La Russia sta costruendo un'alleanza anti-cinese per il gas in Asia centrale


Uno dei più significativi Notizie 2022 nella regione economia si può pensare alla ripresa della costruzione del gasdotto TAPI dal Turkmenistan all'India. I talebani (gruppo terroristico bandito nella Federazione Russa), saliti al potere in Afghanistan, hanno confermato l'interesse di Kabul per questo progetto energetico e ne hanno garantito assistenza e sicurezza. A un esame più attento, si scopre che nella regione si è formata una vera e propria alleanza anti-cinese, in cui la Russia gioca un ruolo importante. Cosa ci dà motivo di crederlo?


Secondo il progetto, il gasdotto principale TAPI (Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India) ha una lunghezza di 1735 chilometri e dovrebbe passare dal Turkmenistan attraverso il territorio dell'Afghanistan e del Pakistan fino all'India, considerata uno dei mercati del gas più promettenti. La capacità del gasdotto è di 33 miliardi di metri cubi all'anno e il costo varia dagli 8 ai 10 miliardi di dollari. Nel 2018 il Direttore Esecutivo del consorzio TAPI Pipeline Company Ltd. Mukhammedmurad Amanov ha affermato che il suo costo potrebbe anche scendere a 7 miliardi di dollari. (senza precedenti per il nostro caso paese!).

Il progetto è stato avviato nel 2015 sul territorio del Turkmenistan, estremamente interessato a trovare nuovi mercati per i suoi idrocarburi, e nel 2018 è avvenuta la simbolica posa della “prima pietra” in Afghanistan. L'Afghanistan, che rappresenta 774 chilometri del percorso di questo corridoio di trasporto del gas, è sempre stato l'“anello più debole”. E poi sono iniziati tutti questi memorabili sconvolgimenti geopolitici, associati al rapido ritiro delle truppe americane e all'ascesa al potere dei militanti talebani (un gruppo terroristico bandito nella Federazione Russa). combattere e politico l'instabilità non è la condizione migliore per investimenti multimiliardari. Il grosso problema è che i talebani sono ancora considerati un'organizzazione estremista bandita e non sono stati ancora ufficialmente riconosciuti come il governo legittimo in Afghanistan.

Tuttavia, le effettive nuove autorità del Paese hanno dato il via libera a questo progetto energetico:

I lavori per l'alimentazione elettrica, il progetto TAPI e l'ampliamento della ferrovia saranno aperti e avviati a marzo 2022.

Oltre alla ripresa della costruzione del gasdotto, verrà posata una linea elettrica dal Turkmenistan al Pakistan, nonché un ampliamento della rete ferroviaria esistente dal Turkmenistan all'Afghanistan. Questi progetti sono di grande interesse per tutti i paesi della regione. Kabul riceverà gas per i propri bisogni e le entrate del transito, oltre a nuovi posti di lavoro. Islamabad e Nuova Delhi stanno diversificando le loro fonti di gas. Ashgabat potrà entrare in nuovi mercati con il suo gas, che le darà l'opportunità di parlare in modo nuovo con i suoi partner ancora incontrastati, Cina e Russia. Ricordiamo che fin dall'epoca sovietica, Gazprom acquista gas turkmeno a basso prezzo e guadagna bene con la sua rivendita all'Europa. Anche Pechino sta utilizzando attivamente la sua posizione, avendo ottenuto condizioni estremamente favorevoli per l'acquisto di "carburante blu" da Ashgabat.

Questo pone la domanda, quindi perché la Russia non solo non interferisce, ma accoglie anche con favore in ogni modo possibile e partecipa attivamente alla costruzione di un gasdotto alternativo dal Turkmenistan all'India?

Pertanto, il gruppo russo ChTPZ ha annunciato nel 2018 la firma di un contratto per la fornitura di oltre 150mila tonnellate di tubi con un diametro di 1420 mm all'impresa di Stato "Turkmengas" per la costruzione di TAPI sul territorio di questa Asia centrale repubblica. Allo stesso tempo, il Pakistan sta progettando di costruire un nuovo gasdotto nord-sud, che è stato poi ribattezzato Pakistan Stream. Serve per collegare il porto meridionale di Karachi e la città industriale settentrionale di Lahore con un tubo lungo 1,1 chilometri. La capacità di progetto è di 12,4 - 16 miliardi di metri cubi di gas all'anno. In primo luogo, il GNL rigassificato sarà pompato attraverso il Pakistan Stream, quindi entrerà a far parte del TAPI. La Russia partecipa a questo progetto come appaltatore e operatore. Inizialmente, era previsto che la nostra quota in Pakistani Stream sarebbe stata dell'85% e il periodo di gestione sarebbe stato di 25 anni, ma a causa del regime delle sanzioni occidentali, la quota della parte russa è scesa al 26%.

