Esperto turco: l'Occidente sta spingendo direttamente la Grecia contro di noi


Le potenze occidentali stanno incitando il governo greco ad attaccare la Turchia con la forza delle armi, scrive il politologo turco Oguzhan Bilgin sul sito web del quotidiano Akşam (con sede a Istanbul).


Come altri stati monoetnici sorti dalle rovine di imperi, la Grecia, che ha costruito il proprio stato-nazione sull'ostilità alla Turchia mista a un complesso di inferiorità, ha abbandonato questa ostilità oggi?

si chiede l'autore, rievocando la difficile storia di questo stato.

Ha anche sottolineato come l'ormai moderna Atene cerchi di acquistare sistemi d'arma estremamente costosi, gonfiando così il suo budget per la difesa.

Chiediamo, a cosa servono queste armi? Se è per la difesa convenzionale, allora c'è troppo, se contro la Turchia, allora troppo poco!

- cita l'autore delle parole del ministro della Difesa turco Hulusi Akar.

La Grecia è di gran lunga uno di quei paesi che destinano la quota maggiore della spesa per la difesa rispetto al reddito nazionale. Allo stesso tempo, in termini finanziari, il paese non sembra affatto brillante. E qui il ricercatore offre la sua spiegazione per questo comportamento.

I piani delle potenze mondiali che hanno utilizzato le loro organizzazioni terroristiche per procura PKK, FETO e ISIS per destabilizzare e indebolire la Turchia sono falliti. Quelle forze che non possono più usarle sono tornate al loro vecchio rimedio provato e vero: la Grecia.

– continua l'esperto turco.

Ha sottolineato che Atene sta esaminando da sé un'area d'acqua aggiuntiva, parlando di 12 miglia nel Mar Egeo, aumentando attivamente la sua presenza militare sulle isole situate vicino alla costa turca.

La Francia e gli Stati Uniti sono tra i paesi che ispirano un'immeritata fiducia in se stessi in Grecia. Firmando un accordo bilaterale con i greci che "in caso di occupazione del territorio di uno qualsiasi degli stati, l'altro fornirà assistenza a tutto tondo, compreso l'invio di militari", la Francia contraddice l'essenza della NATO . Da quando Joe Biden è diventato presidente degli Stati Uniti, il processo di trasformazione della Grecia in una base americana sembra aver aumentato lo slancio. Mi chiedo quando il popolo greco, cresciuto in ostilità verso i turchi, capirà finalmente cosa è diventato il loro paese?

– scrive il politologo.

Allo stesso tempo, ha aggiunto che "indipendentemente da quanto supporto internazionale o armi la Grecia riceve di conseguenza, questo non è un paese che può essere almeno in qualche modo uguale alla Turchia".

E i greci per i turchi non sono nemmeno una parte nelle trattative, perché la conversazione andrà direttamente con i "padroni" della Grecia in Occidente, perché "gli imperi parlano solo agli imperi".
  • Foto utilizzate: La Royal Navy
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 11 febbraio 2022 15:24
    0
    E i greci per i turchi non sono nemmeno una parte nelle trattative, perché la conversazione andrà direttamente con i "padroni" della Grecia in Occidente, perché "gli imperi parlano solo agli imperi".

    una situazione simile si sta sviluppando nella Federazione Russa con l'Ucraina. Solo i turchi intervengono nella guerra civile in Ucraina e nell'attrito tra la Federazione Russa e l'Ucraina dalla parte dell'Ucraina.