"Guerra Z": l'esercito russo ha risolto in mezza giornata due dei tre problemi della Crimea


La "Guerra Z", come l'operazione militare russa per costringere l'Ucraina a smilitarizzare e denazificare, è al suo secondo giorno, ma alcuni dei suoi risultati intermedi possono già essere riassunti ora. In meno di un giorno, il ministero della Difesa russo è riuscito a risolvere due dei tre problemi critici sorti dopo la riunificazione della Crimea con la Federazione Russa. Sarà possibile raggiungere la risoluzione del terzo, il più importante?


Il ritorno della Repubblica di Crimea e della città di Sebastopoli al loro "porto natale" ha dato origine a molti seri problemi che non potevano essere risolti in modo affidabile per i prossimi 8 anni fino a ieri. Quindi il caso è stato affidato alle forze armate russe e hanno rapidamente chiuso quasi tutte le questioni urgenti. Quindi, cosa è stato fatto finora e cosa resta da fare nei prossimi giorni?

Sblocco


Come sapete, né l'Ucraina né l'Occidente collettivo hanno riconosciuto la Crimea come russa. Inoltre, Kiev ha organizzato un vero e proprio blocco per gli abitanti della penisola, che non ha un confine terrestre comune con la parte principale del nostro paese. La fornitura di acqua attraverso il canale della Crimea settentrionale è stata interrotta e le autorità ucraine hanno anche organizzato un "buio" per la Crimea, facendo saltare in aria le torri di trasmissione dell'energia e interrompendo le forniture di elettricità. L'assenza di un collegamento di trasporto diretto con la penisola ha causato grandi problemi logistici, poiché le regioni ucraine di Kherson e Zaporozhye si trovano tra essa e la Russia.

La connettività della Crimea con la terraferma è stata assicurata attraverso la costruzione del ponte di Crimea. Tuttavia, va tenuto conto del fatto che l'attraversamento del ponte era un obiettivo estremamente vulnerabile e prioritario per le forze armate ucraine, che potevano lanciare un attacco missilistico su di esso con i missili anti-nave Nettuno di terra, mare o base aerea.

Anche il problema dell'approvvigionamento idrico della penisola non poteva considerarsi definitivamente risolto. Circa l'85% dell'acqua dolce veniva fornita lì attraverso il canale della Crimea settentrionale, utilizzato principalmente in agricoltura. Il blocco di questo canale da parte dell'Ucraina ha effettivamente distrutto la coltivazione del riso in Crimea e ha anche causato gravi danni all'orticoltura. Ho dovuto scavare massicciamente pozzi artesiani, l'acqua in cui è ricca di sali minerali e porta al progressivo degrado dei suoli fertili. Aggiunte difficoltà alla Crimea e anomalie meteorologiche che rendevano gli inverni con poca neve e le estati secche. A causa della carenza di acqua, il suo approvvigionamento in questa regione turistica doveva essere effettuato ogni ora.

Le autorità regionali e federali hanno già iniziato a costruire potenti impianti di desalinizzazione, ma il 24 febbraio 2022 tutto è cambiato radicalmente.

Durante l'operazione militare su larga scala "Z", le truppe russe sono entrate nel territorio dell'Ucraina lungo l'intera lunghezza del suo confine. Le forze armate della DPR e della LPR hanno lanciato un contrattacco sulle posizioni delle Forze armate ucraine con accesso al confine amministrativo dei nuovi stati. Le truppe russe avanzarono per incontrarli dalla Crimea nella regione di Kherson. Letteralmente in un giorno Kiev ha perso il controllo del Mar d'Azov. Ciò ha permesso a Mosca di risolvere finalmente due compiti strategicamente importanti:

In primo luogo, a spese del Mar d'Azov, è apparso un corridoio di trasporto terrestre, che ora collegherà in modo affidabile la Crimea con il Donbass e la Russia.

In secondo luogoDopo aver raggiunto la città di Kherson, l'esercito russo ha preso il controllo dell'intera infrastruttura del canale della Crimea settentrionale. Il capo della regione Sergey Aksenov ha affermato che la Repubblica è pronta a riprendere le forniture idriche:

Questo può essere fatto entro un giorno. Possiamo accettare l'acqua nel canale, tecnicamente siamo pronti. Le stazioni di pompaggio sono pronte, tutti i nostri servizi sono in allerta, pronti a ricevere acqua.


Secondo i rapporti, l'acqua del Dnepr ha già iniziato a fluire nella penisola, il cui blocco idrico può ora essere considerato completato. In mezza giornata, Carl!

