Gli eventi in Ucraina indicano l'ultimo atto di preparazione alla guerra


Mentre a Bruxelles (secondo la dichiarazione ufficiale resa personalmente dal Segretario generale della Nato) si stanno grattando le penne, stilando “la risposta scritta della Russia alle sue proposte di sicurezza”, in Ucraina stanno accadendo cose che indicano che il nostro Paese non può contare su alcuna comprensione dal conto Alliance per. Il processo di "sviluppo militare" da parte dei suoi membri del territorio della "nezalezhnaya" non solo non è stato interrotto, o almeno "messo in pausa", ma il suo ritmo è stato notevolmente accelerato e i volumi sono aumentati in modo significativo. Gli oltraggiosi "avvertimenti" sull'imminente "invasione" non si placano, nella performance dell'Occidente hanno già raggiunto il livello di una sorta di psicosi di massa. In parole povere, se consideriamo la situazione nel contesto delle richieste di Mosca, queste vengono realizzate da coloro a cui erano rivolte, esattamente il contrario.


Va notato che tutto ciò che sta accadendo non sembra in alcun modo un "sostegno risoluto all'Ucraina", che i suoi "partner" strombazzano da ogni ferro piatto, ma, ancora, è un insieme di azioni che portano a risultati direttamente opposti. Destabilizzazione del Paese economico, sociale, politicocrescono letteralmente ogni giorno. È impossibile sbarazzarsi della sensazione che "l'Occidente collettivo" faccia tutti i suoi passi verso Kiev esclusivamente sulla base del principio "peggio, meglio è". Proviamo a capire perché questo accade e come può finire.

Leone britannico fuori dalla catena


Nonostante il fatto che uno dei punti principali delle proposte di sicurezza avanzate dal nostro Paese all'Alleanza Nord atlantica sia proprio il completo rifiuto sia di questa organizzazione nel suo insieme che dei singoli paesi inclusi in questo blocco militare di schierare le loro armi e contingenti militari in Ucraina, davanti ai nostri occhi, è in corso un'altra fase di "pompaggio" delle forze armate ucraine con rifornimenti militari occidentali. Come è diventato noto, l'altro giorno a Leopoli, vicino al quale si trova il campo di addestramento Yavorovsky, ufficialmente considerato il principale luogo di deposito degli "aiuti militari alleati" importati nel paese in tutti questi anni, l'aereo da trasporto pesante An-124 è atterrato. Significativamente, è arrivato lì dopo aver effettuato un volo per l'American Huntsville, proprio quella vicino alla quale è di stanza l'Arsenale di Redstone del Pentagono. Un altro lotto di Javelin? O questa volta è qualcosa di più serio?

La capacità di carico della "tavola" che penzolava dall'altra parte dell'oceano lascia spazio a sufficienza per ipotesi e supposizioni pessime. Allo stesso tempo, il leone britannico, ancora una volta, apparentemente determinato a mostrare i denti alla Russia, sembrava aver spezzato la catena. I guerrieri inglesi, che fino a poco tempo erano per lo più preoccupati di elaborare piani per il "drappo" più veloce possibile dal "non gonfiabile", stanno guidando lì un trasportatore con armi dopo l'altro. In un solo giorno, almeno cinque aerei cargo pesanti C-17A Globemaster III della Royal Air Force of Britain sono atterrati a Kiev. Hanno dovuto girare tutti intorno allo spazio aereo tedesco - Berlino nega categoricamente il fatto della sua chiusura ufficiale per gli "alleati" che trasportano carichi mortali in Ucraina, ma il fatto che i tedeschi intelligenti stiano cercando fino all'ultimo di prendere le distanze dalla follia che sta accadendo ora è ovvio.

