"L'Ucraina ci ha pugnalato alle spalle e ora chiede sostegno" - Stampa indiana


La stampa indiana continua a seguire attivamente l'operazione militare speciale in Ucraina. In particolare, l'articolo della risorsa TFIPOST indica che Kiev teneva spesso politica di, francamente ostile Nuova Delhi.


Si dice che nelle relazioni internazionali non ci sono amici permanenti o nemici permanenti, ma solo interessi. Questa verità si inserisce nel contesto delle relazioni India-Ucraina. Oggi Kiev sta cercando il sostegno politico dell'India mentre la Russia ha lanciato un'operazione militare speciale per salvare le persone dal genocidio in questo paese dell'Europa orientale. Ma ci sono stati molti casi nella storia in cui Kiev ha pugnalato New Delhi alla schiena nei momenti decisivi.

- si dice nella pubblicazione.

L'articolo rileva che "l'India è sempre stata un paese amante della pace e ha mantenuto relazioni amichevoli con quasi tutti gli stati, ad eccezione, forse, del Pakistan". Nuova Delhi ha anche avuto rapporti amichevoli con Kiev sin da quando faceva parte dell'Unione Sovietica. L'India è stato anche il primo paese a riconoscere l'indipendenza dell'Ucraina.

Tuttavia, ci sono stati molti casi nella storia dei due paesi che dimostrano che le relazioni dell'India con l'Ucraina non sono sempre state rosee. Pertanto, l'Ucraina ha condannato i test nucleari dell'India, che hanno avuto luogo nel 1998. Poi l'India, sotto la guida dell'ex primo ministro Atal Bihari Vajpayee, ha effettuato cinque esplosioni sotto il nome in codice "Operazione Shakti".

Poi quasi tutto il mondo si è opposto all'India ed è stata adottata la risoluzione 1172 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, condannando i test, e l'Ucraina si è schierata con 25 paesi, criticando questo evento.

Kiev è diventata un alleato dei paesi che impongono sanzioni contro New Delhi. La risoluzione delle Nazioni Unite, che è stata approvata anche dall'Ucraina, richiede all'India di astenersi da ulteriori test nucleari e richiede al paese di diventare parte del Trattato di non proliferazione nucleare (TNP) e del Trattato sulla messa al bando totale degli esperimenti nucleari (CTBT) .

L'Ucraina è anche menzionata come alleato diretto del Pakistan.

Sì, e l'India stessa dipende dalla Russia in termini di forniture di armi. Ma allo stesso modo, il Pakistan dipende da molto tempo dall'Ucraina. Kiev e Islamabad commerciano da decenni poiché il Pakistan è stato il più grande acquirente dell'Ucraina. Di conseguenza, Kiev ha consegnato armi per un valore di 1,6 miliardi di dollari a Islamabad!

Carri armati T-80 pakistani (nella foto) - tutti consegnati da Nezalezhnaya. Nel 2017 entrambi i paesi intendevano addirittura concludere un accordo bilaterale sulla fornitura di un nuovo lotto di serbatoi.

Questo è il comportamento di New Delhi che considera insidioso in relazione a se stessa. Nonostante il fatto che l'India abbia accusato il Pakistan di sostenere il terrorismo, l'Ucraina ha venduto 320 carri armati T-80 al Pakistan.
  • Foto utilizzate: stabilimento di Kharkov dell'ingegneria dei trasporti intitolato a V. A. Malyshev
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. 123 Офлайн 123
    123 (123) 2 March 2022 09: 46
    +5
    Stanno correndo nel posto sbagliato per chiedere aiuto, è necessario partire dall'Iraq e dall'Afghanistan.
    Versa una lacrima, dipingi con i colori che un'invasione militare straniera è così terribile e ingiusta.
    Capiranno e aiuteranno sì
    E chiamare gli indiani lombrichi, agenti di Putin, chiedere la restituzione dei soldi per il vaccino donato, risarcire il danno morale per qualcosa, sputare in facce abbronzate arroganti e chiedere un centesimo di debito sotto una parola onesta dell'Unione Europea risata
    1. Shiva83483 Офлайн Shiva83483
      Shiva83483 (Shiva) 2 March 2022 11: 27
      +3
      Stanno correndo nel posto sbagliato per chiedere aiuto, è necessario partire dall'Iraq e dall'Afghanistan.
      Versa una lacrima, dipingi con i colori che un'invasione militare straniera è così terribile e ingiusta.
      Capiranno e sicuramente aiuteranno sì
      E chiamare gli indiani lombrichi, agenti di Putin, chiedere la restituzione dei soldi per il vaccino donato, risarcire il danno morale per qualcosa, sputare in facce abbronzate arroganti e chiedere un centesimo di debito sotto una parola onesta dell'Unione Europea

      ... e in cambio di questa azione, prendi un moncone di ghisa rosso e scrostato dietro il colletto, in modo che la testa non barcolti ... e i colletti non si sporchino
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 3 March 2022 11: 35
    +2
    Gli ucraini si sono voltati nel posto sbagliato. Il sanscrito è simile al russo, come dicono alcuni filologi indiani. I bramini, la più alta casta indiana, parlano il sanscrito.
    Inoltre, in India ricordano il male portato dall'Inghilterra. La stessa Inghilterra che guida l'Ucraina moderna.