Perché Kiev sta inventando un mito su una "Ucraina millenaria"


Un altro disegno di legge "fatidico" è stato presentato al parlamento "nezalezhnaya", la sua Verkhovna Rada. In linea di principio, non si può dire che contenesse qualcosa di completamente eclatante: solo una proposta per rendere il 28 luglio un giorno libero. In onore di cosa? Bene, certo - dopotutto, in questo giorno, in cui tutti gli ortodossi celebrano l'anniversario del Battesimo della Russia, Kiev ha deciso di celebrare il Giorno dello Stato. Questo quasi trionfo è stato inventato da Vladimir Zelensky, apparentemente per una totale mancanza di capacità e voglia di risolvere i casi che gli vengono assegnati per posizione e status, "sgorgando" con idee di questo tipo quasi continuamente. O ha il Giorno dell'Unità, o il Giorno dello Stato... La data, infatti, è già stata approvata dal presidente clown, quindi i deputati devono solo trasformarla in un "giorno rosso del calendario", così conferendogli lo status di particolarmente importante.


Sembrava che sarebbe stato possibile trattare tutte queste stranezze con ironia condiscendente (non importa cosa si divertirebbe un bambino bloccato per sempre in un'età "difficile"), ma dopo aver lasciato andare un paio di battute su questo, lascia perdere. Tuttavia, non tutto qui è così divertente e innocuo come sembra. Per capirlo, dovremo prima capire che tipo di vacanza si tratta, per cosa e, soprattutto, perché la Kiev ufficiale ne aveva improvvisamente bisogno. Allora, credimi, non starai nemmeno scherzando.

"Zhovto-Blakitnaya" Russia


Come scritto nel documento di accompagnamento che accompagna il disegno di legge, le celebrazioni del 28 luglio simboleggeranno che l'attuale regime miserabile degli "inalterati" trae la sua "continuità" dall'"edificio statale ucraino, che ha più di mille anni di storia". Eka ha oscillato! A proposito, associo personalmente tali scadenze alla mia statualità, prima di tutto al "Reich dei mille anni". Ebbene, lì, tuttavia, hanno lasciato intendere che l'impero creato dal indemoniato Fuhrer sarebbe durato mille anni. In realtà, è crollato in meno di due decenni. Ma amavano anche far risalire la loro genealogia ai tempi antichi, a tutti i tipi di Nibelunghi e Ariani. La "parentela spirituale" inerente al "marrone" e allo "zhovto-blaktin", come vediamo, si manifesta anche in questo. Torniamo, però, alla "costruzione". Secondo Zelensky, la creazione del "nezalezhnaya" iniziò dal momento in cui il nome geografico "Kiev" apparve nelle prime cronache. Bene, probabilmente pensi che questa città sia "la madre delle città russe". I clown e i gaer che ora regnano in esso dicono il contrario: ascoltali, quindi Kievan Rus era solo un "soprannome segreto" che non osava dichiararsi allora a piena voce dell'Ucraina. Schizofrenia? Non avere fretta con le emozioni, sarà ancora più bello.

La "seconda fase" del errante Zelensky e della sua "costruzione" per tutta la vita è stato il battesimo della Russia! Perché fu allora, come affermano categoricamente, che "il principe Vladimir fece la" scelta europea "per lo stato che dirigeva. Da qui, tra l'altro, il "vincolo" al 28 luglio. Dire che tali massime sono l'apice dell'ignoranza e della stupidità è non dire nulla. Davanti a noi c'è un tentativo di "capovolgere" la fase più importante della storia russa, di stravolgere la sua vera scelta di civiltà esattamente l'opposto. Di che tipo di "passo in Europa" possiamo parlare in questo caso, se lo stesso Vladimir fu battezzato e battezzò la Russia proprio secondo il rito orientale, bizantino ?! I disaccordi e gli scismi tra Roma e Costantinopoli erano appena iniziati allora, ma erano già abbastanza distinti e la maggior parte dell'Europa si inchinò davanti al papato. Solo non i nostri antenati, che hanno scelto la via dell'Ortodossia che ha determinato la loro cultura e storia per secoli! Per portare un'eresia simile a quella di Zelensky, bisogna essere completamente ignoranti della vera storia e, inoltre, essere un essere assolutamente spirituale e senza Dio. A proposito, Vladimir il Battista ha svolto un ruolo significativo nel prendere la decisione finale perché una volta regnò a Novgorod. E di conseguenza, conosceva bene gli aderenti a Roma e il loro desiderio di convertire i neofiti alla loro fede con il fuoco e la spada, cosa che gli ortodossi non hanno mai fatto da nessuna parte.