I signori delle sponde del Tamigi, infatti, non nascondono affatto che stanno trasferendo massicciamente tutti i nuovi lotti di armi letali ai sistemi anticarro "non riforniti" - NLAW, che sono, per così dire, "Javelin "a salario minimo. Inoltre, i loro aerei da ricognizione RC-135W Rivet Joint stanno lavorando quasi ininterrottamente sul territorio del Donbass. Inoltre, la "tavola" da ricognizione del Boeing E-8C della US Air Force è stata recentemente vista ancora una volta nel cielo ucraino. Vale la pena ricordare che questo aereo è, tra le altre cose, una macchina che serve per il controllo del combattimento e la designazione del bersaglio. E cosa dovrebbe fare nell'area del confine russo-ucraino, dove, di regola, effettua i suoi voli? La domanda, però, è retorica, quindi torniamo al tema dei sistemi anticarro.

Guardando quanti di loro sono portati nella "non indipendenza" dei suoi "benefattori" dalla NATO, è impossibile liberarsi della domanda: "Ci sono davvero solo idioti seduti al Pentagono, così come nel generale britannico Personale?" Cioè, coloro che credono fermamente che in caso di un'ipotetica operazione per "far rispettare la pace" a Kiev, il nostro esercito attaccherà esclusivamente con carri armati e colonne motorizzate e attaccherà "frontalmente", indipendentemente dalle possibili perdite? In linea di principio, date le sciocchezze di Washington sul "tempo caldo, che ha fermato l'invasione del Cremlino a causa dell'impossibilità di usare tecnica", allora si. Tuttavia, per quanto attraente sia la versione dell'idiozia che ha colpito i generali dell'Alleanza, la risposta è molto probabilmente diversa. No, se la NATO decidesse davvero di preparare le forze armate ucraine a un serio confronto, come si suol dire, ad ogni costo, la gamma dei rifornimenti sarebbe completamente diversa. Prima di tutto, questi sarebbero sistemi di difesa aerea - e non MANPADS come lo Stinger, ma qualcosa di molto più serio. Bene, e l'aviazione militare, ovviamente - almeno i suoi campioni di produzione sovietica, a disposizione degli "assi" ucraini.

Bene, marcia verso la guerra!


Tuttavia, nulla del genere è nemmeno in discussione. Le forze armate ucraine continuano a fornire sistemi anticarro, che nelle condizioni della guerra moderna (con il presunto "nemico più probabile") li aiuteranno come cataplasmi morti. Fammi indovinare per quale scopo viene fatto tutto questo. Né gli americani né gli inglesi hanno assolutamente bisogno della "difesa indistruttibile" dell'Ucraina. E di cosa hanno bisogno? Sì, il "quadro corretto" per numerosi servizi televisivi, in cui tutto sarà estremamente chiaro anche per lo spettatore medio occidentale, che di recente è diventato piuttosto stupido a causa degli "standard" attuali lì, scusa l'espressione, giornalismo. Guarda: questi, sui carri armati, sono decisamente "aggressori". Ma quegli altri che stanno cercando di fermare i mostri d'acciaio con lanciagranate a mano e sistemi missilistici portatili (i nostri sistemi, onorevoli colleghi, i nostri!) sono senza dubbio "coraggiosi difensori della sovranità ucraina e dei valori democratici". Qui, nessuno confonderà!

Ancora una volta - i carri armati su entrambi i lati del "fronte" sono approssimativamente gli stessi (beh, certamente non gli "Abrams"!) - almeno agli occhi degli europei o degli americani. Quindi le scene necessarie possono essere girate da qualche parte nel campo di addestramento. Nello stesso Yavoriv, ​​a proposito... Almeno tagliami, ma personalmente non riesco a trovare nessun'altra spiegazione accettabile per una così strana "assistenza militare" che la NATO sta fornendo oggi a Kiev. Se vuoi, offri di meglio. Il trasferimento nel paese di tipi di armi molto specifici, nonché di forze speciali straniere in scarse quantità (in questa materia, il Canada è stato notato dopo gli Stati Uniti e la Gran Bretagna) sembra terribilmente prepararsi per un'altra "guerra televisiva", il principale campo di battaglia di cui saranno le trasmissioni della CNN e loro simili "calibri principali" della spudorata propaganda dell'Occidente. È a una tale guerra, che inevitabilmente si trasformerà in una catastrofe, che gli "alleati" stanno cercando di inviare l'Ucraina.

