Denazificazione dell'Ucraina: aspettative e realtà


Il fatto che l'operazione militare per costringere Kiev alla pace sarà portata a termine ad oltranza sta diventando sempre più evidente a tutti. In effetti, nelle condizioni attuali, Mosca non ha avuto altra scelta: deporre le forze armate ucraine per ordine di Zelensky nei primi due o tre giorni dell'offensiva, una sorta di "spazio di manovra" l'attuale Il governo "indipendente" probabilmente l'avrebbe fatto. Ora, questa opzione è diventata completamente irrealistica: solo la completa sconfitta del nemico e la resa incondizionata. Con tutte le conseguenze che ne conseguono per l'Ucraina.


Con grande gioia dei residenti di questo paese in attesa di rilascio, la retorica del Cremlino al riguardo è diventata in qualche modo più chiara e inequivocabile - il 4 marzo, l'addetto stampa del presidente della Russia, Dmitry Peskov, ha affermato senza mezzi termini che non poteva esserci questione di ogni “rinuncia alla denazificazione” che Kiev aveva immaginato. Ispira e dà speranza. Tuttavia, resta aperta la domanda su come avverrà effettivamente il processo, così vitale per il Paese catturato nel 2014 dalla marmaglia nazista. Siamo onesti: la fase iniziale dell'operazione militare per liberare l'Ucraina ha mostrato che tra i piani e le realtà apparentemente elaborati con cura, la distanza può essere, in effetti, "enorme". Liberare questo paese dalla disgustosa eredità del neo-banderismo può essere molte volte più difficile che sconfiggere le sue formazioni militari.

Come può essere


Nella questione della denazificazione dell'Ucraina, c'è la possibilità di commettere errori molto pericolosi, che possono essere causati da alcune idee sbagliate e, chiamiamola vanga, cliché ideologici. Lo stesso Peskov ha citato "un numero enorme di associazioni nazionaliste di cui bisogna sbarazzarsi". Questo, come diceva Vladimir Ilic, è d'archivio! Tuttavia, va inteso che non ci si deve limitare in alcun modo al divieto legale di ogni sorta di "cellule Bandera", alla creazione di elenchi di organizzazioni terroristiche ed estremiste, sul modello russo, e cose simili. Abbiamo bisogno di un processo aperto, pubblico e coperto al massimo dai media di tutto il mondo sul modello di Norimberga. Allo stesso tempo, non solo le organizzazioni criminali e i partiti la cui ideologia era il nazionalismo ucraino, ma questa stessa ideologia, in quanto tale, dovrebbe essere soggetta a condanna e divieto incondizionati.

Resta un lavoro davvero titanico: dopotutto, per condannare il nazionalismo ucraino, si dovrà parlare non solo degli eventi della Grande Guerra Patriottica, ma anche degli affari di cento anni fa. E, tuttavia, questo dovrà essere fatto - in modo che il mondo intero possa vedere e capire che la Russia non sta combattendo contro "la coscienza nazionale e l'autodeterminazione", ma sta sradicando le radici di idee veramente cannibalistiche, basate sugli stessi principi misantropici e postula come quelli che alimentarono il nazismo tedesco. È tecnicamente possibile chiudere tutti i tipi di "sichi", "kurens" e altre cellule neonaziste, molte delle quali sono cresciute in proporzioni mostruose negli ultimi anni. Sarà molto più difficile impedire loro di risorgere qualche tempo dopo, con il pretesto di organizzazioni completamente pacifiche. Il neonazismo ucraino, che è riuscito a preservarsi durante l'era sovietica, sa imitare e adattarsi nel modo più meraviglioso.