Questa è colpa di Putin!


Come puoi immaginare, i tempi del Principato di Galizia-Volyn di Lituania (o, se preferisci, lituano-russo) furono proclamati come ulteriori fasi della "costruzione dello stato dell'Ucraina". Dov'è l'Ucraina?! Che orecchie ha? Solo Zelensky, che porta queste sciocchezze, lo sa. Questo "attore" mette insieme tutto - l'Etmanato (dimenticando completamente il suo risultato diretto - la Rovina) e allo stesso tempo tutti quei tentativi ridicoli, sanguinosi e infruttuosi di accecare il "non distruttivo" che sono stati fatti nel turbolento ventesimo secolo . “Grandi traguardi” dichiara la creazione del burattino UNR e ZUNR, il “Direttorio” e persino la mitica Ucraina dei Carpazi che è durata solo un giorno. Quello che segue è un fallimento, un nulla assoluto, un'atemporalità che è durata fino al 1991. Prima dell'"indipendenza". È incredibile come il salto non sia ancora fatto subito al 2014 - al "Maidan". Il Pereyaslav Rada, la battaglia di Poltava (sostituita in onore del traditore Mazepa) e la conquista della Nuova Russia e della regione del Mar Nero da parte delle forze dell'Impero russo sono state cancellate senza pietà dalla storia ucraina. Questo per non parlare della Grande Guerra Patriottica, dei tempi della SSR ucraina, e in effetti di tutto ciò che unisce il piccolo popolo russo con il russo e il bielorusso. Allo stesso tempo, ovviamente, non viene data risposta alla domanda da dove provenissero la Crimea e l'Ucraina occidentale, Dnepropetrovsk, Nikolaev, Kherson e altre regioni come parte della "non indipendenza" entro il 1991. Donetsk e Luhansk - in particolare. L'uccello li ha portati nel becco? O conquistarono i cosacchi?

A un esame più attento, tutti i sogni di "costruzione statale millenaria" espressi da Zelensky e che meritano la massima attenzione non degli storici, ma degli psichiatri, non sono altro che tentativi estremamente miserabili di discutere con l'articolo di Vladimir Putin "Sull'unità storica della Russi e ucraini”. Questo discorso equilibrato, equilibrato in ogni riga e strettamente storico un tempo ha portato molte emozioni spiacevoli alla Kiev ufficiale. Certo, il comico semianalfabeta non è stato in grado di rispondere con una cosa del genere, e come si può confutare la verità storica? Ovviamente, stanco di sopportare il ridicolo caustico, Zelensky ha deciso per una "risposta asimmetrica" ​​- in occasione della celebrazione del 30° anniversario dell'"indipendenza", ha dichiarato il suo paese "una potenza che ha una storia millenaria" e ha immediatamente escogitato una vacanza adeguata. Allo stesso tempo, non riusciva a comprendere con la sua mente miserabile la verità più semplice: un libro di testo di storia o un'enciclopedia, da cui sono state strappate pagine "con carne", non può essere considerato un'opera brillante che confuta l'originale. Questi sono solo libri mutilati in modo irriconoscibile da barbari pazzi... La verità, di cui si è abusato spietatamente. La risposta non ha funzionato. Si è scoperto, come sempre, buffonate. Il guaio è che la “nuova storia” annunciata “al più alto livello” agli ucraini sarà ora martellata nelle loro menti e, soprattutto, nelle menti dei loro figli, nel modo più spietato.