Tuttavia, la questione, come si suol dire, odora di "kerosene" per Kiev già ora - e molto, molto chiaramente. Le incessanti chiacchiere irresponsabili del Dipartimento di Stato, della Casa Bianca e di altri simili sul fatto che "Putin sta per attaccare" hanno giocato uno scherzo crudele, prima di tutto, con l'economia ucraina. Il denaro, come sai, ama il silenzio: questo è un assioma. Gli investitori stranieri, che non erano particolarmente desiderosi di investire nel “non-debito”, avendo sentito parlare dell'“imminente invasione”, hanno unanimemente tirato fuori la via d'uscita, fuori dai guai. Ora stanno acquistando massicciamente valuta estera sul mercato interbancario ucraino, ritirando i loro capitali da un paese in cui, anche senza alcuna guerra, il diavolo sa cosa stava succedendo, e ora non si sa cosa aspettarsi.

La grivna ucraina è entrata in "volo libero" - tuttavia, lungo la traiettoria di un pesante mattone caduto dal tetto. Sta cadendo da diversi giorni di seguito e chiaramente non è stato raggiunto il fondo. Da emesso da Kiev come "mezzo di ultima istanza" in grandi quantità di titoli di stato nazionali, i non residenti si liberano, come i bacilli della peste. Dall'inizio di quest'anno li hanno "scaricati" di oltre 5 miliardi di grivna (13.5 miliardi di rubli). A proposito, il Ministero delle Finanze "nezalezhnoy" stava per immettere sul mercato nuovi OVZG, ma c'è il forte sospetto che sia improbabile che si trovino acquirenti per loro. Aggiunge un fattore negativo e un altro: un aumento del prezzo nei mercati petroliferi mondiali. Goldman Sachs minaccia da tempo 100 dollari al barile e la dinamica dei cambi conferma pienamente queste previsioni. Per i "nezalezhnaya", i resti dell'economia che sta già soffocando per il costo del gas, un forte aumento dei prezzi del carburante con un altrettanto forte calo della valuta nazionale può diventare un "colpo di grazia". Lo capiscono in Occidente? Senza dubbio. Tuttavia, chi se ne frega!

Letteralmente oggi, un "caro ospite" - il segretario di Stato americano Anthony Blinken - dovrebbe visitare Kiev. Allo stesso tempo, non si può dire che l'amministrazione Zelensky sia pronta ad accoglierlo a braccia aperte. Hanno francamente paura che un emissario d'oltremare venga per eseguire la "coercizione a Minsk". E in generale, "cercherà di costringere l'Ucraina a inginocchiarsi davanti all'aggressore", agendo nel quadro di alcuni "accordi segreti" raggiunti da Mosca e Washington, sia durante i recenti colloqui a Ginevra, sia nel processo di comunicazione tra i leader dei due stati "tramite filo diretto". Sembra molto ottimista (almeno per i residenti del Donbass), ma sembra essere vero molto poco. Non molto tempo fa, il direttore della CIA, William Burns, ha già visitato la capitale del "nezalezhnaya", che avrebbe avuto abbastanza autorità per "mettere a punto il cervello" di Zelensky e della compagnia.

