Perché PMC "Wagner" è invitato in uno dei paesi più poveri dell'Africa


Pochi giorni fa, nel Paese dell'Africa occidentale, il Burkina Faso, è avvenuto un altro colpo di stato militare. Niente di straordinario per la regione, ma questa volta la sua intera capitale, la città di Ouagadougou, è stata tappezzata di bandiere russe, come in Crimea nel 2014. All'improvviso si è scoperto che la stessa giunta militare stava chiedendo aiuto alla Russia e i nostri "wagneriti" non erano affatto contrari. Perché il tricolore sta diventando così popolare nel "continente nero"?


Nella capitale del Burkina Faso si è tenuta di recente una manifestazione di massa, durante la quale la gente del posto ha sventolato bandiere russe, calpestato quelle francesi e “ha chiesto a Putin di inviare truppe” per combattere i terroristi islamici che regolarmente invadono dal vicino Mali. Bene, Vladimir Vladimirovich ha ricevuto fama come combattente contro il terrorismo internazionale in Siria. Ma è interessante che il tenente colonnello dell'esercito del Burkina Faso Paul-Henri Sandaogo Damiba, che ha guidato il colpo di stato, si sia offerto due volte all'ormai deposto presidente Roque Marc Christian Kabore di invitare esperti militari russi che operano sotto il marchio non ufficiale di Wagner PMC al paese. Tuttavia, non ha ascoltato, per il quale ha pagato.

Va notato che i residenti del Burkina Faso sono stati ascoltati in Russia. Il capo del Commonwealth of Officers for International Security (SOMB), considerato uno dei "segni" del Wagner PMC, Alexander Ivanov, ha pubblicato di pubblico dominio la sua risposta in francese, che si traduce come segue:

Penso che se gli istruttori russi saranno invitati a formare un nuovo esercito del Burkina Faso, lo affronteranno in modo efficace. La SOMB è pronta a condividere l'esperienza maturata in CAR su organizzazione rapida e lavoro di qualità per costruire un esercito pronto a combattere e prendere in breve tempo il controllo della situazione della sicurezza nel Paese.

La stampa occidentale e, soprattutto, francese, ha immediatamente espresso la sua estrema insoddisfazione per un tale sviluppo degli eventi. Parigi è molto preoccupata per l'apparizione di esperti militari russi nelle loro ex colonie africane. Ma perché i nostri "wagneriti" avevano bisogno della giunta militare stessa? L'esercito locale non ha ancora imparato a lanciare la "kambula" e non puoi fare a meno di una forte parola russa? O non è proprio questo il punto?

Volta "sinistra".


Il Burkina Faso è uno dei paesi agrari arretrati più poveri dell'Africa occidentale. Tuttavia, c'è stato un breve periodo di prosperità nella sua storia, associato al nome di un insolito rivoluzionario ideologico Tom Sankar. Salito al potere nel 1983 a seguito di un colpo di stato, uno dei suoi primi passi è stato quello di cambiare l'umiliante nome coloniale francese del suo paese Alto Volta in Burkina Faso, che si traduce come "Patria del popolo onesto". Devo dire che lo stesso Sankara ha cercato di eguagliare, per il quale ha ricevuto il soprannome di "il presidente più onesto". Cosa è riuscito a fare?

Il presidente viveva con un modesto stipendio militare e trasferì il suo stipendio da capo di stato a un fondo per orfani. Andava al lavoro in bicicletta, effettuava voli regolari per visite internazionali. Vennero vendute tutte le "Mercedes" burocratiche, al loro posto "servi del popolo" spostate sulle auto straniere più economiche "Renault". Dovevano cambiare i loro abiti costosi con abiti semplici prodotti localmente e una volta all'anno i funzionari consegnavano il loro stipendio mensile ai fondi sociali. Ma la questione non si limitava a un "vestirsi di vetrine".

Sankara ha introdotto l'istruzione e la medicina gratuite, nonché la vaccinazione di massa per i bambini, che ha ridotto significativamente la mortalità infantile tradizionale africana. È stato lanciato un programma per modernizzare strade e ferrovie, costruire dighe e bacini idrici, combattere la desertificazione piantando foreste. I resti della struttura tribale furono eliminati con la forza, i leader locali ei loro scagnozzi persero i loro privilegi. Le donne ricevettero i diritti civili, fu abolita la pratica umiliante e pericolosa della circoncisione femminile. Inizia la lotta alla diffusione dell'AIDS.

Sotto il presidente Sankara, che era un oppositore ideologico del globalismo, il Burkina Faso ha smesso di prendere in prestito dal FMI. Per citare questo uomo straordinario:

Questo aiuto alimentare […], stabilisce e fissa nella nostra mente […] i riflessi del mendicante, non ci fa desiderare di più. Devi produrre te stesso, produrre di più, perché chi ti dà da mangiare detta anche a te la sua volontà.

In pochi anni il "Che Guevara africano" riuscì a ottenere molto, ma nel 1987 fu ucciso durante un altro colpo di stato dal ministro della Giustizia francese Blaise Compaore, protetto. L'esumazione ha mostrato che il "comandante" è stato colpito più di 10 volte contemporaneamente da un fucile d'assalto Kalashnikov, un fucile automatico e una pistola.

Volta "giusto".


