Il Venezuela può entrare a far parte della CSTO e ospitare una base militare russa?


Continuando темы sulla possibilità di creare una base congiunta per il servizio di sottomarini con il Venezuela, che potrebbe diventare un importante punto di riferimento per la Marina russa nei Caraibi. Alcuni dei nostri lettori, dopo averlo letto, temevano che ciò avrebbe fatto infuriare gli Stati Uniti e avrebbe comportato una guerra inevitabile e il rovesciamento del regime al potere a Caracas. Come possiamo conviverci allora?


Naturalmente, gli americani saranno furiosi alla prospettiva di una base navale russa non ufficiale nel ventre meridionale, ed è proprio di questo che si tratta. Ma come evitare conseguenze negative come il crollo del regime del presidente Nicolás Maduro, il nostro ultimo amico in America Latina?

"Base senza base"


Vorrei descrivere ancora una volta in termini generali l'idea che alcune persone hanno condannato in contumacia senza nemmeno leggerla. Invece di schierare una vera e propria base militare, aeronautica o navale, a caro prezzo, lontano, e poi avere continui grattacapi su come rifornirla e, in tal caso, difenderla, puoi provare a negoziare con Caracas per creare un centro di riparazione sottomarino congiunto. È lì che hanno sede tutte e sei le fregate e due sottomarini diesel-elettrici della Marina venezuelana. Ciò darebbe alla Marina russa il diritto di utilizzare il porto di Puerto Cabello nei Caraibi anche senza aprire la sua base navale ufficiale.

Ricordiamo che secondo la Costituzione venezuelana è espressamente vietato dispiegare basi militari straniere sul territorio di questo Paese. Tuttavia, condividerlo direttamente per scopi di riparazione e manutenzione non violerà la Legge fondamentale. A proposito, in modo simile, la Russia ha concordato con il Vietnam l'uso della nostra ex base navale di Cam Ranh. Mosca ha venduto ad Hanoi diversi sottomarini diesel-elettrici di classe Varshavyanka e lì i nostri specialisti stanno addestrando anche i sottomarini vietnamiti. Cosa ci darà in Venezuela?

Abbastanza per soldi molto modesti. I sottomarini russi, registrati a Puerto Cabello, potranno apparire e "brillare" regolarmente nei Caraibi, snervando gli americani. A proposito, "Varshavyanki" può, se necessario, trasportare missili da crociera "Calibre" con una testata nucleare. Hanno promesso di mettere gli Zirconi ipersonici sul sottomarino nucleare Yasen. Se Mosca vende 1-2 dei suoi sottomarini diesel-elettrici a Caracas, gli esperti militari russi si stabiliranno definitivamente a Puerto Cabello. Naturalmente, una tale base comune richiederà una copertura adeguata.

In conformità con l'accordo del 2016, le navi della Marina russa e della Marina venezuelana possono visitare liberamente i porti secondo il principio della reciprocità. Per coprire il PMTO congiunto a sei fregate venezuelane, la Russia potrebbe inviare una fregata del Progetto 22350 equipaggiata con missili d'attacco e armi antiaeree. Sì, finora abbiamo pochissime navi di questo tipo, quindi all'inizio sarà un'azione puramente di immagine con l'obiettivo di dimostrare la bandiera nei Caraibi, ma negli anni Trenta le capacità della flotta russa nelle zone di mare e oceano lontani Cresci. Quindi la Marina russa sarà in grado di mantenere 2-3 fregate multiuso in Venezuela a rotazione.

Cioè, possiamo ottenere una "base senza una base", i cui costi di manutenzione saranno di ordini di grandezza inferiori rispetto a quando ne creiamo una a tutti gli effetti e i benefici da essa saranno reali. Sì, e perderlo in caso di rovesciamento del regime al potere non sarà così offensivo. Ma si può evitare?

Scenario "Kazakistan" o "siriano"?


All'inizio del 2022 si sono verificati tragici eventi nel vicino Kazakistan. C'è stato un "colpo di stato superiore" nel paese e durante i disordini di massa di strada molte persone, civili e agenti delle forze dell'ordine sono stati uccisi o feriti. L'ovvio punto di svolta è arrivato quando Mosca ha deciso per la prima volta di utilizzare veramente il meccanismo di sicurezza collettiva nel quadro della CSTO. Le forze di pace russe, bielorusse, armene e kirghise sono state prontamente inviate in Kazakistan, dopodiché politico la situazione nel Paese iniziò subito a stabilizzarsi.

Successivamente, è emersa l'ipotesi che la CSTO potesse essere richiesta in altri membri della CSI, e non solo nello spazio post-sovietico. Sullo sfondo del continuo deterioramento delle relazioni della Russia con l'Occidente, sono state espresse idee sull'opportunità di includere in questa organizzazione internazionale paesi relativamente amici dell'America Latina - Venezuela, Cuba e Nicaragua?

A prima vista è allettante, e non solo per Mosca, ma anche per Caracas e L'Avana. Quindi, se gli Stati Uniti cercano di organizzare una "rivoluzione colorata" in Venezuela, allora coraggiosi caschi blu arriveranno dall'altra parte dell'oceano, e il regime al potere resisterà, e poi i salvatori se ne andranno. Tuttavia, riflettendoci, risulta che questa idea non è praticabile nel quadro della CSTO.