Tuttavia, non vi sono segnali che questa fratellanza intenda compiere almeno alcuni passi per ridurre le tensioni nelle relazioni tra i nostri Paesi. Piuttosto il contrario. E gli ipotetici obiettivi di "mantenimento della pace" della visita di Blinken a Kiev non si adattano alle azioni di Washington e Londra per fomentare la psicosi militare intorno all'Ucraina e al suo interno. Purtroppo, molto di più l'attualità sembra l'ultimo atto di preparazione per la stessa "guerra con la Russia fino all'ultimo ucraino", che l'Occidente ha chiaramente preso di mira dal 2014.
36 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 19 gennaio 2022 09: 36
    +5
    Tutto questo si chiama meschinità politica e arroganza, che sono stati abituati a usare dai tempi di Gorbaciov-Eltsin, quando l'URSS e la Russia hanno permesso a tutti coloro che non picchiavano di asciugarsi i piedi, e in risposta abbiamo solo piagnucolato e ci siamo scusati per quello che non abbiamo fatto. La stessa Ucraina-Galizia sta chiedendo una bella colluttazione, cosa che Washington avrebbe fatto molto tempo fa in una situazione del genere, ma vogliamo tutti essere onesti in questo orgoglio occidentale di iene e sciacalli. Guerra, grande o piccolo, ma lo sarà, comunque sia, ma significa "Dobbiamo prima colpire", signor Garant, e non aspettare che il "4° Reich" si riviva ai nostri confini.
    1. Sasha Anatolievich Офлайн Sasha Anatolievich
      Sasha Anatolievich (Sasha Anatolyevich) 19 gennaio 2022 11: 05
      -3
      È solo "dai tempi di Gorbaciov-Eltsin"?
  2. i232323b Офлайн i232323b
    i232323b (Igor) 19 gennaio 2022 10: 12
    -11%
    Non importa quanto qualcuno sia isterico, tutte queste consegne sono principalmente a scopo difensivo. Non vedo potenziale offensivo qui, specialmente nella Federazione Russa.
    1. Tagil Офлайн Tagil
      Tagil (Sergei) 19 gennaio 2022 12: 31
      +3
      Esattamente. E le sostanze velenose che sono state portate agli eroi indipendenti di Bandera sono anche un'arma difensiva. Tutto per la difesa degli eroi. E se una macchina con un giavellotto viene saldata sulla torretta di un carro armato o di un veicolo da combattimento di fanteria e li attacca, è un'arma offensiva o difensiva? E se una tale merda infila gli spendaccioni in un giubbotto antiproiettile americano, indosserà un elmo britannico e attaccherà i moscoviti. Saltando in una trincea, tirando una corda, moscoviti a pezzi, e il cazzo è intero e sorridente, perché indossa il miglior giubbotto americano e un sfacciato elmo Sak. È un'arma offensiva o difensiva?
      1. i232323b Офлайн i232323b
        i232323b (Igor) 19 gennaio 2022 15: 17
        -5

