L'Europa ha una nuova alleanza anti-russa


Su politico mappa del mondo ha segnato una nuova alleanza geopolitica. Secondo Kiev, oltre all'Ucraina, dovrebbe includere Polonia e Gran Bretagna. A prima vista, la composizione di una promettente alleanza trilaterale sembra insolita, ma riflettendoci tutto va a posto. Allora perché Londra, Kiev e Varsavia avevano bisogno l'una dell'altra?


Il giorno prima, il primo ministro britannico Boris Johnson e il suo omologo polacco Mateusz Morawiecki sono arrivati ​​nella capitale ucraina. Felicissimo di tale supporto dimostrativo da parte dell'Occidente alla vigilia dell '"invasione russa", il presidente Zelensky si è affrettato ad annunciare la creazione di una sorta di "nuovo formato di cooperazione politica in Europa" tra l'Indipendente, il Regno Unito e la Repubblica di Polonia . Irina Voloshchuk, il cosiddetto ministro ucraino per il Donbass e la Crimea ("sulle questioni del reinserimento dei territori non controllati"), è andata oltre nelle sue entusiastiche valutazioni dell'evento:

Non sto dicendo che questo è un "trio della NATO", ma sto dicendo che questa alleanza può avere un buon effetto sia in senso militare che in senso politico.

Quindi, suonava la parola "unione". Ma chi e perché ha bisogno di un altro “sentito consenso”?

Perché "Intesa" Ucraina


Puoi capire la leadership ucraina. Da quanti anni a Kiev parlavano del fatto che erano effettivamente in guerra con la Russia, e poi improvvisamente la prospettiva di farle guerra è diventata del tutto reale. E altrettanto inaspettatamente, si è scoperto che nessuno in Occidente si sarebbe "adattato" per la Piazza. La fornitura di armi, munizioni, forse l'aiuto di consiglieri militari, ma dovremo combattere noi stessi i russi, fino all '"ultimo ucraino". Gli Stati Uniti e il blocco NATO, in generale, non organizzeranno alcuna terza guerra nucleare mondiale, di cui abbiamo paura dal 2014, per il bene dell'Ucraina.

È un peccato che l'esperienza della guerra con la Georgia nel 2008 non abbia insegnato nulla a Kiev. Alcuni pensieri inquietanti tra le "élite" al potere ucraine sono probabilmente emersi dopo i drammatici eventi in Afghanistan, ma ora è un po' tardi. Dal momento che nulla brilla direttamente contro Piazza Russia, Kiev deve cercare in Occidente partner con interessi nazionali pronunciati e alta motivazione e cercare di organizzare una sorta di alleanza con loro.

Perché "Intesa" Polonia


Entrando in una nuova alleanza tripartita, Varsavia prende diversi piccioni con una fava.

In primo luogo, sullo sfondo dei problemi interni dell'Unione Europea, l'idea di un'associazione sovranazionale alternativa denominata "Trimorye" o "Three Seas Initiative" (ITM) sta guadagnando popolarità. Si tratta infatti di una variazione sul tema dell'"Intermarium" (in polacco Międzymorze, lat. Intermarium) del leader polacco Jozef Pilsudski.

La nuova iterazione presuppone la formazione di un'unione di 12 stati situati tra tre mari: il Nero, l'Adriatico e il Baltico. Tutti i suoi membri: Lettonia, Lituania, Bulgaria, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca ed Estonia, ad eccezione dell'Austria, sono ex paesi socialisti. Nonostante Trimorie non sia posizionato direttamente come contrappeso all'Europa occidentale all'interno dell'UE, è chiaro che una nuova forza si sta consolidando nell'Europa orientale.

In secondo luogo, in questo progetto geopolitico, Varsavia intende suonare il primo violino, che oggettivamente raggiunge un nuovo livello di contraddizioni con Berlino, Parigi e Bruxelles. Ciò richiede forti alleati e gli Stati Uniti sono considerati un "tetto" non detto per "Trimorye", che ha bisogno di leva per fare pressione sui partner scontenti dell'Europa occidentale. Ora diventa chiaro che Varsavia non è più interessata a essere percepita esclusivamente come l'alleato più leale e devoto di Washington nell'UE. Un'alleanza con la Gran Bretagna, che sta tornando attivamente rafforzando e influenzando la scena mondiale, diversificherà i rischi politici della Polonia nei suoi progetti, in contrapposizione al già “egemone”.

