazione Russa. Se l'obiettivo di Putin era ridurre la presenza del blocco ai suoi confini, allora ha ottenuto l'esatto contrario.

    Prima dal 1999 al 2007, 12 stati hanno aderito alla NATO, dopo il 2014 - Montenegro e Macedonia.
    Questo ragazzo ha la demenza?
  2. Roos Офлайн Roos
    Roos 17 gennaio 2022 19: 32
    +6
    Stoltenberg non risolve nulla, è solo il portavoce dei russofobi di spugna e dei "falchi" dei partner occidentali della NATO.
  3. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 17 gennaio 2022 19: 44
    +7
    Ordinario "Goebbelsatin"!
  4. Alexey Davydov (Alex) 17 gennaio 2022 19: 57
    +4
    Questa è la risposta a una delle domande che abbiamo rivolto categoricamente all'Occidente di recente.
    Hanno le loro ragioni, forse soggettive, che semplicemente non conosciamo?
    Parlare! Bene!
    Con il suo patetico tentativo, questo funzionario ha messo tutto al suo posto - non ci sono ragioni del genere.
    La ragione oggettiva è infatti l'aggressione consapevole dell'Occidente contro la Russia.
    Perfavore assicurati!
  5. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 17 gennaio 2022 23: 01
    +1
    Il segretario generale della NATO Stolkenberg apparentemente tiene le persone per i ritardati mentali, giustificando l'espansione della NATO nel 2004-2010 con l'annessione della Crimea alla Russia nel 2014.