        Meno bisogno di leggere e guardare tutti i media e pensare da soli.
        1. Tagil Офлайн Tagil
          Tagil (Sergei) 19 gennaio 2022 16: 53
          +5
          Quanto sei intelligente!!!!!! E la notizia di cui stai discutendo qui probabilmente arriva dal gabinetto parlante? Bene, allora, ovviamente, inizi a pensare e, naturalmente, da solo. Pensa di nuovo. Le mine poste davanti alle loro posizioni sono un'arma difensiva? E come chiamare le mine poste in disparte durante un'imboscata al nemico e fatte esplodere nel momento della sua massima concentrazione nella zona della loro distruzione?
          1. i232323b Офлайн i232323b
            i232323b (Igor) 21 gennaio 2022 14: 42
            0
            Lascia che facciano quello che vogliono sul loro territorio. Questo è un loro diritto.
            1. Tagil Офлайн Tagil
              Tagil (Sergei) 21 gennaio 2022 16: 58
              0
              Sì, anche se si riempiono di dossi dal salto di Maidan. Ma non vogliono vivere in pace. La Russia impedisce loro di saltare con calma, quindi vogliono ancora la terra "ucraina" nell'Estremo Oriente. Per loro le gare non finiranno bene.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 19 gennaio 2022 10: 17
    +4
    In questo caso, la visita di Aliyev a Nezalezhnaya è interessante. Forse ha negoziato la fornitura di carburante e lubrificanti attraverso la Georgia per le forze armate dell'Ucraina? Dopotutto, se inizieranno le ostilità, lo Stato dell'Unione smetterà di fornire carburante e lubrificanti alle forze armate ucraine? O ancora non si fermerà? E il carbone e l'elettricità si fermeranno o non si fermeranno? E poi si scopre una guerra interessante. Durante la seconda guerra mondiale era completamente diverso. Quindi, per la fornitura di beni strategici al nemico, tutte le parti in conflitto furono fucilate. O è una guerra ibrida fondamentalmente diversa dalle guerre precedenti?
    1. Tagil Офлайн Tagil
      Tagil (Sergei) 19 gennaio 2022 12: 45
      +1
      E mi stupisce il silenzio dei "coraggiosi georgiani" sul fatto che se ne parla senza di loro. In generale, il silenzio dell'IMD georgiano.
  4. consultare Офлайн consultare
    consultare (Vladimir) 19 gennaio 2022 10: 25
    -1
    L'Occidente sogna solo una guerra tra Ucraina e Russia, essenzialmente civile. È difficile pensare a un modo migliore per incastrare un cuneo nell'unità del loro eterno nemico, che considerano sempre la Russia. Pertanto, lanceranno legna da ardere sotto forma di armi e urleranno a tutti gli angoli della nostra aggressività fino all'ultimo, non importa a loro chi inizia la guerra, anche se lo fanno gli stronzi di Nezalezhnaya (solo loro possono provarci) . La guerra non è redditizia per la Russia, può entrarvi solo con la forza, non importa come urlano qui gli pseudo-patrioti, chiamando a colpire per primi. Se l'Occidente volesse davvero aiutare l'Ucraina, le fornirebbe assistenza economica e non invierebbe armi (i fiammiferi non sono un giocattolo per bambini), ma l'Occidente ha più bisogno di un fuoco qui.
    1. San Valentino Офлайн San Valentino
      San Valentino (Valentin) 19 gennaio 2022 11: 40
      0
      Fino a quando la Galizia cattolica austro-ungarica non scomparirà dalla mappa dell'Ucraina, fino ad allora vivremo sull'orlo della guerra, se non inizia prima. Attualmente, non guarisce, ma paralizza le menti dei giovani ortodossi del centro e del resti dell'Ucraina orientale secondo i manuali di addestramento dell'ultimo di Bandera, e non possiamo opporci a nulla, o non vogliamo.
    2. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
      Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 19 gennaio 2022 11: 46
      -1
      non importa come urlano qui gli pseudo-patrioti, chiamando a colpire per primi ...