Confessione?


Ora la questione è lasciata al terzo, più importante problema della Crimea, che, purtroppo, non può essere risolto attraverso il ministero degli Esteri russo. Questa è una questione di status giuridico della penisola.

Come abbiamo già accennato, né l'Ucraina né l'Occidente collettivo dietro di essa hanno riconosciuto la Crimea come russa. La sospensione dello status giuridico crea molte difficoltà e restrizioni alla vita normale dei Crimea e offre ai "partner" una leva di costante pressione politica su Mosca. Il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, purtroppo, è impotente qui, una parola gentile non raggiungerà mai una soluzione al problema. Ma quando i diplomatici esauriscono le parole, i militari si mettono al lavoro.

Pertanto, il Ministero della Difesa della Federazione Russa durante la "Guerra Z" dovrebbe infliggere una schiacciante sconfitta all'Ucraina e costringere Kiev alla resa completa e incondizionata. Dopodiché, a Nezalezhnaya, senza dubbio, dovrebbe essere attuata una seria riforma costituzionale per cambiare la forma della sua struttura statale. Una delle richieste di Mosca può e deve essere il riconoscimento da parte di Kiev del diritto all'autodeterminazione dei Crimea e dei residenti del Donbass, della Crimea - Russia, e della DPR e LPR - Stati indipendenti e indipendenti. In futuro si può decidere se le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk continueranno ad esistere da sole, se entreranno a far parte della Federazione russa o ucraina.
16 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. viktortarianik Офлайн viktortarianik
    viktortarianik (Vincitore) 25 febbraio 2022 11:38
    0
    Molto è stato fatto in così poco tempo.
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 25 febbraio 2022 12:31
    +2
    In meno di un giorno, il ministero della Difesa russo è riuscito a risolvere due dei tre problemi critici sorti dopo la riunificazione della Crimea con la Federazione Russa. Sarà possibile raggiungere la risoluzione del terzo, il più importante?

    È davvero così?

    1) A quanto ho capito, il primo problema che consideri è il blocco delle comunicazioni via terra e la trasformazione della fornitura di energia elettrica.
    Beh, ti svelo un segreto, dicono che il ponte è stato costruito, lo chiamavano Crimea. quindi la comunicazione terrestre non è stata per molto tempo un problema, tanto più critico. Anche il problema dell'elettricità è stato risolto molto tempo fa.

    2) Approvvigionamento idrico attraverso il canale di Crimea? Ebbene, questo problema non è critico da molto tempo, in generale è piuttosto un problema locale dell'agricoltura. Dopotutto, dici che il problema è risolto, anche se non completamente.

    Anche il problema dell'approvvigionamento idrico della penisola non poteva considerarsi definitivamente risolto. Circa l'85% dell'acqua dolce veniva fornita lì attraverso il canale della Crimea settentrionale. acqua utilizzata principalmente per l'agricoltura. Il blocco di questo canale da parte dell'Ucraina ha effettivamente distrutto la coltivazione del riso in Crimea e ha anche causato gravi danni all'orticoltura.

    Inoltre, l'acqua del canale non ha raggiunto tutte le regioni della Crimea. Probabilmente il water block può anche essere considerato per certi versi utile (per analogia con le sanzioni), è apparso un incentivo per lo sviluppo del sistema di approvvigionamento idrico della penisola. I risultati sono dentro.

    3) Il riconoscimento da parte dell'Ucraina e dell'Occidente è così importante per te da considerarlo un problema critico? Aspetti tutta l'approvazione da parte di qualcuno, altrimenti non conta?

    Ora la questione è lasciata al terzo, più importante problema della Crimea, che, purtroppo, non può essere risolto attraverso il ministero degli Esteri russo. Questa è una questione di status giuridico della penisola.
    Come abbiamo già accennato, né l'Ucraina né l'Occidente collettivo dietro di essa hanno riconosciuto la Crimea come russa. La sospensione dello status giuridico crea molte difficoltà e restrizioni alla vita normale dei Crimea e offre ai "partner" una leva di costante pressione politica su Mosca. Il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, purtroppo, è impotente qui, una parola gentile non raggiungerà mai una soluzione al problema. Ma quando i diplomatici esauriscono le parole, i militari si mettono al lavoro.

    Devo deludervi, il riconoscimento della Crimea come russa da parte dell'Occidente non seguirà. È troppo presto per dire cosa accadrà all'Ucraina, a mio avviso la probabilità di non riconoscere il nuovo regime ucraino da parte dell'Occidente è piuttosto alta. Sembra che sia arrivato il reggimento dei non riconosciuti.