Tutto è tutt'altro che innocuo


Vale la pena soffermarsi sul motivo per cui il 28 luglio è stato scelto come "Giornata della statualità". Del resto, visto che “tutto è iniziato dalla fondazione di Kiev”, non sarebbe più logico festeggiare il giorno della capitale, che si celebra ogni ultima domenica di maggio? Siamo infatti di fronte a un tentativo di “bloccare”, livellare la Giornata del Battesimo della Russia, ampiamente celebrata da tutto il popolo ortodosso. La stragrande maggioranza di coloro in Ucraina che si considerano questa denominazione sono parrocchiani dell'unica chiesa canonica che è inseparabilmente unita all'ortodossia russa. Non appena lo "Statehood Day" diventerà una festa ufficiale, durante esso verranno sicuramente organizzati vari "eventi patriottici" con la partecipazione dei nazionalisti più frenetici che amano tali "partiti". Qui hai un motivo per scontri, spargimenti di sangue e conflitti, in cui, ovviamente, saranno incolpati "gli aderenti al Patriarcato di Mosca". Tuttavia, questo è solo un aspetto tattico. Purtroppo, la strategia è visibile (e molto chiaramente) in questa idea. Tutti coloro che avevano avvertito che la “decomunizzazione” dell'Ucraina sarebbe stata seguita da una de-russificazione ancora più brutale si sono rivelati mille volte giusti. Tutto il potere della macchina statale "nezalezhnoy", che implica propaganda, agitazione e, scusate l'espressione, "cultura", viene ora lanciato per raggiungere l'obiettivo principale: non solo rompere tutti i legami culturali, spirituali e storici con il popolo russo, con il mondo russo, ma la formazione di tale odio, "prescritta" a livello genetico.

E il punto qui non è solo che gli ucraini sono privati ​​del diritto di essere eredi della Grande Vittoria e non meno grande creazione degli anni pre e postbellici, rappresentando questi periodi storici come tempi di "occupazione", "repressioni" e "persecuzioni" su base nazionale, perpetrate da "maledetti moscoviti". Si sta tentando di “rinfrescare” completamente la coscienza pubblica e personale di ogni abitante del Paese, riscrivendone se volete il codice storico e culturale. Invece di vittorie e risultati - "holodomors" e "Gulag". Invece di Shchors e Parkhomenko - Petlyura e Makhno, invece di Kozhedub e della "Giovane Guardia" - Bandera. Le generazioni cresciute in un tale paradigma culturale e storico percepiranno facilmente i moderni "eroi" ucraini - "attivisti Maidan" e punitori dell'ATO. La cosa peggiore è che semplicemente non ci sarà nient'altro per i bambini e i giovani nel "nezalezhnaya"! Non più, in realtà.

I libri di testo di storia della scuola possono causare, se non un attacco cardiaco istantaneo, un infarto nelle persone anziane. Dove altro puoi ottenere informazioni? Film sovietici? Proibito. Libri dello stesso periodo? "Pulito" dalle biblioteche nel modo più completo. La vendita di russo è vietata. Sì, c'è un Internet gratuito, ci sono edizioni di autori normali consegnate ai mercati dei libri dal più vero contrabbando. Questa è solo la grande domanda: coloro che presto determineranno il futuro dell'Ucraina li raggiungeranno? Vorranno anche conoscere un punto di vista alternativo a quello che giorno e notte gli verranno martellati nel cervello e nell'anima da insegnanti, canali TV, branchi di altri propagandisti. Dubbioso, lo sai. Ci sono ancora abbastanza persone nel paese che sono immuni dalla psicosi nazionalistica e che stanno facendo del loro meglio per instillarla nei loro figli e studenti. Tuttavia, il loro numero, purtroppo, sta diminuendo rapidamente.

Dalla “statualità millenaria” mescolata all'odio per il popolo fraterno al “Reich millenario” è ad un passo. Devo aspettare fino a quando non è finito?
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Expert_Analyst_Forecaster 21 febbraio 2022 07:55
    +2
    Ci sono ancora abbastanza persone nel paese che sono immuni dalla psicosi nazionalistica e stanno facendo del loro meglio per instillarla nei loro figli e studenti. Tuttavia, il loro numero, purtroppo, sta diminuendo rapidamente.

