Esperto: la Germania è pronta a "rinunciare" all'Ucraina, ma farà pagare un prezzo alto alla Russia


Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno tenuto colloqui a Washington. Durante la conversazione, il proprietario della Casa Bianca ha cercato di convincere il capo del governo tedesco a severe sanzioni contro la Federazione Russa. Lo ha annunciato l'8 febbraio sul suo canale YouTube l'esperto russo-ucraino Yuriy Podolyaka.


Per Washington e Londra, la guerra contro la Russia è una questione risolta. Lo dimostrano in ogni modo possibile, anche cercando di superare la caparbia resistenza della leadership ucraina, che proprio non vuole essere un "agnello al macello" per il bene degli interessi di Washington. Kiev è ben consapevole che se lo schema degli Stati Uniti funzionerà, la Russia invaderà l'Ucraina, rovesciando l'attuale governo, che a sua volta sarà il motivo per cui l'Europa annuncerà dure sanzioni contro la Federazione Russa.

Spiega Podolya.

A suo avviso, l'obiettivo principale degli stranieri americani politica - distruggere economico e legami politici tra Europa e Russia. Con l'incontro Biden-Scholz, gli americani hanno cercato di spianare la strada all'attuazione del loro piano.

L'esperto ha richiamato l'attenzione sul fatto che la Germania ha un disperato bisogno di gas russo. Inoltre, anche la futura industria energetica tedesca basata sull'idrogeno è legata alla Russia. Berlino è estremamente interessata a una cooperazione fruttuosa ea lungo termine con Mosca, quindi ai tedeschi non piace davvero il modo in cui americani e britannici si comportano in modo aggressivo.

Oggi, tutti i principali progetti nell'energia a idrogeno vengono sviluppati dai tedeschi con la Russia. Rinunciare al gas naturale non significa rinunciare alle fonti energetiche russe. Ciò che viene costruito oggi è ciò che funzionerà per i decenni a venire. Le élite tedesche in realtà hanno già adottato il concetto di stretta collaborazione con Mosca

- dice Podolya.

Alla conferenza stampa finale, Biden è stato emotivo e categorico, ha apertamente minacciato la Russia di sanzioni "per aggressione". Allo stesso tempo, Scholz era trattenuto ed evasivo.

Scholz ha dichiarato la sua solidarietà agli americani per il fatto che la Russia deve pagare un prezzo molto alto per una possibile invasione dell'Ucraina. Ma in particolare su Nord Stream 2, non ha detto assolutamente nulla. La questione delle sanzioni non è stata ancora del tutto definita, se ne sta discutendo, ma, ovviamente, la Russia pagherà un "prezzo molto alto". Inoltre, Scholz ha posto l'accento sulla parola "prezzo" e non sul contrastare "l'invasione russa". Per la Germania la questione dell'Ucraina, infatti, è già stata risolta. È pronta a dare via l'Ucraina, ma farà pagare alla Russia un "prezzo molto alto" per questo. Ovviamente, la Germania non rifiuterà le forniture di gas dalla Federazione Russa, perché senza di essa semplicemente non può sopravvivere. Questa è la principale conclusione che la diplomazia russa può trarre dall'incontro: Biden non è riuscito a "convincere" Scholz a ciò che vuole

- ha spiegato l'esperto.

Come riassume Podolyaka, la Germania e Scholz hanno la loro posizione speciale riguardo all'Ucraina, e quei 5000 elmetti che Berlino ha inviato con aria di sfida a Kiev sono tutti assistenza militare per le forze armate ucraine.