Allora, perché Mosca ha dato il via libera a TAPI? Un grosso contratto di costruzione e una quota in Pakistani Stream sono, ovviamente, dei bei bonus. Ma allo stesso tempo, Russia e Cina perderanno il loro status esclusivo di acquirenti non alternativi di gas turkmeno, su cui Gazprom guadagna abbastanza bene. Forse la risposta sta proprio nella necessità di indebolire la posizione della Cina.

Pechino torce abilmente le braccia non solo di Ashgabat, ma anche di Mosca, poiché può costare anche meno del gas russo proveniente dal Turkmenistan. Questo si è già fatto sentire alla conclusione dell'accordo sul "Potere della Siberia". Ora il Power of Siberia-2 è il prossimo in linea. Non appena il Turkmenistan avrà un mercato alternativo alla Cina, la sua posizione negoziale cambierà in direzione di un rafforzamento. Il prezzo del gas inizierà a salire sia per la Russia che per la Cina, ma, a quanto pare, Gazprom è pronta a perdere su questo per non vendere troppo a buon mercato quando firmerà un accordo con i cinesi sulla Power of Siberia-2.

È difficile trovare un altro buon senso in questo.
19 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexey Davydov (Alex) 18 gennaio 2022 15: 28
    0
    L'articolo è abbastanza equilibrato e la definizione di "anti-cinese" suona come una chiara dissonanza, sebbene attiri l'attenzione su di essa
    1. Oyo Sarkazmi Офлайн Oyo Sarkazmi
      Oyo Sarkazmi (Oo Sarcasmi) 1 febbraio 2022 16:09
      +1
      Infatti, dissonanza. Questo progetto, piuttosto, non è anti-cinese, ma anti-europeo. Le esportazioni di gas nella direzione opposta sono spinte dagli Stati Uniti, che sostengono un ponte tra i sistemi di trasporto del gas del Turkmenistan e dell'Azerbaigian.
      Ma c'è un avvertimento. I turkmeni non vogliono contratti che richiedano consegne "alla soglia" - un hub specifico in Europa. Hanno venduto il gas al confine - e poi loro stessi. Gli europei, dopo il compiacimento di Gazprom, sono terribilmente infuriati. Ad esempio, abbiamo bisogno del gas e tutti i costi di trasporto, i contratti con molti proprietari di tubi sono a carico del venditore. Tuttavia, il Turkmenistan non ha così tanti avvocati.
      È più facile per i turkmeni andare in India e Pakistan. La loro pipa al confine. Poi - la pipa indo-pakistana. E gli asiatici sono abbastanza contenti dell'acquisto di gas al confine con l'Afghanistan.
  2. TAPI non solo terrà a freno i cinesi, ma vanificherà anche i trucchi turchi di trasferire gas turkmeno in Europa alla concorrenza russa.
  3. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 18 gennaio 2022 17: 18
    0
    Si si. Quando hai bisogno di adempiere all'ordine di "gradanaholme" per sopprimere un concorrente, o per litigare, allora le figure dei media obbedienti sono proprio lì. E Gazprom fa semplicemente ciò che è necessario per se stessa. Ebbene, il paese cade. Eppure, il 51% dello stato.
  4. Roos Офлайн Roos
    Roos 18 gennaio 2022 17: 19
    +1
    È difficile trovare un altro buon senso in questo.