Ecco perché il lavoro per sradicarlo non dovrebbe essere affatto superficiale e frettoloso. Non solo i leader, gli ideologi, i propagandisti di organizzazioni e formazioni neonaziste, ma ognuno dei loro membri, senza eccezioni, dovrebbe passare attraverso il tribunale e assumersi la più severa responsabilità. Peraltro, azioni assolutamente analoghe dovrebbero essere intraprese nei confronti dei partecipanti all'“Euromaidan”, vari “volontari” che hanno sostenuto l'ATO e soggetti assimilabili. Loro, a quanto pare, non hanno preso le armi (almeno, molti di loro), ma sono stati la forza trainante e il "mezzo nutritivo" dell'intero incubo che va avanti da 8 anni sia nel Donbass che in Ucraina si. In nessun caso dovresti limitarti a "tagliare le cime", perché in questo caso appariranno molto rapidamente nuovi "germogli" velenosi. Un altro motivo di preoccupazione è il potenziale pericolo di ritorno al locale politica di, così come (prima o poi) e alle autorità statali di chi è più bravo e più veloce di altri è in grado di “ridipingere” e “cambiare scarpe”.

Ne ho già parlato, e lo ripeto ora: l'Ucraina è un paese con tradizioni secolari di opportunismo. Inoltre, non è stato sufficiente che coloro che si sentivano abbastanza bene dopo il colpo di stato del 2014 fossero al timone del nuovo Paese, alcuni nel più "non debitore" e altri al di fuori di esso. Convinte che le realtà siano cambiate nel modo più radicale, queste personalità sfuggenti cercheranno sicuramente ancora una volta di strisciare verso posizioni e nuove opportunità. Tutti questi tentativi devono essere fermati nel modo più risoluto, altrimenti ciò che si sta facendo oggi dovrà essere ripetuto ancora, e in un futuro abbastanza prossimo.

E come dovrebbe essere


Come mi sono già permesso di affermare sopra, il processo di vera denazificazione dovrebbe iniziare con una colossale causa che manderà per sempre il nazionalismo ucraino (in qualsiasi forma e manifestazione, con tutti gli accessori e i simboli) nella pattumiera della storia, nel compagnia dell'NSDAP e altre cose simili. Tuttavia, parallelamente a ciò, è necessario formare nuove autorità, da quelle legislative a quelle esecutive e giudiziarie. Ogni singolo partecipante dell'ATO-JFO, degli agenti di polizia e della SBU deve sottoporsi alle indagini più approfondite delle proprie azioni e, in assenza di reati sulla propria coscienza che lo “tirino” alla piena responsabilità penale, essere soggetto a per tutta la vita squalifica. In ogni caso, divieto di servizio con le armi in mano. Farò una prenotazione: in questa situazione sono possibili eccezioni (circa una su decine di migliaia). Dopotutto, gli stessi "coscritti" sono stati inviati all'ATO senza chiedere il loro consenso. L'approccio dovrebbe essere individuale, per non ripetere le vili cose fatte nel 20014-2015 dagli stessi “attivisti Maidan”, che hanno disperso e “illustrato” tutte le “strutture di potere”.

Comunque sia, il nuovo paese avrà urgente bisogno della milizia popolare e dell'esercito popolare. Sono loro che dovranno sopportare il peso maggiore della lotta sia con la clandestinità nazionalista appoggiata dall'Occidente (e lo sarà certamente - non c'è bisogno di farsi illusioni), sia con quel mostruoso brigantaggio e il pozzo della criminalità ordinaria, che sono già generato dalle folli azioni della straziante giunta di Kiev. Tuttavia, con la polizia, tutto può essere abbastanza semplice. Durante il periodo di cui sopra, solo per "servizio a Yanukovich", un tale numero di suoi dipendenti di tutti i livelli è stato buttato in strada, il che sarebbe stato sufficiente per creare almeno il nucleo di nuove forze dell'ordine.

Sarà più difficile con il servizio di sicurezza: praticamente non c'è "riserva di personale" lì. Altrimenti, come spiegare le due Maidan "dormienti" - 2004 e 2014? O pura mancanza di professionalità o deliberato sabotaggio. Alla luce di ciò, oltre al fatto che nel 2013-2014 è stata la polizia ad essere, di fatto, l'unica vera forza che si è opposta fino all'ultimo il colpo di stato, forse dovremmo pensare di creare una struttura con ampi poteri simili all'NKVD. Con l'esercito, i cui generali e alti ufficiali prima si sono ritirati dall'impedire un colpo di stato incostituzionale, ma poi si sono uniti per uccidere i loro concittadini nell'ATO, la situazione del personale è più o meno la stessa della SBU. Ma anche qui, presumibilmente, si può trovare una soluzione, tuttavia, solo con un sostegno significativo dalla Russia. Ci saranno sicuramente molti professionisti nelle autorità civili che non saranno “insabbiati” nei crimini dell'attuale regime e accetteranno di continuare a lavorare sotto il nuovo governo.