    Si scopre che non capisci gli obiettivi e gli obiettivi dell'operazione in Ucraina, emergi problemi critici e parli della loro soluzione di successo. Sei contento che la vita dei ragazzi sia stata scambiata per l'opportunità di coltivare il riso? Dobbiamo capire che lì stanno combattendo e rischiando la vita per niente. A titolo indicativo, posso consigliarti di prestare attenzione allo stendardo che sventola sopra la colonna.



    E guarda cosa c'è scritto sul poster.

    1. Expert_Analyst_Forecaster 25 febbraio 2022 12:38
      0
      Appoggio pienamente 123.
      1. Il commento è stato cancellato
        1. Il commento è stato cancellato
    2. Marzhetsky Online Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 25 febbraio 2022 12:45
      +3
      Si scopre che non capisci gli obiettivi e gli obiettivi dell'operazione in Ucraina, emergi problemi critici e parli della loro soluzione di successo. Sei contento che la vita dei ragazzi sia stata scambiata per l'opportunità di coltivare il riso? Dobbiamo capire che lì stanno combattendo e rischiando la vita per niente.

      Che sciocchezze dici....
      Dal 2018 ho costantemente difeso la necessità di una soluzione decisa al problema ucraino su Reporter. E tu, ricordo, mi hai sempre opposto in questo. Ricordo argomenti nello spirito: beh, se sei così intelligente, prendi una mitragliatrice e vai avanti. Era? E tu stesso, in questo momento, vicino a Kiev? occhiolino
      Evona come sono andate le cose. Si scopre che non capisco gli obiettivi e gli obiettivi. buono

      Beh, ti svelo un segreto, dicono che il ponte è stato costruito, lo chiamavano Crimea. quindi la comunicazione terrestre non è stata per molto tempo un problema, tanto più critico.

      Il ponte è vulnerabile. Questo è stato scritto nell'articolo.
      Hai visto come Tochka-U entra in un aeroporto militare?
      https://topcor.ru/24210-smi-po-ajerodromu-v-rostovskoj-oblasti-nanesen-udar.html

      Approvvigionamento idrico attraverso il canale di Crimea? Ebbene, questo problema non è critico da molto tempo, in generale è piuttosto un problema locale dell'agricoltura. Dopotutto, dici che il problema è risolto, anche se non completamente.

      Nulla è stato deciso lì. C'erano molti problemi.

      Il riconoscimento da parte dell'Ucraina e dell'Occidente è così importante per te da considerarlo una questione critica? Aspetti tutta l'approvazione da parte di qualcuno, altrimenti non conta?

      Ucraina. Ex proprietario. Parlo da avvocato.
      Avresti comunque un'educazione speciale, non ci sarebbe prezzo come commentatore esperto.

      Devo deludervi, il riconoscimento della Crimea come russa da parte dell'Occidente non seguirà.

      Non ho bisogno delle tue frustrazioni. È solo che non capisci Belmes. di cosa stai parlando. E capisco. hi
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 25 febbraio 2022 13:43
        +1
        Che sciocchezze dici....
        Dal 2018 ho costantemente difeso la necessità di una soluzione decisa al problema ucraino su Reporter. E tu, ricordo, mi hai sempre opposto in questo. Ricordo argomenti nello spirito: beh, se sei così intelligente, prendi una mitragliatrice e vai avanti. Era? E tu stesso, in questo momento, vicino a Kiev? occhiolino
        Evona come sono andate le cose. Si scopre che non capisco gli obiettivi e gli obiettivi.

        Bene, sono passati anni, stai ancora chiedendo di spargere sangue dalle retrovie. E ti consiglio di saltare tu stesso con l'automatico sotto i proiettili. Cosa è cambiato allora?
        Naturalmente, non sono vicino a Kiev, ma non ho chiesto una campagna. Stai segnalando da un serbatoio rotto o da un comodo divano?

        Il ponte è vulnerabile. Questo è stato scritto nell'articolo.
        Hai visto come Tochka-U entra in un aeroporto militare?

        Che logica interessante. Sai che dal centro di San Pietroburgo all'Estonia o alla Finlandia la distanza è la stessa che dal ponte alla costa ucraina?
        Stai pianificando degli eventi lì? Ti parli di Kaliningrad?
        E riguardo al razzo, c'è scritto...