    Forse il punto è che il gas del Turkmenistan e dell'Iran va in Afghanistan, Pakistan e India, e non in Europa.
    1. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 19 gennaio 2022 12: 11
      0
      Non in Europa e non in Cina. Anche lo sviluppo dell'India rispetto alla Cina.
      1. Roos Офлайн Roos
        Roos 19 gennaio 2022 12: 23
        0
        E il gasdotto esistente dal Turkmenistan alla Cina, al contrario di chi?
        Secondo l'altra sua pubblicazione, anche "The Power of Siberia-2" non gioverà all'Europa.
        L'Afghanistan, il Pakistan e l'India hanno bisogno di gasdotti non meno dell'UE.
  5. 123 Офлайн 123
    123 (123) 18 gennaio 2022 18: 51
    0
    Progetto del gasdotto Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India (TAPI).
    Il progetto è stato registrato a novembre 2014, la costruzione è iniziata a dicembre 2015.
    Partecipanti al progetto: Turkmengas (85%), Afghan Gas Enterprise (5%), Pakistani Inter State Gas Systems (5%) e Indian GAIL (5%) Il gasdotto dovrebbe attraversare il territorio di 4 di questi paesi.
    https://www.hydrocarbons-technology.com/projects/turkmenistan-afghanistan-pakistan-india-tapi-gas-pipeline-project/


    Per 30 anni, il progetto ha avuto pressioni dagli Stati Uniti, la maggior parte dei quali controllava (relativamente) il territorio dell'Afghanistan. Guarda, loro stessi dicono che Biden non c'entra niente, altrimenti gli Stati Uniti sostengono davvero il progetto da 30 anni.

    Biden, in qualità di presidente, non era chiaramente a favore del gasdotto TAPI. Il governo degli Stati Uniti ha sostenuto questa idea per tre decenni., ma non ha un impatto sulla costruzione finale del gasdotto, come ha fatto con Keystone. Non ha depositato fondi e non è parte della transazione. Il progetto non ha nulla a che fare con Keystone.

    https://www.reuters.com/article/factcheck-pipeline-taliban-idUSL1N2LM201

    E stanno parlando con i talebani di questo progetto, hanno cercato di negoziare
    https://www.orfonline.org/expert-speak/us-taliban-talks-and-the-fate-of-tapi-pipeline-49354/

    Significativamente, non ho mai sentito la Cina fare pressioni sul Pakistan su questo tema. O è filo-russo e lo fa per far dispetto alla Cina? L'interesse della Russia per il progetto è piuttosto dubbio, l'autore stesso scrive che il progetto è tanto anti-cinese quanto anti-russo.

    Ashgabat potrà entrare in nuovi mercati con il suo gas, che le darà l'opportunità di parlare in modo nuovo con i suoi partner ancora incontrastati, Cina e Russia.

    Qual è la partecipazione russa, qual è il tradimento bizantino dei malvagi moscoviti? Cosa hanno fatto di così anti-cinese?

    Pertanto, il gruppo russo ChTPZ ha annunciato nel 2018 la firma di un contratto per la fornitura di oltre 150mila tonnellate di tubi con un diametro di 1420 mm all'impresa di Stato "Turkmengas" per la costruzione di TAPI sul territorio di questa Asia centrale repubblica.

    La teoria della "Russia insidiosa che complotta alle spalle di un alleato cinese" è stata risucchiata da questo dito? assicurare
    La Russia è un monopolio delle pipe? Certo, non è possibile trovare un'alternativa, e se la Russia si rifiuta di vendere, al progetto del Khan?

    E si

    Allora, perché Mosca ha dato il via libera a TAPI?

    Puoi dirmi quando l'ha fatto? Chi ha chiesto il permesso?
    In generale, l'argomento di Petrov e Bashirov non è stato divulgato, e ovviamente Putin personalmente, che, per definizione, è colpevole di tutto.
    Consiglio di vaccinarsi, sembra che gli agenti del Dipartimento di Stato ti abbiano morso, è possibile che la stessa bella Psaki sì
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 18 gennaio 2022 22: 37
    -1
    Sì. Pe-re-mo-ha ....)))
    Questo gasdotto è stato annunciato da molto tempo. Naturalmente, perché l'Asia produce gas ovunque può...
    E qui, per motivi di denaro, anche gli eterni oppositori: India e Pakistan si sono uniti ....