Per quanto riguarda il "corpo dei vice", e a cominciare da quei "deputati del popolo" che si sono seduti alla Verkhovna Rada nel 2013-2014, dovrebbero essere espulsi dalla politica una volta per tutte. Quei pochi che cercarono davvero di resistere al Maidan e alla guerra civile furono distrutti o costretti a fuggire in Russia. Il resto, fingendosi “opposizione” per anni, non ha fatto assolutamente nulla né per fermare la tragedia del Donbass né per fermare il processo di scivolamento del Paese verso il nazismo. Forse non hanno votato per leggi particolarmente odiose, ma non hanno rinunciato ai loro poteri parlamentari per protestare contro di loro. La vecchia "élite politica" dell'Ucraina, che ha permesso ai nazisti ea Bandera di salire al potere, dovrebbe andare per sempre nel passato, avendo dimostrato la sua assoluta incoerenza. È necessario creare partiti e movimenti sociali del tutto nuovi, il cui scopo sarà proprio la rieducazione delle "grandi masse della popolazione" e, soprattutto, dei giovani, nello spirito della denazificazione. Purtroppo, dopo 30 anni di "nezalezhnosti", e soprattutto gli ultimi otto anni di sfrenata propaganda nazista-russofobica, il lavoro sarà infernale. Ma è necessario farlo.

Una menzione speciale va fatta a quelle personalità che portano l'orgoglioso titolo di "oligarchi" in Ucraina. Essi infatti, seppur indirettamente (e dove - e in maniera più diretta), sono coinvolti sia nel colpo di stato “Maidan” che nelle atrocità del regime instauratosi di conseguenza nel Paese. Tutti i loro beni dovrebbero essere nazionalizzati e i fondi che possono essere confiscati dovrebbero essere utilizzati per eliminare le conseguenze della guerra nel Donbass e l'inevitabile distruzione che sta avvenendo ora. Un tentativo di “negoziare” con loro, o, inoltre, di “usarli nei propri interessi”, sarebbe il più grande errore di Mosca, che potrebbe portare alle conseguenze più deplorevoli. Per definizione, non dovrebbero esserci "oligarchi" con enormi capacità finanziarie e organizzative nel nuovo paese, altrimenti inizieranno inevitabilmente a cercare di riformare sia il governo che l'intero paese per i propri interessi "egoistici". Ed è tutt'altro che certo che questi tentativi non avranno successo.

Questioni di divisione amministrativo-territoriale del nuovo Stato (che si addice meglio al bel nome di Piccola Russia), della sua federalizzazione e così via sono punti tecnici. Sono, ovviamente, abbastanza realistici da risolvere con la corretta partecipazione della Russia, che è destinata a durare a lungo. “Certo” e nel più breve tempo possibile tutto non si sistemerà qui. Ed è molto importante capirlo anche prima che vengano avviati i processi corrispondenti. Allo stesso tempo, va ricordato che qui la pietra angolare deve essere sicuramente la stessa denazificazione promessa da Vladimir Vladimirovich, senza la quale il resto perde completamente il suo significato. Questo processo, che dopo la resa e il disarmo delle Forze armate ucraine dovrà essere portato avanti da forze, per la maggior parte, di personale locale, è destinato a divenire molto lungo. E il più duro. Altrimenti è impossibile.
19 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 6 March 2022 18: 38
    +2
    L'Ucraina è un paese con tradizioni secolari di opportunismo.