        Secondo altre fonti, i droni ucraini sono penetrati nello spazio aereo della Federazione Russa. I sistemi di difesa aerea li hanno trovati e distrutti. Si afferma che i rottami dei veicoli nemici stanno solo bruciando sul territorio dell'aerodromo.

        Quindi non è ancora chiaro cosa e dove sia caduto.

        Nulla è stato deciso lì. C'erano molti problemi.

        Questo è esattamente quello che era fondamentalmente.

        Anche il problema dell'approvvigionamento idrico della penisola non poteva considerarsi definitivamente risolto. Circa l'85% dell'acqua dolce veniva fornita lì attraverso il canale della Crimea settentrionale, utilizzato principalmente in agricoltura. Il blocco di questo canale da parte dell'Ucraina ha effettivamente distrutto la coltivazione del riso in Crimea e ha anche causato gravi danni all'orticoltura. Ho dovuto scavare massicciamente pozzi artesiani, l'acqua in cui è ricca di sali minerali e porta al progressivo degrado dei suoli fertili. Aggiunte difficoltà alla Crimea e anomalie meteorologiche che rendevano gli inverni con poca neve e le estati secche. A causa della carenza di acqua, il suo approvvigionamento in questa regione turistica doveva essere effettuato ogni ora.

        Ti ricordi che l'acqua del canale non scorreva in tutte le regioni della Crimea, ma solo nelle sue parti settentrionale e orientale? E sì, la presenza di acqua nel canale non influisce in alcun modo sul tempo, di tanto in tanto si verificano inverni con poca neve ed estati secche e il canale non c'entra.

        Ucraina. Ex proprietario. Parlo da avvocato.
        Avresti comunque un'educazione speciale, non ci sarebbe prezzo come commentatore esperto.

        Non ho bisogno delle tue frustrazioni. È solo che non capisci Belmes. di cosa stai parlando. E capisco.

        Torniamo su questo problema tra una settimana o due o poco dopo.
        Lei, da avvocato abilitato, ci descrivi in ​​dettaglio perché Washington non riconosce il "regime fantoccio" instaurato nei "territori occupati dall'aggressore" e ogni sorta di parlamentari europei sputerà saliva dagli spalti, poi dicci cosa bisogno di fare al riguardo. sì
        Sono curioso, l'opzione di andare a Washington e Bruxelles per costringerli a riconoscere i cambiamenti sarà? sorriso
        1. wamp Офлайн wamp
          wamp 27 febbraio 2022 09:52
          0
          Citazione: 123
          Ti ricordo che l'acqua del canale

          Ti sbagli sull'acqua.

          Affinché fosse in qualche modo sufficiente, era necessario abbandonare la parte più redditizia dell'agricoltura della Crimea: la coltivazione del riso. Ora è tornata la coltivazione del riso.

          E sì, l'acqua cambia notevolmente il microclima della Crimea, la salinità dei suoi laghi ed estuari.
          1. 123 Офлайн 123
            123 (123) 27 febbraio 2022 10:43
            +2
            Ti sbagli sull'acqua.
            Affinché fosse in qualche modo sufficiente, era necessario abbandonare la parte più redditizia dell'agricoltura della Crimea: la coltivazione del riso. Ora è tornata la coltivazione del riso.
            E sì, l'acqua cambia notevolmente il microclima della Crimea, la salinità dei suoi laghi ed estuari.

            Sembra che abbiamo avuto qualche malinteso hi Provo a chiarire il mio punto di vista.
            Hai perfettamente ragione, ho dovuto farlo dalla coltivazione del riso. Non lo nego. Dico che, con buona pace dei coltivatori di riso della Crimea, l'obiettivo dell'operazione speciale non è la redditività dell'agricoltura della penisola. E nemmeno "microclima" e "salinità di laghi ed estuari".
            Se devi pagare per l'opportunità di coltivare "riso strategicamente importante" con la vita e la salute dei ragazzi, allora nella bara ho visto una tale sostituzione di importazione. Pronto da mangiare importato (a proposito, non è europeo e americano) o rinuncia al pilaf per tutta la vita.
            Gli obiettivi dell'operazione sono completamente diversi, l'esercito risolve compiti completamente diversi. Sono molto più globali e su larga scala. È necessario descriverli in dettaglio? Stupidamente, nessuno avrebbe inviato un esercito a causa del canale.
            E l'acqua nel canale è più un effetto collaterale, una parte dei cambiamenti globali in corso.
            Eppure, la situazione con l'approvvigionamento idrico è stata utilizzata nella guerra dell'informazione. Era un simbolo che cercavano di farci incazzare, ferirci, farci ammalare e, naturalmente, provocarci a usare la forza militare. Da qui l'eccessiva emotività alla menzione del canale.
            E permettetemi di fare alcune precisazioni, il problema non si risolve "in mezza giornata" come sostiene l'autore, ci vorranno due settimane per preparare il canale.