13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 8 febbraio 2022 19:51
    0
    Accontentati dei caschi. Nel frattempo Scholz tace. Aspetta e vedi.
  2. tulipano Офлайн tulipano
    tulipano 8 febbraio 2022 20:21
    0
    La Russia ha 2 modi -
    1. metti fine a Bandera Ucraina, prendi una parte delle sanzioni e in 2-3 anni tutto sarà dimenticato
    2. tollera Bandera Ucraina, ricevi ancora porzioni di sanzioni per niente e durerà molto più a lungo di 2-3 anni
    Il fatto è che le sanzioni verranno comunque imposte - anche se la Russia ridona la Crimea all'Ucraina, dà il Kuban, paga un trilione di dollari a Bandera - l'Occidente imporrà comunque sanzioni - inventerà qualcosa e lo introdurrà))) Pertanto, è meglio finire con l'Ucraina
    1. squalo Офлайн squalo
      squalo 9 febbraio 2022 01:06
      -2
      Ovviamente c'è solo una sfumatura - e chi darà da mangiare a 30 milioni di ucraini?! Come in URSS, a nostre spese, e poi in 15 anni ripristineremo tutto lì, costruiremo nuove centrali nucleari, arriverà un altro gobbo o ebn - e questo è tutto, siamo liberi ?! :-)
      1. wamp Офлайн wamp
        wamp 9 febbraio 2022 02:05
        -2
        Citazione: sH, arK
        che sfamerà 30 milioni di periferie

        Sotsialka - a scapito delle risorse interne.
        Vietare rigorosamente il prelievo di fondi all'estero.
        Scuoti gli oligarchi locali e si gonfieranno - passo dopo passo nazionalizzeranno le loro proprietà. Imprese strategiche - prima di tutto ea colpo sicuro.
        Allo stesso modo - per pagare i debiti esteri.
        1. squalo Офлайн squalo
          squalo 10 febbraio 2022 11:53
          -2
          "Oligarchi" reali e virtuali (e a Durkain ci sono molti funzionari che vivono in grande stile - ricordo i palazzi ciprioti a Paphos della direzione della dogana di Kharkov) - scapperà al 100%. E di certo non hanno mai tenuto conti nelle banche Durkain! Sì, e non avevano alcuna proprietà seria a Durkain - tutti andavano lì, nei loro "luoghi nativi";)
          Quindi non ci conto... Dato che l'industria è stata uccisa negli ultimi 30 anni in modo abbastanza consapevole e non solo dai luddisti locali, ma anche con il supporto attivo dei loro curatori stranieri, allora rimane solo l'agricoltura ... Non ripeteremo gli errori dell'URSS e ricostruiremo tutto di nuovo lì?! Non ci dovrebbero essere centrali nucleari e altra produzione high-tech lì!
      2. tulipano Офлайн tulipano
        tulipano 9 febbraio 2022 07:37
        -1
        Perché ripeti sempre questo mantra sull'alimentazione?))) Il Donbass, ad esempio, può nutrirsi da solo - ci sono impianti di produzione lì, persone che lavorano sodo - devi solo lasciarli vivere normalmente senza bombardamenti e guerre. Così è con gli altri. lasciarli lavorare e pagare le tasse. In Russia, i burocrati rubano centinaia di volte di più di quanto non diano sussidi alla Crimea: ecco dove sta il problema.
        1. squalo Офлайн squalo
          squalo 9 febbraio 2022 10:53
          0
          E la grande domanda sulla "guerra futura" - inizierei con la cosa sbagliata, non con una valutazione delle possibili perdite e della capacità di resistenza dei Durkains. Non devi assolutamente prendere il Kuev! Nessuno prenderà d'assalto la città! Questa è una completa idiozia! Non ci sono così tanti cattivi su Durkain che non sarebbero in grado di neutralizzare i propri con il nostro vero supporto!
          Il problema è diverso! Valuta i risultati di una simile guerra! Sono sicuro che in pochi giorni distruggeremo facilmente le sacche di resistenza! La Crimea è un buon esempio, e anche Donetsk e Luhansk! Ma se la Crimea diventasse Russia - e tutto si calmasse all'istante! Poi con la LDNR, fin dall'inizio tutti si aspettavano che sarebbero diventati anche la Russia, ma questo non è mai successo... E poi è iniziato tutto! Tutti gli abomini incompiuti dei Durkain furono lanciati in "difesa" dell'indipendenza a Lugansk e Donetsk! L'intero problema è che né Donetsk né Lugansk avevano l'imperativo che portò la Crimea in Russia! Vivevo e visitavo spesso sia la Crimea che Donetsk e ricordo la differenza di atteggiamento! Donetsk (e sicuramente Lugansk - non ci sono mai stato!) è da troppo tempo nella "zona infetta". Per entrare in Russia avrebbero dovuto, come Mosè degli ebrei, essere condotti attraverso il deserto per 50 anni! LDNR sta attraversando questa fase.