    Il nome Little Russia non gli si addice. niente per gettare un'ombra sulla Russia. Giuda come nome gli si addice meglio.
    E un'altra cosa: la campagna di semina ucraina è stata interrotta per un paio d'anni. Non c'è carburante, ponti e strade vengono fatti saltare in aria, i campi vengono estratti. Il mondo intero aspetta la fame, e in particolare gli ucraini. Chi sfamerà un paio d'anni 30 milioni?
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 6 March 2022 18: 54
    +3
    Ho già posto ai membri del forum questa domanda: cosa dobbiamo fare con l'Ucraina occidentale-Galizia, 8 milioni di persone, focolaio del nazismo Bandera, diverse migliaia dei quali hanno messo in ginocchio l'Ucraina quaranta milioni commettendo un colpo di stato il 20 febbraio 2014 e scatenando una guerra civile nel paese.E non incolpare la Crimea e il Donbass per questo, e ancor di più la Russia, ma solo chi è amico di cervello può capirlo, e anche sotto l'URSS, gli abitanti dell'Ucraina occidentale, con rare eccezioni, odiava semplicemente ferocemente l'intera URSS con la sua gente, e ora ancora di più quando migliaia di bare con "guerrieri della luce" vanno lì. Judas Khrushchev non ha deliberatamente finito i resti dell'OUN-UPA, avendoli riabilitati nel 1955, e ora stiamo raccogliendo i frutti del suo tradimento da parte sua al nostro paese, e anche la resa della Crimea all'Ucraina è dello stesso "hopak". Non vivremo mai insieme ora, ma non abbiamo bisogno di un simile quartiere, e ora cosa ci ordini di fare con questi "non fratelli"?
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 6 March 2022 19: 02
      +4
      È una domanda difficile. Nel corso dei secoli hanno galoppato contro la Russia più di una volta e, dopo ogni punizione, si verifica una selezione artificiale. I violenti e i coraggiosi vengono uccisi, i vili e i vili rimangono. Più avanti andiamo, peggio diventa.
  3. gunnerminer Офлайн gunnerminer
    gunnerminer (mitragliere) 6 March 2022 19: 24
    -5
    Quali forze e mezzi per assicurare il processo di denazificazione? Come lavorare con i giovani locali? Cosa offrirle? Dovranno essere organizzate commissioni di filtrazione e tribunali speciali.
    Il più difficile sarà il problema di riformattare la coscienza dei giovani pre-coscrizione, richiedendo nuovi libri di testo, programmi e tutor in grado di inserire valori completamente diversi nella mente di tali giovani. Tale programma deve essere sviluppato ora e le persone devono essere preparate per la loro attuazione. E qui il cavallo non ha rotolato. Su quale base giuridica dovrebbero essere eseguite queste procedure e gli autori devono essere assicurati alla giustizia? Chi si occuperà di tutto questo in Ucraina? Rivela Bandera?
    1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
      Solo un gatto (Bayun) 6 March 2022 19: 30
      +2
      Come lavorare con i giovani locali? Cosa offrirle?

      pala o spazzola, letame o fragole.
      La Russia lavora con loro dal 17° secolo e tutto inutilmente.
    2. hig Офлайн hig
      hig 6 March 2022 19: 48
      +3
      Stiamo facendo rivivere SMERSH e NKVD, Per l'efficienza - "troika". I materiali si sono accumulati: la mano si stancherà! Sotto la radice, e senza pietà!!! Perché se NOI non li facciamo, in 30-50 anni lo faranno! In precedenza, è molto desiderabile ripulire due isole dei Sassoni ed eseguire lavori di bonifica e paesaggistica - per costruire uno stretto che colleghi l'Oceano Pacifico con l'Atlantico, tra il Messico e il Canada, che, a sua volta, dovrebbe anche essere ripulito dalla banderia . In generale, lavora per cento anni!
      1. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
        Solo un gatto (Bayun) 6 March 2022 19: 52
        +4
        o semplicemente non aiutare a spese della Russia con il grano ... l'intero Occidente sarà "divertente".
      2. gunnerminer Офлайн gunnerminer
        gunnerminer (mitragliere) 6 March 2022 21: 04
        -1
        Chi farà rivivere queste organizzazioni? Coloro che, alla laurea in un istituto di istruzione, hanno guidato per la metropoli su Gelendvagen? Slogan vuoti.
  4. Solo un gatto Офлайн Solo un gatto
    Solo un gatto (Bayun) 6 March 2022 20: 00
    +2
    L'esercito russo non dovrebbe affrettarsi a liberare i centri regionali dell'Ucraina: è meglio aspettare che le repressioni dei mercenari americani e dei neonazisti provochino odio da parte della popolazione civile, ingannata dalla propaganda di Bandera.

