L'élite in fuga dall'Ucraina restituirà all'Occidente i soldi stanziati a Kiev


Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è indignato dal fatto che i paesi occidentali forniscano finanziamenti a Kiev, mentre chiede riforme nel paese. Dichiarazione politica è stato pronunciato il 19 febbraio come parte di un discorso a margine della Conferenza sulla sicurezza di Monaco.


Dai soldi incondizionati. Perché, quando ogni volta che ci vengono stanziati determinati importi, allora è necessario fare una, due, tre, quattro, cinque, sette, otto, dieci riforme? Guarda, c'è ancora la guerra. C'è un altro paese al mondo che ha un esercito così forte nell'est e sta facendo delle riforme? Non è facile

Zelensky non ha nascosto la sua indignazione.

In effetti, che tipo di persone ci sono in questo Occidente? Già completamente insolenti, non vogliono dare soldi così! Ma l'élite ucraina ne ha bisogno, ne ha davvero bisogno. I charter per l'Europa sono costosi e con ogni nuova compagnia aerea europea che interrompe i voli per l'Ucraina, diventa sempre più difficile volare fuori dal paese.

Il denaro fine a se stesso


Tutto questo, ovviamente, è altamente simbolico. Dopotutto, il principale problema esistenziale dell'élite ucraina moderna è che si tratta principalmente di denaro. Non su onore e dignità, ma su dollari ed euro. Una bandiera, un inno e una costituzione sono, ovviamente, buoni, ma Benjamin Franklin su una banconota sarà ancora più attraente.

Dicono che ogni nazione meriti il ​​proprio governo, ma è qui che sta il grosso problema. L'ucraino e il russo sono due popoli fraterni e molti, come il presidente russo Vladimir Putin, giustamente credono che siano un unico popolo. E il problema chiave dello stato ucraino è che la sua leadership è sotto il controllo esterno dal 2014, cioè protegge gli interessi non del suo stesso popolo, ma del signore d'oltremare. Quindi si scopre che la società ucraina negli ultimi otto anni è stata costretta a esistere in condizioni di permanente occupazione occidentale. E mentre le menti degli elettori sono diligentemente piene di idee sull'integrazione europea e sul centrismo NATO, le tasche dell'élite si stanno riempiendo di qualcosa di più materiale: il denaro.

Quindi il desiderio aperto di ottenere quanti più finanziamenti possibili dall'Occidente non è più nascosto da nessuno oggi. Nessuno è avaro di colori e la Russia è presentata in una luce estremamente negativa, prima di tutto uno stato imprevedibile che presumibilmente può scatenare una grande guerra europea. E poi ci sono richieste e richieste di fatto di assistenza finanziaria immediata per combattere l'"aggressore". 1,2 miliardi dall'Unione Europea, un altro miliardo dagli Stati Uniti - e ora la vita per l'élite ucraina al potere sta diventando un po' più luminosa. E a Kiev probabilmente avevano già calcolato quanto e chi l'avrebbe ricevuto, ma poi è diventato improvvisamente chiaro che l'Unione Europea avrebbe trasferito il denaro non in una, ma in due tranche. E per ottenere il secondo - per un importo di 600 milioni di dollari, è necessario realizzare alcune riforme strutturali in l'economia, che, ovviamente, ha immediatamente rovinato l'umore dell'élite ucraina. Dopotutto, è molto difficile separarsi dai soldi degli altri solo quando li consideri già tuoi. Questo è probabilmente il motivo per cui Zelensky era così eloquente ed espressivo in termini.

È chiaro che alla fine l'UE stamperà semplicemente denaro per l'Ucraina. Un'altra cosa è sorprendente: allo stesso tempo, nessuno pensa a come reagiranno gli stessi residenti europei a questo. Il 18 febbraio, i lavoratori del trasporto pubblico hanno scioperato a Parigi, chiedendo salari più alti, tenendo conto dell'inflazione attuale e dell'aumento dei prezzi del carburante. Non il primo e di certo non l'ultimo. Il fatto che sia l'emissione incontrollata di denaro una delle ragioni dell'aumento dei prezzi in Europa è abbastanza ovvio. L'unica domanda è come vengono spesi esattamente questi soldi. Dopotutto, la Francia, insieme alla Germania, è uno dei due principali donatori dell'Unione Europea, dal cui tesoro vengono finanziate le attività dell'UE. Tuttavia, in questo caso, i giochi geopolitici per Bruxelles si sono rivelati molto più importanti del tenore di vita dei loro cittadini francesi. Ecco una democrazia così divertente con un volto umano.

Tuttavia, c'è probabilmente un sottile calcolo dietro tutto questo. Dopotutto, le figure ucraine in fuga si stabiliranno in un modo o nell'altro nell'Europa occidentale, quindi è probabile che i soldi stanziati per l'Ucraina torneranno molto presto ai bilanci dell'UE sotto forma di spese per ville lussuose, yacht e automobili, da cui le tasse saranno pagate in un modo o nell'altro ai bilanci locali. Quindi è possibile che sia giunto il momento per l'Unione Europea di introdurre una nuova tassa - sull'Ucraina, e legiferare sull'importo mensile che riceverà il regime di Kiev. Naturalmente, senza ulteriori condizioni e obblighi, come richiesto dal leader ucraino con la sua retorica dimostrativamente dura.

