Se gli Stati Uniti parlano di pace, allora devi aspettare la guerra


Il presidente degli Stati Uniti Biden si è rivolto ai russi con un sermone di pace:


Faccio appello al popolo russo: non sei il nostro nemico. E non credo che tu voglia una guerra sanguinosa e distruttiva contro l'Ucraina, il Paese e le persone con cui hai legami così profondi.

Questa è la prima volta nella storia che il capo dell'America decide di parlare con noi. Di solito tali appelli alla gente di un altro paese sono fatti sulla base dell'autorità dell'oratore e dell'atteggiamento comprensivo del pubblico. Tuttavia, Biden e l'America non hanno nessuno dei due. L'anziano di Washington ha scelto il linguaggio dell'intimidazione:

Il mondo non dimenticherà che la Russia ha scelto morte e distruzione non necessarie. La Russia si farà male se invaderà l'Ucraina. Gli Stati Uniti ei nostri alleati e partner prenderanno un'azione decisiva. L'Occidente è unito e pronto ad agire... Se la Russia inizia ad agire, uniremo il mondo intero per resistere alla sua aggressione. Gli Stati Uniti e i nostri alleati e partner in tutto il mondo sono pronti a imporre forti sanzioni e controlli sulle esportazioni, comprese le azioni che non abbiamo intrapreso quando la Russia ha invaso la Crimea e l'Ucraina orientale nel 2014. Eserciteremo una forte pressione sulle loro istituzioni finanziarie più grandi e importanti e sui settori chiave.

In breve, Biden "avverte" che i finanzieri, gli industriali e i lavoratori allo stesso modo avranno difficoltà se Putin attaccherà l'Ucraina. E la cosa divertente è che Biden non sta parlando con noi per l'America, perché la Russia non minaccia né gli Stati Uniti né i suoi alleati della NATO. Si scopre che Biden parla per l'Ucraina come mecenate di Zelensky.

Campagna di bugie


In Occidente è ora in corso una campagna informativa di portata senza precedenti per aprire la strada a una provocazione militare nel Donbass. I media stanno cercando di tracciare parallelismi con il pubblico politica pacificazione della Germania nazista. Presumibilmente, la Federazione Russa è uno stato aggressivo e l'Occidente pacifico sta cercando di placare questo mostro, che vuole mettere le zampe sull'Ucraina indifesa. La base di questo concetto è la semplice idea che l'Ucraina, a causa del suo potenziale militare e politico, non può minacciare la Russia e la Russia minaccia l'Ucraina. Biden lo ha sottolineato

Né gli Stati Uniti né la NATO hanno missili in Ucraina. Inoltre, non abbiamo in programma di metterli lì... Non stiamo prendendo di mira il popolo russo. Non stiamo cercando di destabilizzare la Russia.

Si scopre che agli occhi del pubblico occidentale, una Russia enorme e forte ha circondato un'Ucraina piccola e debole per assorbirla.

Ad esempio, l'edizione svedese di Aftonbladet nell'articolo "Il mondo avrà un nuovo re, ed ecco perché" esalta i suoi lettori in questo modo:

Putin non nasconde il fatto che vorrebbe ricreare l'Unione Sovietica in una nuova forma - senza l'ideologia comunista, ma potente e intimidatoria come il suo prototipo storico. Il nazionalismo è il principale mezzo di Putin per mantenere il potere.

La leadership della Federazione Russa è in parte responsabile di tale quadro, che ha concentrato tutta l'attenzione della situazione sulla questione della sicurezza strategica. Mentre il peso principale del problema non risiede affatto in quest'area, ma nel destino della LDNR, in relazione alla quale si stanno preparando le provocazioni militari. La posizione del ministero degli Affari esteri praticamente non suona che la Russia non abbia paura della NATO, e ancor di più dell'Ucraina, la Russia non tollererà l'offensiva delle forze armate ucraine sulle repubbliche del Donbass.