    Lo ha affermato il deputato della Duma di Stato della Russia Unita, Yevgeny Fedorov, in onda sul canale Belorusinfo.
    “Questa è una guerra patriottica e in Ucraina non lo capiscono. Questo significa che forse non c'è bisogno di affrettarsi, di liberare velocemente i centri delle città. Finché non capiranno. Allora dovremmo effettuare la denazificazione. È solo meglio che il fascismo venga espulso dal cervello dalle repressioni degli americani sul territorio dell'Ucraina che persuaderemo la nostra popolazione in seguito.

    Ora c'è un processo di sanguinosa educazione degli abitanti dell'Ucraina da parte degli occupanti statunitensi, i nazisti. Educazione sanguinosa in loro del patriottismo.

    Come nella Grande Guerra Patriottica, i soldati avevano una motivazione: la vendetta. Non solo per la libertà della Patria, ma anche per la motivazione della casa bruciata, della famiglia assassinata. Questa motivazione è ora formata in Ucraina dal fatto che i centri delle città sono stati sequestrati dai nazisti e dagli americani, che sparano ai civili. E così formano nei loro cervelli una comprensione di chi è l'occupante e chi è il liberatore", ha riassunto il deputato.
  5. E Офлайн E
    E 6 March 2022 20: 57
    -2
    Citazione: gunnerminer
    Quali forze e mezzi per assicurare il processo di denazificazione? Come lavorare con i giovani locali? Cosa offrirle? Dovranno essere organizzate commissioni di filtrazione e tribunali speciali.
    Il più difficile sarà il problema di riformattare la coscienza dei giovani pre-coscrizione, richiedendo nuovi libri di testo, programmi e tutor in grado di inserire valori completamente diversi nella mente di tali giovani. Tale programma deve essere sviluppato ora e le persone devono essere preparate per la loro attuazione. E qui il cavallo non ha rotolato. Su quale base giuridica dovrebbero essere eseguite queste procedure e gli autori devono essere assicurati alla giustizia? Chi si occuperà di tutto questo in Ucraina? Rivela Bandera?

    Non perdere "(suo)" oltre le tue orecchie. Tribunali speciali sono per te, ci saranno euro per i propagandisti di Bandera. Le sciocchezze del tuo quartier generale di robot euroamericani possono essere viste da un chilometro di distanza. Di chi è la Crimea? Sei un patriota di cosa, chi? Perché hai tutto sempre male e solo sulla Federazione Russa?
    1. Expert_Analyst_Forecaster 7 March 2022 04: 11
      0
      Perché hai tutto sempre male e solo sulla Federazione Russa?

      Beh, forse perché Himler è un nemico della Russia?
      Perché stai sforzando il tuo intelletto per trovare un'altra ragione, non così ovvia?
    2. Avarron Офлайн Avarron
      Avarron (Sergey) 7 March 2022 10: 10
      +1
      Dove ha sbagliato a scrivere nel testo citato? In questo caso è tutto corretto. Lascia il tuo patriottismo sciovinista lievitato al Ragul, che galoppava, galoppava e galoppava.
  6. Andy27 Офлайн Andy27
    Andy27 (ANDREA) 6 March 2022 22: 48
    +1
    Qualcosa che non capisco affatto come, in linea di principio, sia possibile effettuare una "riformattazione" dell'Ucraina. Ciò richiede di essere uno stato economicamente e socialmente attraente, cosa per cui la Federazione Russa non sembra certo all'Ucraina. Il mondo è governato dal bottino, se offrissimo loro pensioni e stipendi di 1000 dollari, allora, ovviamente, tutti accetterebbero volentieri di dimenticare Shukhevych e Bandera, beh, ad eccezione degli ostinati occidentali.
    1. Expert_Analyst_Forecaster 7 March 2022 04: 08
      +5
      Per coloro che non hanno altri oggetti di valore oltre al denaro, lascia che te lo ricordi: oltre al pan di zenzero, c'è una frusta.

