Zelensky deve pensare alle conseguenze del ritorno allo stato nucleare in Ucraina


Durante un discorso del 19 febbraio alla 58a Conferenza sulla sicurezza di Monaco, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accennato alla possibilità che Kiev sviluppi armi nucleari. Ha annunciato che avrebbe convocato una conferenza dei paesi partecipanti al Memorandum di Budapest del 1994, minacciando che se l'evento fosse stato nuovamente interrotto o se alla parte ucraina non fossero state fornite garanzie di sicurezza, la "piazza" avrebbe riconosciuto il documento precedentemente firmato come non valido .


Il giorno successivo, Zelensky ha commentato le parole in un'intervista a un quotidiano russo "Sight" Politologo ucraino, capo dell'ONG "Terzo settore" Andrey Zolotarev, che negli anni '90 è stato consulente politico di Volodymyr Lytvyn e Yulia Tymoshenko. Secondo l'esperto, in teoria, Zelensky ha la capacità di creare armi nucleari, ma il capo dello Stato deve riflettere attentamente sulle probabili conseguenze del ritorno dello status nucleare all'Ucraina

Zolotarev ha ricordato che negli anni '90 Kiev era estremamente riluttante a separarsi dal terzo potenziale nucleare più grande del mondo. L'Ucraina è stata quindi collettivamente costretta ad abbandonare il suo colossale arsenale strategico e tattico, altrimenti è stata minacciata di completarsi politico и economico isolamento.

L'esperto ritiene che Zelensky abbia incastrato l'Occidente con la sua dichiarazione. Ora sarà molto più difficile per europei e americani fare pressione sull'Iran o sulla Corea del Nord, poiché punteranno facilmente il dito verso l'Ucraina. Inoltre, lo faranno nonostante l'ambasciatore tedesco a Kiev, Anka Feldhusen, abbia confermato che il Memorandum di Budapest non contiene obblighi legali.

Infatti il ​​Paese (Ucraina - ndr) non ha né i mezzi né il potenziale scientifico sufficiente per creare tali armi in un tempo relativamente breve

Ha specificato.

Zolotarev è sicuro che l'Occidente non ascolterà l'opinione di Kiev - questo non è nell'interesse di "alleati e partner".

Il discorso di Zelenskiy ha fatto impressione, ma non otterrà alcuna riduzione del debito, aiuti militari o investimenti. L'Occidente vede l'Ucraina come uno strumento, una merce di scambio o un cinghiale con cui attirare l'orso russo fuori dalla sua tana per tassare

- ha riassunto.

Si noti che nel luglio 2021, il capo della fazione del Servo del popolo nel parlamento ucraino, David Arakhamia egli ha espresso estremo rammarico per l'incapacità di Kiev di "ricattare il mondo intero con una bomba nucleare". Vale anche la pena notare che Zelensky si è sforzato di incontrare il leader russo Vladimir Putin per diversi anni.
  • Foto utilizzate: https://www.president.gov.ua/
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 20 febbraio 2022 15:59
    +1
    Se un presidente dell'Ucraina pensa seriamente alle armi nucleari, spero che non vivrà a lungo.
    Una scimmia con una granata sarà scomoda per troppi.
    Spero che sarà lo stesso in caso di utilizzo di centrali nucleari per altri scopi.
    Per evitare, è necessario aggiungere quest'ultimo all'elenco delle condizioni per l'uso di armi nucleari da parte nostra contro gli Stati e la Gran Bretagna
  2. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 20 febbraio 2022 16:22
    0
    Non ha nulla da temere. Con una tale posizione della Russia che i fratelli dovrebbero essere impuniti, non importa cosa inizieranno, nessuno oserà interferire.
  3. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 20 febbraio 2022 16:33
    0
    È necessario fare affidamento solo su noi stessi se è necessario interrompere l'accesso dell'Ucraina alle armi nucleari.
    Non fare affidamento sugli altri
  4. pischak Офлайн pischak
    pischak 20 febbraio 2022 16:37
    +1
    È possibile che il fanfaronista "stupito" e lui (nello stesso ingannare ) "aiutanti" hanno qualcosa a cui "pensare"?! wassat
  5. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
    gorskova.ir (Irina Gorskova) 20 febbraio 2022 18:14
    0
    Il poveretto è completo. Sembra molto perso dalla paura. E voleva di più (oltre a quello con cui lo avevano già bombardato. A proposito, poi, anche i discendenti dovranno pagare per questi doni) e armi nucleari? Bene. Forse le stesse stupide persone cercheranno di infilare qualcosa del genere in queste penne.
  6. squalo Офлайн squalo
    squalo 20 febbraio 2022 20:12
    0
    Lascerei da parte la capacità di Durcain di creare armi nucleari. L'intera questione sarà ridotta a "dove prendere i soldi", mentre eventuali importi non avranno nulla a che fare con il risultato finale. Questa situazione è descritta in dettaglio nei "Racconti di Khoja Nasreddin", quando il padishah prese i soldi per insegnare all'asino a parlare ;)))