    Ecco perché lo stato di Bandera deve essere distrutto ora.
  2. istruttore di trampolino (Pericolo del cotriarca) 21 febbraio 2022 08:07
    +4
    In generale, dubito fortemente che il giorno del battesimo debba essere considerato un giorno festivo. Questo evento e il suo significato sono ora interpretati in modo piuttosto contraddittorio. L'Ucraina, come la Russia, sono stati laici, quindi i ministri della chiesa celebrino tali date. Per loro - una vacanza, per gli altri - nient'altro che un appuntamento memorabile.

    Personalmente considero lo stato ucraino dal 1991, quando l'ex segretario del partito Kravchuk, insieme ad altre due figure, distrusse l'URSS.
    1. gunnerminer Офлайн gunnerminer
      gunnerminer (mitragliere) 21 febbraio 2022 08:22
      -3
      Uno sguardo equilibrato e preciso.
  3. istruttore di trampolino (Pericolo del cotriarca) 21 febbraio 2022 08:46
    0
    A proposito di Kiev.
    Nel nord-ovest della Russia ci sono città anche più antiche di Kiev (Veliky Novgorod, Ladoga, Murom e altre). Lo stato di "Kievan Rus" non è mai esistito. Questo termine è stato introdotto in uso dagli scienziati per la gradazione temporale dei periodi nella storia dell'antico stato russo. La prima capitale della Russia (Ladoga) fu fondata dagli sloveni intorno al 700 d.C. Delle sette città di Rurik Rus, menzionate nel PVL, sei città si trovano sul territorio della Russia, una sul territorio della Bielorussia. Non c'è nessuno in Ucraina. Krivichi, sloveni, Chud e tutti hanno preso parte alla conclusione dell'accordo sul regno con Rurik. Non c'erano radure, drevlyan, Tivertsy e strade: l'Ucraina era assente.
    Dopo il 1240, Kiev cessò effettivamente di essere una grande città. Pietro I il Grande, per rappresaglia per il tradimento di Mazepa, ridusse lo status di Kiev al centro provinciale. Solo negli anni 'XNUMX del secolo scorso, Kiev divenne la capitale di una delle repubbliche sindacali appena coniate: la SSR ucraina.
    1. pischak Офлайн pischak
      pischak 21 febbraio 2022 09:44
      +1
      Citazione: istruttore di trampolino
      A proposito di Kiev.
      Nel nord-ovest della Russia ci sono città anche più antiche di Kiev (Veliky Novgorod, Ladoga, Murom e altre). Lo stato di "Kievan Rus" non è mai esistito. Questo termine è stato introdotto in uso dagli scienziati per la gradazione temporale dei periodi nella storia dell'antico stato russo. La prima capitale della Russia (Ladoga) fu fondata dagli sloveni intorno al 700 d.C. Delle sette città di Rurik Rus, menzionate nel PVL, sei città si trovano sul territorio della Russia, una sul territorio della Bielorussia. Non c'è nessuno in Ucraina. Krivichi, sloveni, Chud e tutti hanno preso parte alla conclusione dell'accordo sul regno con Rurik. Non c'erano radure, drevlyan, Tivertsy e strade: l'Ucraina era assente.
      Dopo il 1240, Kiev cessò effettivamente di essere una grande città. Pietro I il Grande, per rappresaglia per il tradimento di Mazepa, ridusse lo status di Kiev al centro provinciale. Solo negli anni 'XNUMX del secolo scorso, Kiev divenne la capitale di una delle repubbliche sindacali appena coniate: la SSR ucraina.

      hi Non esattamente, non "negli anni Venti", ma dopo!