      Per le persone particolarmente testarde sarà ripristinata la pena di morte. Sì, e ci sono abbastanza mine oltre gli Urali.
      La Russia non ha bisogno di comprare la Galizia. È più importante proteggere la Russia.
      Chi non vuole vivere in pace con noi non vivrà affatto.
      O esisterà nell'estremo nord della Russia.
  7. La denazificazione dell'Ucraina è in pieno svolgimento. Il paese si autopulisce automaticamente. Chi pensi, chi sono questi un milione e mezzo di rifugiati all'estero? Questi sono i Bendera che hanno paura della giustizia russa! Si stanno già alzando i documenti della SBU e dei battaglioni nazionali, si stanno aprendo i gabinetti del TFR con le cause penali dal 2014. E quando il nostro gruppo di truppe, che si trova nell'ovest della Bielorussia, si trasferirà a Leopoli, allora 5 milioni di occidentali sfacciati, rozzi e rozzi si riverseranno in Europa. Già recupereranno per tutti i Maidan. E i "civili" hanno già seri problemi a causa delle balestre nella gamba sotto forma di sanzioni russe: energia troppo costosa, carenza di posti di lavoro, mancanza di fertilizzanti minerali per la stagione delle semine (e Mosca ha generalmente vietato l'esportazione di fertilizzanti per tutto l'anno), e quindi un forte aumento del prezzo del cibo e della vita. E poi che aikido di Putin! Si scopre che in guerra, come a teatro, bisogna sapersi fermare. I nostri paracadutisti sono sulle strade di Odessa, le città sono circondate da ukrovoyak che vi si nascondono. I nostri non hanno fretta di prenderli: il popolo Bendera sta educando la popolazione in modo che i russi siano accolti come liberatori. Cinico? Ma giusto.
  8. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 7 March 2022 16: 30
    -2
    Le aspettative erano rosee, a giudicare dalle analisi della presunta situazione in Ucraina presentate dai sicofanti. Oggi è diventato chiaro alle autorità che non tutto è affatto così. A giudicare dal fatto che ora c'è stata una confusione temporanea, stanno raccogliendo pensieri e cosa fare dopo con la popolazione ostile. Sì, e analizzano gli errori, che si sono rivelati non pochi durante lo svolgimento e la preparazione dell'operazione.
    1. San Valentino Офлайн San Valentino
      San Valentino (Valentin) 8 March 2022 10: 23
      0
      Non ci sono persone stupide nel nostro Stato Maggiore che hanno attraversato più di un "hot spot", quindi hanno una buona idea di cosa e come, altrimenti lo volevi subito, con un colpo di cavalleria, e in re. Washington sa da tempo che la Russia comunque, prima o poi, ma "convincerà" l'Ucraina alla pace, con la sua invasione, che ha suonato per quasi sei mesi, e i nazisti sono riusciti a rafforzarsi e ad armare l'esercito a spese del nostro "partner", ma .... i nostri militari hanno preso una strada diversa, introducendo le nostre truppe su un ampio fronte, e non solo sul fronte della LDNR, dove è concentrato il principale raggruppamento delle Forze armate ucraine e dei battaglioni nazionali Kharkov è in blocco completo, Kyiv è circondata, battaglie attive sono in corso nel centro di Mariupol e i battaglioni nazionali fuggono frettolosamente dalla città, non lontano c'è l'ingresso delle nostre truppe a Odessa e il loro collegamento con Pridnestrovie, e lì non è lontano il confine del 1939, e lascia che i polacchi si occupino della Galizia
  9. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 10 March 2022 08: 50
    +1
    Questo, come diceva Vladimir Ilic, è d'archivio!

    E questo è un esempio meraviglioso.
    Vladimir Ilyich non ha mai detto o scritto una cosa del genere. Ha scritto: "Archivio".

    http://cyclowiki.org/wiki/Архиважно

    L'autore ha studiato "a poco a poco, qualcosa e in qualche modo ...".
  10. student1 Офлайн student1
    student1 (studente1) 14 March 2022 10: 27
    0
    Lavoro ideologico attraverso tutti i canali possibili. Tribunali, lavoro volontario-obbligatorio nei "cantieri del secolo", divieto a vita di alcune professioni.