    In effetti, la stessa formulazione della domanda come "ritorno dello status nucleare in Ucraina" sembra estremamente sbagliato! - Durkaina non ha mai avuto a che fare con lo sviluppo, la creazione e il funzionamento di armi nucleari! L'unica cosa con cui aveva a che fare era che si trovava sul suo territorio, così come sui territori del Kazakistan e della Bielorussia!
    Ma se il Kazakistan e la Bielorussia inizialmente, a causa delle caratteristiche nazionali, non hanno cercato di rubare tutto ciò che "mente male" - durante il crollo dell'URSS, l'ubriacone EBN non si è assolutamente preoccupato di tutto tranne che del potere personale, di come era pronto a passare sopra tutto e rovina tutto per il bene di una pacca sulla spalla amichevole Marked. Pertanto, Durkaina, che ha rubato molto e spudoratamente e si è appropriato delle risorse, dei mezzi e dei risultati di altre persone durante l'era sovietica, ha cercato di appropriarsi dell'arsenale nucleare di qualcun altro. Non è molto chiaro, però, come lei intendesse controllarlo, perché il suo utilizzo richiedeva di aggirare i blocchi tecnici che non ne consentivano l'uso senza ottenere i dati di controllo e le chiavi di comando appropriati. Su Durkain non c'erano dipartimenti GUMO-12 che servissero, immagazzinassero e accompagnassero l'intero ciclo delle operazioni di armi nucleari nelle unità di combattimento.

    Non dubito per un secondo che EBN sarebbe pronto a trasferire tutti i poteri a Durkaina, come ha fatto con la Crimea (di cui Kravchuk ha scritto nelle sue memorie) - ma qui gli USA non glielo hanno permesso! Conoscendo le peculiarità del khokhlobantustan, non erano affatto interessati ad avere problemi con la diffusione incontrollata di armi nucleari in tutto il mondo e ad essere oggetto di ricatto da parte degli sciocchi hetman di Durkain ... Hanno insistito per riportare nelle tasche del maestro tutto il armi nucleari che gli sciocchi con il prebloccato hanno cercato di rubare da lì ... E così che sembrasse più o meno decente e allo stesso tempo "rallentano" la Russia - hanno escogitato un memorandum, che, dal suo nome, è un documento dichiarativo e non vincolante! Questo non è un contratto, ma un MEMORANDUM!
    In virtù di ciò, è già stupido continuare a parlare del mitico "restauro" di ciò che non è mai stato! E, naturalmente, un tentativo di creare una stupida arma nucleare, anche teorica per qualsiasi paese normale, è del tutto inaccettabile! È solo stupido parlare di questo!

    Pertanto, il consiglio principale al CLOWN RESIDENTE:

    Non provare nemmeno a fare una smorfia sul tema delle armi nucleari!