          E capisco che il PIL non sta pensando alla guerra! È molto più importante pensare: "COSA ALLORA?" Bene, noi, senza dubbio, conquisteremo rapidamente e facilmente Durkaina! Cosa fare dopo? Dovresti costruire fabbriche, centrali nucleari, ecc., come abbiamo fatto in URSS? E poi, tra 20 anni, riterranno di aver raggiunto qualcosa da soli? E che sono la "seconda Francia" stando comodamente seduti sul nostro collo?! Qual è lo scopo di questa guerra?

          Forse è meglio non combattere? Ma è proprio quello che sta succedendo ora: compreranno gas in Germania, davvero già, con tutti i costi ... Lì, nell'UE, compreranno sia carburante che lubrificanti e tutto il resto! È facile isolarli come pazzi aggressivi! Bene, in casi estremi - sono in guerra con noi? Allora iniziamo una guerra allora! Ma lo inizieremo chiudendo il cielo di Durkaina e tutti i porti! Annunciamo solo un divieto! Non una sola nave civile rischierà di violarlo dopo! E così vivremo per 5 anni E poi vedremo!
          1. tulipano Офлайн tulipano
            tulipano 9 febbraio 2022 19:26
            -2
            se lasci l'Ucraina così com'è, Bandervoskaya, i nostri figli avranno un grosso problema in futuro. L'Ucraina non diventerà pacifica e amichevole, l'Ucraina non diventerà neutrale e calma - si trasformerà ancora di più in un mostro russofobo di Bandera che rovinerà la Russia fino agli omicidi di russi sul territorio russo. Pertanto, dovrà comunque finire con lei, ora o dopo. Sarà solo più difficile più tardi.
      3. archon Офлайн archon
        archon (Alex) 10 febbraio 2022 03:46
        0
        Si nutrono completamente. Nessuno costruirà più un mucchio di ospedali, scuole, centrali elettriche, fabbriche e altre cose, perché ora il comunismo ha cessato di esistere da tempo. Puoi dimenticare del tutto il recupero.
  3. Panikovski Офлайн Panikovski
    Panikovski (Mikhail Samuelevich Panikovsky) 8 febbraio 2022 20:39
    -1
    E se la Russia non ha nemmeno bisogno dell'Ucraina, compagno dell'autore, cosa fare !!? ecco il guaio...
  4. andron352 Офлайн andron352
    andron352 (Andrew) 8 febbraio 2022 20:54
    +3
    I caschi tedeschi stanno bene sulle croci.
  5. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 9 febbraio 2022 10:22
    -2
    La Germania è pronta a "rinunciare" all'Ucraina, ma farà pagare un prezzo alto alla Russia

    Chi pagare - è sconosciuto. Vuoi che paghiamo in oro? - Come direbbe Abdullah.
    La Federazione Russa, insieme alla RPC, può effettuare il chip e pagare in dollari. Ma chi dovrebbe pagare? tedeschi? Erano già stati pagati nel 1945. americani? Quindi lasciali vivere con la loro dottrina Monroe e non ficcare il naso in Eurasia. Chi pagare?
  6. Expert_Analyst_Forecaster 9 febbraio 2022 11:03
    0
    Citazione: Bulanov
    Chi pagare?

    Come a chi? Israele, ovviamente.