Oggi il presidente Putin ha chiarito che al momento non ci sarà alcun riconoscimento dell'indipendenza e, di conseguenza, nessun trattato sulla protezione della LDNR. Che la Federazione Russa continui a orientarsi verso gli “accordi di Minsk” e richieda che l'esercito ucraino, composto da 150 uomini, che si è concentrato ai confini con l'LDNR, adotti una legge sullo status speciale del Donbass. Mi chiedo come Lavrov e Putin immaginano come la gente di Donetsk, che è presa di mira da migliaia di cannoni delle forze armate ucraine, che vengono sparati dai mortai ogni giorno, tornerà volontariamente in Ucraina?

A mio avviso, tutti i politici, compreso il nostro, sono rimasti completamente invischiati nelle loro posizioni, accordi, accordi, hanno giocato alla geopolitica e hanno perso completamente il contatto con la realtà.

Se ascolti il ​​discorso di Biden, leggi la stampa occidentale, allora non esiste LDNR. Tutti "si sono dimenticati" di loro. C'è solo la bella Ucraina, su cui il malvagio orso russo aguzza i denti. Mentre, in realtà, tutta l'isteria militare USA-Ucraina è diretta esclusivamente al Donbass, come tutte le misure difensive della Russia.

Non c'è dubbio che un simile discorso di Biden sia foriero di una provocazione militare. Gli Stati Uniti stanno gonfiando i media con la retorica il più possibile per giustificare future sanzioni e guerre commerciali a causa dei disordini militari che stanno attivamente preparando. E l'intero messaggio aggressivo contro la Russia è riccamente condito con retorica anti-cinese. Lo stesso articolo di Aftonbladet dice:

La crescente importanza personale dei leader di Russia e Cina fa parte di una tendenza più ampia in cui leader e dittatori autoritari passano all'offensiva e ridicolizzano apertamente la democrazia come ordine sociale. Invece, promuovono il proprio modello, che ritengono superiore ai sistemi democratici... Cina e Russia sono unite dal rifiuto di un mondo guidato dagli Stati Uniti. Le relazioni tra Mosca e Pechino stanno solo migliorando e diventando più strette. Probabilmente, non stiamo parlando di tentativi consapevoli di capovolgere l'ordine mondiale esistente con sforzi congiunti, ma le due grandi potenze, infatti, si aiutano a vicenda. Sta diventando più difficile per l'America isolare ciascuno di questi due regimi. E quando gli americani se ne vanno, molti leader regionali iniziano a scervellarsi... Tutti questi cambiamenti rendono il mondo più caotico, lo privano di regole e norme chiare. Sia la Russia che la Cina vorrebbero dividere ancora una volta il mondo in sfere di interesse sulla falsariga della Guerra Fredda. Gli Stati Uniti sono ancora la nazione più potente del mondo, sia economicamente che militarmente. Ma questo non basta. Hai bisogno di motivazione, motivazione, un senso di scopo. Putin e Xi Jinping ce l'hanno. Nella migliore delle ipotesi, si può sperare che gli Stati Uniti, come una squadra di football, siano semplicemente caduti in rovina. Altrimenti, è giunto il momento di abituarci a una realtà in cui i nostri valori, come la democrazia, la libertà ei diritti umani, sono sempre più minacciati. È improbabile che la crisi ucraina sia l'ultima sfida al mondo guidato dagli Stati Uniti.

Cito nello specifico le parole dell'edizione svedese, perché la Svezia è relativamente distante dal conflitto, non è membro della NATO e si vanta della sua "neutralità". È facile immaginare cosa stia succedendo sulla stampa dei paesi membri della NATO, anche se gli svedesi "tranquilli" si concedono espressioni simili a quelle di Russia e Cina come "sbaciucchiarsi la coda".

Quali sono le previsioni?