            A proposito, vorrei prestare attenzione alla qualità dell'acqua. Più di una volta hanno scritto dell'inquinamento del Dnepr (compreso su questo sito), se all'improvviso si scopre che l'acqua del Dnepr si è improvvisamente autodepurata ed è abbastanza adatta al consumo, avrò dei dubbi.
            1. wamp Офлайн wamp
              wamp 27 febbraio 2022 10:59
              0
              Citazione: 123
              Gli obiettivi dell'operazione sono completamente diversi, l'esercito risolve compiti completamente diversi. Sono molto più globali e su larga scala.

              Capisco che tu voglia parlare solo lungo il ramo principale degli eventi. Ma ci sono anche rami laterali, che è quello che è diventato questo articolo. Non si tratta della cosa principale che sarà ancora, ma di ciò che è già accaduto: un raggio di luce calda.
              Durante la seconda guerra mondiale, l'Ufficio informazioni non ha aspettato la presa di Berlino, ma ha anche parlato di città già liberate.
              1. 123 Офлайн 123
                123 (123) 27 febbraio 2022 11:09
                +2
                Forse hai ragione. E ci sono molti "rami laterali". Ti ho inviato uno di questi hi
    3. Andron59 Офлайн Andron59
      Andron59 (Andrey Grigorievich) 25 febbraio 2022 17:00
      +1
      Concordare! I problemi sono stati risolti e non erano più acuti. E il riconoscimento dell'Occidente "civilizzato" non dovrebbe preoccuparci affatto dalla parola. buono
  3. Expert_Analyst_Forecaster 25 febbraio 2022 13:12
    -4
    Citazione: Marzhetsky
    Non ho bisogno delle tue frustrazioni. È solo che non capisci Belmes. di cosa stai parlando.

    123 scrive che la Crimea non è riconosciuta. Sì, e anche nuovi stati. Se pensi in modo logico, allora presumi di riconoscere. Ma invece di pronunciare chiaramente la tua posizione, diventi di nuovo personale.
    Ha un brutto carattere, signor Marzhetsky. Probabilmente anche peggio del mio. Stai costantemente litigando e insultando i tuoi avversari. Ammetto di aver sbagliato. Pensavo ti mancasse l'istruzione. In realtà il problema è diverso. Ti manca l'istruzione.
  4. Expert_Analyst_Forecaster 25 febbraio 2022 13:29
    -1
    Una delle richieste di Mosca può e deve essere il riconoscimento da parte di Kiev del diritto all'autodeterminazione dei Crimea e dei residenti del Donbass, della Crimea - Russia, e della DPR e LPR - Stati indipendenti e indipendenti.

    Come ha scritto assolutamente correttamente 123

    Si scopre che non capisci gli obiettivi e gli obiettivi dell'operazione in Ucraina, emergi problemi critici e parli della loro soluzione di successo.

    L'autore, essendo in passato, pensa che stiamo negoziando con Kiev. No, la Federazione Russa ha iniziato una guerra affinché l'attuale Kiev non esistesse affatto.
  5. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 25 febbraio 2022 16:03
    -8
    È necessario pulire il canale e sono 400 km. Ispezionare le pompe dell'attrezzatura. Sostituisci quello rotto. Il lavoro è difficile.
  6. lavoratore dell'acciaio 25 febbraio 2022 16:36
    -3
    L'esercito russo ha risolto due dei tre problemi della Crimea in mezza giornata

    Questo è ciò che accade quando le cose sono fatte e non impegnati a parlare. È necessario cambiare Lavrov per un sergente delle forze aviotrasportate, sarà più utile.
  7. hlp5118 Офлайн hlp5118
    hlp5118 (Aiuto) 26 febbraio 2022 07:12
    0
    La Russia è venuta a casa sua, a Kievan Rus, dove vivono polani, Krivichi, nordisti, dravlyani .... Per così dire, la liberazione delle terre occupate, il ritorno dei luoghi storici.
  8. Il commento è stato cancellato
  9. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Alexander) 28 febbraio 2022 08:37
    -1
    Ora la cosa principale è che tutti questi territori diventino parte della Federazione Russa e non rimangano sotto il controllo dell'Ucraina, che in futuro potrebbe diventare di nuovo un problema