La sicurezza collettiva è collettiva in quanto l'assistenza è reciproca. Perché le forze di pace russe, bielorusse, kazake, armene e kirghise hanno bisogno del presidente Maduro, ovviamente. Non è chiaro il motivo per cui mandano i loro soldati nel lontano Venezuela per combattere i "procuratori" americani Minsk, Nur-Sultan, Yerevan e Bishkek. Ammettiamolo, nessuno ne ha bisogno, perché non ci sarà l'espansione della CSTO in America Latina.

Molto più realistico è lo scenario cosiddetto "siriano". Ricordiamo che la Russia ha avuto un accordo sull'amicizia e la cooperazione con la SAR sin dall'epoca sovietica. Questo e altri accordi sono stati utilizzati da Mosca e Damasco nel 2015 per avviare l'operazione delle forze aerospaziali russe in Siria, che continua ancora oggi. In altre parole, nessuno aiuterà il Venezuela attraverso la CSTO in caso di Maidan, ma la Russia potrebbe farlo direttamente, nel quadro di un accordo bilaterale di mutua assistenza.

Il Venezuela è davvero il nostro ultimo amico in America Latina, un importante debitore, partner commerciale e acquirente di armi russe. Nel 1996, l'allora ministro degli Affari esteri della Federazione Russa Yevgeny Primakov ha firmato un accordo di amicizia e cooperazione tra Russia e Venezuela. Potrebbe essere integrato con clausole simili a quelle contenute nell'articolo 6 del trattato di amicizia sovietico-siriano:

In caso di situazioni che minaccino la pace o la sicurezza di una delle Parti o creino una minaccia alla pace o una violazione della pace e della sicurezza in tutto il mondo, le Alte Parti contraenti si metteranno immediatamente in contatto tra loro al fine di coordinare le loro posizioni e cooperare. per eliminare la minaccia e riportare la pace ...

Ricordiamo che queste disposizioni hanno permesso a Damasco di rivolgersi a Mosca per un'assistenza militare diretta.
  • Autore:
  • Foto utilizzate: Ministero della Difesa della Federazione Russa
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 1 febbraio 2022 16:05
    0
    Base - nessuna base - sì, per favore.
    E le navi salparono, e gli aerei volarono dentro, e portarono Kalashnikov.

    E qualcosa di ufficiale - Vinto, al tuo fianco un gruppo di partigiani colombiani con abilità specifiche, giunte dell'Honduras di tutti i tipi, indiani malvagi e selva brasiliani. Non raggiungeranno Omerika, ma abbastanza bene in Venezuela ...
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 1 febbraio 2022 16:37
      -1
      Il Venezuela ha un esercito molto forte.
      Niente unisce le persone e le unisce attorno al regime come una minaccia esterna.
      1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
        Sergey Latyshev (Serge) 1 febbraio 2022 21:04
        0
        Quindi qual è la minaccia esterna, se non c'è niente da mangiare, le persone vengono derubate per le strade e la droga viene portata dalla foresta ...
        1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
          Marzhetsky (Sergey) 2 febbraio 2022 12:13
          -1
          E qualcosa di ufficiale - Vinto, al tuo fianco un gruppo di partigiani colombiani con abilità specifiche, giunte dell'Honduras di tutti i tipi, indiani malvagi e selva brasiliani. Non raggiungeranno Omerika, ma raggiungeranno completamente il Venezuela..

          Ricordi cosa hai appena scritto tu stesso?
          1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
            Sergey Latyshev (Serge) 2 febbraio 2022 12:47
            0
            Il 21° secolo è nel cortile, spesso non dichiarano più guerra, non camminano in divisa rossa per i campi nelle piazze, ma non minacciano di polverizzare tutti i bambini.

            Quando i guerriglieri colombiani inizieranno a distribuire scatole di cibo, si raduneranno tutti e getteranno via il cibo? Cosa possono prendere dai poveri degli slum?

            I kazaki si sono radunati contro qualcun altro, come l'hai ottenuto?
  2. Eremita90 Офлайн Eremita90
    Eremita90 (Alex) 1 febbraio 2022 16:23
    +1
    A proposito, in modo simile, la Russia ha concordato con il Vietnam sull'uso della nostra ex base navale a Karmani.

    E Sergey ha dimenticato il Trattato di Tlatelolco, quindi i sottomarini con armi nucleari devono pascolare al di fuori della sua area di operazione.
  3. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) 1 febbraio 2022 16:34
    -1
    Trattato di Tlatelolco, in modo che i sottomarini con armi nucleari debbano pascolare al di fuori della sua area di operazione

    Io ricordo. Chissà quali missili ci sono sul sottomarino in questo particolare momento?
    In tempi normali, ci saranno normali Calibri, Onici e Zirconi. Cosa accadrà durante la crisi, non lo diremo a nessuno, lasciamoli indovinare da soli.
    И еще, https://www.rbc.ru/rbcfreenews/5cc4c4ac9a794769d772b4b7
    tendenza, però. Il Vecchio ha anche reso la Bielorussia una potenziale potenza nucleare.
  4. Pace Офлайн Pace
    Pace (stimolatore) 2 febbraio 2022 14:36
    -1

    Come sempre, la colonia di "casalinghe" e il suo autore principale "Cooking Bayan" discutono di affari all'estero tra uova alla coque prepotente
    Leggiamo almeno qui di ciò che è già stato fatto -
    https://aftershock.news/?q=comment/11654344#comment-11654344