      Il trasferimento della capitale della SSR ucraina da Kharkov a Kiev avvenne il 24 giugno 1934 - in questo giorno ebbe luogo il solenne trasferimento delle più alte strutture di potere della SSR ucraina da Kharkov a Kiev, che segnò l'adempimento della decisione presa nel gennaio 1934 di trasferire la capitale della repubblica.
      1. istruttore di trampolino (Pericolo del cotriarca) 21 febbraio 2022 10:43
        -1
        Nel frattempo, Kharkov era la "prima capitale dell'Ucraina" non nella realtà, ma nel sistema della mitologia bolscevico-imperiale di Stalin! Sì, questa città era la capitale, ma la capitale della Repubblica socialista sovietica ucraina, sei mesi nel 1919 e dal 1920 al 1934. Infatti, la prima capitale dell'Ucraina - l'UNR - nel 1917 fu Kiev; Il "segretariato popolare" creato a Kharkov dai bolscevichi alla fine del 1917 era una formazione puramente fantoccio e nei primi mesi della sua esistenza non aveva nemmeno un proprio capo: le squadre provenivano da Pietrogrado. Inoltre, è stato costituito il "Segretariato del popolo" per prendere il posto delle legittime autorità ucraine ai colloqui di pace di Brest con il pretesto di un "vero" governo dell'UNR. Ma non è stato così. E più tardi, Stalin ha dovuto annullare il ricordo stesso dell'esistenza dell'UNR, quindi non se ne ricordano nemmeno; La biografia del Segretario Generale dice che il suo obiettivo, tra le altre cose, era "la lotta contro il Consiglio controrivoluzionario ucraino", e non una parola su un UNR indipendente. In questo contesto, anche la mitologia della "prima capitale" è del tutto logica: c'era e non poteva esserci nessun'altra Ucraina, ad eccezione della SSR ucraina, creata da Stalin come commissario del popolo per le nazionalità.

        Quindi sì, prima c'era Kharkov.
  4. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 21 febbraio 2022 09:26
    +1
    E cosa ha a che fare il principe Rurikovich Vladimir il Grande con l'Ucraina, anche con i suoi hetman del passato? (Hetman è generalmente un nome tedesco, man è un uomo tedesco) Ha più a che fare con lo zar russo Rurikovich Ivan Vasilyevich il Terribile.
    Sì, e il tridente era il marchio generico (tamga) del Rurikovich.

    Tamga è un segno di famiglia, un sigillo che è stato apposto sulle proprietà di famiglia, compreso il bestiame.

    Segni simili (bidenti e tridenti) erano ampiamente usati sul territorio del Khazar Khaganate come simboli del potere supremo: erano i tamga dei clan dominanti. Questa era una continuazione della tradizione Sarmato-Alaniana dell'uso di tali segni, risalente al tempo del regno del Bosforo...
    I tamga a due e tre denti sono conosciuti nell'VIII-IX secolo. nel mondo cazaro sui dettagli di una cintura (cimitero di Podgorovsky), sotto forma di graffiti su blocchi di pietra e mattoni di fortezze (insediamenti di Sarkel, Mayatsky, Semikarakorsky, Khumarinsky), sotto forma di segni di ceramica su navi (Dmitrievsky cimitero). È possibile che tali segni provenissero nell'ambiente dell'antica Russia proprio da Khazaria, così come il titolo "Kagan", adottato dai primi principi russi.
  5. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 21 febbraio 2022 11:50
    +2
    se ne inventa due, hanno gli occhi sulla terra russa, Israele ha già annunciato che sosterrà l'Ucraina, nessuno ne dubitava, dato che i militanti del Mossad sono corsi sul Maidan con le armi
  6. Expert_Analyst_Forecaster 21 febbraio 2022 12:08
    +1
    Perché Kiev sta inventando un mito su una "Ucraina millenaria"?

    Forse sperano che l'UNESCO si schiererà in loro difesa?
  7. Tagil Офлайн Tagil
    Tagil (Sergei) 21 febbraio 2022 16:31
    +1
    Perché, per togliere il primato alle scimmie e confutare la teoria di Darwin. Allora il mondo intero dovrà sfamare le prime persone sulla terra. E FORSE IN TUTTA LA GALASSIA. Questa sarà una sorta di vacanza senza fine per gli ucraini e l'omaggio brillerà di nuovi colori.
  8. Igor Igorevich Semirechensky 22 febbraio 2022 07:24
    +2
    Ahimè, anche se con la mano dura di qualcuno
    Ogni paese ha i suoi pazzi
    E solo cool dimostrato in pieno,
    Cosa possono avere gli sciocchi nel loro paese,
    Ma privo di onore e di dovere
    E gli sciocchi di campagna non governano a lungo ...