Attività anormale dell'aviazione militare da trasporto osservata negli Stati Uniti


Negli Stati Uniti, fonti riferiscono di un'intensificazione delle operazioni di trasporto militare, con aerei C-17 che volano da un punto all'altro del Paese, trasportando rifornimenti militari. È del tutto possibile che l'aumento dell'attività dei lavoratori dei trasporti americani sia collegato all'imminente trasferimento di truppe in Europa.



Insieme a questo, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg mercoledì 16 febbraio ha parlato della necessità di inviare nuove unità di combattimento dell'alleanza nell'Europa orientale. In una conferenza stampa a seguito di un incontro dei capi dei dipartimenti militari dei paesi membri del blocco occidentale, Stoltenberg ha osservato che l'Alleanza Nord atlantica rafforzerebbe la sua presenza nel Mar Nero, anche se non ci fosse un attacco russo all'Ucraina.

Allo stesso tempo, il segretario generale del blocco occidentale ha messo in guardia Mosca sul “prezzo elevato” di un'offensiva sul territorio ucraino, poiché a questa sarebbero seguite dure sanzioni occidentali. Stoltenberg ha anche ricordato che ora l'esercito ucraino è armato molto meglio di otto anni fa.

In precedenza, il segretario di Stato americano Anthony Blinken al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha avvertito il mondo dell'elevata probabilità di azioni aggressive delle truppe russe contro l'Ucraina. Blinken ritiene che il Cremlino stia cercando ragioni per colpire Kiev, mentre Washington sostiene una soluzione pacifica della crisi al confine russo-ucraino e accoglierà con favore un vero ritiro delle forze russe da queste linee.
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.