"L'invasione inizierà nei prossimi giorni": Biden ha rilasciato una dichiarazione dopo la ripresa dei combattimenti nel Donbass


17 febbraio, dopo rinnovo combattendo nel Donbass, il presidente degli Stati Uniti Joseph Biden ha rilasciato una dichiarazione ai giornalisti mentre si trovava sul prato vicino alla Casa Bianca a Washington. Ha detto che la minaccia di una "invasione russa" dell'Ucraina rimane "molto alta".


Tutti i segnali indicano che la Russia è pronta ad entrare presto in Ucraina. L'invasione comincerà nei prossimi giorni

Ha specificato.


Biden ha notato che per il momento non avrebbe comunicato con il leader russo Vladimir Putin sulla situazione attuale. Il leader americano ha spiegato che Mosca non solo non ha ritirato le sue truppe dai confini ucraini, ma, al contrario, ha aumentato il numero di forze e mezzi. Inoltre, Washington sospetta che i russi stiano ora conducendo operazioni "false flag" (alludendo a DPR e LPR) per ottenere una scusa per un "attacco".

Secondo Biden, la riduzione dell'escalation in Ucraina può essere ottenuta attraverso negoziati. Allo stesso tempo, non ha ancora familiarizzato con la risposta di Mosca alle proposte di garanzie di sicurezza, quindi non può toccare questo argomento.

Vi ricordiamo che il 17 febbraio il capo del Dipartimento di Stato americano, Anthony Blinken, ha parlato al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite con un piano per ridurre l'escalation intorno all'Ucraina. Allo stesso tempo, la Federazione Russa ha consegnato agli Stati Uniti e alla NATO le risposte alle proposte di garanzie di sicurezza.

Si noti che il 16 febbraio è stata distribuita l'intelligence estone informazioniche "l'invasione russa del suolo ucraino" è stata posticipata più vicino alla fine del mese (provvisoriamente il 20-23 febbraio). Le prossime date per il trasferimento di "aggressione" saranno annunciate in seguito.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 17 febbraio 2022 20:14
    +5
    Il discorso di zio Blinken alle Nazioni Unite è appena stato trasmesso dal vivo: tutta pura speculazione.
    È incredibile, tutti i rappresentanti locali sono così stupidi da non capire l'ovvio.
    Ha ragione zio Kedmi, la Federazione Russa non ha altra scelta che colpire tutte le infrastrutture realizzate dalla Nato nelle formazioni statali dell'Est Europa dopo il 1997, non appena SV Lavrov darà il via libera vista l'evidente futilità dei negoziati .
  2. pischak Офлайн pischak
    pischak 17 febbraio 2022 20:24
    +4
    Ebbene sì, lo "spettacolo isterico" americano-britannico anti-russo continua?! wassat
    Anche quando, "nominato" da un insider-senile ameropresic, "date e orari specifici al 100% dell'invasione russa" sono trascorsi sani e salvi?!

    "Soap, bast - la nostra canzone è buona, ricomincia da capo!" - eseguita da Fashington e London, e dai loro satelliti ... ingannare
  3. viktortarianik Офлайн viktortarianik
    viktortarianik (Vincitore) 17 febbraio 2022 21:19
    +1
    Oggi Lavrov, mentre trasmette la sua risposta a Sullivan, ha ribadito che nel caso in cui i requisiti di sicurezza russi venissero abbandonati, la Russia si riserva il diritto di condurre "misure tecnico-militari". Allo stesso tempo, l'Ucraina ha intensificato i bombardamenti dell'LDNR, ad es. L'Ucraina non attuerà gli accordi di Minsk. Nessuno sa di cosa si tratti: misure tecnico-militari, ma si pensa che queste saranno misure per costringere l'Ucraina a fermare i bombardamenti. E misure di natura militare.
    1. Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 17 febbraio 2022 23:20
      +1
      Nessuno sa cosa sia: misure tecnico-militari

      Lo zio Kedmi, in un'intervista con Soloviev, ha spiegato popolarmente cosa si intende per misure tecnico-militari: un attacco missilistico all'infrastruttura militare della NATO e probabilmente a quella costruita dopo il 1997 nell'Europa orientale, e ha anche motivato la risposta alla domanda di Solovyov domanda perché questo non sarebbe seguito da una guerra nucleare.
      Come credo, il colpo sarà sferrato con mezzi di alta precisione con testate convenzionali non appena il capo del ministero degli Esteri russo darà il via libera quando avrà esaurito tutte le possibilità della diplomazia.
      In questo scenario, l'invasione dell'Ucraina perde il suo significato, di cui la Federazione Russa non si stanca di parlare.
  4. Caro esperto di divani. 17 febbraio 2022 21:42
    +2
    Tutti i segnali indicano che la Russia è pronta ad entrare presto in Ucraina. L'invasione comincerà nei prossimi giorni

    Ecco come bisogna aver paura di questi "terribili russi" (i russi), per credere che un gruppo di 100 uomini possa invadere e occupare uno stato con una superficie di ​​600mila metri quadrati. chilometri con 40 milioni di persone?
  5. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 17 febbraio 2022 23:19
    +2
    Bene, l'invasione inizierà, e allora? quando gli americani hanno bombardato la Jugoslavia Libia l'Iraq non ha nemmeno chiesto il permesso all'ONU, gli americani hanno commesso un'aggressione contro la Siria da parte di militanti dell'ISIS
  6. Т1000 Офлайн Т1000
    Т1000 (T1000) 19 febbraio 2022 01:26
    0
    Quando ha iniziato a cadere, tutti si sono resi conto che Superman, Iron Man, Batman non è assolutamente un americano...