Gli aerei da trasporto della US Air Force iniziano il trasporto aereo di truppe verso l'Europa orientale


Gli Stati Uniti hanno avviato il trasferimento di truppe nel territorio dei paesi dell'Europa orientale, che era stato precedentemente approvato da Joseph Biden. Il presidente americano ha annunciato alla vigilia del possibile invio da 1 a 5 soldati a sostegno dell'ala orientale della Nato e, se necessario, il loro numero potrebbe salire a 50.


Quindi, venerdì 17 febbraio, due aerei da trasporto Boeing C-4 Globemaster III sono decollati dalla base militare americana Bragg in direzione della base tedesca Ramstein AB. A bordo dell'aereo ci sono i paracadutisti dell'82a divisione statunitense. Allo stesso tempo, secondo le fonti, le truppe che erano già arrivate a Ramstein avrebbero già iniziato a trasferirsi in Polonia.



Un C-17 consegna anche truppe dell'82a divisione alla base AAF di Wiesbaden in Germania.

Nel frattempo, il movimento delle truppe statunitensi verso l'Europa orientale è una preoccupazione legittima per la Russia. Secondo il rappresentante della Federazione Russa nell'Unione Europea, Vladimir Chizhov, tali azioni di Washington hanno portato Kiev a una soluzione militare al problema dell'Ucraina orientale. Da un punto di vista strategico, il trasferimento delle forze americane sul fianco orientale dell'Alleanza atlantica non modifica gli equilibri di potere nella regione, ma con politico punto di vista, questo può essere visto come una provocazione.

Il segretario stampa del presidente russo Dmitry Peskov ha osservato che la Russia farà tutto il possibile per mantenere la propria sicurezza.
  • Foto utilizzate: https://t.me/Radioscanner
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.