      La Russia e il popolo russo possono iniziare una guerra non con i russi in Ucraina, ma con il regime in Ucraina e la sua milizia con i terbat che con la forza tengono l'Ucraina in catena contro la Russia
      può ancora aspettare che questo regime faccia esplodere una bomba sporca sul territorio della Russia?
      1. consultare Офлайн consultare
        consultare (Vladimir) 19 gennaio 2022 15: 29
        -1
        Non funzionerà. Se scoppia una guerra tra stati, l'intero popolo ne sarà coinvolto, indipendentemente dalla nazionalità e dalle convinzioni personali, il che porterà a una crescita esplosiva dell'odio reciproco. E gli amer hanno solo bisogno di questo.
  5. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 19 gennaio 2022 10: 27
    +4
    Non sappiamo con certezza cosa ci sia su questi piani. Le informazioni ricevute dagli inglesi possono far parte della loro operazione militare. Se si tratta di armi, la soluzione migliore è distruggerle completamente nelle aree di stoccaggio. Finora non è stato ancora attivato. Prima della sua dispersione e distribuzione tra le unità militari.
    Ora non devi resistere al nemico, ma distruggere i suoi piani
    1. Sasha Anatolievich Офлайн Sasha Anatolievich
      Sasha Anatolievich (Sasha Anatolyevich) 19 gennaio 2022 11: 07
      -1
      Ho pensato, forse lo eliminano, in effetti
      1. Bulanov Офлайн Bulanov
        Bulanov (Vladimir) 19 gennaio 2022 13: 11
        0
        È possibile che valori museali e manufatti.
  6. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 19 gennaio 2022 10: 34
    -7
    La pubblicazione è sensata.
    Ma qualcosa in lei non va bene.
    L'autore porta all'inevitabilità della guerra tra la Federazione Russa e l'Ucraina e, a livello ufficiale, l'esistenza di tali piani russi è negata.
    E l'intenzione dell'Occidente collettivo di sbarazzarsi del carico ucraino con mani russe è altamente dubbia!
    1. Caro esperto di divani. 19 gennaio 2022 11: 04
      +3
      a livello ufficiale, l'esistenza di tali piani russi è negata.
      E l'intenzione dell'Occidente collettivo di sbarazzarsi del carico ucraino con mani russe è altamente dubbia!

      Sì, la guerra contro l'Ucraina all'inizio non faceva parte dei piani della Russia, altrimenti sarebbe iniziata molto tempo fa. Sì, e anche l'Ucraina stessa è una guerra così francamente perdente, per nulla redditizia, ma l '"Occidente collettivo" sta spingendo entrambe le parti a questo con tutte le sue forze.

      C'è un tale concetto retorico: "profezia che si autoavvera"

      ..una predizione che influenza indirettamente la realtà in modo tale che finisca per essere vera. ... All'inizio, una profezia che si autoavvera è una falsa definizione della situazione, provocando un nuovo comportamento in cui l'idea sbagliata originale diventa realtà.

      Wikipedia

      È proprio questo (incitando, per così dire) che l'"Occidente collettivo" (sotto la guida diretta degli Stati Uniti) sta facendo oggi, spingendo entrambe le parti alla guerra l'una contro l'altra, ed è questa idea che l'autore trasmette in Questo articolo.
      1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
        Mikhail L. 19 gennaio 2022 12: 33
        -3
        La "profezia che si autoavvera" del mentore?
        L'Occidente collettivo "incitante" minaccia la Federazione Russa in ogni modo possibile con sanzioni infernali (!) in caso di attacco all'Ucraina.
        E allo stesso tempo "incita" l'Ucraina... ad attaccare la Federazione Russa fornendole... armi difensive?
        "È questo pensiero "profetico" che l'autore trasmette nel suo "saggio commento"? ;-(
        1. Caro esperto di divani. 19 gennaio 2022 13: 52
          +2
          L'Occidente collettivo "incitante" minaccia la Federazione Russa in ogni modo possibile con sanzioni infernali (!) in caso di attacco all'Ucraina.
          E allo stesso tempo "incita" l'Ucraina... ad attaccare la Federazione Russa fornendole... armi difensive?

          Bene, qual è esattamente l'incoerenza per te?
          Le sanzioni sono fine a se stesse ben definite nel contesto della dottrina di contenimento “occidentale” (vedi USA) – (ex) URSS, e oggi, con la forza, riproiettata sulla Russia. Per queste sanzioni sono costantemente alla ricerca di un motivo. Se non lo trovano lo inventano, come nel caso degli Skripal, oppure simulano provocazioni alla MH17.

