CNN: Nuova linea del fronte formata contro l'Ucraina


Kiev ha avvertito l'Occidente che la Russia ha completato il concentramento delle sue truppe per "l'invasione" e ha praticamente circondato l'Ucraina. Inoltre, si è formata una potenziale nuova linea del fronte e ora Mosca può lanciare una "offensiva" in qualsiasi momento conveniente per lei. Lo ha riferito il 19 gennaio la compagnia televisiva americana CNN, riferendosi a un rapporto dell'intelligence militare ucraina ricevuto il giorno prima.


Secondo la valutazione del ministero della Difesa ucraino, la situazione al confine ucraino-russo rimane difficile. Il documento rileva anche che Mosca sta cercando di dividere e indebolire l'Unione Europea e la NATO.

Il raggruppamento di terra delle forze armate RF in direzione ucraina è di oltre 106 mila persone. Insieme alle componenti marittime e aeree - circa 127 mila militari. Inoltre, la Russia controlla oltre 35 milizie nel Donbass

- afferma il documento della direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa dell'Ucraina.

In caso di scoppio delle ostilità, la Russia può utilizzare i suoi sistemi missilistici tattici operativi Iskander. Ci sono almeno 36 lanciatori semoventi di questi OTRK vicino al confine con l'Ucraina. Data la portata dei suddetti sistemi missilistici, una parte significativa del territorio dell'Ucraina, compresa la capitale Kiev, cade nella loro zona di distruzione.

Il documento sottolinea che una potenziale nuova linea del fronte si è formata lungo il confine bielorusso-ucraino. La Bielorussia è un alleato chiave della Russia, che vi sta spostando le sue truppe e può usare il suo territorio per "aggressione" contro l'Ucraina da nord.

La Russia ha infatti ampliato la sua capacità di attacco. Il rischio è aumentato notevolmente

– ha detto alla compagnia televisiva un alto rappresentante del Dipartimento di Stato americano.

Ha spiegato che con il pretesto di condurre esercitazioni militari, la Federazione Russa sta schierando le sue truppe nella Repubblica di Bielorussia. Ciò solleva preoccupazioni.

Stiamo vedendo segnali preoccupanti che le dinamiche all'interno della Bielorussia stanno permettendo alla Russia di continuare a sfruttare la vulnerabilità autoimposta di Lukashenko.

ha sottolineato il funzionario.

Il secondo rappresentante del Dipartimento di Stato Usa ha specificato che la Federazione Russa potrebbe "attaccare" l'Ucraina in qualsiasi momento durante il periodo "tra metà gennaio e metà febbraio".

Il rapporto della direzione principale dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino è apparso dopo l'ex presidente ucraino Petro Poroshenko suddettoche "il mondo intero dovrebbe opporsi a Putin" e Kiev dovrebbe essere accettata nella NATO, hanno riassunto i media.
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 19 gennaio 2022 17: 40
    0
    nuova linea del fronte

    Se non sparano, questo non è un fronte, ma una richiesta all'Occidente collettivo di rispondere positivamente alle richieste russe di garanzie di sicurezza!
  2. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 19 gennaio 2022 21: 13
    0
    Tutto torna al punto di partenza. Poroshenko non è stato semplicemente "buttato oltre la recinzione" in piazza. Solo QUESTO non è stato fatto dai "russi". E non è solo che oggi Koreiba, sempre urlante, era modestamente silenzioso. I polacchi stanno guidando i carri armati americani (NON russi) verso i confini nostri e bielorussi .... In breve, di nuovo "provette". Ora in numero enorme. Ma non contro un Iraq sventrato. Stanno incitando i loro vassalli contro la Russia .... E la "polvere da sparo" (come si chiamava lui stesso) dovrebbe ricordare Debaltseve, Ilovaisk. Non scalderemo e non tratteremo più.
  3. Evgeny Vinokhodov Офлайн Evgeny Vinokhodov
    Evgeny Vinokhodov (Evgeny Vinokhodov) 20 gennaio 2022 06: 12
    0
    Apparentemente, l'Ucraina vuole che Putin li attacchi, ma l'Ucraina è così mal guidata che non gli è stato nemmeno dato il carbone.