L'Occidente ha parlato del rischio di conflitto tra Russia e Norvegia per le Svalbard


L'isola di Svalbard, situata 1 km a nord del porto norvegese di Tromso e 1 km a nord-ovest di Murmansk, potrebbe essere di interesse per la Russia per la sua importante posizione geostrategica e le sue risorse naturali. Questo punto di vista è espresso dalla risorsa analitica occidentale Global Risk Insights.


I sottomarini nucleari russi hanno sede a Murmansk con libero accesso all'Oceano Atlantico. Mentre le azioni della flotta baltica sono limitate in una certa misura dallo stretto danese e la flotta del Mar Nero da una serie di colli di bottiglia e dalla dottrina Montreux, Murmansk è in realtà l'unico porto russo con accesso all'Atlantico. A questo proposito, le Svalbard, che sono sotto il codice di controllo della NATO, rappresentano un ostacolo per i sottomarini russi.

Inoltre, l'isola norvegese rappresenta anche una certa minaccia militare per la Russia, poiché questo luogo ha un grande potenziale di intelligence, il che nega l'efficacia della base aerea russa di Nagurskaya come potenziale posizione per i missili: si trova a soli 260 km dalle Svalbard.

Secondo gli esperti, Mosca, nelle sue pretese alle Svalbard, può fare affidamento anche sulla base giuridica, ritenendo illegittimo il trattato del 1920 sulla proprietà norvegese delle Svalbard e dell'Isola dell'Orso. La Russia ritiene di essere stata ingiustamente esclusa da questo accordo.

Nel 2007 sono iniziati i negoziati tra la Norvegia e la Federazione Russa in merito alle rivendicazioni russe nella regione. La controversia fu risolta tre anni dopo, quando la Russia ricevette un'area nel Mare di Barents che era tre volte più grande della Crimea.

Nel frattempo, le vaghe dichiarazioni di Jens Stoltenberg sull'introduzione, se necessario, dell'articolo 5 della NATO (che un attacco a un paese separato dell'alleanza è considerato un attacco all'intera organizzazione) e la mancanza di una posizione chiara da parte di Washington economico Il diritto di Oslo alle Svalbard porta a una certa spaccatura all'interno del blocco occidentale, di cui la Russia può approfittare.

La divisione interna dell'alleanza offre alla Russia un'eccellente opportunità per costringere la Norvegia a fare concessioni o addirittura a presentare un fatto compiuto, come è stato organizzato con successo in Crimea.

afferma Global Risk Insights.

Gli esperti ritengono che un tale sviluppo di eventi sia del tutto possibile a lungo termine. Al momento, l'Occidente si aspetta il rafforzamento della potenza militare russa nella regione del Mare di Barents.
  • Fotografie utilizzate: R. Chernov / wikipedia.org
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. miffer Офлайн miffer
    miffer (Sam Miffer) 4 febbraio 2022 14:28
    0
    Nel 2007 sono iniziati i negoziati tra la Norvegia e la Federazione Russa in merito alle rivendicazioni russe nella regione. La controversia fu risolta tre anni dopo, quando la Russia ricevette un'area nel Mare di Barents che era tre volte più grande della Crimea.

    Nell'ambito dell'accordo sui confini nel Mare di Barents e nell'Oceano Artico tra il presidente russo Dmitry Medvedev e il primo ministro norvegese Jens Stoltenberg, è avvenuto il trasferimento di 175 mq di superficie d'acqua. km. Questa azione fu il risultato di controversie che risalgono ai tempi dell'URSS.
    Il trasferimento di questo territorio alla Norvegia è considerato un passo fallito, poiché la zona acquatica è ricca di stock ittici. Tre anni dopo la firma del documento, vi sono state trovate importanti riserve di idrocarburi.

    Più tardi cercherò in altri luoghi quali territori ha ricevuto la Russia nel Mare di Barents.
  2. Greenchelman Офлайн Greenchelman
    Greenchelman (Grigory Tarasenko) 4 febbraio 2022 14:50
    -2
    Non confondere lo stretto danese con il concetto di "stretto danese (baltico)". Danese alias Stretto di Groenlandia - tra le isole della Groenlandia e dell'Islanda, ad es. non ha nulla a che fare con il Mar Baltico e l'Europa: è il Nord Atlantico. Pertanto, i non vichinghi spesso nella gente comune usano il concetto di stretto danese, poiché siamo lo stretto del Mar Nero, il che significa diversi stretti per comodità.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 4 febbraio 2022 15:00
    0
    Sì, un articolo confuso non è chiaro su cosa.
  4. svoroponov Офлайн svoroponov
    svoroponov (Vyacheslav) 4 febbraio 2022 15:43
    0
    Ebbene, gli unici fossili che ci sono sono il carbone, e anche allora non è più redditizio estrarlo.
    Secondo l'accordo, le truppe non possono essere collocate lì. Solo attività economiche congiunte in settori designati. Il problema è nello scaffale intorno all'isola.
  5. Porta via le isole, affoga i norvegesi!