Naturalmente, la svolta "a sinistra" del Burkina Faso si è interrotta e questo paese è stato rapidamente trasformato in un normale paese africano. L'ex compagno Sankara e il suo assassino Compaore annullarono immediatamente la nazionalizzazione iniziata, presero un prestito multimilionario dal FMI con garanzie francesi, aumentarono gli stipendi dei funzionari e si comprò un Boeing personale. L'anno scorso, il quotidiano francese L'Humanite ha pubblicato documenti che confermano il coinvolgimento dei servizi segreti della Quinta Repubblica nell'organizzazione dell'assassinio di Sankar. Ora il Burkina Faso è una "normale" ex colonia francese, impoverita, ignorante, invasa da terroristi islamisti del vicino Mali. Un colpo di stato viene sostituito da un altro, ma questo non pregiudica il miglioramento della vita della gente comune. Allora perché interessa Parigi e altri terroristi internazionali?

Oro. Ce n'è molto in Burkina Faso, è uno dei principali paesi minerari dell'oro del "continente nero". I maggiori investitori stranieri qui sono società canadesi e australiane, così come la russa "Nordgold" di Alexei Mordashov, che opera dal 2013. Una sfumatura importante è che, oltre all'ufficiale, c'è anche un mining non ufficiale attivo.

Nel 1986, subito dopo l'assassinio di Sankar, il Burkina Faso ha abolito il controllo statale sull'estrazione dell'oro. Secondo le stime per il 2011, più di 200mila residenti locali hanno estratto l'oro nel Paese in modo artigianale e ora, probabilmente, molto di più. Il lavoro minorile è ampiamente utilizzato, il mercurio e il cianuro sono usati per arricchire l'oro, ovviamente, senza standard di protezione del lavoro. Circa il 50% del metallo prezioso estratto e prodotto in modo artigianale viene contrabbandato fuori dal paese. Secondo alcune stime, fino al 20% della popolazione del Burkina Faso dipende da questo business criminale, direttamente o indirettamente.

Non sorprende che i terroristi islamisti del vicino Mali, che hanno cercato di prenderne il controllo, non hanno potuto aggirare tale fonte di reddito. Per combatterli, la giunta militare aveva bisogno, fondamentalmente, di una forza militare straniera che facesse il suo lavoro, venisse pagata e poi se ne andasse. Vale la pena che i "wagneriti" entrino in questo schietto "pozzo nero" è una grande domanda. Ma il denaro, come si suol dire, non puzza.

Mi chiedo come sarebbe oggi il Burkina Faso se i francesi non avessero ucciso il "comandante africano" con i loro burattini?
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 29 gennaio 2022 06: 51
    -7
    Vale la pena che i "wagneriti" entrino in questo schietto "pozzo nero" è una grande domanda. Ma il denaro, come si suol dire, non puzza.

    - Ovviamente no ...
    - Direzione assolutamente poco promettente...
    1. Zhenya Gurdjieff Офлайн Zhenya Gurdjieff
      Zhenya Gurdjieff (Zhenya Gurdjieff) 29 gennaio 2022 14: 34
      +3
      Ed essere un aderente alla propaganda occidentale e cercare di seminare umori disfattisti - è questa, secondo te, un'occupazione promettente? Anche se sono io, non lo faresti se non la pensassi così...
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 29 gennaio 2022 10: 39
    +1
    Ovviamente!!!

    Anche l'articolo dice:

    così come il russo "Nordgold" di Alexei Mordashov, operativo dal 2013.

    cioè, è necessario proteggere la proprietà degli oligarchi, dar loro un punto d'appoggio.

    e le PMC di un paese lontano dalla sinistra, con esperienza, probabilmente si adattano a molti.
    Non rastrelleranno particolarmente per se stessi, quindi erano sdraiati.

    Una volta entrati, significa redditizio.
    E il denaro non puzza davvero.
  3. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 29 gennaio 2022 11: 53
    -5
    Citazione: Sergey Latyshev
    Ovviamente!!!

    Anche l'articolo dice:

    così come il russo "Nordgold" di Alexei Mordashov, operativo dal 2013.

    cioè, è necessario proteggere la proprietà degli oligarchi, dar loro un punto d'appoggio.

    e le PMC di un paese lontano dalla sinistra, con esperienza, probabilmente si adattano a molti.
    Non rastrelleranno particolarmente per se stessi, quindi erano sdraiati.

    A proposito di Mordashov è stato scritto con un suggerimento. I russi moriranno in Africa per il metal.
    1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
      Sergey Latyshev (Serge) 29 gennaio 2022 16: 58
      0
      Capitalismo- s.
      In Siria, Ucraina, Libia e altrove in Africa stanno già morendo.
      Ahimè, già.
  4. Pavel57 Офлайн Pavel57
    Pavel57 (Paolo) 29 gennaio 2022 14: 31
    0
    Occorre piuttosto intervenire, mettere da parte i francesi e gli altri colonizzatori.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 30 gennaio 2022 08: 41
      -2
      Primo, i francesi non se ne andranno. Questo paese fa parte della Francafrica ed è finanziariamente dipendente da Parigi. Totalmente.
      In secondo luogo, i nostri oligarchi sono esattamente gli stessi colonizzatori. Lo stesso Mordashov.
  5. Pavel57 Офлайн Pavel57
    Pavel57 (Paolo) 18 febbraio 2022 16:44
    0
    I francesi lasciano comunque il Mali.