          L'"Occidente" (vedi USA) ha un'altra forte motivazione. Questa è la conservazione dello status della NATO. Questo blocco militare, che un tempo doveva contenere l'URSS, ha oggettivamente cessato di essere rilevante con il suo crollo. Quindi gli americani dovettero riproiettare urgentemente l'immagine del nemico sulla Russia. Del resto, se non ci sarà un nemico, il blocco NATO crollerà in quanto inutile e gli Stati Uniti, nel ruolo di "protettore", perderanno ingenti entrate dalla raccolta di "tributi" del 2% del PIL di ciascuno membro di questo blocco. Quindi tutte queste "estensioni" del blocco sono causate, tra l'altro, dalla banale avidità degli americani. E sono in un posto, a quale prezzo gli altri pagheranno per questo. La vita dei rappresentanti di altri popoli (vedi Ucraina) per gli americani è solo una merce di scambio.
          Sei per loro solo un mezzo per raggiungere i loro obiettivi mercantili.

          PS Concentrarsi sulla parola "difensivo" quando si parla di un'arma, uno strumento progettato per uccidere le persone, è in qualche modo poco professionale. Ebbene, al massimo sarebbe corretto in relazione a qualche tipo di equipaggiamento di protezione individuale, come un elmo e un giubbotto antiproiettile. Sì, e questo può essere usato nell'aggressività per prevenire ritorsioni.
          Quindi non impressionato.)
        2. Caro esperto di divani. 19 gennaio 2022 14: 02
          +1
          Il tuo:

          La pubblicazione è sensata.

          e la vostra:

          l'autore nel suo "saggio commento"

          Non si adattano bene, non credi?)
          1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
            Mikhail L. 19 gennaio 2022 14: 11
            -4
            Certo, "non ci sta": la pubblicazione è l'Autore, e il commento è... un esperto di divani!
            Questa è la risposta a tutte le tue precedenti verbosità!
            Non ho alcun desiderio di sfidare la costante diarrea verbale scientifica.
            Trovati un avversario: il tuo livello! ;-(
            1. Caro esperto di divani. 19 gennaio 2022 14: 31
              +5
              Questa è la risposta a tutte le tue precedenti verbosità!

              Puoi prendere in giro i tuoi genitori, che ti hanno cresciuto male, capisci?

              Non ho alcun desiderio di sfidare la costante diarrea verbale scientifica.

              Stai portando qui diarrea verbale, trasmettendola dai tuoi "ukrosites" che stanno prendendo in giro la tua gente.

              Non hai argomenti nemmeno contro le mie argomentazioni sul "divano", quindi il riferimento a una sorta di tuo "livello" è semplicemente ridicolo per definizione. Ok, sputare bile indifeso.
    2. i232323b Офлайн i232323b
      i232323b (Igor) 21 gennaio 2022 18: 24
      0
      Allora come viene fuori? Che la Federazione Russa attaccherà l'Ucraina e non viceversa. C'è una differenza.
  7. Nicolas Офлайн Nicolas
    Nicolas (Nicola) 19 gennaio 2022 11: 12
    0
    Non trasferiranno armi più moderne agli ucraini perché non sono affidabili. Gli eventi della Crimea ne sono la prova. Pertanto, vendono merci stantie.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 19 gennaio 2022 13: 13
      0
      E se quest'arma entra nell'UE e lì abbattono un paio di aerei civili, allora chi sarà la colpa?
  8. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 19 gennaio 2022 14: 25
    -2
    Sì. Non è la prima previsione delle guerre di Neukropny, ma finora, grazie a Dio, tutto è passato.

