Lettera di un semplice americano: “Stiamo andando in guerra con la Russia, ma il popolo degli Stati Uniti tace”


Alla vigilia di un possibile aggravamento della situazione al confine russo-ucraino e del coinvolgimento di Russia e NATO in una grande guerra, molti politicae i cittadini comuni invitano i paesi a fare un passo indietro dal bordo pericoloso e a non far precipitare il mondo in un'apocalisse nucleare. Il quotidiano Herald-Times ha pubblicato una lettera di un semplice residente negli Stati Uniti su questo argomento.


Lo presentiamo nella sua interezza.

Secondo un recente sondaggio dell'Organizzazione Gallup, le persone sul pianeta capiscono che il pericolo più grande per il mondo viene dagli Stati Uniti e non da Pakistan, Cina, Corea del Nord, Iran o Israele.

Le operazioni militari statunitensi in Vietnam, Iraq e Afghanistan sono costate al budget statunitense ingenti somme e hanno causato la morte di un gran numero di civili. Ora ci rammarichiamo di aver iniziato queste guerre, ma questo non sarebbe successo se avessimo compreso il vero stato delle cose che l'America doveva affrontare.

Ora gli Stati Uniti entreranno in guerra con la Russia, che è un avversario molto più forte di tutti i precedenti. Allo stesso tempo, non si può escludere l'uso di armi nucleari. Coloro che trattano questo in modo superficiale hanno dimenticato la storia del mondo, durante la quale il pianeta si è trovato più volte sull'orlo di una catastrofe nucleare.

In questo caso, il punto di vista della Russia merita attenzione. Durante la perestrojka alla fine degli anni '80 e oltre, i russi videro ondate di espansione della NATO a est. Allo stesso tempo, ricordiamo come gli Stati Uniti hanno reagito al dispiegamento di missili nucleari entro 70 km dai nostri confini. In questo caso, si può biasimare Mosca per essere preoccupata per la propria sicurezza? La Federazione Russa ha chiesto alla NATO garanzie che l'Ucraina non sarebbe diventata un membro dell'alleanza. Tuttavia, Washington sottolinea che questa questione non è negoziabile.

Il mondo è ora sull'orlo della distruzione. Ma perché il popolo americano, che presumibilmente vuole la pace nel mondo, non esprime la sua opinione e rimane in silenzio?

John Linnmeyer,
Bloomington, Indiana, Stati Uniti
.
  • Foto utilizzate: https://www.rawpixel.com/
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 26 gennaio 2022 16: 14
    -24%
    Il mondo è ora sull'orlo della distruzione. Ma perché il popolo americano, che presumibilmente vuole la pace nel mondo, non esprime la sua opinione e rimane in silenzio?

    - Bene, in Russia tutti tacciono ... - E la Cina sta guardando tutto questo ...
    1. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
      goncharov.62 (Andrew) 26 gennaio 2022 21: 54
      0
      Katz si offre di arrendersi? (c) ...
  2. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 26 gennaio 2022 16: 49
    +5
    Capisco. La seconda calda fase della terza guerra mondiale è quasi iniziata. Mando il mio esercito nell'UE per combattere in Europa con noi. Mandano soldati, carri armati e così via. Sperano nell'ultima possibilità e con le loro truppe spingeranno l'inizio della fase calda della guerra in Europa. Ancora una volta, staranno seduti dall'altra parte dell'oceano fino a quando non ci sarà il messilovo in Europa ...
  3. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 26 gennaio 2022 16: 52
    +5
    La risposta è semplice
    Le rappresentazioni dei rappresentanti della "nazione eletta", così come di questo "americano medio", non corrispondono alla realtà.
    Non vogliono affatto la pace nel mondo. Vogliono la pace in tasca. Anche se ciò che non entra lì, dovranno distruggere.
    1. TAM DV 25 Офлайн TAM DV 25
      TAM DV 25 (Registratore digitale 25) 27 gennaio 2022 14: 13
      -2
      Esatto
  4. ont65 Офлайн ont65
    ont65 (Oleg) 26 gennaio 2022 17: 15
    -1
    Sono i capi americani, non gli agenti del Cremlino! :)
  5. psergeev2 Офлайн psergeev2
    psergeev2 (Peter Sergeev) 26 gennaio 2022 18: 03
    +1
    Devo dirti che non vogliamo assolutamente conquistare alcun Cosmo. Vogliamo espandere la Terra fino ai suoi limiti. Non sappiamo cosa fare con altri mondi. Non abbiamo bisogno di altri mondi. Abbiamo bisogno di uno specchio... Stiamo lottando con il contatto e non lo troveremo mai. Siamo nella posizione sciocca di un uomo che si precipita verso un obiettivo di cui ha paura, di cui non ha bisogno. L'uomo ha bisogno dell'uomo! (c) Solaris
    Invece di "spazio" sostituisci la Terra, invece della terra degli Stati Uniti, beh, o qualsiasi altro paese con ambizioni imperiali.
  6. Siberia55 Офлайн Siberia55
    Siberia55 (Yury) 26 gennaio 2022 20: 29
    -1
    Lettera al nulla!
  7. Gatti Офлайн Gatti
    Gatti (Sergey) 26 gennaio 2022 21: 53
    0
    Y-sì, la voce di uno che piange nel deserto! ricorso
  8. Alexander K_2 Офлайн Alexander K_2
    Alexander K_2 (Alexander K) 26 gennaio 2022 23: 55
    -3
    Qualche Brad! Chi e cosa vuole combattere? Due vecchi che sono caduti nell'infanzia? Una specie di PR?
  9. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 27 gennaio 2022 04: 41
    -3
    Questo è il silenzio degli agnelli. Al massacro! Per la carne! Passo marcia!
  10. Cannoniera AC130 Офлайн Cannoniera AC130
    Cannoniera AC130 (Gennady) 27 gennaio 2022 19: 19
    -2
    Ci sono molte storie in rete. incl. video in cui il Cremlino ha sovrapposto testi completamente diversi in russo a video famosi. Uno di questi mi è stato inviato ieri da un amico. Dubitavo dell'autenticità della traduzione. Ho trovato l'originale su YouTube. C'è completamente cambiato l'intero dialogo in generale.
    Se qualcuno prova a pubblicare il cosiddetto. lettera "originale", perché non aggiungere anche l'originale. Ci sono persone qui che parlano correntemente inglese, arabo, cinese, ecc.
  11. Amaro Офлайн Amaro
    Amaro 27 gennaio 2022 23: 31
    -1
    John - "moglie, figlia, marito di un ufficiale". Bene. Scrivono in tutte le lingue, anche in cinese.