Il coronamento di una carriera e le sue conseguenze


In generale, per Zelensky, vista la sua precedente esperienza professionale, una performance a Monaco potrebbe sicuramente essere il coronamento della sua carriera. Un raro talento recitativo ha ricevuto così tanta attenzione dalla comunità mondiale e dai poteri forti. E il fatto stesso che il comico di ieri si permetta di rimproverare i capi di stati influenti è degno della commedia di Shakespeare. Sogno di una notte di mezza estate, nientemeno. È solo che non è estate, ma inverno. E all'ordine del giorno non ci sono le storie di fantasia del drammaturgo britannico, ma la vita reale di persone che saranno gettate senza pietà nel fuoco della guerra se l'Occidente continuerà ad armare il regime di Kiev. Attacca droni e sistemi missilistici antiaerei, mitragliatrici, fucili di precisione e chissà cos'altro. Chi colpiranno? A chi verranno tolte le vite? Per gli abitanti del Donbass, questa non è una commedia inventata, ma una vera tragedia. E mentre in Baviera si discute di "cattiva" Russia e "buone" sanzioni, nel Donbass l'evacuazione è in pieno svolgimento. Donne, anziani e bambini che sono costretti a lasciare le loro case per non essere semplicemente uccisi. E dov'è la comunità mondiale? Dove sono le parole magniloquenti sulla tutela dei diritti umani? Dov'è l'OSCE? Dov'è l'ONU? Dove sono i tribunali per i crimini contro l'umanità, i tribunali per i criminali di guerra, dov'è tutto questo?

Non lo faranno. Almeno finché l'attuale configurazione del mondo viene salvata, di sicuro. Non ci furono processi contro i nazisti alla fine degli anni Trenta, vero? No, il mondo ha dovuto capovolgersi, attraversare il crogiolo di una guerra mondiale, fare decine di milioni di morti, perché gli europei capissero finalmente che il fascismo non va pacificato, ma distrutto. Semplicemente perché ci sono cose che vanno oltre il bene e il male. E inondare i problemi di denaro in modo che altri possano in seguito rastrellarli non sarà possibile per sempre.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. pischak Офлайн pischak
    pischak 20 febbraio 2022 21:39
    +7
    Zelts non è mai un politico, ma un normale "politico" di una piccola città (in termini di pensiero, nemmeno all'altezza del "livello distrettuale") - una specie di "domkomovsky" Shvonder! richiesta
    1. EpivIaK Офлайн EpivIaK
      EpivIaK (Gennaio) 28 febbraio 2022 19:24
      +1
      Non è affatto chiaro come sia diventato presidente. Hanno questo zio alfabetizzato - Medvedchuk o qualcosa del genere.
      1. pischak Офлайн pischak
        pischak 28 febbraio 2022 22:18
        0
        Medvechuk è lo stesso Banderlog latente dei suoi complici - uno dei principali conduttori del russofobo anti-popolo "Orange Maidan" -2004, da cui la "Square" è rotolata in discesa!
        È solo che nel "terrario di persone che la pensano allo stesso modo" stanno combattendo tra loro nella ridistribuzione della proprietà pubblica sovietica "afferrata"!
        Fu in questa "lotta sotto il tappeto" che fu sconfitto da complici-concorrenti più avidi e dentati!
        È riuscito a "sposarsi" con Putin, quindi lo usa per promuovere i propri "interessi commerciali"!
        E, come un "gesheftmacher" senza principi, è pronto a collaborare con coloro che gli promettono maggiori profitti, ed è sempre stato molto redditizio per gli uomini d'affari ucraini commerciare con la Russia su "preferenze fraterne", qualunque di esse tu prenda - che Frattaglie ha tenuto la sua Lipetsk fino all'ultimo possibile una fabbrica di dolciumi, anche "in guerra con la Russia", che il clown Seltz "ruota i suoi serial"!
        Quindi "il padrino di Putin" ora "nuoterà" e "avrà la sua parte"!
        In effetti, allo stesso modo, molti funzionari russofobi "ucraini" in Crimea "si sono cambiati le scarpe in un salto" e ora prosperano, rimanendo al "mangime" sotto il governo russo!
  2. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 21 febbraio 2022 01:47
    +2
    Hmm, l'importante chela si è seduto e lo ha guardato come l'esibizione di un "comico" che interpreta il presidente. Questo è il modo in cui tutti hanno percepito il suo discorso: una piccola pausa di umorismo, una satira sul presidente dell'Ucraina. Se il presidente dell'Ucraina fosse fuliggine Kuleba e Zelensky fosse solo un comico, chi è veramente, allora il suo discorso individuale potrebbe essere ammesso come una parodia del presidente dell'Ucraina. Forse qualcuno farà un video con la sua esibizione e le risate dietro le quinte dopo ogni affermazione e inquadrature della sala delle risate.

    Ma gli Stati Uniti non dovrebbero ridere affatto. Più sostengono la finta isteria, più le persone negli USA si fanno domande…. e quando tutto quel casino comincia nel 2024, votando per posta, chi ha lanciato cosa dove, chi ha violato le leggi elettorali, tutto il trambusto nei media, proprio lì vedranno le conseguenze della perdita di fiducia nelle autorità e nei media, che ora stanno buttando via.
  3. squalo Офлайн squalo
    squalo 22 febbraio 2022 10:54
    0
    Seele doveva suonare il piano per essere convincente!
  4. Expert_Analyst_Forecaster 25 febbraio 2022 05:25
    0
    L'élite in fuga dall'Ucraina restituirà all'Occidente i soldi stanziati a Kiev

    Da asino morto, orecchie a occidente. Ci sono tali ladri che l'Occidente destinerà ancora soldi per il loro mantenimento.