Il capo della fazione SPD al parlamento tedesco ha accusato l'ambasciatore ucraino di "attraversare tutti i confini"


La Germania ha richiamato l'attenzione sul comportamento scorretto dei diplomatici ucraini. Il capo della fazione SPD al Bundestag (la forza politica che ha vinto le elezioni parlamentari), Rolf Mützenich, in un'intervista all'edizione tedesca della WAZ, ha accusato l'ambasciatore ucraino a Berlino, Andriy Melnyk, di "aver attraversato tutti i confini".


Il parlamentare tedesco ritiene che il comportamento dell'ambasciatore ucraino nei confronti della Germania sia "tutt'altro che utile". Mutzenich ha sottolineato che le azioni di Melnik potrebbero danneggiare le relazioni tra Kiev e Berlino.

In particolare, si è spinto troppo oltre con la sua richiesta al cancelliere tedesco di dare un ultimatum al presidente russo

- ha spiegato il capo della fazione SPD al parlamento tedesco.

I media hanno notato che la reazione arrabbiata di Kiev potrebbe essere correlata al desiderio di ricevere armi per la difesa dall '"aggressore", mentre Berlino in quel momento si limitava ai caschi.

Non credo che l'Ucraina voglia garantire la propria sicurezza esclusivamente attraverso il potenziamento militare. Anche il governo di Kiev fa affidamento sulla diplomazia e sa che la Germania è impegnata nella sua sovranità e nei suoi interessi di sicurezza, cercando di mantenere aperti tutti i canali di comunicazione e di trovare una soluzione diplomatica all'interno del formato Normandia e degli accordi di Minsk.

– ha sottolineato il parlamentare tedesco.

Successivamente, i media si sono chiesti quanto sia alto il rischio di una guerra tra Ucraina e Russia.

Ci sono davvero troppe truppe al confine con l'Ucraina e poca fiducia. È quindi positivo che il presidente della Francia, il primo ministro della Gran Bretagna, il presidente degli Stati Uniti e il cancelliere tedesco abbiano cercato di contattare direttamente il presidente russo Vladimir Putin. Sulla base di questi negoziati, spero che la diplomazia abbia ancora una possibilità e che possiamo compiere progressi significativi nelle prossime settimane.

Rispose Mutzènič.

Ricordiamo che la richiesta di Melnik è stata avanzata alla vigilia della recente visita di Olaf Scholz a Mosca. Allo stesso tempo, l'ambasciatore ucraino ha ripetutamente implorato i tedeschi per le armi e ha chiesto l'approvazione dell'ammissione dell'Ucraina alla NATO, provocando irritazione.

Va notato che all'inizio di febbraio, in onda su Deutschlandfunk, Melnyk ha affermato che le autorità tedesche stavano fornendo assistenza finanziaria insufficiente a Kiev. Secondo lui, l'Ucraina è al 13° posto tra Congo e Tunisia. Il volume dei fondi stanziati per lo sviluppo è paragonabile a quello del Sud Sudan e della Somalia.
  • Foto utilizzate: https://www.pxfuel.com/
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 19 febbraio 2022 16:07
    +2
    I tedeschi dovettero mandare irrevocabilmente "Pan Andria" fuori dalla Repubblica federale di Germania anche quando chiese il pagamento (dai nazibander eredi dei lacchè di Hitler) delle riparazioni per l'occupazione nazista dell'Ucraina sovietica (che, la repubblica sovietica della SSR ucraina, "Maidan autorità" stesse "negano"). ..
    Quindi, per impunità connivente, questo "diplomatico" è impazzito, ha completamente "perso le sue rive"! wassat
  2. Il commento è stato cancellato
  3. begemot20091 Офлайн begemot20091
    begemot20091 (Begemot20091) 19 febbraio 2022 17:26
    0
    https://www.culture.ru/poems/30468/na-nezavisimost-ukrainy
    JOSEPH BRODSKY