Posner: Il Cremlino sa che l'invasione dell'Ucraina non è redditizia per la Russia


Attualmente, c'è un inasprimento senza precedenti delle relazioni tra Mosca e l'Occidente, che non esisteva nemmeno durante la crisi dei missili cubani durante la Guerra Fredda. a riguardo sul mio sito web scrive il giornalista russo Vladimir Pozner, 87 anni.


Ha chiarito che all'inizio degli anni '60 c'è stato un momento in cui è sorta davvero la sensazione dell'inevitabilità della guerra tra l'URSS e gli Stati Uniti. Tuttavia, la leadership sovietica e americana allora aveva abbastanza sanità mentale e furono d'accordo. Washington ha rimosso silenziosamente il missile dalla Turchia e avrebbe salvato la faccia agli occhi del "mondo civile". Mosca ha rimosso apertamente i missili da Cuba, con dispiacere dell'Avana, poiché gli stessi cubani hanno chiesto il loro posizionamento.

Perciò dico che oggi è un momento unico, perché odora di guerra. Non so quanto da vicino segui quello che sta succedendo, ma se guardi la nostra televisione, questi talk show sono tutti i tipi di politico, notizie programmi, quindi se non hai la sensazione che qualcosa stia per accadere, allora è strano, perché è tutto ciò di cui parlano

Ha scritto.

Posner ha anche richiamato l'attenzione sul fatto che i media statunitensi stanno discutendo esclusivamente dell'imminente "attacco" della Federazione Russa all'Ucraina. Allo stesso tempo, ha sottolineato di non essere un sostenitore del presidente russo Vladimir Putin e di Russia Unita e di non essere affatto membro di partiti.

Quindi posso dire responsabilmente che la leadership russa comprende che un'invasione dell'Ucraina da parte nostra è estremamente non redditizia per noi

Ha sottolineato.

Il giornalista ha spiegato che "l'attacco" porterebbe alla perdita della faccia di Mosca nel mondo. Inoltre, il Cremlino ha riferito che molte persone moriranno, compreso l'esercito russo. Inoltre, l'"occupazione" porterà alla guerriglia e richiederà un'enorme quantità di risorse.

Oggi, l'esercito ucraino non è l'esercito del 14° anno, è un esercito completamente diverso e ci saranno molti uccisi

- lui pensa.

Ma in Russia ci sono molti sostenitori della guerra che sognano Novorossiya. Li chiamava "persone con appetiti imperiali".

L'impero perduto è una cosa molto dolorosa per molti

- ha aggiunto.

Posner ha spiegato che molte persone in Francia, Gran Bretagna e un certo numero di altri paesi sono preoccupate per la perdita dei loro imperi. La Russia non fa eccezione. Il sentimento imperiale nella Federazione Russa continua a vivere e questa è una realtà. Tutte queste persone vogliono restituire ciò che è perduto, ha riassunto.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 30 gennaio 2022 12: 25
    -2
    Non è redditizio, questo è certo. Loro stessi devono gattonare e chiedere perdono. O quelli che saranno su questa Terra al loro posto... e noi penseremo alle condizioni. Ma anche dopo il perdono, il khokhlostan rimarrà autonomo per 20-25 anni, ma al guinzaglio. Sarà completamente controllato dalla Federazione Russa.
  2. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) 30 gennaio 2022 12: 50
    -1
    Loro stessi devono gattonare e chiedere perdono

    Per questo devi fare qualcosa. Non crescerà da solo.
    Primo: riconoscere la LDNR, inoltre, entro i confini delle proprie regioni, e i territori oggi non controllati - occupati dall'Ucraina e soggetti a liberazione dalle forze della LDNR..
    Secondo: ritirare la firma sotto il riconoscimento dei risultati delle elezioni presidenziali in Ucraina.
    Terzo: avviare un procedimento penale contro tutti coloro che invocano il terrore sul territorio della Federazione Russa.
    Quarto: dare vita ai propri burocrati-oligarchi che commerciano con noncuranza con partner "rispettabili" in Ucraina.
    Quinto: torcere le mani ai regimi in Ucraina e Moldova e mettere in guardia contro il blocco della Transnistria, abbattere un corridoio di trasporto, costruire un aeroporto lì.
    E non dire che è impossibile.
    Per l'attuale codardo e indeciso - sì.
    Per davvero, devota Grande Russia - no.
    1. EMMM Офлайн EMMM
      EMMM 3 febbraio 2022 21:58
      0
      La parola non è un passero!
      Se dalle labbra della cerchia più alta del beau monde politico c'è stato un riconoscimento dell'indipendenza della LDNR, allora questo è sanzionato "dall'alto".
      E sul quarto punto, ci sono pensieri che non coincidono con la tua opinione:
      - la maggior parte delle centrali termoelettriche dell'Ucraina sono affilate per il carbone estratto nel Donbass. Il consumo interno di LDNR non coprirà nemmeno un quarto. Pertanto, il "contrabbando" in Ucraina è anche il sostegno dei minatori del Donbass, che, tra l'altro, essendo residenti nell'Ucraina indipendente all'inizio degli anni '90, hanno sbattuto i loro elmetti su Vasilyevsky Spusk e hanno chiesto qualcosa, se ricordi;
      - e cos'altro non so, comprano il nostro gas in Polonia, da dove viene il carburante - Non riesco a immaginare, ma penso che sia nostro.
  3. tulipano Офлайн tulipano
    tulipano 30 gennaio 2022 13: 28
    +2
    trovato qualcuno da ascoltare? Pozner))) con lo stesso successo puoi chiedere a Kasparov o Venediktov, Roizman o Khodorkovsky) La Russia perderà la faccia se si spazzerà via silenziosamente quando i russi verranno uccisi e ci saranno basi NATO vicino a Kharkov e Lugansk - questo non sarà solo un perdita della faccia, ci sarà un disastro.
  4. alexey alexeyev_2 Офлайн alexey alexeyev_2
    alexey alexeyev_2 (alexey alekseev) 30 gennaio 2022 14: 31
    0
    Quando morirà questo?
    1. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
      Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 30 gennaio 2022 14: 58
      -1
      e non dire, hanno scaldato un ebreo russofobo a spese dello stato, a quanto pare i suoi fratelli del governo si adattavano a lui, ecco dove la vera quinta colonna
      Cremlino, governo, oligarchia come un cancro del cigno e luccio
  5. Panikovski Офлайн Panikovski
    Panikovski (Mikhail Samuelevich Panikovsky) 30 gennaio 2022 18: 10
    0
    Ma lo stesso Vladimir Pozner non vuole capire che il suo tempo è passato, che a 88 anni bisogna tirare le somme e pensare di volare nell'arcobaleno, che a parte il rispetto per l'età, non meritava rispetto. Guadagnato con la russofobia, sì. Kuravlyov Leonid Vyacheslavovich è morto oggi, ero molto arrabbiato. Memoria luminosa.