In terzo luogo, in alleanza con Londra e Kiev, Varsavia, giocando abilmente la "carta russa", potrà legare più strettamente a se stessa l'Ucraina. Forse, al posto dell'Unione Europea e della NATO, sarà accettato come candidato per entrare a far parte del "Trimorye", e la Polonia concluderà un accordo bilaterale diretto sulla cooperazione tecnico-militare e l'assistenza reciproca con l'Indipendent.

Chissà come andranno a finire le cose lì? Improvvisamente, un giorno le truppe russe invaderanno, e poi Lvov tornerà a diventare Lemberg. Da una pecora nera, almeno un ciuffo di lana.

Perché "Intesa" della Gran Bretagna


Come Varsavia, Londra prende tre piccioni con una fava.

In primo luogoSostenendo la Polonia e il suo progetto Trimorya, il Regno Unito sta creando seri problemi a lungo termine per i suoi recenti alleati e avversari storici di lunga data in Europa occidentale, Germania e Francia. Lasciando l'UE, il Regno Unito contribuisce a minare le sue fondamenta, contribuendo alla formazione di una nuova alleanza interstatale nell'Europa orientale.

In secondo luogoSupportando attivamente l'Ucraina quando il resto dei paesi occidentali ha scelto con aria di sfida di ritirarsi, Londra intercetta la leva della potente pressione su Mosca. Le dichiarazioni di disponibilità a confiscare i beni degli oligarchi russi e delle società energetiche con sede nel Regno Unito provengono dalla stessa opera. È possibile che gli uomini d'affari che hanno giurato fedeltà a Sua Maestà possano confermare la loro lealtà sostenendo finanziariamente e organizzativamente l'opposizione russa.

In terzo luogo, Londra sta ovviamente iniziando a svolgere un ruolo sempre più importante nella geopolitica. Forse questa è una conseguenza di un tacito accordo con Washington, incentrato sul confronto con la Cina, sulla delimitazione delle sfere di influenza. O forse sono gli stessi britannici che stanno silenziosamente "spingendo" gli americani in Ucraina e nell'Europa orientale.

È successo così che l'inaspettata unione di Gran Bretagna, Polonia e Ucraina si è rivelata vantaggiosa per tutti e tre i paesi così diversi. Ma quanto durerà questo “cordiale consenso”?
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 2 febbraio 2022 19:27
    0
    Mi piace molto. Il divertimento sarà finito. Uno è al pianoforte, il secondo sta ballando, il terzo ... Beh, forse si diffonde un drink (o sho bruscamente). O forse parlerà per un partner. E immagina quando la petroliera si riprende e arriva .... Assurdità totale!
  2. Alexey Davydov (Alex) 2 febbraio 2022 19:47
    -5
    È chiaro che questa unione è vantaggiosa per tutti i suoi partecipanti. I sindacati non si creano altrimenti. Ma anche con reciproco vantaggio, è necessario qualcosa di più per creare un'alleanza. Questo "qualcosa" si chiama "missione". La risposta alla domanda: per cosa? Un obiettivo comune, "desiderato" fissato dai suoi partecipanti per il futuro. O consegnato ai suoi partecipanti da qualcuno. "Se le stelle sono accese, allora qualcuno ne ha bisogno."
    Perché l'autore non scrive nulla su questo? Dopotutto, "passi dietro la tenda" e "orecchie che sporgono da dietro la recinzione" devono appartenere a qualcuno.
    Non ho prestato attenzione al fatto che questa unione sembra una lancia.
    Manipolo, materiale di consumo - Ucraina
    Shaft - il beneficiario dei risultati dell'impatto e dei resti del materiale di consumo - Polonia.
    Canale della Manica Corazzato - Inghilterra (simile alla posizione degli States?)
    Conosciamo bene colui a cui appartiene la mano.
    L'aspetto di una lancia indica la direzione del colpo e cosa e come verrà applicato
  3. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 2 febbraio 2022 20:21
    -2
    Ma chi e perché ha bisogno di un altro "consenso di cuore"?

    PR, inutile in senso pratico.
    Senza gli Stati Uniti, sono tutti giochi di mouse nascosti.
    Un'altra "Unione della spada e del vomere" nata morta ..
  4. Expert_Analyst_Forecaster 3 febbraio 2022 11:02
    -1
    Vovka-non-Loch è felice.
    Gli fu promessa una casa vicino a Londra. e un intero edificio per il governo in esilio.
    I polacchi hanno promesso di aumentare l'esportazione di mele in Ucraina.
    E hanno anche promesso di lavorare in un circo o in un teatro di marionette. La scelta, ma molto altamente pagata!