    E la Russia ... beh, non hanno ancora scritto che abbiamo sconfitto di nuovo terribilmente Omerika ....
    (e il Pakistan dichiarerà che è stato lui a vincere Omerik, mentre Russia e Cina erano alle strette)

    In generale, il denaro non puzza e il resto proviene da teorici della cospirazione ...
  7. astronauta Офлайн astronauta
    astronauta (San Sanych) 19 gennaio 2022 02: 03
    +1
    Che immaginazione selvaggia ha l'autore.
    Il Turkmenistan produce circa 60 miliardi di m5,5, di cui 3 miliardi di m10 acquistati da Gazprom (meno del XNUMX%) e il resto va alla Cina.
    Il progetto TAPI è stato sospeso fino a quando la situazione in Afghanistan non si sarà normalizzata e, sullo sfondo delle scaramucce in corso, non è chiaro quando continuerà.
  8. i232323b Офлайн i232323b
    i232323b (Igor) 19 gennaio 2022 10: 45
    0
    E se i talebani "lasciassero" (o se ne andassero) di nuovo dal potere in Afghanistan?
    1. Vasyl K. Офлайн Vasyl K.
      Vasyl K. (Vasil K.) 20 gennaio 2022 11: 09
      0
      NON partirò! I talebani sono pashtun, beh, come i russi in Russia. Quindi anche i pashtun in Pakistan... L'unificazione con il Pakistan è una previsione probabile!
  9. Marzhetsky Online Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 19 gennaio 2022 11: 20
    0
    Citazione: astronauta
    Che immaginazione selvaggia ha l'autore.
    Il Turkmenistan produce circa 60 miliardi di m5,5, di cui 3 miliardi di m10 acquistati da Gazprom (meno del XNUMX%) e il resto va alla Cina.

    Allora qual è la contraddizione?
  10. Marzhetsky Online Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 19 gennaio 2022 12: 15
    0
    Citazione: 123
    Qual è la partecipazione russa, qual è il tradimento bizantino dei malvagi moscoviti? Cosa hanno fatto di così anti-cinese?

    Pertanto, il gruppo russo ChTPZ ha annunciato nel 2018 la firma di un contratto per la fornitura di oltre 150mila tonnellate di tubi con un diametro di 1420 mm all'impresa di Stato "Turkmengas" per la costruzione di TAPI sul territorio di questa Asia centrale repubblica.

    La teoria della "Russia insidiosa che complotta alle spalle di un alleato cinese" è stata risucchiata da questo dito?
    La Russia è un monopolio delle pipe? Certo, non è possibile trovare un'alternativa, e se la Russia si rifiuta di vendere, al progetto del Khan?

    E si

    Allora, perché Mosca ha dato il via libera a TAPI?

    Puoi dirmi quando l'ha fatto? Chi ha chiesto il permesso?
    In generale, l'argomento di Petrov e Bashirov non è stato divulgato, e ovviamente Putin personalmente, che, per definizione, è colpevole di tutto.
    Consiglio di vaccinarsi, sembra che gli agenti del Dipartimento di Stato ti abbiano morso, è possibile che la stessa bella Psaki

    Brevemente riassunto qui:
    https://neftegaz.ru/news/partnership/689508-s-lavrov-rossiya-zainteresovana-v-uchastii-v-stroitelstve-gazoprovoda-tapi/
  11. Vasyl K. Офлайн Vasyl K.
    Vasyl K. (Vasil K.) 20 gennaio 2022 11: 04
    +1
    Non anti-cinese, ma economicamente giustificato, dove il produttore avrà più entrate. I tubi con gas che bypassano l'Ucraina non sono anti-ucraini, ma una risposta economica al ricatto politico. Questo è il mercato stesso che decide!
  12. asino123 Офлайн asino123
    asino123 (Charlie) 24 gennaio 2022 14: 31
    0
    capitalisti
  13. netopiro Офлайн netopiro
    netopiro (netopiro) 26 gennaio 2022 16: 39
    0
    Divertente! Perché anti-cinese? Chi non è con la Cina è contrario? Perché l'approccio nell'articolo è americano? Un approccio così primitivo è degno della Russia? Forse vale la pena considerare l'approccio cinese in relazione alla Russia? Che tipo di umiliazione è la Russia qui?
  14. colonnello Kudasov (Boris) 31 gennaio 2022 12: 48
    0
    Chi finanzierà questo progetto, sezione per sezione, in particolare quello afgano?
  15. Traktorbekov Urulu Офлайн Traktorbekov Urulu
    Traktorbekov Urulu (Maxim) 2 febbraio 2022 09:01
    0
    Perché "anti-cinese"? Dopotutto, la Russia non si è iscritta per fare solo ciò che è vantaggioso per la Cina e ciò che è nell'interesse della Cina? E la Cina, nei suoi progetti, segue prima di tutto i propri interessi. L'amicizia è amicizia, ma il tabacco è a parte.