È già stato detto che la leadership statunitense si aspetta strategicamente di mantenere l'egemonia attraverso la creazione di un fronte anti-cinese dei paesi occidentali durante la Guerra Fredda, e tatticamente attraverso l'ispirazione di una "piccola guerra vittoriosa", che, tuttavia, dovrebbe essere combattuto dai satelliti. Il conflitto nel Donbass, ovviamente, non diventerà una simile guerra, dal momento che le forze armate dell'Ucraina non hanno nulla da opporsi all'esercito russo. È persino improbabile che le forze armate ucraine, piene di armi americane, facciano fronte alle forze armate dell'LDNR. Una simile guerra si sta preparando nello Stretto di Taiwan. Tuttavia, una provocazione nel Donbass potrebbe diventare una prova e una rassegna della reazione degli alleati. Quale posizione vacillerà per partecipare a questo caos da cowboy?

Se proviamo a fare una previsione per l'ulteriore sviluppo della situazione, allora attendiamo una provocazione militare delle Forze armate ucraine, brevi ostilità a cui la Federazione Russa negherà la partecipazione e successive sanzioni occidentali mirate principalmente alle forniture di gas dalla Russia all'Europa. Gli Stati Uniti annunceranno con orgoglio di aver tenuto la Russia fuori dalla guerra nell'Europa orientale con complesse manovre politico-militari e inizieranno a vendere in sicurezza gas all'Europa a prezzi esorbitanti. Ma cosa farà la Russia è difficile da dire. Rifiutare "Minsk"? Riconosce LDNR? Il Donbass entrerà finalmente a far parte della Federazione Russa? Ci sono tutte le condizioni per questo, solo il timore di sanzioni e il timore di insoddisfazione per il big business russo, che non è affatto interessato al confronto con l'Occidente, lo ostacola.

Certo, la politica è una cosa tale che ad ogni svolta, anche la più insignificante, tutto può andare secondo uno scenario del tutto imprevedibile. Tuttavia, ci sono fattori che storicamente sono diventati incrollabili. Ad esempio, il fatto che gli Stati Uniti non si ritireranno silenziosamente e pacificamente dall'egemonia e che il popolo del Donbass non tornerà in Ucraina.

Tutti i popoli amanti della pace aspettano tempi difficili, il crollo del sistema mondiale occupato dall'imperialismo anglosassone.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) 17 febbraio 2022 10:57
    -1
    Non ho nemmeno letto di questo cattivo. Vorrei vedere lui e tutti i suoi burattinai impiccati. Sulla Piazza Rossa! A Mosca, la Capitale della mia Patria!
    1. viktortarianik Офлайн viktortarianik
      viktortarianik (Vincitore) 17 febbraio 2022 11:00
      -2
      Solo non a Mosca. Da qualche parte nella loro palude.
  2. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 17 febbraio 2022 11:06
    -5
    Spero che lui, l'autore, abbia un grave singhiozzo.
  3. Alexander K_2 Офлайн Alexander K_2
    Alexander K_2 (Alexander K) 17 febbraio 2022 11:20
    -2
    È scritto così correttamente, più di questo è il discorso di Biden all'élite russa!
  4. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 17 febbraio 2022 11:51
    -5
    Sono completamente d'accordo con l'autore sul fatto che il detenuto del Cremlino ha giocato alla geopolitica e il Donbass non si unirà mai alla periferia e tutti gli ultimatum di Putin sono solo un'altra campagna di pubbliche relazioni, sarà spazzato via come sempre
  5. wolf46 Офлайн wolf46
    wolf46 17 febbraio 2022 12:22
    +2
    Il conflitto nel Donbass, ovviamente, non diventerà una simile guerra, dal momento che le forze armate dell'Ucraina non hanno nulla da opporsi all'esercito russo. È persino improbabile che le forze armate ucraine, piene di armi americane, facciano fronte alle forze armate dell'LDNR.