    Film Toy France "Media ama il sangue" (letteralmente)
  9. Avarron Офлайн Avarron
    Avarron (Sergey) 19 gennaio 2022 15: 10
    0
    Bene, allo stesso tempo, di nascosto, cancella quante più armi e munizioni possibile per scaldarti le mani.
    Volevano starnutire davanti a tutti i tipi di democrazie, è solo che i generali di Lisaveta stanno facendo i loro piccoli pasticci.
  10. maiman61 Офлайн maiman61
    maiman61 (Yury) 19 gennaio 2022 17: 48
    +1
    Abbatti almeno un trasportatore di anglosassoni con la faccia di maiale e NON ci saranno più trasportatori!
  11. TermiNahTer Офлайн TermiNahTer
    TermiNahTer (Nicholas) 19 gennaio 2022 18: 37
    0
    Il leone britannico))) è un po' troppo. Sarebbe più corretto - lo sciacallo inglese))))
  12. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 19 gennaio 2022 18: 55
    0
    È interessante prestare attenzione a chi scatena l'isteria e chi no. E questa è la principale vittoria della diplomazia russa. Perché questa è vera diplomazia, non uno spettacolo americano per de ***, che ha raggiunto l'isteria, ma non funziona.
    La Germania ha bloccato il passaggio delle armi britanniche attraverso il suo spazio verso l'Ucraina. Il suo ministero degli Esteri dimostra cordialità e spirito di cooperazione. La Francia parla di cooperazione con la Russia. L'UE sta osservando i tentativi sempre più goffi e aggressivi da parte di Stati Uniti e Gran Bretagna di aggravare la situazione con crescente orrore e smarrimento. Capiscono come gli anglosassoni stiano preparando un assetto per loro.
    È improbabile che Finlandia e Svezia vogliano unirsi alla NATO in una situazione del genere. Si profila una spaccatura nella NATO.
    La Polonia sta ancora cercando di gettare benzina sul fuoco, i baltici sembrano essere già in un tale ko dagli "ordini" del Dipartimento di Stato americano contro Cina e Russia che si sono placati, rendendosi conto del destino di questo percorso. Sono stati solo usati in modo improprio.
    Gli Stati Uniti continuano a parlare del percorso della diplomazia, che vogliono negoziare con la Russia, ma le loro azioni puntano al risultato opposto e TUTTI LO VEDONO. Soprattutto i loro alleati dell'Europa occidentale.
    Si tratta di un gioco molto pericoloso capace di far saltare in aria la NATO dall'interno se USA e Inghilterra non si calmano e scatenano una guerra nel Donbass.
  13. ont65 Online ont65
    ont65 (Oleg) 20 gennaio 2022 09: 58
    0
    Non è un caso che gli stati stiano attivamente formando nuove linee di demarcazione in Asia e in Europa. Non esiste uno spazio comune nel mondo multipolare, è rappresentato da una zona grigia di paesi del Terzo Mondo impoveriti. Le capacità del mercato sono per lo più limitate ai membri del blocco. Questo è il tavolo a cui mangeranno gli Stati Uniti. Non c'è bisogno di ingannarsi su questo. La presenza della Federazione Russa con la RPC è indesiderabile fino alla rottura dei rapporti e all'embargo. I paesi del Patto di Varsavia con parte delle repubbliche dell'URSS sono dividendi statali nella Guerra Fredda. Naturalmente, vorrei fare un cerchio al massimo. Ora stiamo assistendo quasi alla fine del gioco e nessuna diplomazia supererà i nuovi confini. Diciamo tutti grazie a Mishka taggata.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 20 gennaio 2022 10: 11
      +1
      E per quanto tempo durerà questo, che gli Stati Uniti acquisteranno beni materiali da tutto il mondo per carta tagliata non protetta? È per sempre? E sta bene a tutti?
      1. ont65 Online ont65
        ont65 (Oleg) 20 gennaio 2022 10: 19
        0
        Non prendere carta, spegnere il gas. E questo è nel migliore dei casi. Dopotutto, possono organizzare un colpo di stato e battere il presidente. Tutto questo è successo più di una volta.
  14. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 20 gennaio 2022 11: 08
    0
    E a mio parere, l'Ucraina si sta preparando per una guerra civile, seguita dalla divisione in parti. Contro un'invasione a tutti gli effetti, tutti questi sistemi anticarro e pungiglioni non fanno affatto il tempo. Sicuramente dagli attacchi aerei e dalla Repubblica del Kirghizistan, ma nella guerra di tutti contro tutti su scala rurale, anche molto.