    Nel primo caso, le perdite dell'esercito russo saranno molte volte maggiori rispetto all'agosto 2008.
    In secondo luogo, il numero delle forze armate dell'Ucraina, dei battaglioni nazionali supera molte volte il NM LDNR. Durante questa mattinata, circa 10 insediamenti (nel territorio delle repubbliche popolari) sulla linea di demarcazione sono stati oggetto di bombardamenti. Si sono così annullate le promesse del tedesco Scholz, del francese Macron e dell'ucraino Zelensky.
  6. Expert_Analyst_Forecaster 17 febbraio 2022 12:45
    +1
    La leadership della Federazione Russa è in parte responsabile di tale quadro, che ha concentrato tutta l'attenzione della situazione sulla questione della sicurezza strategica. Mentre il peso principale del problema non risiede affatto in quest'area, ma nel destino della LDNR, in relazione alla quale si stanno preparando le provocazioni militari. Nella posizione del Ministero degli Affari Esteri, praticamente non sembra che ... La Russia non tollererà l'offensiva delle forze armate ucraine sulle repubbliche del Donbass.

    L'autore ha torto in quanto ha ridotto tutta la sicurezza della Federazione Russa alla LDNR.
    Prima la sicurezza strategica (panoramica massima dei rischi esistenti), poi il territorio dell'ex Ucraina (come area importante della nostra sicurezza) e solo allora la LDNR.
    Solo perché fa più male non significa che sia il problema più grande.

    L'autore ha ragione nel dire che il ministero degli Esteri è sottoperformato. In effetti, non c'erano avvertimenti chiari e comprensibili nemmeno a Biden e Zelensky sul Donbass. E non nelle conversazioni private, ma nella sfera pubblica. È del tutto possibile che le autorità russe stiano semplicemente aspettando una scusa per usare l'esercito. Oppure penso troppo bene alle nostre autorità.
  7. Expert_Analyst_Forecaster 17 febbraio 2022 13:06
    +1
    Ma cosa farà la Russia è difficile da dire. Rifiutare "Minsk"? Riconosce LDNR? Il Donbass entrerà finalmente a far parte della Federazione Russa? Ci sono tutte le condizioni per questo, solo la paura delle sanzioni e la paura dell'insoddisfazione per il grande business russo, che non è affatto interessato al confronto con l'Occidente, ostacola.

    Le grandi imprese mettono i propri interessi finanziari al di sopra della sicurezza e della sopravvivenza del Paese in generale. Questo non è solo qui, ma ovunque. Questa è la volontà politica necessaria per mobilitare tutte le risorse del Paese.

    La pace e la tranquillità possono essere ottenute molto facilmente. Soddisfare semplicemente i desideri e le esigenze dei partner senior: Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone, Germania, Francia, Canada, Australia, Polonia, Ucraina e Lituania, ecc.

    Se la pace è la cosa più importante, allora, prima di tutto, dobbiamo abbandonare la LDNR. Quindi restituisci la Crimea. Ritirare il riconoscimento dell'Ossezia e dell'Abkhazia. Dai al Giappone tutte le isole di cui ha bisogno più della Russia.
    Portare gas e petrolio in Europa a prezzi equi: gas a 100/1000 dollari di metri cubi, petrolio a 50 dollari al barile. E ci ringrazieranno. Forse verrà data anche una medaglia a ciascun membro del governo.
    1. alexneg13 Офлайн alexneg13
      alexneg13 (Alexander) 17 febbraio 2022 21:21
      +1
      Sei stato dal dottore per molto tempo? Sembra che la chirurgia sia l'unica strada da percorrere. Wikipendrezh è completamente impazzito per te e sembra che durerà una vita. Deve essere difficile per te essere un insetto "sotto il materasso".
  8. scettico Офлайн scettico
    scettico 17 febbraio 2022 13:09
    +1
    Se presti attenzione, non al rumore informativo, allora vedremo che la NATO sta costruendo infrastrutture offensive lungo l'intero confine con la Russia. Anche il fatto che Ze "richieda apparecchiature di ingegneria" la dice lunga, perché contro l'LDNR non è necessario. Direttamente, l'Occidente non calpesterà. La sensazione completa che stiano scommettendo su un pasticcio a Mosca. Solo il caos interno può creare i presupposti per l'aggressività. Quindi i talebani emergeranno e le armi con cui gli Stati Uniti hanno potenziato le loro truppe ibride IS. Una speranza è che ci sarà un "Nuovo Stalin", anche se collettivo.